Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Del Platini

A nessuno interessa il bel gioco o brutto gioco, è una scusa o alibi quando si perde

Recommended Posts

2 ore fa, Del Platini ha scritto:

Secondo me è una leggenda metropolitana anche quella che vorrebbe che

"i tifosi del Real e Barca preferiscono il bel gioco alle vittorie"...

Chissà perchè però quando perdono giocando bene non festeggiano.....

E non mi pare che odiano Zidane, che fa un gioco molto concreto,

molto meno spettacolare di tutti i Real precedenti, ma HA VINTO PIU DI TUTTI

Il Real non si chiude di cu*o per mezzora quando è 1-0 però 

E verticalizza a una velocità che noi ci sogniamo

Io personalmente non pretendo la reincarnazione del Barcellona di Guardiola

Ma almeno una squadra che non sia speculatrice fino al midollo, che vince 1-0 facendo catenaccio contro chiunque, che ha l'11esima media di tiri in porta a partita, che fa 300 passaggi di cui 250 tra difensori e portiere, che affronta il match point scudetto per lo 0-0 perché "tanto a loro succede qualcosa poi"...

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 ore fa, dimas87 ha scritto:

Quella di Trapattoni è un altro discorso

Zoff, Gentile, Cabrini, Bonini, Brio, Scirea, Bettega, Tardelli, Rossi, Platini, Boniek... e siamo riusciti a perdere una finale con l'Amburgo. Se si dice che adesso il campionato è più semplice, bisognerebbe anche fare un confronto tra le rose di barca/real del 2015/2017 e quella dell'Amburgo. O del Dortmund 97...

Share this post


Link to post
Share on other sites

quello che conta è vincere...ma non fingiamo che il gioco sia solo fine a se stesso..

avere un gioco ti permette di sopperire ad altre mancanze e ti può aiutare a mettere in difficoltà un avversario qualora la sola tecnica individuale non bastasse...

 

...prendiamo come esempio la BBC degli ultimi anni, come individualità ronaldo o messi o neymar dovevano mangiarsela seppur parliamo di grandissimi difensori, MA CON L'ORGANIZZAZIONE ED I GIUSTI MOVIMENTI, abbiamo sopperito in più partite ad un talento inferiore....

 

lo stesso vale per il gioco offensivo, se NON ne hai, anche la difesa del crotone ti può ingabbiare, mentre se ha un'idea di gioco, magari riesci a mettere un pò più in scacco big d'europa...

 

quindi il gioco è importante perchè magari ti dà quel 10-20% che ci manca sempre in alcune partite importanti...

 

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Minor threat ha scritto:

Zoff, Gentile, Cabrini, Bonini, Brio, Scirea, Bettega, Tardelli, Rossi, Platini, Boniek... e siamo riusciti a perdere una finale con l'Amburgo. Se si dice che adesso il campionato è più semplice, bisognerebbe anche fare un confronto tra le rose di barca/real del 2015/2017 e quella dell'Amburgo. O del Dortmund 97...

Infatti, quella era davvero una rosa superiore a quella attuale ma la Juve di Lippi tolte le due eccellenze vere (Zidane e il miglior Del Piero) era ai livelli se non inferiore nella sua totalità a quella di Allegri. ll problema è che gli avversari in Europa erano di diversa caratura, altrimenti non avresti incontrato il Nantes in semifinale o il Rosenborg nei quarti, tanto per fare due esempi di squadre secondo me ben più scarse del Monaco di Mbappé e Falcao. Cosa si direbbe nei forum se si pareggiasse a Trondheim come nel 1996/1997 per poi vincere in casa anche grazie a un colpo di stinco nel vero senso della parola? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, dimas87 ha scritto:

Io stavo parlando della Juve, non del valore del campionato tra il 1994 e il 1996 (anno della Champions) che continuo a ribadire escluse 2 o 3 squadre non era così superiore a quello attuale, anche se fa comodo crederlo.

Khedira non ha niente da invidiare in carriera a Deschamps e a Davids, poi se cattura meno l'occhio soprattutto rispetto all'olandese è un altro paio di maniche. Soliti luoghi comuni, ormai ci siamo abituati.

 

Le due/massimo tre eccellenze erano superiori, il resto della rosa no.

Ecco, se ne facciamo un discorso di personalità è già un altro paio di maniche ma a livello di qualità solo Zidane e il miglior Del Piero erano senza dubbio superiori ai giocatori di questi anni. Fatta eccezione per alcuni degli attuali quelli avevano palle cubiche ma bisogna contestualizzarli nel loro calcio, non in questo odierno.

Il livello del campionato era enormemente superiore. Ma non c'e manco da discutere. Non solo avevamo 6-7 squadre in grado di vincere una coppa europea, ma persino una squadra come il Cagliari poteva arrivare in semifinale di uefa, che era molto più difficile della El. Idem Genoa o Atalanta o Torino ... Persino un Vicenza che giocava in serie b fece un'ottima figura in coppa delle coppe. La serie A era quello che sono oggi premier o Liga. Sui giocatori stesso discorso. Lascia perdere la carriera: il Khedira o il matuidi del 2018 non valgono Deschamps o Davids di quegli anni. Pjanic non ne parliamo proprio rispetto a zidane.. Idem dybala o higuain rispetto a del Piero e Inzaghi, gente che segnava a raffica anche in Champions.. Poi mica nego che questa Juve sia forte, ci mancherebbe... Dico che se guardo 40 anni di Juve per me rimane un gradino sotto a quella di platini e boniek e a quella di lippi. Anche quella di capello era più forte, anche se poi in Europa ha reso meno, anche se battere il Milan di quegli anni era un po' più difficile che battere il Napoli 

Aggiungo che comunque questa Juve del 2018 è nel complesso inferiore a quella del 2015

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Minor threat ha scritto:

Zoff, Gentile, Cabrini, Bonini, Brio, Scirea, Bettega, Tardelli, Rossi, Platini, Boniek... e siamo riusciti a perdere una finale con l'Amburgo. Se si dice che adesso il campionato è più semplice, bisognerebbe anche fare un confronto tra le rose di barca/real del 2015/2017 e quella dell'Amburgo. O del Dortmund 97...

E che vuol dire? Una partita storta non vuol dire nulla. Per non parlare sempre di Juve,  Il Milan ha perso a instanbul ma era più forte del Liverpool... O il bayern era più forte del Chelsea o del porto.. Cmq la Juve di platini vinse poi due volte contro il Liverpool che era il real Madrid dell'epoca, con 4 coppe campioni vinte in 7 anni 

Share this post


Link to post
Share on other sites
44 minuti fa, saxon ha scritto:

Il livello del campionato era enormemente superiore. Ma non c'e manco da discutere. Non solo avevamo 6-7 squadre in grado di vincere una coppa europea, ma persino una squadra come il Cagliari poteva arrivare in semifinale di uefa, che era molto più difficile della El. Idem Genoa o Atalanta o Torino ... Persino un Vicenza che giocava in serie b fece un'ottima figura in coppa delle coppe. La serie A era quello che sono oggi premier o Liga. Sui giocatori stesso discorso. Lascia perdere la carriera: il Khedira o il matuidi del 2018 non valgono Deschamps o Davids di quegli anni. Pjanic non ne parliamo proprio rispetto a zidane.. Idem dybala o higuain rispetto a del Piero e Inzaghi, gente che segnava a raffica anche in Champions.. Poi mica nego che questa Juve sia forte, ci mancherebbe... Dico che se guardo 40 anni di Juve per me rimane un gradino sotto a quella di platini e boniek e a quella di lippi. Anche quella di capello era più forte, anche se poi in Europa ha reso meno, anche se battere il Milan di quegli anni era un po' più difficile che battere il Napoli 

Aggiungo che comunque questa Juve del 2018 è nel complesso inferiore a quella del 2015

Le coppe europee dell'epoca non c'entravano veramente nulla con quelle attuali, i paragoni non hanno senso anche perché le squadre in giro per il continente erano mediamente più sprovvedute (ma di questo non se ne parla mai, solo io ricordo che ai quarti incontravi il Rosenborg e rischiavi persino di uscire? E non venirmi a dire che i norvegesi erano più forti di uno Sporting che incontri oggi nel girone perché sai benissimo che non è vero). Il Vicenza quando vinse la Coppa Italia poi non giocava assolutamente in Serie B, suvvia. 

 

Quella di Capello come undici titolare a livello internazionale era pure più forte di quella di Lippi e di quella attuale ma era assortita male e appunto non aveva due fuoriclasse all'apice come Zidane e Del Piero. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, saxon ha scritto:

E che vuol dire? Una partita storta non vuol dire nulla. Per non parlare sempre di Juve,  Il Milan ha perso a instanbul ma era più forte del Liverpool... O il bayern era più forte del Chelsea o del porto.. Cmq la Juve di platini vinse poi due volte contro il Liverpool che era il real Madrid dell'epoca, con 4 coppe campioni vinte in 7 anni 

Certo, una partita è una partita. Ma anche il cammino per arrivare in finale era più semplice... 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Minor threat ha scritto:

Certo, una partita è una partita. Ma anche il cammino per arrivare in finale era più semplice... 

ma altrettanto piu duro era QUALIFICARSI per la Champions, BISOGNAVA VINCERE IL CAMPIONATO,

quello forte dell'epoca post-mundial 1982  oggi basta entrare nei primi 4....

 

Ricordiamoci comunque che nelle 7 finali perse, almeno 4 ci fu lo zampino decisivo dell'arbitro,

e non per vittimsmo, ma per errori clamorosi , prima su tutte Monaco , con un 3-1 per il Dortmund

bugiardissimo per quello che si vide in campo, non parlo come gioco, perchè conta il risultato,

e 8 gol sbagliati sono un demerito, ma proprio perchè doevavmo stare gia 2-0 per noi al 20'

con due rigori solari negati

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me interessa, quanto meno vorrei vedere qualcosa che si possa definire gioco, un qualsiasi canovaccio con un minimo di automatismi confermati e non tutto affidato al caso.

Che poi, la strana teoria, per cui, per ottenere risultati bisogna giocare male, non l'ho mai capita, se non per giustificare, appunto, l'ormai conclamata assenza di qualsiasi schema.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tu parla per te...e poi non sta scritto da nessuna parte che per vincere bisogna necessariamente giocare di m3rd4. Si può' e si DEVE vincere cercando di dare spettacolo !!!! Siamo la JUVE ricordatevelo !!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dipende che intendi per bel gioco....se intendi giocare stile barca di guardiola allora si,non è una cosa necessaria per vincere....credo però che la maggior parte degli utenti del forum chieda semplicemente una maggior organizzazione della squadra e una minor improvvisazione in mezzo al campo....nessuno vuole il calcio champagne ma almeno quelle 2 o 3 cose BASILARI x una squadra di calcio...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma la Juve di Allegri ha comunque un gioco

 

Un sacco di gol sono venute da stupende azioni manovrate, altro che contropiedi...

 

Dimenticati i due gol al Tottenham a Londra, quando con fitte trame di gioco, non facciamo

nemmeno toccare palla ai londinesi? mi pare 22 tocchi. Significa che un gioco c'è,

se no come mai abbiamo fatto una valanga di gol e pochi gol subiti?

E come abbiamo fatto a vincere 4 scudetti di fila poi...

Quindi un gioco c'è, solo che non piace a molti, ma quello che conta è la produzione,

non la bellezza. E ricordiamo che il tutto è stato fatto con zavorre in campo tipo il croato,

barzagli, licht , asa etc e quindi con ENORMI MARGINI DI MIGLIORAMENTO

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se seguiamo il calcio è perché ci piace il gioco. Come già detto, qui non ci si aspetta il calcio champagne a tutti i costi, ma nemmeno la ciofeca che è diventato vedere le partite della Juve. Quest'anno abbiamo giocato una ed una sola partita che "valesse il prezzo del biglietto". A Madrid. Con esito inutile, perché il catenaccesimo dell'andata aveva già compromesso il passaggio. Cosa ci sarebbe di strano a pretendere che una squadra come la Juve giochi anche bene? Non avessimo i giocatori, mi accontenterei del risultato. Invece i giocatori ce li abbiamo, ma non li valorizziamo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 5/26/2018 at 3:11 PM, Wayne23 said:

A me interessa, quanto meno vorrei vedere qualcosa che si possa definire gioco, un qualsiasi canovaccio con un minimo di automatismi confermati e non tutto affidato al caso.

Che poi, la strana teoria, per cui, per ottenere risultati bisogna giocare male, non l'ho mai capita, se non per giustificare, appunto, l'ormai conclamata assenza di qualsiasi schema.

La gente in Italia e' fulminata dal catenaccio

 

lo scopo del calcio e' segnare 

se segni molto giochi bene 

 

la Juve ha segnato 5 gol in 7 finali perse 

 

ergo la Juve gioca male

e giocare male porta a perdere

 

il resto sono * 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutto molto bello...si... ma a tutto c’è un limite. 

 

La Juventus di quest’anno è stata inguardabile, sembrava gente presa a caso è fatta giocare insieme. 

 

Si può vincere facendo schifo ma anche vincere giocando in un certo modo...

 

poi discorso diverso per le finali, quelle conta solo vincerle 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.