Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Brus

Utenti
  • Content count

    427
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1,355 Eccellente

About Brus

  • Rank
    Esordiente
  • Birthday 08/12/1985

Contatti

  • Twitter
    @Nexuspolaris85
  • Sito web
    http://pescezombie.blogspot.it

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Cremona

Recent Profile Visitors

20,156 profile views
  1. Ramsey e Costa sono convalescenti dalla scorsa stagione, si sapeva (anzi, buona mossa sacrificare la tournee per ottimizzarne il recupero), Chiellini e Khedira purtroppo non fanno notizia più di tanto.
  2. Sì, fa un po' strano; a Parma se ne diceva molto bene già nelle giovanili, e la stagione con la prima squadra lasciava intendere un bel prospetto, ora vederlo addirittura svincolato a 23 anni non me lo sarei aspettato. Peraltro, nelle briciole delle ultime stagioni milaniste, sinceramente non mi è sembrato così peggio che altri giocatori più utilizzati
  3. Che poi... Il mercato in uscita sarà imballato (e ci sono situazioni pregresse che complicano il tutto, situazioni che peraltro Conte non ha esattamente contribuito a semplificare, anzi); ma quello in entrata gli ha già portato a metà luglio Godin, Barella, Senzi, e Lazaro; ad oggi un'ottima campagna acquisti, e c'è ancora tempo. Ma dopotutto è lo stesso Conte che piagnucolava quando gli vendevano Matri e Giaccherini (e gli compravano Tevez), e che sproloquiava di carri armati e pistole ad acqua scappando al secondo giorno di ritiro lasciando una squadra che poi avrebbe sfiorato il triplete con un successore ingaggiato in fretta e furia. Conte è così, un po' ci fa, ma potendolo ormai vedere con distacco, ha spesso e volentieri una tendenza al piagnisteo oggettivamente stucchevole
  4. Brus

    Dalla Spagna: la Juve torna a pensare a James Rodriguez

    Al netto delle cessioni... E il parco attaccanti è ancora tutto da definire, e c'è ancora da capire sul fronte terzini, se Cancelo sarà ceduto, Sandro confermato e se a Pellegrini verrà data fiducia senza passaggi intermedi. Da qui a fine agosto può ancora succedere tutto o il contrario di tutto. Poi sì, in questi casi specifici, sono d'accordo che si tratta di pure illazioni da ombrellone
  5. Entrambi grandissimi affari, due giovani eccellenti e potenziali fenomeni nel proprio ruolo, ed entrambi passati ad ambienti e contesti perfettamente funzionali per perfezionarsi e realizzare il proprio potenziale. Se poi vogliamo entrare nei dettagli, il Barcellona, nel migliore dei casi, può pensare in prospettiva di godersi il giocatore per tutta la carriera; mentre per noi, realisticamente, sarà un periodo più o meno lungo prima di una cessione a peso d'oro. In quanto alle esigenze e priorità di squadra, paradossalmente, forse i colpi sono arrivati invertiti: noi avremmo avuto maggiore beneficio nell'immediato con un centrocampista-crack, mentre i blaugrana i maggiori margini di miglioramento li avrebbero avuti dalla cintola in giù. Ma davvero, qui si discute per pura accademia, sono due acquisti che fanno legittimamente felici tutte le parti in causa (Ajax compreso)
  6. Vero, come tipologia di acquisto, è roba che ultimamente ci eravamo abituati a guardare un po' sognanti prendere la strada della solita cerchia di top club. E in realtà, storicamente, non è mai stato il profilo da Juve, che in genere ci ha abituato a talenti in ascesa ma non ancora di visibilità mondiale, o in tempi recenti, da occasioni di mercato (con tutte le sfumature che intercorrono tra un Pogba in rotta con lo UTD e un Ronaldo in cerca di nuove sfide). Va detto che sicuramente qui ha giocato molto la volontà del giocatore; vuoi gli ottimi rapporti con Raiola, vuoi la "chiamata" di CR7, sono certo che se non avessimo portato De Ligt a scegliere con assoluta convinzione il nostro progetto, il ragazzo sarebbe blaugrana da un pezzo. E comunque poco male, questo conferma non solo che il nostro status è alla pari dell'élite europea, ma che ci siamo ufficialmente adeguati agli standard del mercato d'alto livello, dove i giovani potenziali fenomeni li devi puntare fino in fondo, al netto della concorrenza e sapendo di dover mettere sul piatto cifre importantissime. E intanto, le parole di Overmars, di fatto ci ufficializzano Matthijs. Si aspettano null'altro che i tempi burocratici per il via libera. Pronti a sbananare.
  7. Per me si può discutere eccome, se viene da una stagione passata perlopiù dormendo, ben oltre i limiti di continuità che ha sempre avuto. Che poi avremmo tutto l'interesse per rimetterlo in condizione di dare il meglio è un altro discorso, le qualità le conosciamo bene. Se non altro, le premesse sono quelle di un centrocampo più qualitativo senza perdere in dinamismo e forza fisica; Mire avrebbe più margini di dialogo col reparto e responsabilità nella costruzione di gioco meno "esclusiva"
  8. L'ingaggio è relativamente importante (sono fermo a 4 milioni netti), vedo difficile trovare una big disposta a investire su un 32enne dall'integrità fisica traballante; mentre per club meno blasonati per cui l'oggettiva classe ed esperienza di Sami varrebbero il rischio, i costi potrebbero essere un ostacolo. Khedira oggi non credo lo piazzi, se non rinunciando a incassare sul cartellino. Rinnovargli il contratto in effetti è stata una mossa non molto sensata, del potere contrattuale te ne fai poco, e le mosse di mercato dicono chiaramente che nel reparto si punta ad un cambio generazionale
  9. Eh già, i famosi poteri diabolici di Allegri, che fanno giocar male un giocatore di Milan e Chelsea mentre allena la Juve. Higuain è un giocatore sulla via del declino, credo sia un'affermazione difficile da controbattere; che poi alla Juve, in un ambiente stabile, serio e sereno che possa prevenire i lati peggiori del suo carattere, possa ancora rendersi utile, posso essere d'accordo, però personalmente vedo più contro che pro a una sua conferma. Il giocatore è tecnicamente ed economicamente ingombrante, oltre che non più giovanissimo, se non lo si cede ora che ha ancora mercato, rischia di diventare a breve invendibile. E idealmente, questa è la stagione in cui scopriremo cosa Kean vuole essere da grande, non affollerei troppo la concorrenza nella casella da centravanti
  10. Una bella bestia; gran fisico, cattiveria da vendere, buona personalità per quel che ha dimostrato in quel di Sassuolo. Peraltro, già estremamente più pulito e lucido del coetaneo Romero. Investimento che approvo in pieno
  11. Interessante l'entusiasmo ritrovato da parte di Douglas, potenzialmente si candida come acquisto top "in casa"; da valutare quanto effettivamente reggerà, perché le capacità sono fenomenali, è sicuramente un giocatore "da Sarri", ma il fattore carattere è la causa principale, se ad oggi possiamo tranquillamente come di un incompiuto di stralusso. Nella pessima ultima stagione da noi ci ha messo ampiamente del suo
  12. Brus

    Ufficiale: Rabiot è un giocatore della Juventus

    Infatti, sono abbastanza convinto che Matuidi sia in uscita, e Rabiot sia stato pensato come ricambio generazionale col connazionale, caratteristiche non troppo diverse, e appunto, andando a guadagnarci in tasso tecnico (e già Ramsey lasciava intendere che la priorità in mediana fosse quella). In questo scenario, andrebbe a formarsi un reparto con 5 potenziali titolari, e una discreta gamma di soluzioni a disposizione di Sarri: giocare col regista (Pjanic) oppure con un mediano difensivo (Emre Can o Bentancur); mezzale dinamiche (Ramsey e Rabiot) o un surplus di muscoli inserendo Emre e/o Rodrigo. Per me ci sta, e comunque hai sensibilmente limato i limiti qualitativi che avevamo a centrocampo; non c'è dubbio che torneremmo tutti volentieri ai tempi in cui il reparto era così stellare da poterci permettere di tenere in panchina un Marchisio all'apice, ma al momento mancano le condizioni, e meglio di così non so quanto sarebbe ipotizzabile. Intanto, c'è da sperare che Sarri riesca a superare le pecche nella gestione della rosa, un CC del genere è appunto funzionale nel momento in cui riesci a ruotare gli uomini in base alle necessità della partita, mentre le gerarchie immutabili rischiano di essere particolarmente controproducenti
  13. Brus

    Ufficiale: Rabiot è un giocatore della Juventus

    Capirai. A leggere i commenti su qualunque testata sportiva (o anche qui dentro), un qualunque osservatore neutrale dedurrebbe che abbiamo tre quarti di squadra da buttare nel wc... Rabiot a zero è obiettivamente un colpo di alto profilo, giocatore potete e tecnicamente pregevole, dotato di buona gamba e discreta "verticalità"; non è l'uomo che ti ribalta la squadra, ma ha tutto quello che serve per dare un ottimo contributo anche ai massimi livelli. L'unica riserva che ho è sul lato caratteriale, il rifiuto alla convocazione con la Francia al Mondiale non mi ha dato esattamente una gran bella impressione
  14. Fai conto che le ragazze erano sulle gambe, già dal secondo tempo col Brasile c'erano chiari indizi di stanchezza da parte di diverse giocatrici chiave, e il turnover praticamente nullo non ha certo aiutato; poi con le tenaci ma "prevedibili" cinesi puoi far valere la maggiore inventiva e la difesa solida, ma contro un avversario superiore fisicamente, tecnicamente e per esperienza qual è l'Olanda, presentarsi con una condizione atletica non ottimale lascia pochissimi margini di successo. Peccato solo per quei primi 45' in cui le azzurre hanno retto, avessero sfruttato quel paio di nette occasioni, forse staremmo parlando di un'altra partita, ma a questi livelli e in queste condizioni, se non sei cinico, tendi a pagarla. Il secondo tempo con la bandiera bianca alzata è stato purtroppo fisiologico. Per il resto, completamente d'accordo, il percorso delle azzurre è stato ampiamente positivo, e tutta l'esposizione mediatica è stata felicemente ripagata. La crescita del movimento calcistico femminile (italiana e globale) ha guadagnato validi argomenti a favore, e premia i club professionistici che hanno portato investimenti e visibilità. Un buon punto di partenza per il futuro
  15. E l'Under23 è un contesto ancora più particolare, a maggior ragione se pensiamo che è un progetto che abbiamo inaugurato prima di tutti, e almeno in Italia, ci troviamo a muoverci senza nessun termine di paragone possibile. Allenatore di categoria che sappia muoversi sui rognosi campi della C? Tecnico specializzato in giovanili abituato a coltivare e sviluppare talenti? Esordiente con una propria idea di calcio da applicare senza preconcetti e vediamo cosa ne salta fuori? Oggettivamente un profilo ideale ad oggi non esiste, e per un bel pezzo difficilmente esisterà, e comprensibilmente, stiamo andando verosimilmente a tentativi: l'anno scorso un allenatore in ascesa dopo una buona gavetta in D, ora si punta su Pecchia, che ha una discreta esperienza anche in categorie superiori, e ha concezione di cosa voglia dire lavorare in ambienti di livello e ambizione; per me ci può stare. D'altronde, o così, o l'unica alternativa sarebbe mettere in piedi una vera rivoluzione societaria che crei una continuità di idee e filosofia dalla prima squadra alle giovanili, passando per l'U23, sulla falsariga di club come il Barcellona. Ma appunto, sarebbe un progetto che richiederebbe un livello di coordinazione e continuità operativa di ampio respiro che andrebbe ben oltre le nostre possibilità odierne
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.