Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Gus Fring

Utenti
  • Content count

    117
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

90 Buona

4 Followers

About Gus Fring

  • Rank
    Esordiente
  • Birthday 11/18/1988

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo

Recent Profile Visitors

6,325 profile views
  1. Gus Fring

    [VIDEO] Reazione dei commentatori dell'Atletico

    Oh hanno vinto la supercoppa europea, gli basta e gli avanza direi
  2. Gus Fring

    [VIDEO] Ronaldo post Atletico: "La Juve mi ha preso per questo"

    Dimostrazione di potere inaudita. Se non è questa una divinità...
  3. Da secondo classificato a questo concorso, a fine gara ho pensato che ieri sarei potuto esserci io in questa partita epica. Vi giuro che però in cuor mio il dispiacere di non aver vinto il biglietto non è dovuto al fatto che siamo riusciti a ribaltarla. Sarei stato felice di star vicino alla Juve praticamente allo stesso modo, pronto a raccogliere qualsiasi tipo di emozione che mi avrebbe trasmesso. E la gioia per la vittoria è per il percorso che continua e ci permetterà di poter continuare a vivere la Juve in sfide esaltanti, sperando si possano coronare come tutti sogniamo. Complimenti a Fabrizio (tra l'altro abbiamo lo stesso nome) e grazie a tutti gli altri fratelli di tifo che ieri hanno creato l'atmosfera ideale per farci essere oggi tutti così allegri.
  4. Gus Fring

    Cosa significa per voi tifare Juve?

    è un esercizio ad amare. Sul forum è stato fatto un contest per vincere i biglietti per la partita di stasera, lì l'ho esternato col cuore (purtroppo sono arrivato solo secondo, se no stasera sarei stato allo stadio, ma anche da casa mi importa allo stesso modo che la Juve possa trionfare, se no la si amerà più di ieri ma meno di domani). Il tifo è questo per me, altro che sentirsi giudici pretenziosi pronti solo a sfogarsi e criticare.
  5. Gus Fring

    Il lato positivo di una tifoseria sempre più esigente

    I social, ma ahimè che i forum che tanto amo, fanno in modo che il tifoso smetta di essere tifoso. Tutti abbiamo il potere di poter scrivere e sindacare su tutti. In molti così diventano appunti dei critici. Il tifoso invece è una persona che ama la propria squadra e la sostiene oltre a qualsiasi risultato.
  6. Avevo letto anche io dei primi 10 ma forse ha già accettato e non ce n'è stato quindi bisogno. Il messaggio è questo: "Cosa significa essere tifoso della Juventus? Significa far parte di più di 100 anni di storia, anche se Torino magari l’hai vista solo in fotografia. È sentirsi in famiglia quando sei solo in casa davanti al televisore ma in tribuna intravedi Andrea, Pavel e Fabio. Non lo capisci il perché, ma in un certo senso ti senti anche tu un Agnelli, ti senti anche tu LA Juventus. La Juventus è il sentimento che ci unisce, tifosi da tutto il mondo, di tutte le razze, religioni e opinioni politiche. Ricchi e poveri. Anziani e bambini. La Juventus è la consapevolezza che si tratta di molto più di una semplice palla. È l’Allianz Stadium in una serata fredda di Champions dove il calcio è stellare e internazionale; è il campo di provincia in una domenica pomeriggio dove il calcio si vive ancora “alla buona”, di entratacce in campo e sfottò sugi spalti; ma è anche (e soprattutto) Villar Perosa nella giornata calda dell’amichevole in famiglia, dove ci vien ricordato da dove veniamo e chi siamo veramente, dietro tutti quei trofei in bacheca. La Juventus è un eredità di padre in figlio, un goal al 93’, inseguire una palla persa, mai mollare, piazza San Carlo, la vera passione per il calcio, per la vittoria, per fare la storia, per il bianco che abbraccia il nero, che ci rende unici, autentici, o semplicemente… “gobbi”. 🙂 Essere della Juve significa svegliarsi la domenica e avere solo una cosa in testa; smettere di studiare o lavorare di Lunedì mattina perché domani o dopodomani la Vecchia Signora si tinge di Europa e del resto non ci frega niente; significa dare buca a una ragazza perché l’unico vero amore in quel momento è una Signora, vecchia sì, ma elegante, seducente e ammaliante; significa tifarla ovunque nel mondo anche quando all'estero (come me) tutti i bar e le tv mostrano altro… ma tu sei lì, online a cercare come un matto qualsiasi canale o link, cinese o arabo che sia, che te la faccia vedere quella maglia, a strisce bianco e nere, che durante qualsiasi partita, illumina e colora milioni di schermi non solo in Italia ma ovunque nel mondo. Perché sì, anche noi, col bianco e col nero, facciamo parte dell’arcobaleno! Fino alla Fine! PS: essere juventino significa crederci ancora e senza sosta, senza piangersi addosso e criticare giocatori e allenatori, nonostante un 0-2 a Madrid. Fino alla fine in tutti i sensi. "
  7. Secondo me la miglior cosa che potremmo fare da tifosi è quella di non caricare troppo queste partite. Non ripetere che stiamo morendo dall'ansia, non fare la sfida a chi ci tiene di più, ecc. Resto dell'opinione che a Cardiff abbiamo perso perché dopo il pari eravamo stanchi, vuoti, proprio emotivamente. Pensate a voi da tifosi. Sareste riusciti ad esultare più di quanto fatto per la rete di Mandzukic in caso di un gol nostro del vantaggio? Io, sinceramente, forse no. Avevo dato praticamente tutto per quell'uno a uno. Siamo troppo tesi in queste partite e poi cediamo mentalmente. Non riusciamo a mettere tutto in campo perché trasmettiamo alla squadra troppa pressione, a me sembra che partano proprio senza vedere l'ora che termini il match per tornare a respirare. Se giochiamo in apnea è facile che queste sfide tirate poi ci girino contro.
  8. La squadra non fa quello che lui vuole, non ha la mentalità per reggere come lui chiede. Il segno di Allegri alla testa, quando abbiamo subito il secondo gol è eloquente. Allegri ha un modo di allenare particolare, lui è convinto che così facendo ha più opportunità di prevalere alla fine in ogni competizione. Non credo abbia tutti i torti ma con questa Juve non funziona più, specialmente da dopo Cardiff. Per me il miglioramento principale potrebbe derivare da un fattore psicologico. I giocatori sembrano non esserci con la testa a volte perché sentono troppo la pressione. Quando sono più sciolti mentalmente invece fanno bene, sono infatti certo che sarà una grande Juve al ritorno sperando che stavolta basti a differenza dello scorso anno con l'altra squadra di Madrid.
  9. Nel calcio tutto è possibile, si sono verificate molto meno probabili, non vedo perché dire a priori che questa non potrà mai accadere. Di certo in virtù del risultato dell'andata loro sono adesso molto favoriti ma a Torino può accadere di tutto. Io ci credo, ancor più ci spero, ma in ogni caso seguirò con intensità, mettendoci tutto il cuore, gli sviluppi della partita perché, per me, quello che conta è restare vicino alla vecchia signora, il suo destino mi appartiene ed è un onore poterlo vivere ed emozionarsene.
  10. Szczesny 7 Alex Sandro 5 Bonucci 5,5 Chiellini 6 De Sciglio 5 Pjanic 5 Matuidi 5 Bentancur 6 Dybala 5,5 Mandzukic 5 Ronaldo 6 Emre Can 6 Bernardeschi 6 Cancelo S:V
  11. Gus Fring

    Atletico Madrid - Juventus 2-0, commenti post partita

    tanta amarezza ma sempre forza Juve!
  12. Gus Fring

    I 200 errori contro la Juventus

    Lascerei agli altri questi genere di video. Credo nascano per difendersi da certi attacchi. Quello che non capite però è che con certi tifosi avversari non ci potete ragionare, l'unica arma è ridere della loro illogicità, sapendo che è causato da un grosso senso di inferiorità che deve appunto farci sentire forti perché vincenti e invidiati.
  13. L’ho sempre saputo, dopo Cardiff l’ho razionalizzato meglio. Sono Juventino perché per me la Juventus rappresenta il concetto di Amore. Da una mia inclinazione naturale, dal tifo condiviso, da ragionamenti con me stesso, da alcuni libri letti e da una prova pratica, sono giunto alla mia personale visione dell’amore che in poche parole si sostanzia nel sentirsi un tutt’uno con l’altro, fino a cancellare il pronome “io” in favore del “noi”, con tutto ciò che ne consegue: incapacità di sostituire, spirito di sacrificio, propensione all’anteporlo, sostegno incondizionato e molto altro ancora. Con le persone è difficile instaurare e mantenere un sentimento e rapporto del genere. Forse è un’utopia possibile da sfatare solo in alcuni momenti. L’ostacolo principale risiede nella presenza di un altro individuo nella relazione e quello non lo puoi controllare, è autonomo. Puoi però sempre determinare le tue azioni, la tua concezione, il tuo modo di amare. Essere Juventino è esattamente questo, si tratta di un esercizio ad amare. La Juventus è nella mia vita da quando praticamente ragiono. Non ho mai trascorso giornata senza pensarci. Me ne sono innamorato. Quando vinciamo è una gioia immensa. Quando perdiamo è una delusione atroce ma la Juve è e resta sempre lei. Dalla tanta gloria contornata da successi, fino alle partite in B e alla finali perse, in fin dei conti non cambia nulla. Non esiste amore che persegua un qualche ideale di perfezione, non c’è amore che non abbia alti e bassi. L’importante è continuare a portare avanti la propria storia. Quel che accade si racconterà ed è questo il bello. Non l’avvenimento in se ma viverlo a prescindere da qualunque esso sia. Esserci. Restare. Vincere è l’unica cosa che conta per motivare i professionisti che si dedicano allo sport. Nella vita però vincere equivale a sostenere e non abbandonare mai. In nessun caso. L’unica cosa che conta è accompagnare il soggetto del proprio innamoramento fino alla fine. Fino alla fine dei propri giorni. Forza Juve!
  14. Gus Fring

    Report e la vicenda ultras-Bucci

    La società gli dava i biglietti su consiglio della digos, la società non può mica sostituirsi allo stato per arrestare delinquenti.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.