Vai al contenuto

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Teknoid

Utenti
  • Numero contenuti

    1.567
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Comunità

1.563 Guru

Su Teknoid

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Interessi
    juve

Visite recenti

8.637 visite nel profilo
  1. 23.01.2019 11:30 di Edoardo Siddi per tuttojuve.com Sudsakorn Sor Klinmee, noto più semplicemente come Sudsakorn, è uno dei massimi esponenti mondiali della thai boxe, cinque volte campione del mondo. Classe 1986, ha gambe e pugni d'acciaio (nel 2017 a Yala, Thailandia, ha realizzato il record di KO più veloce della storia della muay thai stendendo l'avversario dopo soli 9 secondi con un terribile pugno di rimessa), ma il cuore bianconero, tanto da celebrare un recente successo con la Dybala Mask. È uno degli atleti J Sport e oltre alla Juventus ama anche Torino, che il 26 ospiterà al Palaruffini (già quasi esaurito) la decima edizione della Thai Boxe Mania, quest'anno legata a Yokkao, brand numero uno di muay thai al mondo che all'evento porterà un dream team di thailandesi che combatterà contro gli italiani tra cui i tre 'torinesi' Mastromatteo, Zahe e Solheid. A qualche giorno dal grande evento l'abbiamo incontrato, accompagnato dal suo allenatore, Filippo Cinti, e, con una timidezza che stride con la grinta che emerge sul ring, ci ha raccontato la sua passione per la Vecchia Signora lanciando una sfida particolare a CR7, suo idolo. .Comincerei da quello che è stato per lui un momento speciale: un anno fa consegnava allo JMuseum i guantoni. Che emozione è stata per lui e che giornata è stata? “Abbiamo consegnato anche i pantaloncini con cui ho vinto il mondiale nel 2013. Sono stato molto contento di consegnare questi cimeli personali prestigiosi alla Juventus che è la mia squadra del cuore” Com’è nata la passione per i colori bianconeri? “In Thailandia il calcio è molto seguito e spesso davano in televisione le partite della Juventus nei grandi match e mi sono appassionato così alla Juventus”. Qual è la Juve a cui da cui è partita la passione e in quale campione si identifica? “Edgar Davids, Pavel Nedved, Trezeguet con il quale, tra l’altro, abbiamo avuto il piacere di giocare assieme” Avete conosciuto anche il figlio di Trezeguet, che è appassionato di muay thai. “Sì, è venuto anche in Thailandia ed è stato bello” Come mai il numero 31 sulla maglietta della Juve? “Io gioco a pallone in Thailandia, sia in Serie B che in altre squadre e utilizzo il 31 come numero” In quale ruolo giochi? “Sono attaccante” Proprio come Cristiano Ronaldo... Come hai vissuto il suo arrivo alla Juventus? “Noi in Thailandia seguiamo molto il calcio inglese. In Premier League ho sempre avuto una preferenza per il Manchester United ed è stato fantastico veder giocare Cristiano Ronaldo lì. Poi quando è andato al Real Madrid ho continuato a seguirlo e quando è venuto alla Juve, che è la mia squadra del cuore, per me è stato un sogno. Sarebbe anche bello incontrarlo”. Si parla tanto del lavoro che Ronaldo fa quando non si allena in termini di preparazione fisica, quali sono le cose in comune che puoi avere nella quotidianità: come cominci la giornata, come la finisci e come la trascorri? Filippo Cinti (allenatore): “Tanti in passato ci hanno paragonato al Cristiano Ronaldo, sono anche coetanei all’incirca, della muay thai perché se ne esce con delle cose particolari durante in gli incontri. Per quanto riguarda la quotidianità, ormai a questa età c’è tanta esperienza. Gli allenamenti vivono anche di questo. Cristiano Ronaldo è un grande professionista e lo stimo tantissimo perché nonostante la sua fama è sempre il primo che arriva all’allenamento e l’ultimo che se ne va. È rimasto umile nel capire che è necessario allenarsi ancora di più perché non ha più vent’anni. Per lui è uguale, funziona alla stessa maniera”. Lui è legatissimo a Torino: cosa gli piace della città, cosa l’ha conquistato e se c’è qualche ricordo particolare? “Ormai sono dieci anni che conosco Torino. Tante volte vado in giro per il mondo a combattere e spesso ho desiderio di tornare a casa in Thailandia. Torino per me è una seconda casa: fa freddo, più che in Thailandia, però mi sono affezionato al mio allenatore che è di Torino e alla sua famiglia che mi ha sempre trattato come un secondo figlio. Poi quando si può vado allo stadio a vedere la Juventus”. L'ultima volta che sei stato all’Allianz Stadium? “Sono stato a vedere Juve-Barcellona, quarto di finale di Champions League. È stato un bel regalo della società e li ringrazio. In più mi hanno ospitato per Juve-Genoa, dopo aver consegnato il giorno prima i guantoni e i pantaloncini al JMuseum, solamente che per evitare di prendere freddo e compromettere la partecipazione a Thaiboxemania ho preferito guardarla da casa. La Juve però è stata gentilissima nell’invitarmi”. Hai dieci secondi per invitare e sfidare ironicamente Ronaldo dentro il ring, però poi dovrai ricambiare andando alla Continassa. “Se vuoi venire qua nel mio mondo, sul ring, sei il benvenuto! Poi verrò io nel tuo, lo stadio!”. Tornando alla città, ci sono dei locali particolari che frequenti? Oltretutto sei sposato con una donna italiana. “Sì, mia moglie è di Olbia e ci siamo conosciuti proprio in Sardegna durante un evento in cui ero ospite. Ci siamo sposati e da quel momento viviamo in Thailandia. Il mio allenatore mi ha portato ai Murazzi, da Giancarlo che è un nostro amico, poi mi piace molto andare a mangiare il sushi. Non giriamo molto perché quando vengo qua ho tempo per allenarmi, mangiare e dormire. Non c’è molto tempo per divertirsi. Il mio allenatore mi ha portato in centro a fare shopping”. Filippo Cinti: “Ecco, lo dovrò portare a MondoJuve: ancora lì non ci siamo stati”. La tua schiena è ricoperta di tatuaggi, ci puoi raccontare il significato? "I tatuaggi sono protezione, un segno di buon auspicio nella vita e nei combattimenti". © foto di Edoardo Siddi - Tuttojuve.com © foto di Edoardo Siddi - Tuttojuve.com © foto di Edoardo Siddi - Tuttojuve.com © foto di
  2. Teknoid

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    forse ho svelato il puzzle di paratici: higuain va al chealsea che in cambio ci presta christensen che come tappabuchi va piu che bene vende benatia oppure lo scambia con ramsey........... bingo
  3. Teknoid

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    La Nazione - Pjaca, Genoa pronto a inserire l'obbligo di riscatto 23.01.2019 09:50 di Alessandra Stefanelli per tuttojuve.com articolo letto 62 volte © foto di Antonello Sammarco/Image Sport Marko Pjaca si avvicina al Genoa. Secondo quanto riportato dall’edizione odierna de La Nazione, i rossoblu avrebbero messo sul piatto una cifra importante per riscattare obbligatoriamente il calciatore al termine della stagione. Il Genoa avrebbe garantito di comprare il giocatore a fine stagione, cosa che la Fiorentina non sarebbe intenzionata a fare. Un aspetto che piace molto anche alla Juventus, che continua a preferire l’opzione rossoblu.
  4. Teknoid

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    e prendere marcelo 31enne e vendere sandro è una mossa sbagliata
  5. Teknoid

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    il centrocampo titolare 2019/20 dev'essere ramsey can pogba con bentancur 4to uomo pronto a subentrare a tutti. e non accetto discussioni khedira venduto o regalato fate voi assieme a benatia e pjanic
  6. Teknoid

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    Juventus, Benatia ai saluti: Paratici comincia da Christensen Il marocchino vuole giocare di più. Agenti in Italia: nelle prossime ore può dire addio per Ligue 1 o Qatar. Sondato il danese del Chelsea di Filippo Cornacchia mercoledì 23 gennaio 2019 TORINO - I “maalox” juventini non stanno facendo effetto. A Medhi Benatia il mal di pancia di mercato non sembra passare: il 31enne marocchino non fa retromarcia, vuole essere protagonista e si è convinto a lasciare i campioni d’Italia immediatamente. Dopo lo sfogo di novembre («Voglio giocare di più, a gennaio vedremo cosa fare»), la musica per lui non è cambiata più di tanto (appena 6 presenze, anche a causa del recente infortunio) e oggi i suoi agenti saranno in Italia per provare a concretizzare il divorzio dalla Juventus. Il responsabile dell’area sport bianconera Fabio Paratici, da tempo in pressing sul giocatore per convincerlo a restare, farà un ultimo tentativo per far rientrare i propositi dell’ex Bayern, ma secondo i ben informati sono alte le probabilità che si arrivi all’addio. Benatia è deciso a cambiare aria e il suo entourage sta facendo di tutto per accontentarlo. Alla tentazione araba (Al-Ittihad) si è aggiunta quella di alcuni club della Ligue 1. SONDAGGIO - L’uscita sempre più probabile di Benatia obbliga la Juventus a un intervento sul mercato dal momento che l’infortunato Andrea Barzagli difficilmente rientrerà prima di un mese. Il sogno dei bianconeri è Matthis De Ligt dell’Ajax, primo nome della lista in vista del restyling estivo del reparto, però da Amasterdam sono stati chiari anche negli ultimi giorni: il capitano non si muove fino a giugno e quando traslocherà lo farà per non meno di 60-70 milioni. In questo momento, a 8 giorni dalla fine del mercato, le opzioni non sono molte: la sensazione è che si tratterà di un prestito di lusso, comunque una opportunità low cost. Nelle ultime ore è stata perfezionata la prenotazione del genoano Cristian Romero, ma stando a quanto filtra da fonti liguri non ci sono i margini (e le volontà) di anticipare lo sbarco del centrale argentino. Paratici, però, da qualche giorno sta valutando un possibile piano alternativo per tamponare l’addio di Benatia. Un’ipotesi concreta - non l’unica - è quella che porta ad Andreas Christensen del Chelsea. Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport
  7. Teknoid

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    io non capisco perche noi dobbiamo fare sempre beneficienza, con i prezzi che girano per benatia voglio 30m
  8. Teknoid

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    che è successo? dai dicci tutte le background stories di veco
  9. Teknoid

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    ho un idea concreta questa volta: anticipiamo de ligt e chi se' visto se' visto
  10. Teknoid

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    si puo fare, nel frattempo ci facciamo prestare gimenez dal atletico
  11. Teknoid

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    volevo mettervi di buonumore
  12. Teknoid

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    ho un idea fantastica: facciamoci prestare gimenez dall'atletico e diamo benatia al arsenal incambio di ramsey e 10m
×

Informazione Importante

Utilizziamo i cookie per migliorare questo sito web. Puoi regolare le tue impostazioni cookie o proseguire per confermare il tuo consenso.