Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

dimas87

Utenti
  • Content count

    4,447
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1,103 Eccellente

1 Follower

About dimas87

  • Rank
    Titolare

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo

Recent Profile Visitors

3,999 profile views
  1. La Premier l'ha vinta e con l'Everton non ha nessuna possibilità di farlo, la Liga gli manca. E anche se dice che conta soltanto la coppa (la fortuna nel suo caso...) quel vuoto non gli fa sicuramente piacere...
  2. Poteva portarne 5 se con questa classifica l'Arsenal fosse andato in finale di Europa League e l'avesse vinta ma non di più.
  3. Non so se sia già stato detto ma con i zero titoli del Real nei maggiori campionati la Juve è la squadra che al momento arricchisce la propria bacheca con almeno un titolo da più anni consecutivi, dieci.
  4. Il Deportivo La Coruna una Liga l'ha vinta, il Lione 7 Ligue1 di fila le ha vinte, il Valencia ha vinto 2 volte la Liga (anche se dopo le due finali raggiunte). Il Lille dovrebbe vincere il suo secondo campionato francese dieci anni dopo il primo, l'Atalanta per fare l'esempio italiano più prossimo con queste squadre al momento dal punto di vista della meritocrazia sportiva non c'entra veramente nulla (idem con quel Leicester), anche se più virtuosa (pure una squadra con i conti a posto che si salva ogni anno lo è, non per questo deve giocare la Coppa dei Campioni). Se quest'anno ha il merito per partecipare alla Champions il Chelsea per me lo aveva anche il Leicester finito appena dietro, arrivare quarto o quinto in ottica accesso alla massima competizione europea per me non dovrebbe cambiare nulla (infatti il tema quarto/quinto posto a livello sportivo non mi appassiona per nulla col sistema attuale). Vincere i campionati è il massimo del merito, non arrivare sempre quarto o quinto e nemmeno impegnarti davvero a fondo per migliorare ma lucrarci soltanto sopra come spesso succede almeno in Italia. Come le squadre che un tempo partecipavano legittimamente e senza che nessuno potesse fiatare una tantum alla vecchia e davvero meritocratica Coppa Uefa.
  5. Per me invece è più improbabile che sia Atalanta sia Milan non facciano 6 punti nelle prossime due (anche se appunto contro squadre che devono ancora salvarsi) e che a quel punto l'ultima non diventi ininfluente per loro piuttosto che la Juve non si impegni per vincere le ultime tre, anche con orgoglio. Sassuolo e Bologna per me rimangono battibilissime, con l'Inter te la giochi. Ribadisco, sempre se l'interesse reale è quello e non soltanto la Coppa Italia.
  6. L'unica concreta speranza oltre a fare tre vittorie è che l'Atalanta e il Milan sbaglino una delle prossime due contro squadre disperate come il Benevento o non ancora sicure della salvezza come il Torino (il Benevento col Crotone vincerà tenendo tutti sulle spine), costringendole quindi a non poter biscottare in alcun modo l'ultima. Il Napoli che sarebbe quella più superabile invece credo le vincerà tutte, tra il vendicare un 6 a 0 e contribuire ancora di più a buttare fuori dalla Champions la Juve per la Fiorentina meglio la seconda e di regalo viola ne abbiamo già avuto uno tre anni fa. Questo è quanto...
  7. dimas87

    Le peggiori stagioni della Juventus negli ultimi 40 anni

    Questa senza ombra di dubbio la peggiore in relazione al contesto storico, a ruota ma con distacco quella di Maifredi e le due dell'immediato post Platini. La Coppa Italia non salverebbe nulla, arrivare dietro Atalanta, Milan, Napoli e si rischia anche Lazio tutte insieme con questa rosa è inaccettabile.
  8. La dimostrazione che in questo campionato della Juve c'è qualcosa di poco chiaro sotto secondo me sarà data proprio dalla finale di Coppa Italia in cui la Juve si impegnerà come mai ha fatto dopo Cagliari. Infatti non mi arrabbio nemmeno, l'andazzo è questo dal giorno dell'eliminazione in Champions.
  9. Quale sarebbe il merito di chi arriva terzo/quarto a chissà quanti punti di distacco in un campionato inglese, spagnolo, tedesco, italiano rispetto a chi vince quello scozzese, rumeno o persino olandese, per non parlare di altre campioni dei propri paesi costrette a sorbirsi tre o quattro turni preliminari? Non ne posso più di sentire parlare di merito sportivo in relazione a QUESTA Champions o a QUESTA Europa League spesso vinta da squadre arrivate anche malamente terze in un girone, per giunta di QUESTA Champions League per nulla meritocratica verso chi si sbatte per vincere veramente i campionati di anno in anno (non siete tra quelli che si lamentano A RAGIONE della stagione attuale? Appunto, un po' di coerenza quando capita spesso e volentieri agli altri, arrivare terzo o quarto per me è un merito sportivo ma da Coppa Uefa, stop). Basta veramente basta, per carità. Avrebbe molto più senso tirare fuori che l'idea della Superlega non vi piace perché l'eventuale inno della Superlega sarebbe molto più brutto di quello della Champions. La meritocrazia sportiva o è assoluta (vecchie coppe europee) o è soltanto aria fritta , non ci sono vie di mezzo.
  10. Dybala a queste condizioni e con Ronaldo ancora in squadra non può rimanere, Morata non può essere titolare per un'intera stagione. Fate vobis...
  11. Lasciando stare un attimo il discorso Kean mi sorprendo sempre (anzi no) di quanto sia sopravvalutato Demiral, a maggior ragione post infortunio.
  12. dimas87

    ATP e WTA - il topic del TENNIS maschile e femminile

    Non mi è antipatico ma intorno a lui aleggia davvero troppa retorica da vecchio cuore granata, d'altronde vorrebbe farsi sponsorizzare dal Torino e già si presenta con quella mascherina... Detto questo e fermo restando che Djere rimane molto temibile su terra rossa Sonego potrebbe essere il primo tennista italiano a vincere un torneo in Italia dai tempi di Volandri (oggi presente in qualità di capitano di Coppa Davis) nel 2006 a Palermo.
  13. Non avrebbe alcun senso, come direttore/dirigente è esattamente come Pirlo, nessuna esperienza di club. Servono un dirigente di campo e un allenatore esperto, non uno che faccia le veci di entrambi.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.