Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Skizzo91

Utenti
  • Content count

    2,816
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1,137 Eccellente

About Skizzo91

  • Rank
    Titolare

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Pavia

Contatti

  • Sito web
    http://

Recent Profile Visitors

10,138 profile views
  1. Skizzo91

    Guerra in Ucraina

    "In generale, ciò che è apparso al posto dell'Ucraina è una minaccia esistenziale per il popolo russo, la storia russa, la lingua russa e la civiltà russa. Se non li finiamo, come, purtroppo, i nostri nonni non hanno fatto con loro, dovremo morire, ma i nostri nipoti pagheranno un prezzo ancora maggiore. Quindi facciamola finita. Una volta per tutte. Per il bene dei nostri nipoti " Dmitry Rogozin, responsabile agenzia spaziale russa La loro soluzione finale. Poi sarebbero gli ucraini i Nazi
  2. Skizzo91

    Guerra in Ucraina

    Questo è uno dei tre ad avere i codici nucleari
  3. Skizzo91

    Guerra in Ucraina

    Bozza di documento cristallina is the new resa incondizionata
  4. Skizzo91

    Guerra in Ucraina

    Comunque pare confermato che l'FSB abbia messo agli arresti l'ammiraglio e comandante della flotta del Mar Nero Igor Ossipov per la perdita della Moskva. Zelensky: La distruzione dei difensori di Mariupol metterà fine ai negoziati con la Russia. Zelensky ha detto che la Russia voleva che si arrendessero e che l'Ucraina non si fidava della Russia alla luce della battaglia di Ilovaisk nel 2014, quando i delegati russi massacrarono i soldati ucraini disarmati.
  5. Skizzo91

    Guerra in Ucraina

    Si, certo, mi fa sempre piacere leggere cose interessanti, specie se da parte di qualcuno competente nella materia di cui parla
  6. Skizzo91

    Guerra in Ucraina

    Io a sto punto mi aspetto di tutto, sia da una parte che dall'altra. L'altra volta avevamo discusso su un'eventuale uso di armi chimiche da parte dei russi ma a questo punto non mi sorprenderei se fossero gli ucraini ad usarle come ipotizzavi te. Più tempo passa, più le regole di guerra vanno a farsi benedire e mi pare evidente che gli US cercheranno di fare più male possibile ai russi e quindi a Putin (con lo scopo di creare una frattura fa lui e i comandi dell'esercito immagino)
  7. Skizzo91

    Guerra in Ucraina

    Sul mar nero non ce ne sono state di tempeste oggi Comunque questo è davvero un brutto colpo per i russi
  8. Skizzo91

    Guerra in Ucraina

    Il punto è che anche Putin non può permettersi una vittoria risicata o addirittura un fallimento. Che se ne dica in Russia un'opposizione (tutt'altro che democratica) esiste eccome. Il partito comunista in Russia giusto qualche mese fa ha ottenuto i miglior risultato degli ultimi anni alle elezioni, elezioni tra l'altro in cui ha regnato l'assenteismo e i brogli (denunciati dallo stesso PCR). Ora i comunisti stanno sostenendo Putin nella guerra contro il nemico occidentale amico dei Nazisti ucraini, ma presto saranno i primi a rinfacciare i fallimenti militari di Putin, veri e presunti che siano e non è affatto scontato che questo non possa anche portare ad un cambio di regime di stampo comunista (notare che il PCR è affiliato al partito comunista cinese) . Ecco, se la Russia dovesse tornare uno stato comunista, la cosa potrebbe andar bene (per motivi diversi) sia agli USA sia alla Cina
  9. Skizzo91

    Guerra in Ucraina

    Zelensky: le atrocità russe allontanano i colloqui di pace Le atrocita' commesse dalle truppe russe a Mariupol e nella periferia di Kiev, a Bucha e Borodyanka, hanno ulteriormente ridotto le possibilita' di colloqui di pace con i russi. Lo afferma Volodymyr Zelensky in un'intervista alla Bbc. Quanto accaduto a "Bucha ci porta ad essere vicini a interrompere" i colloqui di pace, ha aggiunto il presidente ucraino. "Non si tratta di me, si tratta della Russia. Non avranno piu' molte possibilita' di parlare con noi". Zelensky parlando di Mariupol ha spiegato che "oltre alle decine di migliaia di morti, molti sono scomparsi" e "sono stati portati in Russia, alcuni nei campi, altri in altre citta'".
  10. Skizzo91

    Guerra in Ucraina

    Sembra retorica, ma la storia tende sempre a ripetersi. Anche Saddam era in un certo modo alleato degli USA e venne armato dall'occidente (e dall'URSS) nella sua guerra contro l'Iran (guerra che si concluse senza vinti ne vincitori). Finita la guerra, tuttavia, gli "alleati" lo abbandonarono e si ritrovò con un paese distrutto, senza soldi e un'economia a pezzi. Fu così che finì per instaurare una dittatura ed essere odiato dal suo stesso popolo. Pochi anni dopo, attaccò il Kuwait ed ebbe inizio la prima guerra del Golfo...Sarò io ma le possibilità che a fine della guerra Zelensky possa finire per ritrovarsi isolato (in particolar modo se dovessero saltare fuori probabili crimini di guerra anche da parte ucraina) e con un paese in rovina e privo di soldi, non la vedo una cosa così improbabile. A quel punto Zelensky potrebbe davvero instaurare un regime (più per sopravvivenza che altro) cosa che tra l'altro è a buon punto da fare avendo messo al bando tutti i partiti di opposizione, e covando rancore per gli ex alleati vicini, finire per aggredirne uno (la mia fische va sull'Ungheria)
  11. Skizzo91

    Guerra in Ucraina

    C'è da dire che effettivamente la Francia è sempre stata particolarmente indipendente anche durante la guerra fredda, in particolar modo sotto tutta la presidenza di De Gaulle, tanto che per decenni si era tirata fuori dal comando militare della NATO. Certo che a guardare le idee politiche dei Le Pen più di qualche preoccupazione la mette Comunque, sono solo io a pensarlo o i rapporti fra i vari esponenti politici dell'unione e Zelensky stanno lentamente deteriorandosi? Non vorrei che sto Zelensky finisca per diventare il nuovo Saddam Hussein e l'Ucraina il nuovo Iraq con la Russia a fare l'Iran della situazione....
  12. Skizzo91

    Guerra in Ucraina

    In tutto questo fra poco più di una settimana ci potremmo trovare la Le Pen alla guida della Francia. Questa è uguale al padre, una fascista finanziata da Putin alla guida di una potenza nucleare alle porte di casa nostra. Io la vedo malissimo per l'UE a questo punto Le Pen: riavvicinare Nato e Russia dopo fine della guerra La candidata del Rassemblement National alle elezioni presidenziali francesi, Marine Le Pen, spinge per un "riavvicinamento strategico tra la Nato e la Russia non appena la guerra russo-ucraina sarà conclusa e risolta da un trattato di pace". Presentando il suo progetto diplomatico a Parigi, la sfidante di Emmanuel Macron nel ballottaggio del 24 aprile ha detto che questo "è nell'interesse della Francia e dell'Europa, ma credo anche degli Stati Uniti che non hanno alcun interesse nel vedere emergere una stretta unione tra Cina e Russia".
  13. Skizzo91

    Guerra in Ucraina

    Guerra Ucraina-Russia: cosa vuole Putin e come rispondono Usa e Ue - La Stampa Articolo della Stampa del 24/02. La stessa cosa tra l'altro è stata detta anche da Yulia Tymoshenko giusto 2 giorni fa: “Putin ha chiesto che la Nato torni ai confini del 1997, lui non si fermerà: vuole ricostruire l’Urss” Comunque, senza scomodare gli US, io noto sempre di più un cortocircuito ideologico all'interno dell'UE: per anni Bruxelles ha operato politiche atte all'integrazione europea, cercando di favorire quanto più possibile lo scambio culturale interno all'unione, nel tentativo di diminuire l'impronta identitaria all'interno dei singoli stati membri in favore di un'identità europea (in modo non molto diverso da quello che avvenne a noi dopo l'unità d'Italia, tanto che potremmo riassumere la cosa in un "abbiamo fatto l'Europa, ora facciamo gli europei). Questa precisa indicazione ideologica ha ovviamente portato ad una vera e propria demonizzazione delle correnti politiche maggiormente consevatrici che rifiutano la perdita dell'identità nazionale in favore di quella europea, arrivando a crocefiggere esponenti politici come Viktor Orban (in questo caso la vicinanza con la Russia c'entra relativamente poco) o Morawiecki, con quest'ultimo che se fino a qualche mese fa era considerato alla strenua di un paria in ambito europeo per le sue posizioni fortemente identitarie e conservatrici, ora ha assunto nei palazzi quasi il ruolo del maggior difensore del sogno europeo. E anche con l'Ucraina le cose vanno esattamente allo stesso modo: premesso che l'Ucraina è uno stato che sta subendo una barbara invasione ed ergersi in sua difesa è la cosa giusta da fare, trovo assolutamente contradditorio che molte delle posizioni del governo ucraino, che fino a poco tempo fa criticavamo aspramente, ora siano descritte come diritti insindacabili. Ora, io non so come nè quando questa storia andrà a finire, ma quel che è certo è che è arrivato il momento che l'Europa faccia pace con il cervello e decida cosa vuole essere.
  14. Skizzo91

    Guerra in Ucraina

    fra un po' si sparano un missile da soli
  15. Skizzo91

    Guerra in Ucraina

    Mandando truppe direttamente in Ucraina. Il rischio nucleare è solo uno spauracchio. Sia USA che Russia le utilizzerebbero solo ed esclusivamente se ci fosse un vero rischio esistenziale per una delle due "superpotenze". La guerra tuttavia si svolge in Europa, non c'è possibilità che uno dei due possa invadere l'altro e conquistarlo, si arriverebbe ad una tregua ben prima. Biden 20 anni fa diceva che l'allargamento della NATO avrebbe creato problemi con la Russia, cosa che effettivamente è successa. Ma chi incolpa gli americani per l'allargamento della NATO sta prendendo un abbaglio. Non sono stati gli americani a volere allargare la NATO ad EST, sono stati gli europei e questo è una conseguenza diretta dell'ingresso dei paesi est europei nell'UE. Il trattato di Lisbona del 2002, in particolar modo l'art.42, impone ai paesi dell'Unione, il mutuo soccorso i caso di aggressione, in maniera sostanzialmente equiparabile all'art.5 della NATO. In pratica l'allargamento dell'UE a EST ha comportato anche l'ingresso di tali paesi nella NATO. Putin come ultimatum prima di invadere l'Ucraina aveva chiesto il ritorno dei confini della NATO a quelli che erano prima dello scioglimento del patto di Varsavia ma ciò era impossibile perchè avrebbe sostanzialmente richiesto anche lo scioglimento dell'UE (cosa che non personalmente sono gli americani i primi a volerlo) o quantomeno l'uscita di tutti quei paesi a est dell'Adriatico.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.