Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

DPmt82

Utenti
  • Content count

    942
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

321 Buona

6 Followers

About DPmt82

  • Rank
    Primavera
  • Birthday 06/02/1982

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Matera

Recent Profile Visitors

6,688 profile views
  1. bah, secondo me è in odore di cessione per il discorso monte ingaggi e delle liste. Lui troverebbe facilmente squadra. Con l'infortunio di Alex Sandro avrà diverse chance per giocarsi la giusta conferma. Certo è che uno tra De Sciglio, Rugani e Pellegrini deve uscire.
  2. non conosco i requisiti tecnici per la cittadinanza, sinceramente. e concordo con te che le scorciatoie non mi piacciono. sarebbe un fianco scoperto alla luce del sole, non potrebbero farla "losca". però se i tempi morti dei comuni mortali, pratiche dimenticate su una pila di carta, probabilmente non ci saranno. il discorso UEFA si chiude i primi di Ottobre, credo che entro quella data dovrà esser tutto fatto, altrimenti rimandato a gennaio. Scenario non plausibile perché la necessità del 9 è immediata.
  3. Suarez attizza assai. se firmerà per noi ce lo godremo finché si tiene in piedi, poi si vedrà. I discorsi sul contratto e sulla vecchiaia mi interessano poco dato che sono un supporter e non un azionista o amministratore della società. Per chiarire: ho goduto anche con Higuain 29enne a 90 milioni e con il vecchio piantagrane bollito Tevez. Tutte le volte che infilavano la porta mi facevano saltare dalla sedia. In cima alla lista va quel "vecchio" di 33 anni in fase calante che non fa più la differenza, che non salta più l'uomo, pagato 120 milioni nel 2018 e che ha preso con presunzione la numero 7 di Cuadrado.
  4. no, non è strano. io penso che stia facendo il possibile per mantenere la porta aperta per un contratto importante in un top team che punta a vincere tutto.. quello bianconero. però ora non dipende più da lui. nei prossimi giorni sapremo di più.. anche sulla influenza degli Agnelli sulla burocrazia italiana.
  5. beh, però se hai degli assi in panchina da usare come armi tattiche li fai entrare e scompigli le carte. se ci sarà da tirare calci li potranno tirare tutti, seguendo il tuo ragionamento. anche le grandi squadre possono tirare su il ritmo sapendo di poter cambiare e mettere dentro con i cambi altra gente di ritmo e di qualità che magari gli altri non hanno. io la vedo paritaria sinceramente.
  6. guarda già il fatto di tesserane due all'anno è una limitazione. se sei comunitario è senza limiti, può inserirsi in ogni rosa. lui la sta facendo ma ha già un contratto con il Barcellona dunque se trova qualcosa di meglio rescinde e si accasa, altrimenti resta. Sarà anche fuori dal progetto ma secondo me se resta al Barcellona finirà per giocare. Secondo me se riesce a trovare un nuovo club entro le liste Champions cambia squadra altrimenti se ne riparla a gennaio. con tutte le pretendenti, sia chiaro
  7. fare l'esame di italiano gli serve per diventare cittadino italiano, dunque comunitario. lo status lo rende più appetibile in tutta l'Europa, non solo per la Juventus. Le norme sul tesseramento extracomunitari sono anche più restrittive in Italia però avere lo status di comunitario toglie tutti i vincoli di tesseramento in tutta Europa. Gli conviene farlo. Poi speriamo che firmi con noi.
  8. però se gioca dall'inizio resta il rischio di infortunio scendendo le scalette dell'autobus. quando giocano titolari sono tutti ringallunziti e se le fanno troppo in fretta
  9. Non era nemmeno il mio intento quello di polemizzare. Ho risposto ad un altro utente che esponeva perplessità sull'elaborato dicendo che la produzione di quel documento permetteva di arrivare a guadagnare milioni l'anno come insulto a chi faceva un dottorato (non ricordo le parole esatte). Io l'ho girata perché secondo me è già offensivo per un ph.dr esser paragonati, io ho inteso a livello di stesura di documento, con un allenatore di calcio a valle di un corso. Il paragone con l'università non ci sta proprio, non andava proprio tirato in ballo, secondo me, tutto qui.
  10. Ho letto con più calma il rapporto di Pirlo. Per quanto la scrittura sia semplice e poco approfondita nelle sue idee quanto esposto si avvicina molto all'idea che ho io di calcio. Forse è anche un bene non aver sviscerato troppo per non dare troppi vantaggi agli avversari, anche perché si lavora sul campo. Cito a memoria alcune idee che condivido in pieno e che nell'ultimo anno avevamo dimenticato: 1) l'ala deve fare l'ala, ovvero stare larga per creare spazio al centro, esser pronta per i cambi campo e chiudere in mezzo per i cross, se ha palla deve provare l'1-1 e se va bene andare sul fondo e mettere la palla dietro, verso il dischetto. Non si crossa dalla trequarti, difficile fare goal con un traversone se non vai sul fondo. Questa è stata una delle mie primi insegnamenti subiti da terzino/ala. 2) la punta deve attaccare la profondità, insieme alla punta entrano in area almeno altri 3 giocatori e l'ala del lato debole per chiudere il cross 3) le mezzali che si trovano in rifinitura in zona da trequartisti hanno un ventaglio di soluzioni da attuare, non il semplice tik tak verso i laterali 4) in fase difensiva all'interno della propria zona si marca a uomo 5) in fase difensiva il terzino del lato debole fa la diagonale a coprire il compagno che è scalato in modo da prendere la posizione o l'uomo libero. 6) aggressione immediata in caso di palla persa, la squadra stringe forte 5 secondi per provare il recupero altrimenti ci si schiera per provare l'intercetto. solo alcune considerazioni.. spero che il mister sappia entrar nelle menti dei giocatori
  11. In realtà si lavora sul campo.. è quella la parte focale. Un aspetto che mi ha lasciato un po' perplesso è l'uso della prima persona plurale. In pratica si evince molto bene che la tesi l'ha scritta e ragionata insieme al suo staff (futuro?). Per restare in tema va perfettamente in analogia con la relazione di laboratorio delle scuole superiori, dove si lavorava in gruppo.
  12. ce ne sono diversi approfonditi bene però sempre a livello di scrittura ed approfondimento da scuola superiore. Ricordo in particolare un trattato sulla marcatura di un ex difensore, qualcuno dell'Udinese, mi sfugge il nome. A mio avviso da far leggere ed imparare a memoria a tutti gli pseudo difensori considerati moderni. L'ho ritrovata, era di Andrea Sottil. Da ex marcatore, nonché amante della fase difensiva e della marcatura è stato un piacere leggerlo. Dai un'occhiata se ne hai voglia.. e tempo. https://www.figc.it/figclegacyassets/settoretecnico/allegati/17122013122448.pdf
  13. Secondo me è un insulto a chi fa il dottorato paragonare lo scritto di un allenatore di calcio con una tesi o un lavoro di livello universitario. Il titolo di studio medio dell'allenatore è quello di scuola media e scuola superiore, non c'è da sorprendersi. secondo me è del livello di un rapporto di uno studente di fascia media alle scuole superiori. Riguardo i contenuti l'ho trovato anche io molto banale, poco approfondito e sviscerato.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.