Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

bonve

Utenti
  • Content count

    9,573
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

5,060 Guru

About bonve

  • Rank
    Capitano
  • Birthday 04/15/1973

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Verona

Recent Profile Visitors

40,340 profile views
  1. non si possono prendere in giro così i tifosi. non va bene questa cosa. a questo punto, dopo questo andazzo vergognoso, bisogna in primis che proprietà e dirigenza capiscano che ci stanno mancando di rispetto.. attenzione perchè se si tira troppo la corda poi puó succedere di tutto. ripeto, c’è un limite a tutto
  2. qui il punto è chiaro e semplice. tutti gli attaccanti della juve per essere giudicati devono essere rivisti in un contesto tattico diverso, con un diverso allenatore. trezeguet toccava due palloni e ne segnava uno; ma trezeguet era un giocatore fatto, finito, un campione. vlahovic ha un problema di testa, deve essere a mio parere messo in un contesto dove a forza di giocare palloni, e sfruttare occasioni a ripetizione, cominci ad esaltarsi ed a prendere fiducia. poi quando sei in fiducia, anche nelle partite dove ti capiteranno solo poche occasioni... la butti dentro.. perché sei sicuro ed in fiducia. io vorrei thiago motta alla juve, ma sono sincero, se vogliamo puntare a migliorare i giocatori, ed il valore della rosa, antonio conte sarebbe l'ideale. perché lo abbiamo visto all'opera da questo punto di vista.
  3. come ho scritto, essere un giocatore offensivo che gioca in una squadra allenata da allegri, è un grosso problema. non solo per chiesa, ma per tutti. d'altronde il perché è oramai chiaro a tutti.. il calcio sempliciotto di allegri è: ci si difende in massa, facendo densità tutti dietro la linea della palla ben a ancorati verso la propria porta. e poi si prova con qualche volata offensiva, in tre o quatto, se capita. hai voglia poi se si passa in vantaggio.. allora via subito un offensivo e dentro un difensivo, e così ci si arrocca meglio. questa cosa qui siamo, questa cosa ci ha imposto allegri, blindato e protetto dalla vecchia dirigenza. ci hanno fatto ingoiare a forza questa idea di calcio, mentre il mondo andava in un'altra direzione. che soddisfazione.
  4. il trionfo della mediocrità. dopo anni ed anni, siamo arrivati alla palese, nuda e cruda, manifestazione del calcio secondo allegri.
  5. certo che allegri non cede di un millimetro. mi fa rabbia pensare che uno così.. attaccato così ai soldi, da fregarsene se poi questa cosa danneggia tutto e tutti, abbia avuto (o ancora ha) un seguito così tenace di tifosi.. disposti a sostenerlo sempre..
  6. si l'importante è cambiare, concordo, e come ho scritto con conte non caschiamo male. sarei curioso di vedere se in questi anni di attività si è aggiornato, ha elaborato nuove idee da mettere in campo.
  7. con conte ci si risolleva. ma non è questo il punto.. bisogna guardare avanti e non indietro. conte è il passato. una grande squadra deve avere la capacità di rinnovarsi, cambiare.
  8. da ing. si stanno tutti riempiendo la bocca con il termine IA. stanno creando nell’immaginario collettivo la presenza di qualcosa che non esiste. sono tutti algoritmi che se ben addestrati, con campioni statistici ben selezionati, ti permettono di produrre modelli matematici sufficientemente rappresentativi, senza doverseli creare a mano, tutto qui.. sono utilissimi, ma la IA come la intendono le persone comuni non esiste.
  9. ha aggiornato il repertorio. ”dobbiamo migliorare tecnicamente” va in pensione sta preparando nuove frasi
  10. io se fossi in allegri, prenderei quel contratto quadriennale secco, senza nessuna clausola e ci farei un quadro. da appendere in ogni stanza della casa, a perenne ricordo; pochi al mondo possono vantare di aver firmato un simile contratto. blindato; con quel contratto si praticamente si è preso la juve e ne fa quello che vuole.
  11. allegri ha delle idee che proprio non capisco. cosa vuol dire conta il risultato ? cosa implica questa affermazione ? cosa vuole sott'intendere ? ci sono allenatori che non pensano che conta il risultato ? quando un'allenatore lavora per cosa lo fa ? per la gloria di Dio ? tutti lavorano e si ingegnano per ottenere il risultato, è ovvio.. quindi allegri vuole sott'intendere altro... qui c'è il suo limite e la sua supponenza, che limita anche la crescita della squadra. ma oramai lo conosciamo molto bene, poi quando perdi, e male in champions, come ad esempio contro l'aiax, salta fuori con discorsi del tipo "abbiamo perso per due contropiedi", mentre sul campo tutti hanno visto altro.
  12. volesse il cielo, una juve libera da questo qui. siamo fermi, immobili, paralizzati, incapaci di ogni forma di rinnovamento. solo il pensiero avere a disposizione un allenatore giovane, motivato, che porti entusiasmo ed idee innovative, mi riempie di fiducia.
  13. come al solito piega idee e concetti per il proprio interesse. come diceva un tale, sei solo chiacchiere e distintivo, chiacchiere e distintivo
  14. bonve

    Continuare con Allegri sì o no?

    vero. allegri è stato preso per rivincere da subito... ti dico la mia su quel che è successo. allegri ha cominciato a fare richieste, e la società si è svenata per accontentarlo. zero vittorie in campionato, coppa Italia ecc. ecc. in champions sappiamo cosa è successo.. a quel punto, i conti vanno in profondo rosso, succede quel che succede ed hanno provato a sostituire allegri, ma lui, ha rifiutato ogni proposta di accomodamento chiedendo fino all'ultimo centesimo. quindi la risposta della società è stata quella di dirgli: "ok rimani, ma questo giro sul mercato non metti becco, soldi non ne tiriamo fuori, e ti prendi i giocatori giovani che decidiamo noi e pedali con quelli.. e fai il tuo lavoro di allenatore" lui ha subito questa scelta, come la juve ha subito la scelta di doverlo riconfermare; e guarda caso quest'anno allegri non fa che ripetere che i calciatori stanno dando il massimo non gli si può imputare nulla, facendo passare il concetto che la colpa è di questo, e lui non può farci nulla. Fortunatamente arriva Giuntoli, che col cavolo che si fa uccellare dai discorsi del mister, e sta pensando di prendere un'allenatore vero, che faccia crescere giocatori e valore della rosa, che costruisca qualcosa invece di pensare solo a pararsi il sedere nelle interviste.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.