Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Andrea Bianconero

Esistono canzoni, mondialmente apprezzate, ma che non riuscite proprio a farvi piacere?

Recommended Posts

Odio profondamente tutto il rap!!! Non è musica, parlare su basi campionate è un qualcosa di orripilante e per nulla artistico!!! Del rap odio anche tutto il contesto soprattutto quel modo di atteggiarsi da deficienti e quel look da adolescenti sfigati!!!

 

Detesto anche il pop in tutte le sue salse!

 

Più che altro si parlava di classici, soprattutto rock o comunque di gruppi che hanno fatto la storia della musica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi attirero' le ire di molti ma non ho mai sopportato qualsiasi canzone dei Pink Floyd

Nonostante adoro il rock di quel periodo, gli unici vinili che mi ha lasciato mio padre che ho rivenduto sono i loro sefz

 

E la mia giustizia calerà sopra di te con grandissima vendetta e furiosissimo sdegno

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutta la discografia dei Led Zeppelin. Rischio il linciaggio, lo so, ma non li sopporto. E in effetti anche i Queen non li ho mai trovati piacevoli

ti cercherò...

ti troverò...

 

 

 

e alla fine ti ucciderò...

 

Sappi che da ora in poi la mia vita ha un solo scopo... .sisi

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Personalmente non riesco a farmi sopportare tutto ciò che è musica rap ed i rapper , la trovo deprimente. Se ascolto la radio e mettono musica rap cambio immediatamente canale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Personalmente non riesco a farmi sopportare tutto ciò che è musica rap ed i rapper , la trovo deprimente. Se ascolto la radio e mettono musica rap cambio immediatamente canale.

 

Si parla di classici, canzoni e gruppi storici.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si parla di classici, canzoni e gruppi storici.

Chiedo scusa. Ho interpretato male il topic. Quindi oltre ad Enimem e i suoi fratelli dico in italia Venditti, ed all'estero Simon and Garfunkel.

Li trovo indigeribili .

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

ti cercherò...

ti troverò...

 

 

 

e alla fine ti ucciderò...

 

Sappi che da ora in poi la mia vita ha un solo scopo... .sisi

 

Ho eretto nella mia magione mura alte 5 metri e spesse 3, e dato ordine ai miei uomini di srotolare lungo le pareti una gigantografia di Robert Plant con una grossa X rossa sovrapposta e la scritta "qui non siete graditi" .sisi

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Ho eretto nella mia magione mura alte 5 metri e spesse 3, e dato ordine ai miei uomini di srotolare lungo le pareti una gigantografia di Robert Plant con una grossa X rossa sovrapposta e la scritta "qui non siete graditi" .sisi

Troverò un modo per entrare.

 

Occhio ai cavalli di legno... sefz

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vista la domanda in sezione Cinema, non mi vengono in mente film o serie TV universalmente apprezzate che non riesco a farmi piacere (o meglio, sì, ma meglio tacere per quieto vivere, non c'ho voglia di discutere sefz).

 

Ma sulle canzoni, o meglio sui gruppi, non ho dubbi: gli Oasis, appena sentiti in radio.

 

Santa madre, quanto mi sta sul membro "Wonderwall", sentite centinaia di volte in adolescenza.

E dire che sono un figlio degli anni '80!

 

Boh, proprio non mi vanno giù, non posso farci niente, è un disprezzo viscerale non spiegabile a parole.

 

Bleah .stomale

Share this post


Link to post
Share on other sites

No woman no cry, ma direi il reggae in genere tranne pochissime eccezioni (exodus di marley)

 

Concordo sugli oasis. Una vita a cercare di imitare i Beatles, col risultato di essere una caricatura.

Canzoni fatte con la carta carbone, stile per niente naturale, innovazione musicale pari a zero

Share this post


Link to post
Share on other sites

Partiamo dagli anni 60... non dico che mi danno fastidio, ma mi chiedo cosa abbiano avuto di

cosi speciale i Beach Boys, cosi osannati dalla critica......

 

I rRolling Stones non mi dispiacciono, anche loro brani pop-disco anni 78-86, ma erano appunto orecchiabili e basta....

mi chiedo, di lavori veramente di livello, in interi album,  dopo il 68 , cosa hanno fatto?

 

I Beatles sono stati innovatori, ma la gran parte motivi pop, e anche da soli , che hanno fatto cosi di impegnato

i fab four ? Sgt Pepper ? Solo perchè dovettero fare finta (o veramente) di farsi di acido, per sembrare non commerciali?

e quindi solo per la psichedelia, quell'album va dato 8 di voto e impegnato?   rimane sempre un buon lavoro, lo ho in cassetta registrata, ma mi sembrano sopravvalutati , mentre dal punto di vista sociale e di vendite, tanto di cappello, infatti hanno cambiato il mondo.

 

Degli 70 poco da dire, ma sul finire degli anni 70, in "risposta alla discomusic", la critica innalzò

a Grande Musica ogni cosa che non era Disco Music, troppo comodo scusate... la Disco era essa stessa

musica da ballo dichiarata, senza impegno a parte qualche raro caso, e quindi era tuttaltro da ritenerla la pietra di paragone, come invece fecero! Anche perchè nel periodo 77-79 la disco era talmente dirompente da rompere le balle anche a chi l'apprezzava. Ebbe impatto sociale enorme. Ma per reazione scaturi anche cose non eccelse.

 

Infatti nacquero fenomeni punk o heavy o rock rumoroso, CHE ERANO ANCHE PEGGIO DELLA DISCO,

perchè oltre a non essere sperimentali, ne artistici,manco erano orecchiabili e avevano musicisti inferiori alla disco stessa.

Nella disco c'erano anche le orchestre, gente che aveva studiato musica, non erano ciarlatani... poi che facevano cose facili,

era ovvio, ma il punk faceva cose facili, senza sapere suonare pero'... fare casino, spaccare chitarre, NON E'MUSICA.

La trasgressione NON E' MUSICA. Invece per molti era cosi'. Trasgredire era fare buona musica. No. La musica è armonia

e non rumore, ne spaccare chitarre, ne urlare come molti cantanti heavy........... il rumore, non è musica,è L'OPPOSTO.

 

Ditemi in cosa erano piu bravi i Sex Pistols, i meno peggiori del punk assieme ai Clash, rispetto non solo ai Grandi del Rock, ma anche persino  ai Bee Gees, o a Giorgio Moroder................... io mi tolgo piuttosto il cappello davanti a un Barry White, che a un gruppo punk di quell'epoca...

 

Sempre sfruttando quel filone, "ogni cosa non-discomusic è Grande Musica", mi chiedo tuttora cosa avessero e hanno gli AC DC di speciale....

Non che facessero schifo eh... ma intendo cosa avrebbero avuto di SOPRAMEDIA........ cosa avessero di essre ritenuti all'altezza dei Grandi del passato...

 

E molto di quel rock anni 80,  cosa aveva di cosi impegnato e difficile, un BORN IN THE USA di Sprigsteen?

Era un tormentone da classifica invece,  diciamolo dopo 34 anni. E ballato nelle discoteche stesse. Srpringsteen fece le cose migliori negli anni 70.

Gran parte del rock anni 80-90 era da classifica, usa e getta. Ma era trattato invece come fossero opere simili ai veri capolavori del rock anni 60-70 e anche dalla critica!

 

Ma anche in altri campi ... nella dance, o syjnt pop, mi chiedo i NEW ORDER perchè sono cosi' stimati................ a parte Blue Monday, che pur dance-elettronica come tante altre del periodo, ha comunque qualcosa di geniale, a sentire altre loro canzoni, mah....

Non vedo il SOPRAMEDIA.

 

Non capisco poi l'avere sottovalutato i primi Depeche Mode, fino a quando cambiarono LOOK (non musica, una chitarra elettrica

non cambia troppo lo stile), un immagine rock, da sbandati, ed ecco la loro SOPRAVVALUTAZIONE. La verità sta nel mezzo

non erano scarsi prima e non erano geni dopo. Sono sempre stati gli stessi e lo sono tuttora musicalmente. A me piacciono

anche eh, non sto dicendo che fanno schifo. Ma che sono stati sottovalutati per anni e poi il contrario, solo per il look!

 

Poi mi chiedo Eminem cosa abbia di speciale.... i rocker dagli anni 80 in poi italiani...... Justine Timberland.....

i Radiohead (anche se riconosco la capacità)..... i Coldplay........................... i Bon Jovi......

 

Ma la cosa peggiore sono i tormentoni latino-americani anni 2000-2018 , li non è questione di commercialità,

perchè si puo essere commerciali, ma di gusto, non fare carnevalate da spiaggia discount

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, Del Platini ha scritto:

Partiamo dagli anni 60... non dico che mi danno fastidio, ma mi chiedo cosa abbiano avuto di

cosi speciale i Beach Boys, cosi osannati dalla critica......

 

I rRolling Stones non mi dispiacciono, anche loro brani pop-disco anni 78-86, ma erano appunto orecchiabili e basta....

mi chiedo, di lavori veramente di livello, in interi album,  dopo il 68 , cosa hanno fatto?

 

I Beatles sono stati innovatori, ma la gran parte motivi pop, e anche da soli , che hanno fatto cosi di impegnato

i fab four ? Sgt Pepper ? Solo perchè dovettero fare finta (o veramente) di farsi di acido, per sembrare non commerciali?

e quindi solo per la psichedelia, quell'album va dato 8 di voto e impegnato?   rimane sempre un buon lavoro, lo ho in cassetta registrata, ma mi sembrano sopravvalutati , mentre dal punto di vista sociale e di vendite, tanto di cappello, infatti hanno cambiato il mondo.

 

Degli 70 poco da dire, ma sul finire degli anni 70, in "risposta alla discomusic", la critica innalzò

a Grande Musica ogni cosa che non era Disco Music, troppo comodo scusate... la Disco era essa stessa

musica da ballo dichiarata, senza impegno a parte qualche raro caso, e quindi era tuttaltro da ritenerla la pietra di paragone, come invece fecero! Anche perchè nel periodo 77-79 la disco era talmente dirompente da rompere le balle anche a chi l'apprezzava. Ebbe impatto sociale enorme. Ma per reazione scaturi anche cose non eccelse.

 

Infatti nacquero fenomeni punk o heavy o rock rumoroso, CHE ERANO ANCHE PEGGIO DELLA DISCO,

perchè oltre a non essere sperimentali, ne artistici,manco erano orecchiabili e avevano musicisti inferiori alla disco stessa.

Nella disco c'erano anche le orchestre, gente che aveva studiato musica, non erano ciarlatani... poi che facevano cose facili,

era ovvio, ma il punk faceva cose facili, senza sapere suonare pero'... fare casino, spaccare chitarre, NON E'MUSICA.

La trasgressione NON E' MUSICA. Invece per molti era cosi'. Trasgredire era fare buona musica. No. La musica è armonia

e non rumore, ne spaccare chitarre, ne urlare come molti cantanti heavy........... il rumore, non è musica,è L'OPPOSTO.

 

Ditemi in cosa erano piu bravi i Sex Pistols, i meno peggiori del punk assieme ai Clash, rispetto non solo ai Grandi del Rock, ma anche persino  ai Bee Gees, o a Giorgio Moroder................... io mi tolgo piuttosto il cappello davanti a un Barry White, che a un gruppo punk di quell'epoca...

 

Sempre sfruttando quel filone, "ogni cosa non-discomusic è Grande Musica", mi chiedo tuttora cosa avessero e hanno gli AC DC di speciale....

Non che facessero schifo eh... ma intendo cosa avrebbero avuto di SOPRAMEDIA........ cosa avessero di essre ritenuti all'altezza dei Grandi del passato...

 

E molto di quel rock anni 80,  cosa aveva di cosi impegnato e difficile, un BORN IN THE USA di Sprigsteen?

Era un tormentone da classifica invece,  diciamolo dopo 34 anni. E ballato nelle discoteche stesse. Srpringsteen fece le cose migliori negli anni 70.

Gran parte del rock anni 80-90 era da classifica, usa e getta. Ma era trattato invece come fossero opere simili ai veri capolavori del rock anni 60-70 e anche dalla critica!

 

Ma anche in altri campi ... nella dance, o syjnt pop, mi chiedo i NEW ORDER perchè sono cosi' stimati................ a parte Blue Monday, che pur dance-elettronica come tante altre del periodo, ha comunque qualcosa di geniale, a sentire altre loro canzoni, mah....

Non vedo il SOPRAMEDIA. Il miglior album di musica da ballo anni 80,secondo me è "THE LEXICON OF LOVE" degli ABC

 

Non capisco poi l'avere sottovalutato i primi Depeche Mode, fino a quando cambiarono LOOK (non musica, una chitarra elettrica

non cambia troppo lo stile), un immagine rock, da sbandati, ed ecco la loro SOPRAVVALUTAZIONE. La verità sta nel mezzo

non erano scarsi prima e non erano geni dopo. Sono sempre stati gli stessi e lo sono tuttora musicalmente. A me piacciono

anche eh, non sto dicendo che fanno schifo. Ma che sono stati sottovalutati per anni e poi il contrario, solo per il look!

 

Poi mi chiedo Eminem cosa abbia di speciale.... i rocker dagli anni 80 in poi italiani...... Justine Timberland.....

i Radiohead (anche se riconosco la capacità)..... i Coldplay........................... i Bon Jovi......

 

Ma la cosa peggiore sono i tormentoni latino-americani anni 2000-2018 , li non è questione di commercialità,

perchè si puo essere commerciali, ma di gusto, non fare carnevalate da spiaggia discount

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Del Platini ha scritto:

La trasgressione NON E' MUSICA. Invece per molti era cosi'. Trasgredire era fare buona musica. No. La musica è armonia

e non rumore, ne spaccare chitarre, ne urlare come molti cantanti heavy........... il rumore, non è musica,è L'OPPOSTO.

Questo è uno dei peggiori concetti mai espressi in un forum.

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Merkwürdigeliebe ha scritto:

Questo è uno dei peggiori concetti mai espressi in un forum.

In che senso? La Musica non è rumore. Non è spaccare le chitarre, non è drogarsi etc etc

 

La Musica è suono, ma armonico, da qualunque strumento.

 

Un altra GRANDE * , è quella che , specie in voga nei metallari (quelli però senza apertura mentale),

che gli strumenti elettronici non sono strumenti, che è musica di plastica etc

 

Lo dicono perchè sono a disagio con le tastiere e i synth e incapaci di suonarli.

Fecero bene gruppi come i Van Halen e nel 1986 gli Iron Maiden a introdurre qualche tastiera...

vennero criticati dai fans, al posto di elogiarli per apertura mentale...

 

Così come è rumore la batteria da discoteca in molte canzoni dance anni 2000.

Il groove si può fare anche senza fare pum pum ossessivo.

 

Tutti gli strumenti sono veri, che siano dei tamburi, o sintetici. Sta all'artista CREARE.

E non fare rumore. Fare rumore, lo sa fare anche un bimbo di un anno con la chitarra.

 

Spaccare la chitarra? Chiuque lo può fare. Suonarla non può farlo chiunque.

 

Poi un altra cosa. Drogarsi non è trasgredire, ma è l'opposto, il musicista che 

si vanta o pensa di essere figo a drogarsi, rafforza il Sistema, del quale

è parte o addirittura vittima.

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 minuti fa, Del Platini ha scritto:

In che senso? La Musica non è rumore. Non è spaccare le chitarre, non è drogarsi etc etc

Ma chi l'ha deciso?

Tu puoi dire che ti facciano schifo, e ne avresti ogni diritto (è tra l'altro il senso del topic), ma assolutismi del genere sono sempre sbagliati. Come quelli dei quindicenni metallari senza età e i loro pregiudizi se vogliamo generalizzare (e dai quali non sembri immune).

 

E poi che c'entrano chitarre rotte, batterie bruciate, microfono lanciati (tutte cose che non piacciono nemmeno a me eh) ma che fanno parte di uno spettacolo fatto di energie spesso eccessive ma da contestualizzare che hanno poco a che fare con il valore di un'artista o di una canzone? La musica, anche nella sua vita live, è soprattutto uno strumento di espressione di emozioni, uno sfogo. Ogni espressione ha la sua casa...

 

E cosa sarebbe il rumore? 

Quello dei My Bloody Valentine cos'è?

Quello degli Isis cos'è?

Le imprecisioni e le forzature e le imperfezioni dei Neutral Milk Hotel cosa sono?

 

Quello sulla droga è un discorso che non ha nemmeno senso approfondire. Dovresti cestinare gran parte della tua libreria, probabilmente. sefz

Share this post


Link to post
Share on other sites
41 minuti fa, Merkwürdigeliebe ha scritto:

Ma chi l'ha deciso?

Tu puoi dire che ti facciano schifo, e ne avresti ogni diritto (è tra l'altro il senso del topic), ma assolutismi del genere sono sempre sbagliati. Come quelli dei quindicenni metallari senza età e i loro pregiudizi se vogliamo generalizzare (e dai quali non sembri immune).

 

E poi che c'entrano chitarre rotte, batterie bruciate, microfono lanciati (tutte cose che non piacciono nemmeno a me eh) ma che fanno parte di uno spettacolo fatto di energie spesso eccessive ma da contestualizzare che hanno poco a che fare con il valore di un'artista o di una canzone? La musica, anche nella sua vita live, è soprattutto uno strumento di espressione di emozioni, uno sfogo. Ogni espressione ha la sua casa...

 

E cosa sarebbe il rumore? 

Quello dei My Bloody Valentine cos'è?

Quello degli Isis cos'è?

Le imprecisioni e le forzature e le imperfezioni dei Neutral Milk Hotel cosa sono?

 

Quello sulla droga è un discorso che non ha nemmeno senso approfondire. Dovresti cestinare gran parte della tua libreria, probabilmente. sefz

 

Veramente ho scritto l'opposto di quel che mi attribuisci.

 

Poi il gusto musicale è soggettivo, ma la capacità di suonare è oggettiva.

 

A uno può piacere il rumore, come nel sesso ad una stretta minoranza piace il masochismo.

Ma oggettivamente il rumore rimane rumore e il dolore rimane dolore. Poi in alcuni può dare

belle sensazioni, ma oggettivamente rimane rumore. Ad alcuni piace le pioggia in estate, come me,

perchè odio il caldo eccessivo e afoso. Ma la pioggia rimane pioggia e maltempo per la gran parte.

 

A uno può piacere Despacito, e non amare il Jazz. Ma oggettivamente chi "suona" Despacito non ha

la capacità di chi fa Jazz.

 

Quindi la Musica è un suono. Il contesto live, gli sfoghi, sono L'ATTORNO, L'IMMAGINE, ma non la Musica.

* fa dei grandi spettacoli, balla, coreografie mozzafiato. Ma la Musica è sempre la stessa.... che piaccia o no,

non va giudicata in base al contorno. Poi può piacere l'insieme , quello si. Mio papà non amava i Pink Floyd,

ma una sera vide il concerto "perchè gli piaceva a coreografia e gli faceva "piacere" la musica" ... per poi

dirmi di abbassare il volume il giorno dopo ....

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, Del Platini ha scritto:

 

Veramente ho scritto l'opposto di quel che mi attribuisci.

 

Poi il gusto musicale è soggettivo, ma la capacità di suonare è oggettiva.

 

A uno può piacere il rumore, come nel sesso ad una stretta minoranza piace il masochismo.

Ma oggettivamente il rumore rimane rumore e il dolore rimane dolore. Poi in alcuni può dare

belle sensazioni, ma oggettivamente rimane rumore. Ad alcuni piace le pioggia in estate, come me,

perchè odio il caldo eccessivo e afoso. Ma la pioggia rimane pioggia e maltempo per la gran parte.

 

A uno può piacere Despacito, e non amare il Jazz. Ma oggettivamente chi "suona" Despacito non ha

la capacità di chi fa Jazz.

 

Quindi la Musica è un suono. Il contesto live, gli sfoghi, sono L'ATTORNO, L'IMMAGINE, ma non la Musica.

* fa dei grandi spettacoli, balla, coreografie mozzafiato. Ma la Musica è sempre la stessa.... che piaccia o no,

non va giudicata in base al contorno. Poi può piacere l'insieme , quello si. Mio papà non amava i Pink Floyd,

ma una sera vide il concerto "perchè gli piaceva a coreografia e gli faceva "piacere" la musica" ... per poi

dirmi di abbassare il volume il giorno dopo ....

È che usi "rumore" nella sua accezione più negativa del termine, per me è possibile trovare armonie e suoni e musica anche da esso, come i MBV sopracitati hanno fatto splendidamente. Io non assocerei mai "rumore" a un modello pessimo di musica, mi limiterei a "bello" e "brutto". La "droga" ha giocato ruoli fondamentali nella creazione di album che hanno fatto la storia e continuano a influenzare positivamente milioni di persone, compresi quello che demonizzano come il peggiore di ogni male. Sempre a discapito dell'uomo dietro l'artista, quasi mai nei confronti dell'arte. Dall'eroina alla marijuana, dal semplice fumo al volgare alcool...

 

"saper suonare" è spesso sopravvalutato, nella considerazione di un progetto più o meno riuscito. Uno può preferite dissonanze e imprecisioni a tecnicismi sbrodoloni senza sentirsi seguace di un dio minore.

 

Come esiste la musica semplice e senza impegni che possa ugualmente riuscire nell'intento di intrattenere, divertire e riempire le giornate durante una cena tra amici o un allenamento...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io Vagabondo... non la sopporto.

Riguardo al topic, capisco di piu chi arriva ad odiare i Queen (e ve lo dice uno che li adora dal 1980) piuttosto che uno che ammette di apprezzare Gigi D'Alessio :d

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 28/9/2017 Alle 21:49, *John Charles* ha scritto:

 

Oh là!

 

mancavano giusto loro!

 

Dico la mia: Mozart capra, doveva darsi alla pittura.

 

 

Evviva Rent che ha migliorato quella schifezza della Boheme, Puccini infame.

Perchè, Beethoven? Cosa vuoi che ne capisse di musica... non sentiva manco quello che componeva! Gli hanno pure dato il nome di un cane!

.uah (io scherzo  ovviamente :D)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Every breath you take - Police sefz

De gregori non può cantare

Hans zimmer fa la stessa colonna sonora da 20 anni 

Candle in the wind HA ROTTO punto

I two steps from heaven van bene solo per i trailer

November rain è la ballad più brutta della storia 

Bohemian Rhapsody non mi piacerà mai

Gli Europe... .dah

Gli ACDC sopravvalutati (con qualche pezzo però capolavoro)

R.J. Dio è un grande e lo adoro, ma la sua voce mi stanca in fretta.

 

Per ora scrivo queste. sefz

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sally di Vasco Rossi...i fans del blasco in particolare le femmine  (ne ho conosciute un po) la trattano a metà tra l oggetto di culto e il trattato di filosofia di vita (ho perso il conto dei profili con la frase "perché la vita è un brivido eccetera")..a me sembra una robetta di poco conto 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.