Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Pieroni44

Utenti
  • Content count

    898
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

793 Eccellente

2 Followers

About Pieroni44

  • Rank
    Primavera

Informazioni

  • Squadra
    Juventus

Recent Profile Visitors

9,858 profile views
  1. Certo, tiriamo i dadi per capire chi è migliore degli altri. Poi ti ritrovi che ci sono società che investono e portano in Italia calciatori importanti, che se steccano una partita o cannano un sorteggio sono fuori dalla CL, e squadre con presidenti speculatori e basta che se ne fregano del prodotto calcio e della competitività del campionato, ma pensano solo a mettersi i soldi in tasca alla fine di ogni stagione. Invece di seguire gli esempi migliori, adotteremmo il modello dei campionati USA che avanti certamente non sono. Sarebbe la strada buona per smettere del tutto di vedere trofei europei in Italia.
  2. e così abbiamo trovato la lettura per Ranieri in questa settimana. Potevamo sfruttare l'effetto sorpresa... e così abbiamo trovato la lettura per Ranieri in questa settimana. Potevamo sfruttare l'effetto sorpresa...
  3. Ok, siamo in ritardo col mercato ma le questioni da risolvere sono complesse. Non farei un dramma se dobbiamo giocare in emergenza nella partita col Novara. Giocare col solo Ronaldo davanti rappresenta comunque l'attacco più forte della Serie A.
  4. Beh, dai, non credo che al Bayern i vari Muller, Lewa, Neuer siano dei novellini e non abbiano voce in capitolo. Non credo che a Madrid i vari Ramos, Kroos, Benzema etc. non siano capaci di far fuori un allenatore. A Barcellona uno da solo ha quasi costretto il presidente alle dimissioni... Se vuoi avere una squadra di livello top europee devi tenerti certi giocatori nella rosa. Se vuoi essere l'allenatore di una squadra top europea devi imparare a gestirti questi giocatori. Le competenze tattiche sono una componente del profilo dell'allenatore, ma la capacità di essere manager e gestore non possono mancare oltre un certo livello. A Sarri sono mancate, ed una squadra inallenabile gli ha fatto vincere lo scudetto.
  5. "E anche per oggi, il mio articolo l'ho scritto" ha pensato il giornalista appena ha messo l'ultimo punto. Nessuna notizia, illazioni a caso sul rapporto Sarri Juve con Sarri dalla parte della ragione. Quando non si ha niente da dire si dovrebbe avere il coraggio di tacere...
  6. Pieroni44

    Situazione laterali: siamo completi?

    Non siamo perfetti, ma probabilmente non è il reparto su cui intervenire con maggiore urgenza. In carenza di risorse si deve per forza guardare alle priorità. Per la serie: non ci piacciono, ma ce li facciamo piacere...
  7. è dovuto ad entrambe le cose. In un momento florido e di crescita, personaggi come commisso o la nuova dirigenza della Roma possono pensare di mettersi in organico giocatori di grande esperienza internazionale con stipendi alti, o di rischiare qualcosa di più sul mercato e prendersi anche giocatori fisicamente non affidabili. Avendo un mondo del calcio con fatturati distrutti e conti in crisi ovunque, gli strapagati non sono certo merce di prima scelta e quindi vendere Khedira in questo mercato è sicuramente più difficile che farlo in altre sessioni. Oltre a questo il mercato si muove in base alle mode, e quest'anno non vanno certo di moda i calciatori esperti con stipendi alti: quest'anno ha vinto il Bayern puntando su giovani sconosciuti e allenatore mai sentito (e via tutti a comprare giovani sconosciuti e allenatori sconociuti - noi compresi). l'anno scorso ha vinto Klopp, grande allenatore con progetto pluriennale basato sul gioco (e via tutti a cercare il super allenatore con gioco e progetto - noi e inter almeno) gli anni precedenti l'ha vinta il Real perchè aveva Ronaldo e i grandi nomi (e tutti a caccia di grandi nomi anche se vecchi... - noi in primissima fila) Ultimo punto: dopo cicli vincenti lunghi ti ritrovi sempre con squadra vecchia e ingaggi alti. Succede a tutti. E questo ciclo corto non lo è di certo.
  8. Pieroni44

    Ramsey, un problema

    Giocatore da vendere, ma altri sono più prioritari da vendere rispetto a lui. Deciderà Pirlo se classificarlo come seconda chance o da cedere al più presto per liberare spazio. Ha uno stipendio molto alto, ma non ha 34 anni. Questo lo rende sicuramente più rivendibile di altri.
  9. Ma alla fine con Buffon ti tieni nello spogliatoio un portiere ancora validissimo come secondo che ti aiuta anche a gestire lo spogliatoio. Gioca la CI e 5-6 partite di campionato nel corso della stagione. Se devi metterci uno qualunque, tanto vale tenerci Buffon.
  10. Giusto per dire: "non ho assolutamente nessun elemento per giudicarlo, ma un giudizio voglio esprimerlo lo stesso"
  11. Direi ottimo per noi. è la prima volta che il campionato è falsato e non è colpa nostra.
  12. Pieroni44

    Moggi su Pirlo e Sarri

    Ferrara partiva comunque con un ambizione (sbagliata) di vincere lo scudetto. Quella squadra aveva grossi problemi, ma non era così scarsa da arrivare al settimo posto. Sicuramente iniziare pensando di essere top e poi prenderle a destra e a manca ha depresso l'ambiente e ha contribuito a peggiorare i risultati. Pirlo parte con una rosa che secondo me è la migliore d'Italia con un certo margine sulle altre (che può ampliarsi ulteriormente se il mercato si conclude bene per noi) e che ha una consapevolezza nei propri mezzi maturata negli anni e che viene da una stagione dove l'allenatore ha inciso in modo non del tutto positivo. Mi è comunque chiaro che la sfida che deve affrontare Pirlo è difficile e che deve portare risultati e creazione di un gruppo unito nel breve termine. Confido nell'intelligenza della persona, sperando che sappia gestire a suo favore queste dinamiche.
  13. Abbiamo fatto un'estate fondamentalmente libera e non mi sembra che la situazione sia degenerata o diventata fuori controllo. Siamo passati da poco più di 100 a 1000 di cui una larga percentuale completamente asintomatici, senza quindi creare stress non gestibili dal sistema sanitario al momento. Dato che una maggiore libertà alle persone non ha portato al degenero totale in pochi mesi, non mi sembra il caso di tornare indietro. Non sto dicendo "io penso che dobbiamo riaprire gli stadi", ma che dobbiamo studiare delle condizioni per la riapertura degli stadi e sottoporle al parere di esperti per verificarne l'efficacia e poter riaprire. Questa è la strada che la regione Piemonte stia provando a percorrere e secondo me è quella giusta. Puntare sulla civiltà di quelli che entrano è stata la scelta fatta dalla Juve 10 anni fa con l'apertura dello stadio senza barriere, e mi sembra che abbia pagato abbondantemente. Spesso se si trattano le persone come individui responsabili e non come degli animali in gabbia si ottengono dei risultati migliori. Non dubito che i tifosi sarebbero capaci di assistere alla partita con la mascherina o di mettersi in fila per misurarsi la febbre all'ingresso se queste fossero le procedure da seguire. Affermare che è impossibile puntare sulla civiltà della gente, onestamente, non si può proprio sentire dai...
  14. Pieroni44

    Moggi su Pirlo e Sarri

    Secondo me dobbiamo distinguere in modo netto il calcio del mondo pre-procuratori (quello di Sacchi) e il post. Quando il calciatore era proprietà della società, si poteva pensare di prendere un allenatore dal nulla e metterlo a comandare nello spogliatoio. Oggi non puoi. Non voglio dire che serva per forza un allenatore "gestore", ma le capacità gestionali devi averle o non vai da nessuna parte. La credibilità che ti manca devi sapertela creare rapidamente, anche cedendo qualcosa ai giocatori quando non ti puoi permettere di fare il contrario. Quando Allegri è arrivato da noi, era l'unico allenatore della serie A ad avere uno scudetto nel suo palmares in tutta la categoria, oltre ad un background in CL rispettabile (nel senso che almeno l'aveva giocata e aveva passato il girone per qualche volta), quindi per me rientra meno in questa categoria. I nostri due allenatori che hanno preso in mano una squadra non vincente e l'hanno trasformata in una vincente da subito (almeno negli ultimi 30 anni) sono Lippi e Conte. Entrambi hanno trovato una rosa complessa da gestire (Lippi con palloni d'oro e campioni affermati in giro per la rosa, Conte con situazioni spinose, come Del Piero a fine carriera), ma hanno trovato con i risultati ed un gioco convincente il modo di tirare il gruppo dalla propria parte. Quando un allenatore come Sarri tenta il salto, non avendo un palmares o una credibilità che gli permette di fare e dire quello che vuole, deve come prima cosa guadagnarsi la credibilità con i risultati e con il coinvolgimento dello spogliatoio. Allegri al suo addio disse che se arrivi alla Juve o al Milan, devi essere bravo a capire velocemente dove sei arrivato e cosa si aspetta la Società. Sarri ha toppato principalmente in questo. Pirlo ha una credibilità da giocatore che gli durerà non più di quattro, cinque, sei giornate (estremizzo) e non di più se non porta a casa i risultati. Da calciatore lo sa e si muoverà di conseguenza. Rispetto a Ferrara (grande bandiera, ma che come allenatore secondo me aveva sbagliato lavoro), vedo diverso lo spessore della rosa e della Società, e mi auguro sia diverso il valore come allenatore della persona.
  15. Secondo me la cosa in comune che hanno le italiane è la mancanza di possibilità di fare grandi investimenti in giocatori forti e giovani. In generale quelle di Juve e inter sono due strategie diverse: Noi stiamo ringiovanendo in generale e solo davanti stiamo provando ad innestare un giocatore d'esperienza che sostituisca Higuain, con la stessa età. Motivi sia di bilancio che di necessità di un calciatore pronto. L'inter sta seguendo le direttive di Conte, che quest'anno vuol provare a vincere innestando giocatori esperti ed in passato vincenti in una squadra dove i più non hanno mai vinto. Aggiungerei che per noi si parla di Dzeko o Suarez, mentre per l'inter si parla di Vidal e Kolarov.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.