Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Search the Community

Showing results for tags 'roma'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Sport
    • Juventus forum
    • Calciomercato Juventus & Angolo del Guru
    • Biglietti Juventus, Allianz Stadium e J-Museum
    • Scommesse sportive
    • Calciopoli & questione ultrà
    • Ju-Vision
    • Ju&Me
    • Video Juventus, PuntoJ: la zona erogena del tifoso juventino
    • Altri Sport
    • Archivio discussioni Vecchiasignora.com
  • Divertimento
    • Fantacalcio 2019-2020
    • Il diario bianconero
    • Off topic
    • Mercatino & Collezionismo
  • Supporto
    • Assistenza tecnica
    • Cestino

Calendars

  • VS Community
  • Partite Juventus
  • Il romanzo bianconero

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Twitter


Facebook


MSN


Yahoo


Skype


Sito web


Provenienza


Interessi

Found 25 results

  1. Juventus (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Barzagli, Chiellini, Spinazzola; Can, Pjanic, Matuidi; Cuadrado, Cristiano Ronaldo, Dybala.
  2. All’8’ Alex Sandro calcia a botta sicura su Olsen in sospetta posizione di fuorigioco. Nella ripresa, al 3’ è bravo l’assistente a segnalare il fuorigioco di Ronaldo lanciato in verticale. Al 6’ Nzonzi commette fallo su Dybala, Massa concede il vantaggio, gli juventini reclamano il secondo giallo per il francese. Un minuto dopo non viene sanzionata una spinta pericolosa di Kluivert su De Sciglio. Al 18’ lancio al limite dell’area per Ronaldo che tocca con il braccio ma perché spinto da Manolas: il portoghese protesta. Al 25’ sull’angolo da sinistra di Pjanic, alzato di testa da Fazio, Bonucci spinge Olsen e permette a Chiellini di segnare: rete annullata per carica sul portiere. Al 47’ annullato con l’intervento del Var anche il gol di Douglas Costa perché l’azione si è avviata dopo un fallo di Matuidi su Zaniolo: qui ci sono pochi dubbi, decisione giusta. La Gazzetta dello Sport Non vorremmo essere nei panni di Rizzoli: perché è chiaro che sta puntando (o sta cercando di puntare) su Massa (dovrebbe essere l’arbitro dei Mondiali in Qatar), che s’è dimostrato non adeguato alle grandi partite. Soglia altissima del fallo ma mal applicata, graziato Nzonzi, annullati due gol alla Juve, decisioni che si possono condividere, sul secondo episodio però l’uso del protocollo è davvero al limite. Due reti annullate da Massa: la prima per un fallo di Chiellini (c’è anche Bonucci, ma non c’entra) su Olsen in uscita. Diciamo che il fatto che il portiere non si può neanche sfiorare nella propria area ha salvato lo svedese. Il contatto con la spalla di Chiellini è minimo. E’ il Var (Giacomelli, basta la parola) che richiama Massa all’Ofr per un fallo di Matuidi su Zaniolo, con Zaniolo che fa due passi e lancia in avanti, pallone intercettato da De Sciglio e via alla nuova fase d’attacco. RISCHIO Rischia molto Nzonzi: già ammonito, ferma Dybala al limite dell’area, Massa dà un vantaggio che non esiste e salva il francese. Rischia anche Manolas: l’intervento su Ronaldo, nettamente fuori area (per questo il Var non interviene), è sì spalla contro spalla ma piuttosto robusto. Braccia al corpo, invece, di Mandzukic sul cross di Santon: è in area, è involontario. Il Corriere dello Sport
  3. Szczesny 6 Primo tempo di sorveglianza con una sola parata facile su Schick. Anche il secondo è abbastanza sereno, con un solo intervento su Cristante. De Sciglio 7 Può ringraziare l’atteggiamento tattico scelto da Di Francesco: se Florenzi fa il difensore, il quinto a sinistra, lui ha spazio a sufficienza per attaccare. Si accorge subito di questa scelta della Roma, tanto che chiede ad Allegri se la difesa bianconera deve restare a quattro. Max gli dice di sì, perché in realtà bastano due difensori per contenere nel primo tempo l’attacco giallorosso. Il cross per il gol è preciso. In più, fa ripartire l’azione del 2-0 annullato dal Var. Bonucci 6 Si aggiunge a Pjanic per la costruzione. In difesa ha poco lavoro da sbrigare per un tempo. Più impegnativo il secondo, ma non va mai in affanno. Chiellini 6,5 Dalle sue parti non si passa. Del resto stavolta a bussare alla porta è un timido centravanti che non può competere per rabbia e cattiveria con Giorgione. Alex Sandro 7 Nel primo tempo è l’attaccante più pericoloso della Juve, Mandzukic a parte. Tira quattro volte e in due occasioni Olsen deve superarsi. Di solito fa il terzino-ala, stavolta fa l’ala aggiunta, vista la posizione ultrarretrata di Santon. Resta più dietro nella ripresa, ma Ünder non lo salta mai. Bentancur 6 Aveva abituato ad altre prestazioni, più squillanti, più incisive. Stavolta si limita all’ordinario. Pjanic 6 Non è una delle sue serate più geniali, gestisce la manovra senza impreziosirla con la tecnica. Giusta la sostituzione. Emre Can (26’ st) 6 Deve dare ordine alla linea di centrocampo che, quando entra, sta subendo la pressione della Roma. Fa il suo compito senza svolazzi, come vuole Allegri. Matuidi 6,5 Sarà pure un centrocampista, ma noi lo vediamo di continuo nell’area romanista. Ha un dinamismo i ncontenibile. Dybala 6,5 Lavora sodo, fa ripartire spesso l’azione della Juve, anche se non è incisivo. Douglas Costa (35’ st) 6 A 10’ dalla fine, Allegri cerca col brasiliano di sfruttare lo spazio per chiudere la partita. La decisione sarebbe azzeccata senza l’intervento del Var che gli annulla il gol del 2-0. Ronaldo 6 Ha due occasioni, sulla prima è bravo Olsen, sulla seconda di più, ma CR7 lo agevola tirandogli addosso. Da uno come lui, in quella situazione ci si aspetta il gol. Il gesto tecnico migliore è l’assist per la rete di Douglas Costa, il Var però cancella tutto. Mandzukic 7,5 Un altro gol di testa contro un’altra grande (di nome, solo di nome) del campionato. E se l’interista Asamoah non poteva reggere l’urto fisico di Marione, Santon dovrebbe opporsi con più vigore. Quando nella ripresa la Roma attacca, il croato torna a fare il terzino. E’ in una forma straripante. Allegri 7 Conta il gioco, come no. Ma se leggiamo questi record c’è da aver paura: nessuna squadra dei maggiori 5 campionati europei ha mai conquistato più dei 49 punti della Juventus in 17 giornate; 16 successi nelle prime 17 gare, record in Serie A; 31 partite vinte su 36 in campionato nel 2018, più di ogni altra squadra in Europa; porta inviolata 22 volte in campionato nel 2018, come nessun’altra squadra in Europa. Può bastare? L’ABITRO Massa 5. Dirige male, sbagliando il metro delle decisioni. Corriere dello Sport SZCZESNY 6 Il capello da Superman non fa un ricciolo sulle conclusioni tenui di Nzonzi e Fazio, e nemmeno nel finale quando deve balzare per agguantare una testata di Cristante. DE SCIGLIO 6,5 Senza strafare, ma prova di grande solidità. Davanti, con il cross-assist, e in copertura. Su cui all’occorrenza arriva l’aiuto di Mandzukic, e allora è tutto più semplice. BONUCCI 6 Concede una giravolta in area a Schick, tanto per farlo divertire qualche secondo, e un po’ di leggerezza al rilancio. Quando c’è da stringere, però, accorcia la catena CHIELLINI 6,5 Stavolta non servono prodezze, ma due giocate delle sue ce le mette. Quando stoppa Zaniolo liberato al limite dell’area e quando il giallorosso prova da fuori. ALEX SANDRO 7 Non CR7, non Paulo, non Mario: nella prima mezzora è lui l’attaccante migliore. E solo Olsen gli nega (2 volte) il gol. Con il rinnovo la Juve ha “ricomprato” il vero AS. BENTANCUR 5,5 Perde subito due pallonacci in uscita dalla difesa e almeno uno se lo va a riprendere. Insomma, poca lucidità e un po’ di garra . Ma non lascia molto il segno MATUIDI 6 Bene quando c’è da attaccare lo spazio senza palla, meno quando la palla bisogna giocarla. Mette sostanza e recuperi ma anche il fallo su Zaniolo che annulla il 2-0. DYBALA 6 Sempre più «enganche» che lega il gioco: da destra e più al centro, mette una gran palla a Ronaldo. Però è un gran peccato vederlo sempre così lontano dall’area RONALDO 6,5 Per una sera trova qualcuno più bravo di lui: Mandzukic e Olsen, che para un destro e un colpo di testa. Arma di distrazione: marcate me, ché Marione fa gol. MANDZUKIC 7,5 Aggiunge lo scalpo di Santon alla collana di terzini infilzati sul secondo palo, suo terreno di caccia. Sempre in gol con le big: è da questi particolari che si giudica un grande giocatore. E pure per le innumerevoli chiusure difensive, anche da stopper, quando la Roma alza la pressione. PJANIC 5,5 Il genietto non ha forze per prodursi nella presenza nelle due metà campo: cuce senza grande inventiva, perde anche 12 palloni rischiando qualcosa di troppo davanti alla difesa. Perché quando mancano le energie la visione si appanna. E Allegri lo toglie ancora. EMRE CAN 6 In poco più di venti minuti tocca la miseria di 10 palloni. Ma è il cambio conservativo di Allegri, quando c’è da contenere lo sforzo romanista. DOUGLAS COSTA 6 Come un segugio sguinzagliato, parte due volte palla al piede più per svago personale che per il bene di squadra. Segna il 2-0 guizzando, annullato non per colpa sua. ALLEGRI 7 La sua Juve canta ormai con l’auto-tune, come i “trapper”. Non è musica sinfonica però è quel che piace e che produce utili. La squadra sembra un po’ in riserva di idee e energie, però la grande capacità di gestione sta anche nell’ottenere comunque il massimo. A colpi di record. Massa 5 Dirige male, sbagliando il metro delle decisioni. MASSA 5,5 Nella ripresa lascia giocare un po’ troppo, sorvolando su alcuni interventi fallosi, soprattutto dei romanisti. Troppo tollerante anche con Nzonzi, che ha rischiato la seconda ammonizione per un fallo su Dybala. Resta qualche dubbio anche sulla spinta di Manolas ai danni di Cristiano Ronaldo. TEGONI 5,5-VUOTO 6,5 La Gazzetta dello Sport Libero Il Giornale Il Corriere della Sera La Stampa
  4. Atalanta Bologna Cagliari Chievo Empoli Fiorentina Genoa Inter Lazio Milan Napoli Parma Roma Sampdoria Sassuolo Spal Torino Udinese
  5. Campionato Primavera 1 2017/18 : ritorno play-off ROMA - JUVENTUS Stadio “Tre Fontane”, Via delle Tre Fontane 5 - Roma (Eur) Venerdì 31 Maggio 2018, ore 17.00 DIRETTA TV RAI SPORT ROMA: Romagnoli; Bouah, Ciavattini, Cargnelutti, Valeau; Riccardi (84' Ganea), Marcucci, Sdaigui (76' Pezzella); Antonucci, Celar, Meadows (34' Kastrati) A disp.: Greco, Diallo Ba, Trusescu, D’Orazio, Besuijen, Petrungaro, Masangu, Zamarion All. Alberto De Rossi JUVENTUS: Del Favero; Delli Carri, Tripaldelli, Zanandrea (87' Anzolin); Fernandes, Serrao, Di Pardo, Caviglia, Olivieri; Jakupovic (77' Del Sole), Portanova A disp.: Loria, Meneghini, Morrone, Capellini, Merio, De Freitas, Montaperto, Morachioli, Lonoce All. Alessandro Dal Canto Marcatori: 61' Jakupovic (J) Ammoniti: 33' Nicolussi Caviglia (J), 65' Sdaigui (R), 69' Zanandrea (J), 91' Tripaldelli (J) Note: 16' traversa colpita da Jakupovic (J), 63' palo colpito da Olivieri (J)
  6. Campionato Primavera 1 2017/18 : andata play-off JUVENTUS - ROMA Campo Ale & Ricky (JTC), Via Stupinigi 182 - Vinovo (TO) Sabato 26 Maggio 2018, ore 13.00 DIRETTA TV SPORTITALIA (disponibile anche lo STREAMING SUL SITO UFFICIALE) JUVENTUS: Del Favero; Vogliacco, Serrão, Zanandrea; Di Pardo, Portanova (78' Merio), Fernandes, Nicolussi Caviglia, Tripaldelli; Del Sole (88' Montaperto), Olivieri A disp.: Loria, Meneghini, Anzolin, Delli Carri, Capellini, Kulenkovic, Campos, Morrone, Morachioli, Abreu All. Alessandro Dal Canto ROMA: Romagnoli; Bouah, Ciavattini, Cargnelutti, Valeau; Riccardi (65' D’Orazio), Marcucci, Sdaigui; Meadows, Celar, Antonucci A disp.: Greco, Zamarion, Diallo Ba, Kastrati, Truşescu, Pezzella, Ganea, Besuijen, Masangu All. Alberto De Rossi Marcatori: 59' rig. Olivieri (J), 87' Celar (R) Ammoniti: 53' Bouah (R), 63' Celar (R), 81' Vogliacco (J), 84' Olivieri (J) Note: 32' Cargnelutti (R) colpisce il palo della propria porta, 45' incrocio dei pali colpito da Olivieri (J), 84' Romagnoli (R) para rigore a Del Sole (J)
  7. Famo alla romana? - Juve per sempre sarà Salah per un'altra volta - SGUB All'Olimpico alziamo più coppe noi - Gobbum e inoltre: 4° Indovina Kiev - ad minchiam 5° Quando te guardo godo ancora per Osvaldo - Willy 74 Complimenti ai vincitori e a tutti i partecipanti Qui per vedere il sondaggio con i voti espressi:
  8. Campionato Primavera 1 2017/18 : 3ª giornata di ritorno ROMA - JUVENTUS Stadio “Tre Fontane”, Via delle Tre Fontane 5 - Roma Eur Domenica 04 Febbraio 2018, ore 10.00 DIRETTA TV SPORTITALIA (disponibile anche lo STREAMING SUL SITO UFFICIALE) Roma: Greco; Kastrati (46′ Masangu), Ciavattini, Cargnelutti, Valeau; Riccardi, Marcucci, Sdaigui; Bouah (81' Diallo Ba), Celar, Besuijen (76' Keba Coly) A disp.: Pagliarini, Zamarion, Meadows, Truşescu, Borg, Petrungaro, Pezzella, D’Orazio, Semeraro All. Alberto De Rossi Juventus: Loria; Delli Carri, Tripaldelli, Anzolin, Fernandes (74' Nicolussi), Vogliacco, Kameraj, Muratore (81' Morrone), Olivieri, Jakupovic, Di Pardo A disp.: Busti, Lonoce, Meneghini, Capellini, Pereira, Morachioli, Kulenovic, Portanova, Montaperto All. Alessandro Dal Canto Marcatori: 13′ Olivieri (J), 63' rig. Marcucci (R), 90' Keba Coly Ammoniti: 25′ Tripaldelli (J), 39' Sdaigui (R), 87' Marcucci (R)
  9. Juventus (4-3-2-1): Szczesny; Barzagli, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Pjanic, Khedira; Cuadrado; Dybala, Mandzukic; Higuain.
  10. Prego i moderatori di non cancellare questo autentico pezzo di bravura di uno dei migliori comici emergenti del panorama italico Mi permetto di fargli notare una cosa però: Non è vero che se potesse parlare solo chi vince non parlerebbe nessuno. E' che sarebbe un monologo nostro a tutte le ore del giorno e della notte, ogni settimana di ogni mese di ogni anno. Pezzente fallito.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.