Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Brus

Utenti
  • Content count

    596
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1,414 Eccellente

About Brus

  • Rank
    Primavera
  • Birthday 08/12/1985

Contatti

  • Twitter
    @Nexuspolaris85
  • Sito web
    http://pescezombie.blogspot.it

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Cremona

Recent Profile Visitors

20,323 profile views
  1. Però tieni conto che l'uomo in questione ha un ruolo manageriale, con tutte le responsabilità che ne comportano, e che a tutti gli effetti contribuisce a costituire l'immagine dell'azienda, a cui sta oggettivamente costituendo un danno non indifferente (a maggior ragione considerando che questo episodio ha contribuito a far emergere una serie di uscite razziste sui suoi profili social). Non gioirei mai per la perdita di un posto di lavoro, ma se la società dovesse optare per il licenziamento, sarebbe una decisione difficilmente contestabile, il tizio l'ha fatta ampiamente fuori dal vaso. E' un concetto che - mi pare di percepire - ultimamente si sta perdendo, ma azioni e parole hanno responsabilità e conseguenze.
  2. Vedrei meglio Emre Can perno basso, se proprio si vuole giocare a 3, chiaro che poi sarebbe necessario spostare la fase di costruzione tutta sulle fasce, o giocare con Dybala trequartista; è l'unico disponibile che possa fare da playmaker e il tedesco davanti alla difesa garantisce più copertura che Pjanic. Potrebbe essere l'occasione per provare Berna mezzala; d'altronde è oggettivamente difficile dargli un futuro qui in un altro ruolo
  3. Articolo che avrebbe pure senso, non fosse che deliberatamente tralascia gran parte del contesto. - Appunto, vinciamo da otto anni in Italia. Che qualcuno abbia più fame di noi è del tutto fisiologico, a maggior ragione se è una storica rivale che ha investito molto e presenta il primo progetto credibile da molti anni a questa parte. - Non me la sento di dire che difettiamo di presunzione. Sia noi che l'Inter abbiamo cambiato tecnico. Loro prendendo un provetto motivatore e "rigeneratore"bravissimo nel ribaltare una squadra nel breve termine; noi un "ideologo" ad assimilazione lenta, lontanissimo dall'impronta del suo predecessore. Il sorpasso non mi disturba particolarmente, l'Inter va al massimo delle proprie capacità e probabilmente anche oltre, noi siamo lontanissimi dal 100% del potenziale, sulla distanza sarà tutto da vedere. - Il Buffon attuale è questo, ma è pure quello di Bologna. Sul goal di Caputo è da horror, ma esattamente quanto Cuadrado e De Ligt, una congiunzione astrale oggettivamente difficile da replicare. Farne un fattore della vetta perduta lascia un attimo il tempo che trova.
  4. Giocatore dalla tempra squisitamente sudamericana, che tenda ad esaltarsi particolarmente col clima delle sfide europee ci sta. Ma in generale, è un giocatore di ottime capacità, ma ancora abbastanza discontinuo. Più che altro, è un giocatore ancora difficile da inquadrare: mediano, mezzala, trequartista; può giocare in tutti questi ruoli e ha caratteristiche che possono suggerire buoni sviluppi in tutti, ma ad oggi fa un po' di tutto, a volte bene e a volte meno. Il ragazzo è di livello, è un jolly del tutto gradito, ma credo che il salto di qualità non possa prescindere dal trovare e trovargli un vero indirizzo
  5. Il dato di fatto è che De Ligt stia studiando per essere un vero luminare nel suo ruolo, adattandosi ad un banco di prova non semplice qual è la Serie A; e l'olandese non ha mai fatto mistero di vedere la Juve e il calcio italiano come una grande opportunità di crescita. Ora si sta prendendo la nostra retroguardia, si è calato in pieno nella parte e sfornando prove degne del suo talento, dopo qualche difficoltà iniziale, che si sia pentito di questa scelta è davvero poco credibile. E comunque bene Matthijis, che dimostra personalità anche in queste cose. Ha moltissima pressione addosso, di lui si parla (e si chiacchiera a caso) molto, eppure il ragazzo non ne risente, risponde bene a parole e risponde anche meglio sul campo
  6. Personalmente le top-x non mi interessano troppo. Quel che conta è che Tek sia indubbiamente un portiere di primissima fascia, magari non troppo visibile mediaticamente (e non è necessariamente un male), ma estremamente efficace sul campo. Elemento da Juve, e che nell'ambiente Juve è perfettamente integrato e benvoluto. Del resto, si è preso il posto di un certo Buffon...
  7. Szczesny 7: Ci mette tutte le toppe che può, decisivo nel tenere in equilibrio la partita per quasi un'ora. Cuadrado 5,5: In gran difficoltà, la Dea sul suo lato fa tutto quel che vuole e anche di più. Unica cosa buona, l'assist per il Pipa, e anche lì, è graziato sul fallo di mano non visto. De Ligt 7: Più volte è l'ultimo baluardo della nostra retroguardia. Combatte, s'immola e regge da campione mentalmente. Bonucci 7: Partita grama come pochi, centrocampo inesistente e pacchetto difensivo sostanzialmente abbandonato a se stesso. Da buon capitano, Leo non si scompone e assume il comando del fortino con grande concentrazione De Sciglio 6,5: Molto lucido, riesce a limitare le iniziative atalantine sulla sua fascia. Khedira 4,5: Disastroso. Fermo e impacciato, lascia praterie aperte sul nostro lato destro, e causa un rigore molto evitabile. Pjanic 5: Recuperato in extremis, ma la forma è scadente. L'ispirazione pure. Bentancur 5: Gara molto incolore, apporta poco o nulla in entrambe le fasi Bernardeschi 5,5: Fondamentalmente inconcludente come tutti i compagni di reparto, quantomeno si stava muovendo benino. Dybala 8: Fondamentalmente ha deciso lui di far partecipare la Juventus alla partita. Inizia maluccio, isolato e mai rifornito; capisce che oggi la mediana proprio non c'è e inizia a prendersi il pallone da solo, inventa e predica nel deserto, e quando finalmente la squadra si accende, si eleva ad assoluto mattatore. Si prende il più meritato dei goal con una "joya" delle sue. Giocatore che sembra davvero aver trovato la completa maturità. Higuain 7,5: Terminator. Ci mette tutta la cattiveria che può, scalpita quando è costretto a sportellare in solitudine, e appena può affonda, sculando il pareggio e siglando il sorpasso di pura prepotenza. Ti voglio bene Pipita. Ramsey 5: Ingresso a dir poco impalpabile. Douglas Costa 6: Non estrae la bacchetta magica, ma ha il merito di svegliare definitivamente la squadra. Emre Can 6: Con 70° di ritardo, un po' di sostanza in mezzo al campo. C'è da pregare che la frattura si ricomponga entro gennaio, il tedesco ci serve, e tanto. All. Sarri 5: Niente attenuanti; un 3-1 a Bergamo in sé è tanta roba, ma è il risultato più bugiardo del mondo, ed è maturato puramente grazie ai singoli e alla qualità dell'attacco in HD. Siamo scesi in campo senza idee e di fatto senza centrocampo, con un'Atalanta che correva sempre e comunque il doppio. Servono progressi, perché non potrà andarci bene all'infinito.
  8. Chiaro che è un titolare ed è stato preso per essere tale. Con una condizione fisica a regime, mezzala o trequartista che sia, il gallese difficilmente lo scolli dall'undici iniziale
  9. Bel giocatore, un posticino qui non si farebbe fatica a trovarglielo, pur con il reparto stra-affollato. Però, mi sembra una bestialità fare un investimento simile sacrificando Emre Can; fermo restando che col tedesco stiamo facendo un errore clamoroso a prescindere, se proprio dobbiamo rassegnarci a bruciarlo, vorrei un upgrade davvero significativo, e non un giocatore di pari livello (personalmente poi preferisco Can, ma qui sono gusti)
  10. Secondo me, è più da vedere dal punto di vista di Konami. Per dire, sono anni che non gioco a simulatori calcistici, se dovessi ricominciare ora, valuterei per la prima volta PES, dopo anni di FIFA (FM fa storia a sé), quindi immagino siano volati dei bei soldini per l'esclusiva su una licenza che possa spostare discreti numeri di vendite... Ma dal punto di vista della Juventus, non vedo tutto sto contraccolpo mediatico; del Piemonte calcio se ne parla e se n'è parlato molto, l'attenzione sul brand resta sana e salva. Nah. Il bello di FM è che è fatto per essere modificabile e customizzabile a piacere. Sta cosa la si patcha in tempo zero.
  11. E' un dato fisiologico. Sarri sta impostando la squadra sul palleggio e lo sviluppo dell'azione verticale, privilegiando di conseguenza lo sfondamento centrale e la presenza di un rifinitore dietro le punte; Allegri, al netto dell'adattabilità tattica che lo portava spesso a giocare sulle caratteristiche dell'avversario, teneva sempre buona la carta della squadra larga, del cross dagli esterni, e giovava appunto della presenza di un attaccante boa come Mandzukic, abile nel gioco aereo, capace di fare sponda e aprire spazi per Ronaldo. Che nella transizione, si perda nella produzione di testa, era scontato, non è tanto questione del croato, ma di filosofia di gioco. Piuttosto, capitalizziamo meno in generale, il dato su cui lavorare è quello, e anche lì, allenatore nuovo con idee nuove e ancora qualche equivoco da risolvere (un Ramsey a pieno servizio o adattare Douglas invece che ricorrere alla toppa Bernardeschi trequartista già potrebbe cambiare le cose) contro uno che ha avuto tutto il tempo per consolidare la propria impronta (dopo un inizio saggiamente conservativo, proprio per evitare scossoni traumatici).
  12. Sì, ci può stare; il ragazzo può confermarsi come bomber del secolo così come un fuoco di paglia, sempre un azzardo, ma di sicuro l'impressionante media realizzativa con cui si sta mettendo in luce non può passare inosservata, e nel momento in cui la strategia ideale è prendere potenziali fuoriclasse in anticipo su tutti, può valerne la pena di tentare, cifre del genere possiamo anche permetterci di investirle.
  13. Migliorabile e in miglioramento; sul piano dell'impegno e del coinvolgimento c'è poco da dire, si vede che si stia applicando per togliersi la ruggine di dosso come per entrare in questo contesto. Per un giocatore verso cui la mia maggior riserva è la testa, non è un bruttissimo presupposto. Potenzialmente un buonissimo giocatore, funzionale per Sarri grazie ad una mentalità molto "verticale", sta emergendo una sua giocata offensiva, percussione centrale nello stretto e cross dal fondo (ieri come col Genoa), che può essere una valida aggiunta al nostro arsenale. Negli spazi aperti non è un fulmine di guerra, ma da quel punto di vista abbiamo anche di peggio, e come intelligenza tattica il francese mi pare abbia capacità adeguate. Il percorso mi fa ben sperare, e mi fa accettare il fatto che dovremo aspettarlo ancora un po' per vederlo al meglio. Iniezioni di qualità in mediana sono assolutamente benvenute
  14. Szczesny 6: Forse sul goal avrebbe potuto fare qualcosa di più. Poi, una buona parata e molta ordinaria amministrazione. Danilo 5: Poco e maluccio, latita per iniziativa. Rugani 5,5: Occasione importante per riprendersi qualche spazio, non la sfrutta troppo bene. Nessun errore eclatante, ma continua a difettare in sicurezza. Bonucci 6,5: Poca reattività sul pareggio. In compenso, il salvataggio su Joao Mario vale quanto la magia di Costa. Alex Sandro 6: Poche idee. Ha quantomeno il merito di rimanere sempre in partita. Khedira 6: Lento ai limiti della presentabilità e si sa. Ma è lucido e presente, bellissima la palla per la super occasione di Higuain. Pjanic 5: Regia molto balbettante, tanti errori banali in impostazione. Rabiot 6: Cose buone, altre molto meno. Sembra mettercela tutta per arrivare finalmente alla continuità. Ramsey 6: Ruba (o forse no) il goal a Ronaldo. Forma migliorabile, qualità di base rassicurante. Ronaldo 5: Un goal rubato (o forse no) da Ramsey su gentile concessione del portiere avversario, un tiro dei suoi su cui Guilherme si riscatta, per il resto una sbiadita controfigura del marziano naturalizzato portoghese. Higuain 6,5: C'è voglia e c'è classe. Sfrutta come può le poche palle buone, confeziona un'occasionissima e premia il capolavoro di Costa con un cioccolatino da scartare e depositare in rete. Ti voglio bene, Pipita. Bentancur 6,5: ingresso positivo, vivacizza la squadra. Douglas Costa 7,5: Una serata di brutto calcio come questa non poteva risolverla che lui, e non poteva farlo se non con un'iniziativa da cineteca. Poesia, samba, genio puro, Flash quando vuole è tutto questo. Dybala s.v. All. Sarri 6: Complimenti per la qualificazione, ma è un mese in cui oggettivamente giochiamo da cani. Gli va dato il merito di aver indovinato i cambi (Benta prima ancora della scontatissima carta Costa), e il coraggio di aver sostituito uno sbiadito Ronaldo. Serve comunque una scossa, perché di questo passo, non possiamo sempre cavarcela con l'abnorme serbatoio di qualità e talento.
  15. Il paradosso di un popolo meticcio come pochi altri al mondo. Siamo stati al centro del mondo per quasi un millennio, siamo stati un porto di scambio con pochi eguali, abbiamo invaso, siamo stati invasi; con tutta la mescolanza etnica e culturale che ne comporta. Eppure siamo il popolo dei campanili. Bell'esempio Balotelli; è nato in Italia, è cresciuto a Brescia praticamente da sempre, il Ghana dubito sappia individuarlo su una cartina geografica, parla con un accento bresciano marcato, non è tanto diverso da tanti ragazzi di quelle parti che conosco, a prescindere dal quantitativo di melanina. Mettere in dubbio la sua nazionalità è solo una questione di colore della pelle, non prendiamoci in giro. Che sia stupido (cosa che neanche provo a confutare) è solo una scusa patetica.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.