Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Nate Fisher

[Topic Unico] Tutte le informazioni e i consigli sui film in uscita

Recommended Posts

.sisi

Ah ok,all'inizio avevo capito ti riferissi ad Interstellar e ti stavo rispondendo che non concordavo con te.

Comunque con il termine "virtuosismo" mi hai fatto capire come mai non mi convince il cinema di Nolan,in particolare l'ultimo film. Mi accade pure nella musica un grande problema con i virtuosi. .sisi

Su Spotify oggi ho beccato il soundtrack di Boyhood. @@

Share this post


Link to post
Share on other sites

Esattamente. Così come Argo, d'altronde.

Lincoln poi è una categoria a parte, se non fosse per la maestria di Daniel Day Lewis rientrerebbe dritto dritto nella categoria americanate/ film spazzatura. 2 ore e mezza di nulla praticamente :d

Sembra lento perché il tempo scorre lentamente per il suo protagonista, lascia poco perché è votato ad una messa a nudo fisico-emotiva che è ben lontana dal sensazionalismo di Hollywood.

 

Una delle più grandi conquiste del cinema mainstream occidentale dei nostri giorni, l'oscar a quel film.

 

Infatti.

Il film è fatto appositamente così.

Incentrato soprattutto sulla bravura delle interpretazioni.

Daniel magistrale.

Ma come ho detto prima, classico film che dopo 1 mese mi sono dimenticato.

Sono film che guardo giusto perché sono girati bene e hanno un gran cast...e per curiosità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

per me dare un oscar a Cooper sarebbe uno scandalo alla pari di Nicolas Cage

Con la differenza che Bradley Cooper è un bravissimo attore. Cage invece una piaga e basta sefz

  • Mi Piace 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah ok,all'inizio avevo capito ti riferissi ad Interstellar e ti stavo rispondendo che non concordavo con te.

Comunque con il termine "virtuosismo" mi hai fatto capire come mai non mi convince il cinema di Nolan,in particolare l'ultimo film. Mi accade pure nella musica un grande problema con i virtuosi. .sisi

Su Spotify oggi ho beccato il soundtrack di Boyhood. @@

 

Per me è un plus valore in ogni campo del sapere, ho goduto tantissimo a vedere come era girato Gravity per esempio, e ho tifato a lungo perché Cuaron si portasse a casa il meritato premio, ma il fatto è che l'Academy odia i registi "freddi" e Nolan non spicca certo per la sua profondità...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per me è un plus valore in ogni campo del sapere, ho goduto tantissimo a vedere come era girato Gravity per esempio, e ho tifato a lungo perché Cuaron si portasse a casa il meritato premio, ma il fatto è che l'Academy odia i registi "freddi" e Nolan non spicca certo per la sua profondità...

Come valore aggiunto è giusto che venga considerato importante nella valutazione di un regista,ma si deve,appunto,aggiungere ad altro,per me.

 

Su rai 4 fanno un programma carino,chiamato Mainstream,che,di solito, fa vedere la filmografia di un regista con annessa intervista. Ieri c'era Fincher. Non avevo ancora visto il trailer di Gone girl ma direi che mi interessa moltissimo vederlo. Ben Affleck non mi garba molto come attore,ma ho sensazioni positive pure su di lui.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco qua, fresche fresche, le nomination ai SAG awards (la premiazione si terrà il 25 gennaio)

 

 

Motion Picture Nominees

Outstanding performance by a cast in a motion picture

"Birdman"

"Boyhood"

"The Grand Budapest Hotel"

"The Imitation Game"

"The Theory of Everything"

Outstanding performance by a male actor in a leading role

Steve Carell, "Foxcatcher"

Benedict Cumberbatch, "The Imitation Game"

Jake Gyllenhaal,"Nightcrawler"

Michael Keaton, "Birdman"

Eddie Redmayne, "The Theory of Everything"

Outstanding performance by a female actor in a leading role

Jennifer Aniston, "Cake"

Felicity Jones, "The Theory of Everything"

Julianne Moore, "Still Alice"

Rosamund Pike, "Gone Girl"

Reese Witherspoon, "Wild"

Outstanding performance by a male actor in a supporting role

Robert Duvall, "The Judge"

Ethan Hawke, "Boyhood"

Edward Norton, "Birdman"

Mark Ruffalo, "Foxcatcher"

J.K. Simmons, "Whiplash"

Outstanding performance by a female actor in a supporting role

Patricia Arquette, "Boyhood"

Keira Knightley, "The Imitation Game"

Emma Stone, "Birdman"

Meryl Streep, "Into the Woods"

Naomi Watts, "St. Vincent"

Television nominees

Outstanding performance by a male actor in a television movie or miniseries

Adrien Brody, "Houdini"

Benedict Cumberbatch, "Sherlock: His Last Vow"

Richard Jenkins, "Olive Kitteridge"

Mark Ruffalo, "The Normal Heart"

Billy Bob Thornton, "Fargo"

Outstanding performance by a female actor in a television movie or miniseries

Ellen Burstyn, "Flowers in the Attic"

Maggie Gyllenhaal, "The Honorable Woman"

Frances McDormand, "Olive Kitteridge"

Julia Roberts, "The Normal Heart"

Cicely Tyson, "The Trip to Bountiful"

Outstanding performance by a male actor in a drama series

Steve Buscemi, "Boardwalk Empire"

Peter Dinklage, "Game of Thrones"

Woody Harrelson, "True Detective"

Matthew McConaughey, "True Detective"

Kevin Spacey, "House of Cards"

Outstanding performance by a female actor in a drama series(six nominees due to tie)

Claire Danes, "Homeland"

Viola Davis, "How to Get Away with Murder"

Julianna Margulies, "The Good Wife"

Tatiana Maslany, "Orphan Black"

Maggie Smith, "Downton Abbey"

Robin Wright, "House of Cards"

Outstanding performance by a male actor in a comedy series

Ty Burrell, "Modern Family"

Louis C.K., "Louie"

William H. Macy, "Shameless"

Jim Parsons, "The Big Bang Theory"

Eric Stonestreet, "Modern Family"

Outstanding performance by a female actor in a comedy series

Uzo Aduba, "Orange Is the New Black"

Julie Bowen, "Modern Family"

Edie Falco, "Nurse Jackie"

Julia Louis-Dreyfus, "Veep"

Amy Poehler, "Parks and Recreation"

Outstanding performance by an ensemble in a drama series

"Boardwalk Empire"

"Downton Abbey"

"Game of Thrones"

"Homeland"

"House of Cards"

Outstanding performance by an ensemble in a comedy series

"The Big Bang Theory"

"Brooklyn Nine-Nine"

"Modern Family"

"Orange is the New Black"

"Veep"

 

 

 

 

 

 

Contenta per la nomination della Aniston, ora sono ancora più curiosa di vedere Cake (per me la Aniston è parecchio sottovalutata, dovrebbe fare più dramas...in The Good Girl fu eccellente), per le nomination a Boyhood e Grand Budapest Hotel e per l'ennesima nomination della Dea Meryl .allah

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

 

 

 

 

 

Contenta per la nomination della Aniston, ora sono ancora più curiosa di vedere Cake (per me la Aniston è parecchio sottovalutata, dovrebbe fare più dramas...in The Good Girl fu eccellente), per le nomination a Boyhood e Grand Budapest Hotel e per l'ennesima nomination della Dea Meryl .allah

 

Per me e' un'attrice scarsissima sefz

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per me e' un'attrice scarsissima sefz

 

In cosa l'hai vista? :d

Anche se hai visto solo Friends non puoi dire che è scarsissima :d

Certamente è poco eclettica e "versatile" come attrice, ma scarsa non lo è :d

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come valore aggiunto è giusto che venga considerato importante nella valutazione di un regista,ma si deve,appunto,aggiungere ad altro,per me.

 

Su rai 4 fanno un programma carino,chiamato Mainstream,che,di solito, fa vedere la filmografia di un regista con annessa intervista. Ieri c'era Fincher. Non avevo ancora visto il trailer di Gone girl ma direi che mi interessa moltissimo vederlo. Ben Affleck non mi garba molto come attore,ma ho sensazioni positive pure su di lui.

 

Quoto tutto, compreso l'interesse per Gone Girl :)

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco qua, fresche fresche, le nomination ai SAG awards (la premiazione si terrà il 25 gennaio)

 

 

Hai dimenticato di riportare le Nomination per le Migliori Controfigure sefz

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi sono andato a vedere Mommy. Un vero capolavoro @@

 

 

Peccato sia uscito in pochissime sale. Se penso che Dolan ha solo 25 anni mi vengono i brividi. Incredibile come a quell'età abbia già all'attivo 5 film e un tale virtuosismo registico.

 

 

Ha già vinto il Premio della Giuria a Cannes, quasi sicuramente andrà agli Oscar come miglior film straniero. Spero e credo che riesca a vincere anche lì. Siamo davanti a un talento epocale, può diventare un grandissimo nome .sisi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi sono andato a vedere Mommy. Un vero capolavoro @@

 

 

Peccato sia uscito in pochissime sale. Se penso che Dolan ha solo 25 anni mi vengono i brividi. Incredibile come a quell'età abbia già all'attivo 5 film e un tale virtuosismo registico.

 

 

Ha già vinto il Premio della Giuria a Cannes, quasi sicuramente andrà agli Oscar come miglior film straniero. Spero e credo che riesca a vincere anche lì. Siamo davanti a un talento epocale, può diventare un grandissimo nome .sisi

Mi pareva potesse essere un gran film da quello che ho letto e quello che ho visto dal trailer. Da vedere,anche se dubito che da me arriverà al cinema.

Altri film che potrebbero concorrere come miglior film straniero?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vista la mia Grande Cul tura di Grande Cinema, devo dire che i film che vorrei vedere nelle vacanze di Natale sono:

 

I Guardiani della Galassia

Northmen a Viking saga

La battaglia delle 5 armate de Lo Hobbit

Un amico molto speciale

I Pinguini di Madagascar

 

Insomma, tutti film di qualità, con un certo spessore e tutti con nitido messaggio spirituale che non cade mai nella demagogia.

 

Poi, come al solito, mi rivedrò la serie completa dei film di Bud Spencer e Terence Hill a casa...Tanto per rivivere quel nitido aroma di film d'autore che possiamo ritrovare solo in alcune, antiche, pellicole cecoslovacche.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi pareva potesse essere un gran film da quello che ho letto e quello che ho visto dal trailer. Da vedere,anche se dubito che da me arriverà al cinema.

Altri film che potrebbero concorrere come miglior film straniero?

 

C'è il film dei fratelli Dardenne che è carino. Poi c'è Winter Sleep che ha vinto la Palma d'oro. Altri sinceramente non me ne vengono in mente. Mommy al pari di Boyhood miglior film del 2014 .sisi

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi sono andato a vedere Mommy. Un vero capolavoro @@

 

 

Peccato sia uscito in pochissime sale. Se penso che Dolan ha solo 25 anni mi vengono i brividi. Incredibile come a quell'età abbia già all'attivo 5 film e un tale virtuosismo registico.

 

 

Ha già vinto il Premio della Giuria a Cannes, quasi sicuramente andrà agli Oscar come miglior film straniero. Spero e credo che riesca a vincere anche lì. Siamo davanti a un talento epocale, può diventare un grandissimo nome .sisi

 

Per i Golden Globe non è stato nominato.

Forse non è rientrato perché è uscito troppo tardi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per i Golden Globe non è stato nominato.

Forse non è rientrato perché è uscito troppo tardi?

 

 

Negli States uscirà il 23 Gennaio 2015, ecco perché non c'è ai Golden. Per gli Oscar però dovrebbe farcela perché il Canada l'ha candidato ufficialmente come film da mandare agli Oscar quindi credo che stia nei tempi, o almeno spero che almeno le tempistiche le conoscano :d

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

La fine d’anno si avvicina e, immancabili-inesorabili-e-discutibili, iniziano ad arrivare sempre più numerose le classifiche coi migliori film dell’anno. Oggi vi segnaliamo la TOP 10 dei Cahiers du Cinéma, la prestigiosa rivista francese che, fondata negli anni ’50 da André Bazin ha di fatto sancito la nascita della critica cinematografica stessa. Data la spiccata ascendenza autoriale del giornale anche le scelte dei redattori che hanno stilato la classifica per questo 2014 sono molto raffinate e improntate su pellicole dalla forte identità artistica.

Il titolo in cima alla top 10 è il francese P’tit Quinquin di Bruno Dumont che in realtà non è un film vero e proprio ma una mini-serie tv di quattro episodi: un prodotto molto interessante che fotografa l’estate di un gruppo di ragazzini teppistelli in un paesino nei pressi della Manica le cui spensierate giornate vengono sconvolto da una serie di omicidi misteriosi, primo dei quali una donna fatta a pezzi e nascosta dentro il ventre di una mucca. Al secondo posto la sperimentale opera Addio al Linguaggiodell’ultra ottantenne maestro della Nouvelle Vague Jean-Luc Godard, poi il pittorico Under the Skin con Scarlett Johnson. Nella lista anche il controverso Nymphomaniac di Lars von Trier, l’intenso Mommy del giovane regista canadese Xavier Dolan e il gioiello d’animazione Si alza il vento di Hayao Miyazaki.

Ecco la top 10 completa:

 

01. P’tit Quinquin di Bruno Dumont

02. Addio al Linguaggio di Jean-Luc Godard

03. Under the Skin di Jonathan Glazer

04. Maps to the Stars di David Cronenberg

05. Si alza il vento di Hayao Miyazaki

06. Nymphomaniac di Lars von Trier

07. Mommy di Xavier Dolan

08. I toni dell’amore – Love is Strange di Ira Sachs

09. Le Paradis di Alain Cavalier

10. Our Sunhi di Hong Sang-soo

 

 

 

Maps to the Stars, Si alza il vento e Mommy @@.piangi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mommy choc: Dolan come De Sica e Truffaut

 

 

 

Pagine e pagine di formidabile letteratura. Trattati di psicanalisi. E chilometri di pellicola. Non è facile definire tutte le sfumature del tormentato rapporto tra genitori e figli. O, meglio, tra madri e figli. Edipo e i suoi fratelli: ferite, lacerazioni, cattivi pensieri, strade sbagliate. I bambini ci guardano, come ai tempi di De Sica e Truffaut, e gli adolescenti ci giudicano, soffrono, si ribellano. Mamma e papà, gli adulti sono più vicini nel percorso di comunicazione, ma più lontani sul piano inclinato dei sentimenti e della condivisione dei valori.

Temi complessi, ogni poco aggiornati e riproposti. Se, dunque, nell’impresa di fare il punto, e non da oggi, ci si mette un tipo sveglio come il venticinquenne Xavier Dolan, l’asso del futuro, allora vuol dire che non tutto è perduto e che il radar del cinema funziona ancora.

Mommy è un placido choc, raccontato con una tecnica di ripresa che richiama il Dogma di Lars von Trier, le fiabe di Almodovar e una sana dose di malinconia positiva. Taglio stretto delle inquadrature per definire il perimetro claustrofobico della gabbia esistenziale in cui Diane sopravvive e molte sequenze al ralenti per dare un tempo sospeso al dolore, alla costrizione, al disagio. Il valore aggiunto è una lussuosa colonna sonora che comprende Ludovico Einaudi,White Flag di Dido, Wonderwall degli Oasis e Born to Die di Lana Del Rey. Vita di Diane, vedova affascinante incatenata alle lune storte del disturbato Steve, amatissimo figlioadolescente che soffre di deficit di attenzione e iperattività. Dolan è anche troppo furbo nel tentativo di raggiungere il cuore dello spettatore. Ma ha coraggio e quando dimentica di essere un fuoriclasse e riesce a scaldare il rigore clinico dell’analisi escono tratti di cinema speciale. Le interferenze emotive tra Diane e Steve tradotte in discussioni, silenzi, malumori ed esplosioni di rabbia, il senso del dramma incombente, depistaggi e false armonie. Tutto questo entra nella parte buona del film , come la sequenza in cui Diane immagina per il figlio un futuro “normale” sulle note di Experience di Einaudi e le prove dei tre protagonisti: Suzanne Clément (la vicina di casa), Antoine-Olivier Pilon (Steve) e Anne Dorval (Diane).

 

Ma l’énfant prodige canadese è un vulcano e ha già varato il progetto che lo porterà nel 2015: si intitola The Death and Life of John F. Donovan e sarà interpretato da Jessica Chastain, Kathy Bates e Susan Sarandon. Ascesa e caduta di un attore (Kit Harington, il Jon Snow de Il trono di spade), supereroe nei blockbuster hollywoodiani, la cui vita viene travolta dallo scandalo quando una giornalista ne pubblica la corrispondenza con una ragazzina di 11 anni. Scritto da Dolan con Jacob Tierney, è una satira di Hollywood e, ancora una volta, una storia di madri. Segno che la lingua batte dove il dente duole.

 

 

@@ @@

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.