Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

FRANCESCO SPIRITO

25 Minuti con Michel Platini, esclusivamente in maglia bianconera

Recommended Posts

1 ora fa, RogerWaters ha scritto:

Tanto per farvi capire, visto che parliamo sempre di Champions, con Platini abbiamo fatto tre finali europee consecutive, di cui due vinte. 

Più supercoppa e intercontinentale (vinte) 

Purtroppo Michel bucò, insieme a tutti gli altri, la prima delle tre finali, la più importante... quella giocata ad Atene e persa contro quei pezzenti dell'Amburgo.

Quella sconfitta ha segnato negativamente il rapporto della nostra squadra con la Coppa dei Campioni, per sempre. L'anno dopo vincemmo la Coppa delle Coppe a Basilea, in uno stadio piccolo e fatiscente (il Parma vinse la sua Coppa delle Coppe a Wembley!). L'anno dopo ancora vincemmo la Coppa dei Campioni nella notte maledetta di Bruxelles.

 

Se invece avessimo vinto ad Atene avremmo vinto la Coppa Campioni per tre anni di seguito, uguagliando l'impresa già realizzata in precedenza dall'Ajax di Cruyff e dal Bayern di Monaco. Quella notte Michel vagò per il campo, abulico, stordito e paralizzato dalla tensione... Sei campioni del mondo più Platini e Boniek (e Roberto Bettega) battuti da un tiro sghembo e fortunoso di Felix Magath. Quanto mi brucia ancora oggi quella sconfitta...

Di gran lunga la più dolorosa delle nostre finali perse, insieme a quella di Manchester contro il Milan! .uff

Share this post


Link to post
Share on other sites

Semplicemente l'archetipo del 10 PERFETTO, nessuno come lui... né Cruijff, né Maradona, né Baggio, nè Del Piero, né Zidane, né Pirlo, nessuno.
Nessuno è stato come lui.
Univa in sè tutte le caratteristiche del 10 al massimo livello.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Ken Parker 21 ha scritto:

Purtroppo Michel bucò, insieme a tutti gli altri, la prima delle tre finali, la più importante... quella giocata ad Atene e persa contro quei pezzenti dell'Amburgo.

Quella sconfitta ha segnato negativamente il rapporto della nostra squadra con la Coppa dei Campioni, per sempre. L'anno dopo vincemmo la Coppa delle Coppe a Basilea, in uno stadio piccolo e fatiscente (il Parma vinse la sua Coppa delle Coppe a Wembley!). L'anno dopo ancora vincemmo la Coppa dei Campioni nella notte maledetta di Bruxelles.

 

Se invece avessimo vinto ad Atene avremmo vinto la Coppa Campioni per tre anni di seguito, uguagliando l'impresa già realizzata in precedenza dall'Ajax di Cruyff e dal Bayern di Monaco. Quella notte Michel vagò per il campo, abulico, stordito e paralizzato dalla tensione... Sei campioni del mondo più Platini e Boniek (e Roberto Bettega) battuti da un tiro sghembo e fortunoso di Felix Magath. Quanto mi brucia ancora oggi quella sconfitta...

Di gran lunga la più dolorosa delle nostre finali perse, insieme a quella di Manchester contro il Milan! .uff

Lo so, ancora mi brucia ma è andata così. Vivere di rimpianti per quello che poteva essere e non è stato a cosa serve? 

Ricordiamo che solo 6 anni prima avevamo vinto il primo trofeo europeo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, RogerWaters ha scritto:

Lo so, ancora mi brucia ma è andata così. Vivere di rimpianti per quello che poteva essere e non è stato a cosa serve? 

Ricordiamo che solo 6 anni prima avevamo vinto il primo trofeo europeo. 

Hai ragione, naturalmente... Però fu davvero un peccato quella notte, l'Amburgo era veramente una squadraccia! Per il resto niente da eccepire su Michel... fuoriclasse unico, mito assoluto... un giocatore incredibile! Ricordi il gol all'Ascoli in campionato, partita finita 5-0 per noi, quando si portò la palla avanti di tacco?

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un campione unico... Nel campionato 83-84, il suo secondo alla Juve, nella settimana della partita contro il Verona qualche giornalista fece notare che la squadra gialloblù era l'unica di tutta la serie A alla quale lui non aveva segnato. Beh... la domenica, pronti via, si gioca: gol di Michel al primo minuto!!!  Aveva deciso di sistemare subito le cose... 😀

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Juvejojo ha scritto:

Per me, il piu grande giocatore di sempre. Punto

Giocatore da mostrare nelle scuole di calcio .

 

Non c'è  dubbio, mi trovi completamente d'accordo.... 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oppure, quella volta che tirò un rigore, non ricordo contro chi, una partita di campionato... Prende la rincorsa, parte, arriva sul pallone e... lo salta senza tiare! Aveva visto il portiere muoversi in anticipo e non aveva voluto tirare perchè il rigore era da ripetere... Il più sorpreso di tutti fu l'arbitro, gli dette ragione, fece ripetere il rigore, ma gli fece segno che doveva dirlo lui non Michel! .asd

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Ale0306 ha scritto:

Le Roy Michel, ovvero tutta l’essenza e la magia del Calcio.

Ricordo le lacrime che scendevano mentre ascoltavo la radiocronaca del suo addio nell’ultima piovosa apparizione contro il Brescia, dopo di lui il mio calcio non è più stato lo stesso.

Sempre bello e coinvolgente per carità, ma quello di Michel era leggendario.

ecco. hai scritto cosa penso.

grazie.

l'ho visto un po' dappertutto al comunale, in trasferta, a basilea, i miei ricordi tornano tumultuosi.

dovevo andare all'heysel, ad atene, solo contrattempi me l'hanno impedito.

forse è una fortuna forse no. sarei andato ovunque. mi spiace, ma non ce nè per nessuno a confronto del mio grande michel platinì.

è un simbolo del calcio che resta impresso nella memoria e che nessuno al momento ha potuto offuscarlo. neanche ronaldo.

questo per far capire che livello di considerazione ho per lui.

anche se so che i confronti tra epoche non hanno senso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Michael Laudrup ha scritto:

Come lui nessuno mai...citando l'Avvocato Agnelli Michel è stato il più grande che abbia mai giocato nella Juventus 

CIao


Comunque, in fatto di assist, Laudrup ha appreso molto dal suo maestro francese... 

 

Ho visto, recentemente, molto partite del passato: eppure, faccio fatica a trovare due migliori di loro in termini di completezza e grandezza assoluta. 

 

La ritengo non solo la miglior coppia di stranieri che la Juventus abbia mai avuto (davanti, probabilmente, anche a Monti e Orsi che, però, non abbiamo avuto l'onore di veder giocare anche se il palmers e la storia parla per loro) ma, forse, la miglior coppia di stranieri di tutta la storia della Serie A (e non solo)....  Più grande anche di Maradona e Careca, più di Van Basten e Gullit (anche se i milanisti potrebbero aver qualcosa da ridire, ma i lanci di Platini e Laudrup a Van Basten non li ho mai visti fare. Ed, in quanto ad eleganza e dribbling, Platini e Laudrup erano nettamente superiori, che che se ne dica, al pur grande centravanti olandese)

 

L'unico peccato è stato il limite degli stranieri: se no, Laudrup sarebbe potuto arrivare alla Juventus già nella stagione 83-84, formando un trio da fantascienza del calcio con Platini e Boniek a cui si sarebbe sommato un certo Paolo Rossi.

 

Forse questo è il vero grande rimpianto di quegli anni: non aver potuto vedere un quartetto così li davanti... 

 

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Franz Kuznetsov ha scritto:

Semplicemente l'archetipo del 10 PERFETTO, nessuno come lui... né Cruijff, né Maradona, né Baggio, nè Del Piero, né Zidane, né Pirlo, nessuno.
Nessuno è stato come lui.
Univa in sè tutte le caratteristiche del 10 al massimo livello.

Io credo che la coppia Platini - Laudrup sia stata la più grande di sempre...

 

(sebbene, insieme, abbiano brillato solo nella stagione 85-86, perché poi, in quella successiva, ebbero entrambi problemi fisici: tanto che fu l'ultima di Platini).

 

.... E non solo della Juve. 

 

E che Laudrup, in termini di visione di gioco ed assist, abbia imparato molto dal suo maestro francese.... 

 

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, FRANCESCO SPIRITO ha scritto:

CIao


Comunque, in fatto di assist, Laudrup ha appreso molto dal suo maestro francese... 

 

Ho visto, recentemente, molto partite del passato: eppure, faccio fatica a trovare due migliori di loro in termini di completezza e grandezza assoluta. 

 

La ritengo non solo la miglior coppia di stranieri che la Juventus abbia mai avuto (davanti, probabilmente, anche a Monti e Orsi che, però, non abbiamo avuto l'onore di veder giocare anche se il palmers e la storia parla per loro) ma, forse, la miglior coppia di stranieri di tutta la storia della Serie A (e non solo)....  Più grande anche di Maradona e Careca, più di Van Basten e Gullit (anche se i milanisti potrebbero aver qualcosa da ridire, ma i lanci di Platini e Laudrup a Van Basten non li ho mai visti fare. Ed, in quanto ad eleganza e dribbling, Platini e Laudrup erano nettamente superiori, che che se ne dica, al pur grande centravanti olandese)

 

L'unico peccato è stato il limite degli stranieri: se no, Laudrup sarebbe potuto arrivare alla Juventus già nella stagione 83-84, formando un trio da fantascienza del calcio con Platini e Boniek a cui si sarebbe sommato un certo Paolo Rossi.

 

Forse questo è il vero grande rimpianto di quegli anni: non aver potuto vedere un quartetto così li davanti... 

 

 

Ti do perfettamente ragione,una coppia stratosferica,il rammarico è che Laudrup e' purtroppo arrivato tardi quando Platini aveva già raggiunto il suo apice e quando,come giustamente hai fatto notare,boniek e rossi erano gia' andati via.

Ti dirò una cosa caro amico,sai quale tridente a me sarebbe tanto piaciuto vedere alla Juve? Platini Laudrup ed Elkiaer che io consideravo un'autentica forza della natura e che faceva coppia con Laudrup nella nazionale danese,sarebbe stato un qualcosa di devastante.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, regina del calcio ha scritto:

Ormai nessuno fa passaggi 

Io che l'ho visto giocare, anche se dalla tv lo posso dire 

Nessuno fa passaggi come lui. Ormai sono tiri veri e propri 

Platini faceva fermare la palla vicino al giocatore anche con un lancio di 70 metri!

Io che l'ho visto dal vivo posso confermare.......immenso le roy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un poeta, mi sono innamorato del calcio e della juve grazie a lui, geniale ed elegante come nessuno in campo e adorabile nelle interviste.

Immenso! 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, Ken Parker 21 ha scritto:

Purtroppo Michel bucò, insieme a tutti gli altri, la prima delle tre finali, la più importante... quella giocata ad Atene e persa contro quei pezzenti dell'Amburgo.

Quella sconfitta ha segnato negativamente il rapporto della nostra squadra con la Coppa dei Campioni, per sempre. L'anno dopo vincemmo la Coppa delle Coppe a Basilea, in uno stadio piccolo e fatiscente (il Parma vinse la sua Coppa delle Coppe a Wembley!). L'anno dopo ancora vincemmo la Coppa dei Campioni nella notte maledetta di Bruxelles.

 

Se invece avessimo vinto ad Atene avremmo vinto la Coppa Campioni per tre anni di seguito, uguagliando l'impresa già realizzata in precedenza dall'Ajax di Cruyff e dal Bayern di Monaco. Quella notte Michel vagò per il campo, abulico, stordito e paralizzato dalla tensione... Sei campioni del mondo più Platini e Boniek (e Roberto Bettega) battuti da un tiro sghembo e fortunoso di Felix Magath. Quanto mi brucia ancora oggi quella sconfitta...

Di gran lunga la più dolorosa delle nostre finali perse, insieme a quella di Manchester contro il Milan! .uff

Già... la finale di Atene. Eravamo tutti sicuri di vincerla e la delusione, specialmente per chi l'ha vissuta, fu cocente e duratura, anni. Penso che qualsiasi squadra possa e qualsiasi fenomeno del calcio, avere i suoi momenti no. Platini ne ebbe davvero pochi ed oggi ricordo solo quello di quella serata. Non fu l'unico ma gran parte della squadra non girò come avrebbe dovuto. Penso che se fosse stato il vero Platini, il risultato sarebbe stato diverso. Come avrebbe potuto esserlo quello col Dortmund, il Milan e persino quello più recente di Berlino, solo se Tevez avesse fatto il Tevez e Vidal il Vidal ma anche Pirlo avrebbe potuto dare di più però lì vi fu un'attenuante e non da poco. Di fronte avevamo uno dei Barca più forti di sempre e non un Amburgo o un Dortmund qualsiasi. Strano il calcio, il risultato non è mai scontato e le grandi delusioni fanno parte della bellezza di questo sport e, quando accade, sono dure da mandare giù. Mai ho visto la Juve avere una fortuna sfacciata dalla sua parte in qualsiasi finale disputata.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Poi, la reazione al gol che gli annullarono a Tokyo nella finale dell'85 è entrata nella storia...  @@
Fantastico giocatore in tutti i sensi. Poi a Tokyo quella scena dopo il goal annullato indelebile nella mia mente. Secondo me giocatori con le sue caratteristiche non ne sono venuti fuori più.

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
46 minuti fa, emmepi54 ha scritto:

Già... la finale di Atene. Eravamo tutti sicuri di vincerla e la delusione, specialmente per chi l'ha vissuta, fu cocente e duratura, anni. Penso che qualsiasi squadra possa e qualsiasi fenomeno del calcio, avere i suoi momenti no. Platini ne ebbe davvero pochi ed oggi ricordo solo quello di quella serata. Non fu l'unico ma gran parte della squadra non girò come avrebbe dovuto. Penso che se fosse stato il vero Platini, il risultato sarebbe stato diverso. Come avrebbe potuto esserlo quello col Dortmund, il Milan e persino quello più recente di Berlino, solo se Tevez avesse fatto il Tevez e Vidal il Vidal ma anche Pirlo avrebbe potuto dare di più però lì vi fu un'attenuante e non da poco. Di fronte avevamo uno dei Barca più forti di sempre e non un Amburgo o un Dortmund qualsiasi. Strano il calcio, il risultato non è mai scontato e le grandi delusioni fanno parte della bellezza di questo sport e, quando accade, sono dure da mandare giù. Mai ho visto la Juve avere una fortuna sfacciata dalla sua parte in qualsiasi finale disputata.

Concordo pienamente... Non abbiamo mai avuto fortuna nelle finali noi, un destino crudele.

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, Ken Parker 21 ha scritto:

Oppure, quella volta che tirò un rigore, non ricordo contro chi, una partita di campionato... Prende la rincorsa, parte, arriva sul pallone e... lo salta senza tiare! Aveva visto il portiere muoversi in anticipo e non aveva voluto tirare perchè il rigore era da ripetere... Il più sorpreso di tutti fu l'arbitro, gli dette ragione, fece ripetere il rigore, ma gli fece segno che doveva dirlo lui non Michel! .asd

L'arbitro lo ammonì, allora lui lo fece tirare a Rossi, che lo sbagliò. Era con l'Avellino. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Michael Laudrup ha scritto:

Ti do perfettamente ragione,una coppia stratosferica,il rammarico è che Laudrup e' purtroppo arrivato tardi quando Platini aveva già raggiunto il suo apice e quando,come giustamente hai fatto notare,boniek e rossi erano gia' andati via.

Ti dirò una cosa caro amico,sai quale tridente a me sarebbe tanto piaciuto vedere alla Juve? Platini Laudrup ed Elkiaer che io consideravo un'autentica forza della natura e che faceva coppia con Laudrup nella nazionale danese,sarebbe stato un qualcosa di devastante.

Ai tempi si potevano schierare solo due stranieri. Boniek andò via proprio per fare posto a Laudrup, così come era toccato anni prima a Brady per Platini. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.