Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

The Italian Giants

Moderatori
  • Content count

    5,362
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    19

The Italian Giants last won the day on October 14 2020

The Italian Giants had the most liked content!

Community Reputation

19,918 Guru

About The Italian Giants

  • Rank
    Capitano

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Biglietti
    Nessuno
  • Provenienza
    Bari

Recent Profile Visitors

53,572 profile views
  1. The Italian Giants

    "Voi siete la Juve: go and get it". Voice by Luca Ward

    Al "voi siete la Juve" finale mi ha preso un coccolone L'audio di sto video è da salvare e caricarsi a palla in cuffia almeno 3 volte al giorno. Luca Word 😍
  2. The Italian Giants

    La convinzione un po' folle di chi ci crede ancora

    Puoi fare queste considerazioni qui:
  3. John Elkann, presidente di Exor, e cugino di Andrea Agnelli, ha parlato anche di Juventus in un'intervista concessa a "La Stampa" per i 100 anni dalla nascita del nonno, Gianni Agnelli: "La Juve è il grande amore di tutta la nostra famiglia. Siamo gli unici, nel mondo, ad aver mantenuto un rapporto così forte e longevo con un club sportivo. Il nonno sarebbe stato fiero e felice di vivere l’ultimo decennio: 9 scudetti consecutivi, quasi il doppio dei 5 che lui visse da bambino negli Anni ’30. Avrebbe sposato la scelta coraggiosa di mio cugino Andrea: dopo un decennio così ricco di grandi successi, puntare su un allenatore e una squadra giovani per costruire il futuro". Tuttojuve
  4. The Italian Giants

    A che quota si vince, si va in CL, si va in EL? - Anno VI

    Voglio aggiungere degli ulteriori dati. Se prendiamo il periodo che va dal derby a oggi la Juventus ha fatto registrare: 11 vittorie, 2 pareggi, 3 sconfitte (media punti 2,19 = proiezione 83 punti finali). Prima del derby: 3 vittorie, 5 pareggi, 0 sconfitte (media punti 1,75 = proiezione 66 punti finali). Quindi va detto che la Juventus dopo un inizio molto travagliato non ha avuto un rendimento assolutamente malvagio, tanto che è in linea con un cammino da scudetto a punteggio basso (82-85 punti). Il collo di bottiglia nella classifica attuale è rappresentato dall'inizio in cui, un po' perchè eravamo ancora un cantiere con un nuovo allenatore e tanti giovani ancora non inseriti, e un po' a causa del forfait di Ronaldo (ricordo che saltò Crotone, Verona e Benevento, tre pareggi che con lui in campo erano probabilmente 3 vittorie e quindi 6 pti in più), siamo partiti molto a rallentatore. Va da sè che adesso per recuperare anche da quell'inizio a handicap non basterebbe comunque confermare fino a fine stagione il ruolino, seppur decente, avuto dal derby a oggi. Passeremmo infatti da una proiezione finale attuale di 77 punti (2,04 * 14), a una di 80 punti (2,19 * 14). Poca roba per rinverdire le speranze tricolori. Però può far crescere la fiducia per tornare a essere competitivi già dall'anno prossimo, con una partenza meno problematica.
  5. The Italian Giants

    A che quota si vince, si va in CL, si va in EL? - Anno VI

    Mi permetto di dissentire su questo punto. L'Inter lo strappo vero nei confronti della Juve (e in generale sulla concorrenza) lo ha effettuato solo nelle ultime settimane, approfittando dei nostri passi falsi a Napoli e Verona e vincendo loro contestualmente gare molto delicate come contro la Lazio e il derby. Per quasi tutto il girone di andata il cammino delle due squadre è stato simile, e si è arrivati a Inter-Juve (penultima di ritorno) con loro avanti di 4 punti ma con una gara in più, quindi potenzialmente solo a +1. Ci hanno battuto, ma poi 2 dei 3 punti glieli abbiamo subito recuperati la settimana dopo quando hanno pareggiato a Udine. Prima della nostra sconfitta a Napoli, che poi è stata quella che per me ha davvero spezzato le nostre speranze rimaste, l'Inter aveva 47 punti, la Juventus 42 (con una gara in meno), quindi potenzialmente solo 2 lunghezze di distacco. Che poi è il distacco maturato nello scontro diretto. Nelle restanti gare l'Inter ha fatto registrare 13 vittorie, 5 pareggi, 2 sconfitte (media pt = 2,20); la Juventus 12 vittorie, 6 pareggi, 1 sconfitta (media pt = 2,21). Quindi scopriamo addirittura che la Juve, prima di Napoli e al di fuori dello scontro diretto, aveva avuto una media punti leggerissimamente superiore a quella dell'Inter. Questi dati, te ne renderai conto pure tu, smentiscono assolutamente quello che hai scritto.
  6. The Italian Giants

    A che quota si vince, si va in CL, si va in EL? - Anno VI

    Non lo smentisce necessariamente, tu scrivevi che le dichiarazioni di Morata non hanno senso, quasi a far intendere che fossero persino inopportune in quanto le proiezioni attuali non hanno possibilità di essere smentite. Io ho risposto che i trend matematici vanno comunque contestualizzati con quelle che sono le dinamiche del calcio, e ho elencato numerosi casi empirici degli anni passati dove a questo punto della stagione ci sono stati abbassamenti (o innalzamenti) bruschi di rendimento. Perchè la settimana in cui gliene si rompono 2-3 di quelli che "pesano" e non ne vincono per due di fila, può benissimo capitare anche a loro. E' la variabile incalcolabile del calcio. I calciatori quindi fanno bene a crederci o a rilasciare determinate dichiarazioni? Si, il calciatore finchè la situazione non è totalmente sfuggita di mano deve sempre pensare che ci può essere ancora tempo e modo per rimediare. Questo significa che succederà sicuramente? No, le mie parole non vanno fraintese, le possibilità della Juventus oggi sono non poche, pochissime. Ma per una questione strettamente di campo, perchè come hai detto tu quest'anno mai la Juventus è stata sul punto di poter essere considerata una contendente credibile e se anche l'Inter dovesse sbagliare qualche partita la sensazione forte è che noi non saremmo pronti ad approfittarne in pieno. I numeri sono un supporto, non fanno altro che fotografare questa situazione. Se per caso vincessimo le prossime 5-6 di fila, ne fotograferebbero un'altra di situazione probabilmente. Le conclusioni a cui arriviamo alla fine sono le stesse, la Juve non modificherà il suo passo con ogni probabilità. Paradossalmente se avessimo dato prova quest'anno di poter vincere anche 7-8 partite di fila (smistando quindi in maniera diversa i passi falsi), oggi la media-punti e la proiezione finale sarebbe la stessa, ma con più ottimismo sul poterla alzare.
  7. The Italian Giants

    A che quota si vince, si va in CL, si va in EL? - Anno VI

    I calciatori dal loro punto di vista fanno bene a non mollare (poi magari son parole di circostanze e in realtà non ci credono manco loro), questi sono ragionamenti matematici ma il calcio ha dalla sua il fattore imponderabilità e i trend vanno considerati fino a un certo punto. Sulla base delle proiezioni e delle medie-punti intermedie sarebbe stato impossibile che la Lazio recuperasse 9 punti alla Juve nel 2000 a 8 giornate dalla fine, che la Juve recuperasse 6 punti di ritardo a 5 giornate dalla fine nel 2002, ma ci sono stati molti altri casi negli ultimi anni di rimonte sfiorate e capoliste che si sono viste mangiare quasi tutto il credito che avevano. I primi che mi vengono in mente: - l'Inter 2008 che aveva 11 punti di vantaggio sulla Roma a febbraio e arrivò a giocarsi il titolo all'ultima giornata con un solo punto di vantaggio; - sempre l'Inter nel 2010 chiuse l'andata a +13 sulla Roma e si giocò nuovamente il titolo all'ultima giornata; - la Juve nel 2006 ebbe un massimo vantaggio di +10 sul Milan dopo lo scontro diretto di ritorno alla 29° giornata, venne ridotto fino a essere solo a +3 (dopo quei famosi 5 pareggi consecutivi); - la stagione prima, quella 2004-2005, tutti ricordano il duello all'ultimo sangue col Milan ma pochi ricordano che la Juve a inizio girone di ritorno aveva eseguito uno strappo che sembrava essere quello definitivo, portandosi addirittura a +8 sui rossoneri! Poi successe che la Juve clamorosamente dilapidò tutto il vantaggio nelle tre giornate successive, perdendo in casa con la Sampdoria, la settimana dopo a Palermo, e poi pareggiando a Messina; - nel 2018 la Juve era a +6 sul Napoli a 6 turni dal termine, poi nell'arco di una settimana pari a Crotone e sconfitta contro di loro, -1 e finale al fotofinish. E chissà non ci fosse andata di lusso a S.Siro come sarebbe finita.... Quindi per tornare ai tempi nostri, sarebbe sufficiente che l'Inter stecchi 2 partite e la Juve le vinca perchè questi calcoli di fatto saltino in aria e torni tutto in bilico. Ma già solo se pareggiassero contro l'Atalanta (poi io sono convinto che vinceranno, perchè in questo momento sono una squadra che ha il classico fuoco magico dentro che ti porta a superare qualunque ostacolo ti si presenti davanti, ma mai dire mai), potenzialmente potremmo immaginarci solo a -2 a patto di battere la Lazio, il Napoli nel recupero e di vincere contro di loro (più facile a dirsi che a farsi, certo, sono comunque tre scontri diretti). E poi c'è sempre quella questione del possibile 3-0 a tavolino con la Lazio da monitorare, anche se ci credo pochissimo che ci sarà dato. Il succo del discorso è che, più della matematica, a frenare un possibile recupero della Juve è soprattutto se stessa. Perchè i segnali che abbiamo avuto fino ad oggi non ci possono portare ad avere l'illusione di poter fare un filotto importante, così come i segnali che dà in questo momento l'Inter sono di una squadra che può persino vincerle tutte. La storia di Conte ci dice che le sue squadre, quando cominciano a sentire l'odore dal sangue, vanno come carri armati fino alla fine. I trend, alla fine, dicono questo, una squadra che ha problemi difficilmente cessa di averne all'improvviso, e una che non ne ha, difficilmente inizia ad averne all'improvviso. Però qui ritorna il fattore imprevedibilità di cui parlavo all'inizio, e nel calcio situazioni che alterano gli equilibri da un momento all'altro sono piuttosto frequenti. Io penso che l'obiettivo massimo che si possa prefissare la Juve in questo momento sia quello di non rendere quantomeno ininfluente lo scontro diretto alla penultima, il che significa provare a mangiare fino ad allora almeno 2/3 punti all'Inter (difficile ma già più fattibile). Poi lì l'obiettivo diventerebbe cercare di vincere e trascinare il discorso almeno all'ultima giornata, loro rimarrebbero avanti e in casa con l'Udinese al 95% porterebbero comunque a casa il campionato, servirebbe un suicidio molto più grande di quello del 5 maggio, ma mai dire mai e almeno metti loro pressione. Poi io credo che non accadrà nemmeno questo e l'Inter lo vincerà molto prima questo campionato, ma l'unico obiettivo minimamente realistico oggi può essere quello. E deve comunque esserci un cambio di passo per perseguirlo.
  8. Gli hanno chiesto un parere sugli arbitri in TV e ha risposto che va bene a patto che si parli degli episodi della domenica e non di quelli di 3-4 anni fa (palese riferimento a Orsato-Pjanic).
  9. The Italian Giants

    Chi prima era fenomeno, non può essere fallito oggi

    È un'analisi molto lucida. Si parla sempre della dipartita di Marotta ma a molti sfugge (o non vogliono ricordare) che la direzione della parte sportiva (tradotto = mercato) è sempre stata in mano a Paratici, così come all'Inter è di Ausilio. Marotta era quello che conduceva personalmente le trattative e fissava dei limiti su cosa si potesse fare e cosa no, oggi se ne occupa a 360° gradi Paratici. Di certo più di qualche errore è stato commesso da un paio d'anni a questa parte, ma è più facile che a riportarmi a vincere sia chi ha già dimostrato di saperlo fare piuttosto che fare un salto nel buio con altri dirigenti. Non è che i Moggi e i Galliani hanno sempre avuto periodi di rose e fiori, eh. Ricordiamo la Juve 1999-2001 e il Milan degli anni bui a cavallo tra quello di Sacchi-Capello e quello di Ancelotti. Ma non sono stati cacciati al primo momento di difficoltà.
  10. The Italian Giants

    Verona - Juventus 1-1, commenti post partita

    Vabbè Khedira toglilo perché non si è mai più visto dopo le prime giornate. Sicuramente aveva Pjanic e non dimentichiamoci di Matuidi, due campioni e con esperienza pluriennale di vittorie. Nei primi mesi di Sarri hanno comunque dato una grossa mano a reggere la baracca soprattutto lì in mezzo. Oggi al loro posto hai un ragazzotto statunitense bravino ma che deve farsi, e poi Arthur che potenzialmente può diventare anche meglio di Pjanic, ma intanto tra difficoltà di ambientamento iniziale e il guaio fisico proprio mentre sembrava ingranare, te ne sei potuto servire poco. A me va bene che ora si rimpianga Sarri, ognuno sugli allenatori può farsi l'idea che si vuole e ritenere uno migliore di un altro. Oltretutto che Sarri sia un tecnico con un'esperienza e strumenti di infinitamente superiori a un debuttante è pacifico. È più deludente non arrivare a capire che i problemi della Juve di oggi sono più sottili di una semplice questione di guida tecnica e, comunque, nascono già l'anno scorso.
  11. The Italian Giants

    Verona - Juventus 1-1, commenti post partita

    Aveva anche goduto di un precampionato normale, aveva una parvenza di attacco con Dybala e un Higuain ancora in formato decente nel girone di andata mentre Pirlo tra l'argentino disperso e i mille problemi dello spagnolo ha il nulla mischiato al niente se non gente adattata, non ha perso Ronaldo all'inizio per Covid (ridendo e scherzando con lui in campo vs Crotone e Verona all'andata erano probabilmente già 4 punti in più), non gli è andata in frantumi 3/4 della difesa titolare (Cuadrado-De Ligt-Sandro) prima di uno scontro diretto fondamentale e poi di nuovo mezza rosa alla vigilia di un periodo caldissimo. Quindi si, se si fa banalmente la conta dei punti, Sarri alla stessa giornata ne aveva 8 in più e quindi stava facendo meglio. Ma la stagione scorsa, almeno nel pre-Covid, non è stata affatto particolare e con le problematicità di quella corrente, per cui il confronto è parecchio relativo. Per il resto entrambi hanno raggiunto gli ottavi di CL (con un'andata imbarazzante) e la finale di CI. Ma il rendimento generale delle due squadre per me è sovrapponibile, così come i problemi.
  12. The Italian Giants

    Verona - Juventus 1-1, commenti post partita

    L'anno scorso, proprio di questi tempi, sempre a Verona facevamo una partita fotocopia (anche nella dinamica, vantaggio di Ronaldo e poi patacrac). L'unica differenza è che un anno fa abbiamo perso e oggi abbiamo pareggiato (ma potevamo perdere). In realtà non è l'unica partita fotocopia. Sempre giocate nello stesso periodo: Napoli-Juventus 2-1 Lione-Juventus 1-0 che fanno il paio con: Napoli-Juventus 1-0 Porto-Juventus 2-1 Ovviamente gare del tutto sovrapponibili nel risultato ma anche nelle prestazioni (indecenti a dir poco). Quindi la questione è: o sia Sarri sia Pirlo sono entrambi due incapaci, oppure, decisamente più probabile, questa squadra ha problemi che vanno oltre gli allenatori. Possiamo anche cacciare Pirlo a fine stagione e prendere il quarto in quattro anni, i problemi non spariranno magicamente.
  13. The Italian Giants

    Porto - Juventus 2-1, commenti post partita

    Dispiace che anche i tifosi siano entrati ormai nella spirale una volta tipicamente interista di voler cacciare un allenatore all'anno. Eppure se per il terzo anno di fila, con tre allenatori diversi, ci troviamo a commentare un ottavo di finale d'andata indegno, qualche domanda dovrebbero farsela.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.