Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Gatzu46

Utenti
  • Content count

    172
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

150 Buona

4 Followers

About Gatzu46

  • Rank
    Esordiente

Informazioni

  • Squadra
    Juventus

Recent Profile Visitors

6,298 profile views
  1. Verso fine conferenza (di cui consiglio il video linkato qualche post sopra) ci sono quella risposta e quella su nazionali/bolla che sono fantastiche. Cmq la frase esatta è "persone normali normodotate"... credo gli rodesse parecchio anche perché la società terza, a quanto dice, si papperebbe il 10% dei ricavi.
  2. Quoto... chiaramente è una sentenza attaccabile a livello logico, ma scaricando tutto il peso della decisione sulla volontà del Napoli (sulla quale non esistono dubbi, anche se le prove addotte possono essere opinabili), circoscrive il tutto al solo ambito sportivo escludendo del tutto la questione politica ed evitando di addentrarsi in scomodi giudizi sull'operato "irrituale" delle ASL (che sarebbe materia penale). Avesse motivato con l'irrilevanza del giudizio delle ASL sarebbe scoppiato un putiferio politico dall'esito nefasto per tutto il movimento.
  3. Ma infatti la ratio della regola e delle circolari applicative dovrebbe essere esattamente questa. Aggiungo un paio di esempi: - il difendente che va a contrasto di un tiro con braccio e gamba larghi e la palla che batte prima sulla gamba e poi sul braccio: è rigore perché il difendente avrebbe dovuto premurarsi di raccogliere le braccia, condotta negligente; - il difendente che va in estensione con il piede verso la palla allungando il braccio in modo naturale sul lato opposto, con l'avversario che tocca la palla per primo e la fa finire sul braccio largo (caso Higuain-Benatia dell'anno scorso): non è rigore nonostante il braccio largo. Non a caso questa è l'applicazione a livello internazionale e pure quella che aveva indicato Rizzoli ad inizio anno... cosa sia successo dopo è piuttosto chiaro, sotto pressione di stampa ed addetti ai lavori si è deciso di rimandare gli arbitri al VAR per ogni tocco di mano in area (e non solo per gli errori gravi) ed a quel punto ogni contatto più o meno punibile, al rallentatore è diventato fallo da rigore. Eviterei però di fare il solito vittimismo, è vero che con noi gli arbitri sono molto più puntigliosi per ragioni mediatiche, leggasi per "salvare la pelle", però non c'è nessuna "mano nera"... col Lecce sul 1-1 la Lazio si è beccata un rigore contro persino più ridicolo dei nostri con la stessa "intromissione" del VAR.
  4. Concordo che il malumore di Benatia fosse prevedibile, ma per me date troppo peso ai "legami" sul ritorno e lo schieramento in campo di Bonucci, fosse stato così nemmeno lo avrebbero ceduto, invece come tanti prima di lui (Pogba, Vidal, Kean,...) quando hanno chiesto stipendi che la società riteneva troppo alti perché avrebbero spaccato l'equilibrio dello spogliatoio sono stati ceduti. L'anno dopo è tornato, ma accettando uno stipendio "ragionevole", ben lontano da quello che aveva chiesto, circa come Higuain. Poi chiaro che quest'anno lo abbiano alzato, ma sempre nell'ottica di equilibrio di spogliatoio perché la situazione stipendi era stata rivista un po' tutta al rialzo e sarebbe stato destabilizzante metterlo a fare da chioccia ad uno che prendeva quasi il doppio di lui. Discorso analogo per Buffon, chiaramente sarebbe stato destabilizzante tenerlo come secondo l'anno scorso, ma quest'anno che ha accettato il ruolo di secondo, dove lo trovavano un secondo migliore che pesasse a bilancio meno di 3 milioni? Chiaro che i rapporti umani con la società, zoccolo duro, etc. agevolano, ma abbiamo visto che in questi anni sono tornati anche altri giocatori meno "ammanicati" (per es. Caceres lasciato andare quando il procuratore ha sparato troppo alto e ripreso temporaneamente a stipendio ragionevole), una possibilità avrebbe potuto averla lo stesso Benatia... insomma tornano volentieri grazie ai buoni rapporti con la società, ma quando la società stessa lo ritiene utile. In compenso ho sentito Allegri ripetere in tutte le salse che per lui nella coppia difensiva servono "un libero ed uno stopper" (cit.)... e francamente non vedevo tanti "liberi" migliori di Bonucci a prezzi ragionevoli, poi che un certo "eccesso di personalità" fosse stato un problema ci sono le litigate in mondovisione con Allegri a dimostrarlo, ma proprio per questo imho un giocatore simile non potrebbe tornare "contro i santi" ovvero con il fermo parere contrario di Allegri, per cui evidentemente anche al Mister la cosa andava bene e questo non poteva essere che per ragioni soprattutto tattiche imho, visto che qualche problema di spogliatoio lo avrà sicuramente messo in conto. Magari avrebbe preferito un altro, ma come hai fatto notare tu, le situazioni di mercato offrivano Bonucci come soluzione migliore per rispondere a quella che però per me era una richiesta tattica esplicita di Allegri, evidentemente Caldara non aveva convinto in tal senso.
  5. Sulle personalità concordo, ma non capisco perché tu dia così tanta importanza ad equilibri di spogliatoio e peso del giocatore, quando imho la ragione per cui è stato ripreso Bonucci e per cui Allegri lo ha sempre schierato è tattica. Allegri stesso ha più volte affermato che per lui nella coppia difensiva servono "un libero ed uno stopper" (cit.) e che le coppie tipo "Koulibaly-Manolas" (cit.), che imho è simile a dire Benatia-Chiellini, non sono funzionali. Da quello che ho capito, Allegri considerava Benatia molto forte, anche se non sempre costante, ma per caratteristiche un vice-Chiellini; credo sia per questo che abbia cercato di tenerselo buono sapendo che sarebbe tornato utile, ma evidentemente qualcosa è andato storto ed il caratterino del giocatore ha fatto il resto. La coppia Benatia-Chiellini tutto sommato è andata bene nella stagione senza Bonucci, ma credo che il progetto fosse difendere più alto per sostenere meglio il 4231 con cui avevamo finito la stagione precedente. Progetto abortito praticamente da subito col passaggio al 433 e baricentro sempre più basso con grosse difficoltà nelle uscite... a quel punto credo che Allegri stesso abbia chiesto uno "stopper" (non avendo più a disposizione nemmeno Barzagli)... gli hanno preso Caldara, poi è arrivata l'opportunità di riprendersi Bonucci (imho ceduto più per richieste di stipendio troppo esose che altro, ridimensionate quelle ed incastrati i costi di cartellino è potuto tornare)... tra i due non mi sembra ci fossero dubbi, nemmeno per Allegri. A quel punto, come quasi tutti gli allenatori ad inizio stagione, imho è semplicemente partito con la coppia di centrali per lui più affidabile... in quel momento sarebbe stato "semplice" giustificare la panchina per Bonucci così come lo è stato togliergli la fascia di capitano dopo l'infortunio di Chiellini (assegnatagli solo una partita e poi passata ai compagni).
  6. Hanno risposto 2gg fa. Hanno mappato il genoma del virus di un tizio arrivato malato dalla Cina e quello di un lombardo, stanno mappando quello di un romano: differenze limitatissime come normale, nulla che lasci pensare ad una variante più aggressiva.
  7. Conosco una persona sola ed incinta chiusa in casa a Brescia, "tenuta al sicuro" dal servizio di consegne domiciliari di Esselunga... forse non tutti lo capiscono, ma anche voi contribuite a salvare vite. Grazie ed in bocca al lupo. Scusate l'OT. P.S. speriamo che l'essere juventino a Roma abbia rafforzato le difese immunitarie
  8. Imho ti sei perso un passaggio: la Roma dell'esempio, l'anno prossimo probabilmente sarete voi. Agnelli lo ha detto in radio pochi giorni fa: rivedere i criteri di accesso non cambia quasi nulla alle grandissime squadre. Prova a pensarci: Bayern in crisi con cambio di allenatore, è primo; Barcellona in crisi con cambio di allenatore, è secondo ad 1 punto pur avendo perso lo scontro diretto; Juve in crisi, almeno mediaticamente, sta 15 punti sopra la quinta. Rivedere i criteri di accesso è un'esigenza soprattutto delle medio-alte squadre dei campionati principali e delle migliori squadre dei campionati secondari (Ajax, Celtic, Roma, Napoli, etc.) perché sono queste che rischiano di vedere penalizzato un processo di crescita pluriennale a causa di una mancata partecipazione alla CL. E infatti anche di questo si discuteva in quel convegno. E tra l'altro sarebbe proprio tutelando queste squadre che si alzerebbe la competitività media. Questa è la questione ad oggi, la Superlega non ci entra nemmeno. Poi si può avere qualsiasi opinione a riguardo, ma è assurdo considerarsi in accordo o in disaccordo con Agnelli visto che lui ha posto delle domande, non ha fornito alcuna risposta. Io comunque consiglio sempre di rileggersi questo (imho di gran lunga il miglior post della discussione) e non buttare nel calderone cose che esulano dall'intervento di Agnelli.
  9. Imho, il discorso è molto semplice: negli ultimi 5 anni di Allegri abbiamo avuto dal 12o a forse il 9o fatturato in Europa (e solo grazie alla risalita dei 3 anni di Conte perché partivamo pure peggio); tra l'altro con prospettive non propriamente rosee visto che all'atto dell'aumento di capitare da 300 milioni, AA è stato molto "conservativo" dichiarando che ci serviva per stabilizzarci tra l'8o ed il 12o fatturato. Negli stessi 5 anni abbiamo performato come il 4o/5o club, dietro solo a chi la UCL l'ha vinta e davanti a Bayern, City e compagnia... C'è stato un periodo in cui le favorite erano 4 (Barcellona, Real, Bayern e Chelsea) e per alcuni anni sono arrivavate in semifinale almeno 3 su 4. Poi è crollato il Chelsea e si è "ridimensionato" il Bayern... oggi sembrano in calo anche Barcellona e Real e sono in salita inglesi e PSG. Da quando abbiamo preso Ronaldo depotenziando il Real, si è perciò creato un gruppone, tra cui ovviamente anche la Juve, con valori molto più simili rispetto a qualche anno fa dove le prime 2 o 4 squadre erano nettamente più forti delle altre. Questo è il quadro presentato l'anno scorso da Allegri ed oggi paro paro da Sarri. Imho abbiamo il dovere di competere e di provare a vincerla come sempre, però pretenderlo con queste premesse e considerato il format della competizione è fuori da ogni logica. Gli allenatori non possono che rappresentare questa situazione ai tifosi (poi sui modi si può discutere, ma non è che Conte avesse torto all'epoca a rappresentare una situazione in cui non potevamo competere a livello strutturale con Barcellona, Real, Bayern che venivano da quasi 10 anni di investimenti e vittorie, mentre noi eravamo ripartiti da un paio di anni)... i quali però si ostinano a non voler capire o a far finta di non capire l'ovvio. Discorso diverso in Serie A in cui siamo ancora l'unica squadra strutturata per fare 90 punti e quindi perdere lo scudetto con un punteggio più basso sarebbe molto difficile da digerire.
  10. Pirlo 2011/2012 ... al di là dell'annata... non solo un fenomeno di suo, ma uno dei pochi eletti capaci di migliorare davvero una squadra intera.
  11. Nell'altro mini-ciclo, Sarri aveva dichiarato che c'era una programmazione sulla turnazione dei portieri già definita (in risposta precisa ad una domanda che legava la presenza di Buffon all'errore di Tek nella partita precedente). Immagino che si regoleranno allo stesso modo anche in questo mini-ciclo.
  12. La cosa positiva è che Chiellini ne è perfettamente consapevole e lo ha dichiarato apertamente in un altro pezzo dell'intervista, in cui sottolinea come i coetanei con cui dovrà confrontarsi avranno 10/15 anni di esperienza più di lui in ambito dirigenziale e quindi dovrà lavorare molto e crescere con calma.
  13. Per favore, potresti riportare qual era esattamente la domanda su Dybala? Perché a noi è arrivata solo la risposta con conseguente "marasma da forum", ma sospetto che la risposta dipendesse dalla domanda (come quando Marotta parlò della minusvalenza Inter su Hernanes per rispondere a chi criticava la cifra spesa e tutti a perculare solo la risposta decontestualizzata). Grazie. Su Jeep ha parlato di cambio di management, mi sembra ragionevole come tempistica visto che non c'è ancora un rinnovo. Personalmente non escludo che la denuncia a Ronaldo abbia rallentato le cose, infatti la campagna Jeep con CR7 è partita da poco, ma se anche fosse AA non avrebbe potuto dirlo.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.