Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Skizzo91

Utenti
  • Content count

    2,388
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

988 Eccellente

About Skizzo91

  • Rank
    Titolare

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Pavia

Contatti

  • Sito web
    http://

Recent Profile Visitors

8,982 profile views
  1. L’ex capitano del Manchester United e della Danimarca Peter Schmeichel, padre di Kasper attuale numero uno della nazionale danese, ha spiegato che i giocatori danesi non volevano ricominciare la partita di Euro 2020 contro la Finlandia dopo quanto avvenuto a Christian Eriksen, ma che l’Uefa li ha messi in una condizione difficile. Quando gli è stato chiesto se fosse stata la decisione dei giocatori di far ripartire la gara dopo che Eriksen era stato portato in ospedale, Schmeichel ha detto: “Beh, questo è un dibattito interessante”, le sue parole a Good Morning Britain su ITV “Ieri ho visto una citazione ufficiale della UEFA che diceva che stavano seguendo il consiglio del giocatore, che i giocatori hanno insistito per giocare, ma so che non è la verità. Anzi, è un modo di vedere la verità”, ha spiegato. “Erano infatti state date tre opzioni: una era quella di giocare subito e far giocare gli ultimi 50 minuti, la seconda era giocare il giorno successivo alle 12 e la terza opzione era quella di dare forfait, con un 3-0 a tavolino. Era quindi il desiderio dei calciatori giocare? Avevano davvero scelta? Non credo che l’avessero. Anche l’allenatore si è seriamente pentito di aver rimesso in campo i giocatori”. “È molto difficile dire esattamente quale sarà l’impatto a lungo termine (per i giocatori) di quell’esperienza, che so che aver parlato con Kasper è stato molto traumatico per tutti – ha concluso Schmeichel -. È una scena molto drammatica quando qualcuno deve essere defibrillato e riportato in vita sotto shock”. “Penso abbiamo sbagliato a mettere i nostri calciatori di fronte alla possibilità di proseguire la partita o di fermarsi definitivamente. Erano in condizioni di forte stress, non erano a conoscenza delle condizioni del compagno – ha detto, in conferenza stampa, Kasper Hjulmand, ct della Danimarca. -. Ho la sensazione che non avremmo dovuto giocare, ma lo penso adesso. Era difficile prendere una decisione in quel momento. Christian ha detto che non ricorda molto, era preoccupato lui per noi e per la sua famiglia. Nelle parole che ci ha detto è emersa tutta la sua generosità e tutta la sua grandezza come persona. E’ lui che ci ha chiesto di tornare a giocare” Fonte: calcio e finanza
  2. Skizzo91

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    CI starebbero bene anche: - Santon in difesa - Rosario del PSV a centrocampo D. Sportivo: Lo Monaco
  3. Skizzo91

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    Di Maria Chiesa Cristiano Jesus All: Espirito Santo
  4. Skizzo91

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    Ha una calcificazione ossea post traumatica che si porta dietro da almeno 6 mesi e che lo ha condizionato fino ad ora.
  5. Skizzo91

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    L'articolo dove ho preso il dato del 75% parlava della tassa da applicare al netto, tutto qui. L'aliquota da applicare al lordo non era citata
  6. Skizzo91

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    Ruiu: Haaland al Real domani per 36 milioni NETTI a stagione Alla faccia del *
  7. Skizzo91

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    Max non fare * o ti faccio trovare la testa di Minnesota nel letto
  8. Skizzo91

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    Devi partire dal netto e poi aggiungere le tasse Il 75% di 6 milioni sono 4.5 milioni, quindi circa 10 milioni lordi Se fossero 8 netti sarebbero 14 milioni lordi
  9. Skizzo91

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    Ma poi ho controllato ora, in Francia la tassazione è al 75%. 10 milioni lordi sarebbero poco meno di 6 milioni netti
  10. Skizzo91

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    Ma da quando la tassazione in Francia è al 25%?
  11. Skizzo91

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    In pratica dice che il ritorno di Pjanic sarebbe reso difficile dal fatto che ora il bosniaco non gioverebbe dei vantaggi del fisco italiano che aveva a Torino prima del passaggio al Barcellona. A parte che sono abbastanza sicuro che Pjanic non avesse alcun vantaggio fiscale alla Juve, non capisco che cosa cambierebbe rispetto alla sua situazione attuale. In pratica per me sta roba è fuffa
  12. Skizzo91

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    Infatti già si è visto quest'anno con nonno Buffon, che a 87 anni () ha messo parecchio in discussione il portiere titolare. A sto punto come secondo a Szczesny andrei su Zoff
  13. Comunque mi pare evidente che, in linea generale, si continui ad ignorare il problema principe che ha portato i 12 club europei a organizzare la Superleague, ovvero la sostenibilità. Quando si parla di problema sostenibilità si fa riferimento all'assurda situazione in cui in un sistema economico come quello contemporaneo, delle società (spesso quotate) si ritrovino costantemente nella condizione di vedere il proprio fatturato fortemente influenzato dai risultati sportivi stagionali. E' assurdo! Per una società italiana, per esempio, fra arrivare sesti in campionato ed arrivare primi e partecipare alla CL, c'è una differenza potenziale anche di 100/150 milioni di €uro. E sostanzialmente la cosa non cambia fra il qualificarsi in CL oppure in EL, dove la prima risulta avere 4 volte il valore della seconda E' chiaro che in una situazione del genere le società che investono per mantenersi sportivamente ed economicamente competitive incappino in un enorme quantità di rischi, intollerabili in qualsiasi sistema economico e che alla lunga non può fare altro che portare all'insolvenza e quindi al default sistemico. La SL nasceva, come proposta, proprio per ovviare per quanto possibile a questo problema. Avendo il posto garantito, il rischio per questi club sarebbe stato di fatto abbattuto, garantendo quindi quella stabilità che le società implorano di avere. Il problema in questo caso nasce dal fatto che a beneficiarne sarebbero state solo le società in questione, ma mi pare evidente che fossero le stesse ad essere ben consce del fatto che un tale formato sarebbe risultato intollerabile Bisogna però capire che queste società prima di far saltare il tavolo avevano più volte esposto il problema alla UEFA, che ha sempre risposto picche a ogni loro proposta, malgrado queste fossero condivise dalla maggioranza dei club europei. E' chiaro che in una situazione di totale chiusura da parte della UEFA, le società (tra l'altro in una forte condizione di precarietà dovuta dalla pandemia) abbiano dovuto compiere un gesto eclatante per smuovere le acque. Non era tanto la volontà di creare una SL ad averli mossi, quanto più la possibilità di sedersi al tavolo per discutere in maniera concreta e costruttiva a riforme strutturali necessarie ad evitare un inevitabile (in questo momento) default. La risposta della UEFA tuttavia è stata di totale chiusura, giustificando il proprio comportamento con concetti di demagogia spiccia. E' evidente che a questo punto i club, salvo un cambio di rotta da parte della UEFA, vogliano arrivare allo scontro in tribunale per apportare i cambiamenti necessari. Non c'è alternativa. Ma cosa si potrebbe fare per rendere più sostenibile il sistema? Una soluzione sarebbe quella di una distribuzione più omogenea dei premi all'interno delle competizioni paneuropee. Al momento i premi da dividere fra le varie competizioni risultano valere circa 2.5 miliardi di euro (al netto delle trattenute della UEFA), 2 miliardi finiscono per finanziare la CL mentre solo 500 milioni finanziano l'EL. In pratica la CL assorbe il 75% degli introiti, valendo di fatto 4 volte la EL. Un sistema sostenibile invece dovrebbe vedere i premi divisi in maniera più equa fra le varie competizioni. Considerata una divisione su 3 competizioni (CL, EL, CoL) una divisione sostenibile potrebbe essere di 40/35/25%. Questo, pur valorizzando comunque le competizioni di maggior livello, garantirebbe una distribuzione più omogenea dei premi, diminuendo i rischi per le società che, anche nel caso non dovessero qualificarsi alla CL ma alla EL si ritroverebbero comunque ad avere una perdita economica estremamente contenuta. E' chiaro però per avere una distribuzione di questo tipo è necessario aumentare il montepremi totale, cosa non impossibile visto che al momento attuale il calcio europeo genera molte meno entrate di quello che potenzialmente potrebbe generare con le dovute riforme. E basta confrontare il calcio con altri sport per rendersene conto.... Ma per fare questo ci vuole la volontà di cambiare le cose, volontà che la UEFA sta dimostrando di non avere affatto
  14. Ma non è che è intervenuta la UEFA e ha sospeso tutto. Semplicemente all'UEFA è stata notificata la cautelare del tribunale di Madrid che li obbligava ad interrompere qualsiasi tipo di azione disciplinale contro ai club di superleague. A quel punto l'UEFA non poteva far altro di rispondere "si signore" altrimenti il tribunale madrileno sarebbe passato per azioni legali, arrivando ad emettere (stando a quello riportato dal NYT) mandati di arresto internazionali.
  15. Nuovi problemi per Zhang e Suning in Cina: multata dal tribunale del popolo per circa 400 milioni. Partito il ricorso Nuovi problemi per Suning in Cina. Secondo quanto emerso da alcuni organi di stampa ed esperti di alta finanza, Suning Appliance Group Co. e in particolare la persona di Zhang Jindong è stata citata in giudizio e multata dal Tribunale di esecuzione - Tribunale Intermedio del Popolo - con una sanzione di 3.082 miliardi di yuan (circa 400 milioni).Il 2 giugno scorso, Suning.com aveva annunciato l'accordo con lo Jiangsu New New Retail Innovation Fund (fondo statale) con un trasferimento di 520 milioni di azioni al prezzo di 6.12 yuan cadauna e questo investimento è oggi sotto la lente d'ingrandimento del tribunale. Insieme a Zhang Jindong, citati in giudizio anche Liu Yuping, Suning Appliance Group Co., Ltd., e Suning Real Estate Group Co., Ltd. Tutte le parti in causa hanno avviato le pratiche per il ricorso alla seconda Corte intermedia di Pechino. Fonte: Calciomercato.com
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.