Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

- IL CAPITANO - DYBALDO -

Destino e Futuro del Calcio Italiano e dunque anche della Juventus

Recommended Posts

15 ore fa, LE6END ha scritto:

Invece di prendere come esempio chi cerca di migliorare il calcio in Italia non fanno altro che criticare, ostacolare e insultare. Non solo presidenti e tifosi delle altre squadre, ma anche Lega Serie A e FIGC. Per non parlare dei favori che continuano a fare ai "furbi" (ogni riferimento alla squadra borbonica è intenzionale) .doh

 

Poi facendo così le piazze si convincono di avere una squadra da scudetto e che non vincono solo perché gli altri rubano e comprano l'arbitro...

Vallo a spiegare ad un interista che Moratti spendeva un botto ma era un incompetente (lui e chi firmava assegni in sua rappresentanza)

Vallo a spiegare ad un napoletano che Delamentis, una volta sfiorato lo scudo, al posto di rinforzare tecnicamente la rosa ha preferito dare in pasto al malumore di piazza le solite scuse che alla juve rubano, che il Napoli è vittima di giochi di palazzo, che Higuain - Cavani - Lavezzi e tanti altri sono solo dei mercenari che non hanno a cuore il bene della maglia e che se ne sono voluti andare... però i miliardi li hai intascati!!

Questa è la storia striminzita degli ultimi 20/25 anni di A

 

Poi lo scorso campionato vinto da una società che non stava versando gli stipendi ai calciatori è stato qualcosa di splendido... 

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

In realtà la Juventus si è già mossa:

Allianz stadium (con annesso "village" dove puoi trovare di tutto tra negozi punti ristoro ecc in mezzo allo store ufficiale e lo Juventus Museum, altra struttura d'intrattenimento per tutte le età ed ambo i sessi)

 

Juventus under23 che è partita poco fa, se il progetto non va in quarta fin da subito può anche dipendere dalla qualità delle competenze di chi segue e da forma al progetto, che cmq richiede tempo anche per sua natura

 

La Juventus sta ampliando la sua fama nel mondo(toccando mercati mai trattati in maniera importante come quello asiatico) e lo sta facendo proprio con marketing e merchandising, tra l'altro l'operazione Ronaldo era più interessante sotto questo aspetto che non quello prettamente calcistico...

 

Per le altre squadre invece, sta facendo benissimo l'atalanta che si sta guadagnando sempre più spazio anche in Europa con organizzazione e valorizzazione dei giovani talenti,

l'Inter ha avuto degli investitori asiatici, anche se con interessi diversi da quelli sportivi forse...

La Roma ha avuto un acquirente americano e quest'anno ha speso più di tutti (considerando il contesto ovviamente) e ha ingaggiato un allenatore che (vuoi o non vuoi) ha una caratura internazionale oltre che una carriera importante

Il Milan si sta stabilizzando valorizzando molti giovani italiani

...

Insomma, secondo me le squadre italiane, chi più chi meno, chi in un modo chi nell'altro, si stanno muovendo per rimanere ai "vertici", poi credo che oltre ad essere un luogo forse complicato per chi investe(tra tasse, burocrazia vecchie proprietà che non mollano la presa e forse qualche problema extracalcistico) l'Italiano probabilmente rimane uno dei campionati meno "spettacolari": in Italia regna la tattica e la tattica trasforma le partite facendole diventare simili a quelle degli scacchi(poi c'è a chi piace e chi non piace); e la Juventus attuale ne è il simbolo oggi più che mai...

Poi sta tutto ai risultati... Juventus Chelsea insegna

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, Vale19 ha scritto:

in Italia regna la tattica e la tattica trasforma le partite facendole diventare simili a quelle degli scacchi(poi c'è a chi piace e chi non piace); e la Juventus attuale ne è il simbolo oggi più che mai...

Poi sta tutto ai risultati... Juventus Chelsea insegna

Questo per me dovrebbe cambiare...

Qui in Italia chiunque entra in campo sembra pensare prima a come non prenderle, a bloccare tatticamente l'avversario e poi a segnare un gol.

Lo spettatore alla tv (ma anche quelli allo stadio dove paghi centinaia di euro per una partita) vuole calcio dinamico, propositivo, azioni d'attacco svanite e repentini cambi di fronte.

Perché dovrebbe sopportare degli 1-0 e tutti dietro? ovvio che uno poi cambi canale... 

Sempre detto: preferisco i 3-2 agli 1-0

Capisco però che è mentalità tutta nostrana e molto difficile da far cambiare (anche nei tifosi e non solo nei dirigenti / allenatori).

In fondo... vincere è l'unica cosa che conta, no?

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, Pep BlackWhite ha scritto:

Questo per me dovrebbe cambiare...

Qui in Italia chiunque entra in campo sembra pensare prima a come non prenderle, a bloccare tatticamente l'avversario e poi a segnare un gol.

Lo spettatore alla tv (ma anche quelli allo stadio dove paghi centinaia di euro per una partita) vuole calcio dinamico, propositivo, azioni d'attacco svanite e repentini cambi di fronte.

Perché dovrebbe sopportare degli 1-0 e tutti dietro? ovvio che uno poi cambi canale... 

Sempre detto: preferisco i 3-2 agli 1-0

Capisco però che è mentalità tutta nostrana e molto difficile da far cambiare (anche nei tifosi e non solo nei dirigenti / allenatori).

In fondo... vincere è l'unica cosa che conta, no?

Chiedi ai tifosi del Chelsea se hanno cambiato canale quando la loro squadra ha vinto la Champions giocando in quel modo...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
25 minuti fa, Pep BlackWhite ha scritto:

Questo per me dovrebbe cambiare...

Qui in Italia chiunque entra in campo sembra pensare prima a come non prenderle, a bloccare tatticamente l'avversario e poi a segnare un gol.

Lo spettatore alla tv (ma anche quelli allo stadio dove paghi centinaia di euro per una partita) vuole calcio dinamico, propositivo, azioni d'attacco svanite e repentini cambi di fronte.

Perché dovrebbe sopportare degli 1-0 e tutti dietro? ovvio che uno poi cambi canale... 

Sempre detto: preferisco i 3-2 agli 1-0

Capisco però che è mentalità tutta nostrana e molto difficile da far cambiare (anche nei tifosi e non solo nei dirigenti / allenatori).

In fondo... vincere è l'unica cosa che conta, no?

In Italia quest’anno si vedono molte piccole squadre che giocano in modo offensivo, vedi per esempio l’Empoli che ce le ha suonate oppure lo Spezia…. che proprio grazie a quell’atteggiamento ha regalato la partita al milan.

La mentalità è cambiata da tempo, ma come dici tu contano i risultati.

Certo è che una grande squadra io la sogno dominante nel gioco e nel risultato…. Con le alchimie tattiche difensive vinci qualche battaglia ma puoi vincere una Guerra? (Intesa come Champions)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il futuro del calcio in italia passa per dirigenti competenti in FiGC , fino a che questi posti saranno preda di politicanti amici degli amici e tifosotti da 2 penny non cambia nulla , il resto e' a cascata.

Share this post


Link to post
Share on other sites
45 minuti fa, Icarius ha scritto:

Chiedi ai tifosi del Chelsea se hanno cambiato canale quando la loro squadra ha vinto la Champions giocando in quel modo...

 

La finale la cerchi di vincere ad ogni costo (e comunque le perdiamo lo stesso)... io vorrei un percorso migliore, diciamo così

30 minuti fa, Lucifer_MorningSTAR ha scritto:

Certo è che una grande squadra io la sogno dominante nel gioco e nel risultato…. Con le alchimie tattiche difensive vinci qualche battaglia ma puoi vincere una Guerra? (Intesa come Champions)

Hai racchiuso tutto il mio pensiero in questa frase ma a quanto pare siamo pochissimi a pensarla così...

Lo dico sempre che qualche coppa la vinci pure ma con altri approcci potresti essere sempre da prime quattro, magari vincendola quando si ripresenta l'occasione ed essere lì di nuovo l'anno successivo a giocartela. Il gioco aiuta ad alzare la prestazione sia dei singoli che della squadra intera, non deve essere un limite

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Pep BlackWhite ha scritto:

La finale la cerchi di vincere ad ogni costo (e comunque le perdiamo lo stesso)... io vorrei un percorso migliore, diciamo così

Hai racchiuso tutto il mio pensiero in questa frase ma a quanto pare siamo pochissimi a pensarla così...

Lo dico sempre che qualche coppa la vinci pure ma con altri approcci potresti essere sempre da prime quattro, magari vincendola quando si ripresenta l'occasione ed essere lì di nuovo l'anno successivo a giocartela. Il gioco aiuta ad alzare la prestazione sia dei singoli che della squadra intera, non deve essere un limite

Secondo me è soggettiva la questione.

Nel senso che non esiste un modo migliore opeggiore di giocare.

Io, ad esempio, amo le squadre solide e difensivamente fortissime.

Subire un gol è sempre un'incavolata atroce per me.

Poi ovvio che ad altri magari piaccia fare molti gol, infiascondesene di subirne purchè si vinca.

Sono idee calcistiche a confronto.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, ciumbia ha scritto:

Attualmente con il crollo delle big spagnole il nostro campionato è il secondo dopo la premier che sta 3 gradini sopra tutti...

 

Crollo relativo visto che i campioni di italia perdono in casa col Real.

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, Pep BlackWhite ha scritto:

Questo per me dovrebbe cambiare...

Qui in Italia chiunque entra in campo sembra pensare prima a come non prenderle, a bloccare tatticamente l'avversario e poi a segnare un gol.

Lo spettatore alla tv (ma anche quelli allo stadio dove paghi centinaia di euro per una partita) vuole calcio dinamico, propositivo, azioni d'attacco svanite e repentini cambi di fronte.

Perché dovrebbe sopportare degli 1-0 e tutti dietro? ovvio che uno poi cambi canale... 

Sempre detto: preferisco i 3-2 agli 1-0

Capisco però che è mentalità tutta nostrana e molto difficile da far cambiare (anche nei tifosi e non solo nei dirigenti / allenatori).

In fondo... vincere è l'unica cosa che conta, no?

Non so perché ci sia questa moda del calcio dinamico, ma anche qui la Juventus ci ha provato (sarri e pirlo) e abbiamo visto tutti com'è andata... Poi sono anche gusti, ognuno può preferire questo o quell'altro e credo che per un investitore lo stile di gioco sia l'ultima voce della lista

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 11/10/2021 Alle 09:30, Lucas Hector ha scritto:

Il campionato tedesco, a differenza di 10-15 anni fa, si è alzato di livello...un Union Berlin può battere tranquillamente una Fiorentina o una Lazio.

Questo perchè tutte le società hanno investito in infrastrutture e sulle giovanili, oltre che una dotazione dello scouting (sopratutto zona balcani) di primissimo livello.

Nonostante vinca sempre il Bayern, gli altri club sono cresciuti....da noi ahimè si può dire la stessa cosa? 

 

Mha...

Io vedo che le tedesche a parte il Bayern non vincono mai una mazza.

Pure in Europa League non arrivano mai in fondo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 ore fa, Icarius ha scritto:

Secondo me è soggettiva la questione.

Nel senso che non esiste un modo migliore opeggiore di giocare.

Io, ad esempio, amo le squadre solide e difensivamente fortissime.

Subire un gol è sempre un'incavolata atroce per me.

Poi ovvio che ad altri magari piaccia fare molti gol, infiascondesene di subirne purchè si vinca.

Sono idee calcistiche a confronto.

 

Perfetto, uno come te che argomenta in questa maniera ha tutto il mio appoggio. Hai detto bene, abbiamo due idee di gioco diverse e contrapposte.

Aggiungiamo che la tua idea in un torneo calcistico strutturato sul lungo periodo, come appunto un campionato, 8 volte su 10 te lo fa vincere e ne sono consapevole.

Con la mia idea magari avremmo più possibilità di alzare l'asticella e puntare quella maledetta coppa un anno si e quello successivo pure.

Per alzare l'asticella qualitativa hai due possibilità:

- acquistando campioni

- proponendo un'idea di calcio che alzi il rendimento dei singoli

Per esempio il Real nel periodo 2011/2018 è arrivato 8 volte di seguito almeno in semifinale (alzandola 4 volte), il Barca dal 2008/2013 6 volte (vincendone 2 più altre 2 nel 2006 e 2015)... ad onor del vero hanno sfruttato i due più grandi fuoriclasse avuti negli ultimi 20 anni, innegabile che siano stati agevolati.

Prendiamo il Bayern che dal 2021 al 2016 è arrivato 5 volte di seguito tra le prime 4, alzandola una volta.

Questi sono team che segnano un'epoca!!

L'Inter che la alza nel 2010 dopo 40 anni e scompare di nuovo è un outsider, una sorpresa come il Porto quando vinse la Champions o la Grecia campione d'Europa... io vorrei evitare di aspettare altri 15 anni per vincerla e poi rimettermi a guardare gli altri...

 

4 ore fa, Vale19 ha scritto:

Non so perché ci sia questa moda del calcio dinamico, ma anche qui la Juventus ci ha provato (sarri e pirlo) e abbiamo visto tutti com'è andata... Poi sono anche gusti, ognuno può preferire questo o quell'altro e credo che per un investitore lo stile di gioco sia l'ultima voce della lista

Per me Sarri aveva poche colpe e Pirlo era il ripiego presidenziale (messo peggio del primo sia a livello di rosa che di preparazione personale).

Ti mancano i giocatori, anche Guardiola o Kloop con questa rosa faticherebbero molto...

L'investitore è anche chi ti ricopre di soldi pei i contratti tv e il gioco fresco e veloce della Premier con la sua imprevedibilità attira molto, con tutta la pioggia di soldi che ne consegue che sta permettendo agli inglesi di avere già da ora un buon 80% dei migliori giocatori in circolazione.

Il tutto da molta luce e visibilità al prodotto Premier, ecco perché gli investimenti grossi (a parte il Psg) sono andati a finire tutti là... 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bel topic; la causa del declino del calcio italiano non è diversa dalla causa del generale declino del Paese ed è legata alla domanda numero 1, ovvero " perché non investono in Italia" ?

 

La risposta è nota, solo pochissimi investitori stranieri investirebbero in un Paese dove c'è assenza del diritto a causa di una giustizia civile lentissima ed imprevedibile, dove c'è una burocrazia largamente corrotta ed inefficiente, a cominciare dalla difficoltà ed inefficienza nel gestire le pratiche più banali, dove mancano le infrastrutture, e non c'è alcuna stabilità politica moderata con personaggi via via improbabili, incompetenti, ex comici, populisti ed estremisti che si alternano in genere nel circo della della scena politica.

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il calcio italiano ha gli stessi problemi della societa' italiana. Burocrazia divieti fastidi inefficienza ma soprattutto la cultura della difesa degli ultimi. Essere bravi o ricchi in italia ormai e' un delitto. E anche nel calcio tutte le leggi e le riforme sono fatte per togliere soldi alle grandi squadre e darli alle provinciali (che cosi' possono pagare 6 allenatori all anno ).  In inghilterra e' totalmente diverso. Non avendo avuto il comunismo e neanche la chiesa cattolica viene premiato chi e' bravo, non chi e' ultimo. E ora poi si sono tolti anche l' oppressione dell europa quindi i soldi e gli investimenti andranno tutti in uk. E' un problema di cultura e di societa', non di calcio.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stiamo perdendo continuamente giocatori top che finiscono in Premier o nelle altre società ricche, ora ci si mette anche il Newcastle, i miliardari comprano squadrette in premier piuttosto che investire in serie A dove arrivano solo pulciari o fondi di investimento che vogliono fare l’affare veloce.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Pep BlackWhite ha scritto:

Perfetto, uno come te che argomenta in questa maniera ha tutto il mio appoggio. Hai detto bene, abbiamo due idee di gioco diverse e contrapposte.

Aggiungiamo che la tua idea in un torneo calcistico strutturato sul lungo periodo, come appunto un campionato, 8 volte su 10 te lo fa vincere e ne sono consapevole.

Con la mia idea magari avremmo più possibilità di alzare l'asticella e puntare quella maledetta coppa un anno si e quello successivo pure.

Per alzare l'asticella qualitativa hai due possibilità:

- acquistando campioni

- proponendo un'idea di calcio che alzi il rendimento dei singoli

Per esempio il Real nel periodo 2011/2018 è arrivato 8 volte di seguito almeno in semifinale (alzandola 4 volte), il Barca dal 2008/2013 6 volte (vincendone 2 più altre 2 nel 2006 e 2015)... ad onor del vero hanno sfruttato i due più grandi fuoriclasse avuti negli ultimi 20 anni, innegabile che siano stati agevolati.

Prendiamo il Bayern che dal 2021 al 2016 è arrivato 5 volte di seguito tra le prime 4, alzandola una volta.

Questi sono team che segnano un'epoca!!

L'Inter che la alza nel 2010 dopo 40 anni e scompare di nuovo è un outsider, una sorpresa come il Porto quando vinse la Champions o la Grecia campione d'Europa... io vorrei evitare di aspettare altri 15 anni per vincerla e poi rimettermi a guardare gli altri...

 

Per me Sarri aveva poche colpe e Pirlo era il ripiego presidenziale (messo peggio del primo sia a livello di rosa che di preparazione personale).

Ti mancano i giocatori, anche Guardiola o Kloop con questa rosa faticherebbero molto...

L'investitore è anche chi ti ricopre di soldi pei i contratti tv e il gioco fresco e veloce della Premier con la sua imprevedibilità attira molto, con tutta la pioggia di soldi che ne consegue che sta permettendo agli inglesi di avere già da ora un buon 80% dei migliori giocatori in circolazione.

Il tutto da molta luce e visibilità al prodotto Premier, ecco perché gli investimenti grossi (a parte il Psg) sono andati a finire tutti là... 

Con me sfondi una porta aperta, amico.

Infatti io dico sempre che il mio traguardo è la seconda Champions di fila, perchè significa aprire un ciclo.

Paradossalmente (una provocazione fino ad un certo punto) è meglio fare 5 finali di fila e perderle tutte, che non vincere una Champions un anno e sparire per mezzo secolo dai sedicesimi.

Per questo sono un pò scettico sull'ipotesi che azzardi, quella relativa al bel gioco senza campioni: forse si può imbeccare l'anno giusto, ma senza talento e qualità di altissimo livello non si aprono cicli.

Le più forti squadre che io ho visto, come il Milan di Sacchi e il Barcellona di Guardiola, avevano si un gioco perfetto e totale, ma erano anche zeppe di fuoriclasse.

Per questo dico, a mio modestissmo parere, che il gioco viene sempre dopo i campioni (anche se i grandi giocatori fanno poi giocate spettacolari che valgono il biglietto e danno senso e significato al goco del Calcio).

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sulla Superlega hai pienamente ragione, viviamo nell'ipocrisia più marcia. Tutti a inneggiare al calcio del popolo, poi si lascia che inglesi e PSG di turno cannibalizzino il giocattolo con cifre completamente fuori mercato.


Ancora non mi capacito di come un progetto di questa portata sia stato gestito in modo così grottesco.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il calcio italiano ha bisogno di una legge sul conflitto di interessi,l'allontanamento dei presidenti e dirigenti condannati e l'allontanamento di quelli non in grado di provvedere finanziariamente a mantere i loro club e in più una norma che costringa le società ad investire i soldi guadagnati con i diritti televisivi,solo ed esclusivamente nel calcio.

Il resto vien da se!

Share this post


Link to post
Share on other sites
53 minuti fa, Icarius ha scritto:

Con me sfondi una porta aperta, amico.

Infatti io dico sempre che il mio traguardo è la seconda Champions di fila, perchè significa aprire un ciclo.

Paradossalmente (una provocazione fino ad un certo punto) è meglio fare 5 finali di fila e perderle tutte, che non vincere una Champions un anno e sparire per mezzo secolo dai sedicesimi.

Per questo sono un pò scettico sull'ipotesi che azzardi, quella relativa al bel gioco senza campioni: forse si può imbeccare l'anno giusto, ma senza talento e qualità di altissimo livello non si aprono cicli.

Le più forti squadre che io ho visto, come il Milan di Sacchi e il Barcellona di Guardiola, avevano si un gioco perfetto e totale, ma erano anche zeppe di fuoriclasse.

Per questo dico, a mio modestissmo parere, che il gioco viene sempre dopo i campioni (anche se i grandi giocatori fanno poi giocate spettacolari che valgono il biglietto e danno senso e significato al goco del Calcio).

 

 

Per me invece il bel gioco (quindi ben organizzato e con trame degne di nota) dovrebbe essere la base del tutto ma questo non deve precludere i campioni... quelli man mano devi inserirli e/o affiancarli a ciò che hai: se non hai ne uno ne l'altro ti puoi chiamare Udinese / Fiorentina mentre se hai solo uno sarai sempre incompleto...

Sul discorso delle due Champions di fila invece siamo sulla stessa linea d'onda, il mio discorso fatto su Real - Barca - Bayern puntava proprio a quello.

Come la juve 96-97-98, quella è stata una delle juve più forti ed è riconosciuti da tutti (ciò che avremmo potuto essere dal 2015 al 2018 se non fosse stato per una palla non spazzata ed un rigore dubbio contro a fine partita).

Tu devi esserci sempre e non una toccata e fuga.

 

Concludo con una citazione cha avvalora il tutto: 

Quoto

"Fare un triplete e poi non vincere nulla per 50 anni è come fare un'orgia e ammazzarsi di seghe per il resto della vita."

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Pep BlackWhite ha scritto:

Perfetto, uno come te che argomenta in questa maniera ha tutto il mio appoggio. Hai detto bene, abbiamo due idee di gioco diverse e contrapposte.

Aggiungiamo che la tua idea in un torneo calcistico strutturato sul lungo periodo, come appunto un campionato, 8 volte su 10 te lo fa vincere e ne sono consapevole.

Con la mia idea magari avremmo più possibilità di alzare l'asticella e puntare quella maledetta coppa un anno si e quello successivo pure.

Per alzare l'asticella qualitativa hai due possibilità:

- acquistando campioni

- proponendo un'idea di calcio che alzi il rendimento dei singoli

Per esempio il Real nel periodo 2011/2018 è arrivato 8 volte di seguito almeno in semifinale (alzandola 4 volte), il Barca dal 2008/2013 6 volte (vincendone 2 più altre 2 nel 2006 e 2015)... ad onor del vero hanno sfruttato i due più grandi fuoriclasse avuti negli ultimi 20 anni, innegabile che siano stati agevolati.

Prendiamo il Bayern che dal 2021 al 2016 è arrivato 5 volte di seguito tra le prime 4, alzandola una volta.

Questi sono team che segnano un'epoca!!

L'Inter che la alza nel 2010 dopo 40 anni e scompare di nuovo è un outsider, una sorpresa come il Porto quando vinse la Champions o la Grecia campione d'Europa... io vorrei evitare di aspettare altri 15 anni per vincerla e poi rimettermi a guardare gli altri...

 

Per me Sarri aveva poche colpe e Pirlo era il ripiego presidenziale (messo peggio del primo sia a livello di rosa che di preparazione personale).

Ti mancano i giocatori, anche Guardiola o Kloop con questa rosa faticherebbero molto...

L'investitore è anche chi ti ricopre di soldi pei i contratti tv e il gioco fresco e veloce della Premier con la sua imprevedibilità attira molto, con tutta la pioggia di soldi che ne consegue che sta permettendo agli inglesi di avere già da ora un buon 80% dei migliori giocatori in circolazione.

Il tutto da molta luce e visibilità al prodotto Premier, ecco perché gli investimenti grossi (a parte il Psg) sono andati a finire tutti là... 

Capisco il tuo discorso, potresti solo spiegarmi meglio che intendi di preciso per gioco fresco e veloce?!

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 minuti fa, Vale19 ha scritto:

Capisco il tuo discorso, potresti solo spiegarmi meglio che intendi di preciso per gioco fresco e veloce?!

E' un calcio più godibile con azioni veloci e repentini cambi di fronte dove tutti pensano ad attaccarti, non ti aspettano a ridosso dell'area per difendersi e ripartire.

Un calcio dove un giocatore, dopo un contrasto subito e se ovviamente non grave, si rialza e continua mentre la sua squadra non rimane a braccia all'aria a reclamare fallo (infatti in Europa noi italiani non ci troviamo ai conti con il modo di arbitrare di alcuni arbitri, da noi si fischia molto e male), sarà l'arbitro a fermare il tutto se lo ritiene... 

Un calcio veloce dove i giovani vengono buttati nella mischia, non lasciati a marcire a favore di colleghi più "esperti" e meno atletici.

Poi mettici anche che un buon 80% dei migliori calciatori in circolazione ormai è tutta li e la conseguenza diretta sono partite di alto livello, sia tecnico che atletico.

Non so se ho reso l'idea... 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Pep BlackWhite ha scritto:

Per me invece il bel gioco (quindi ben organizzato e con trame degne di nota) dovrebbe essere la base del tutto ma questo non deve precludere i campioni... quelli man mano devi inserirli e/o affiancarli a ciò che hai: se non hai ne uno ne l'altro ti puoi chiamare Udinese / Fiorentina mentre se hai solo uno sarai sempre incompleto...

Sul discorso delle due Champions di fila invece siamo sulla stessa linea d'onda, il mio discorso fatto su Real - Barca - Bayern puntava proprio a quello.

Come la juve 96-97-98, quella è stata una delle juve più forti ed è riconosciuti da tutti (ciò che avremmo potuto essere dal 2015 al 2018 se non fosse stato per una palla non spazzata ed un rigore dubbio contro a fine partita).

Tu devi esserci sempre e non una toccata e fuga.

 

Concludo con una citazione cha avvalora il tutto: 

 

La citazione finale mi ha steso!

Sto ridend da solo come un idiota davanti al PC 😄

Sembra scritta apposta per i prescritti 😄

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, Icarius ha scritto:

La citazione finale mi ha steso!

Sto ridend da solo come un idiota davanti al PC 😄

Sembra scritta apposta per i prescritti 😄

Mughini la sparò in diretta proprio riferendosi agli interisti che lo prendevano in giro ahahah

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.