Vai al contenuto

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Lord Ludwig

Utenti
  • Numero contenuti

    209
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Comunità

1.666 Guru

Su Lord Ludwig

  • Titolo utente
    Esordiente

Informazioni

  • Squadra
    Juventus

Visite recenti

11.275 visite nel profilo
  1. Lord Ludwig

    Gli addii di Nedved, Del Piero e Buffon: trova la differenza

    Al di là della valutazione soggettiva di ciascuno come calciatore, la differenza lampante negli addii è che uno dei tre ha creduto di poter imporre le proprie decisioni alla società.
  2. Lord Ludwig

    Qual è la top 11 di questi 7 anni? Dite la VoStra!

    Prima ipotesi: modulo e giocatori che maggiormente hanno contribuito alle vittorie, e allora si va di 3-5-2, non si prescinde dagli eptascudettati e resta fuori per forza qualche crac: Buffon Barzagli Bonucci Chiellini Lichtsteiner Pogba Pirlo Marchisio Asamoah Tevez Dybala Seconda ipotesi: cercare di infilare tutti i migliori, a costo di fare un modulo anomalo con gente fuori ruolo Buffon Cuadrado Barzagli Bonucci Sandro Vidal Pirlo Pogba Dybala Higuain Tevez Lo so, Cuadrado da terzino è, appunto, fuori ruolo ma lo considero uno dei più determinanti da quando è con noi, mentre Costa non lo metto visto che ha fatto (alla grande) una sola stagione. Dolorose le esclusioni di Pjanic e del spesso sottovalutato Khedira.
  3. Lord Ludwig

    Problema senatori

    Del Piero fu messo titolare a scapito di altri più giovani e più in forma da allenatori ipotesticoluti tipo Ferrara, Zaccheroni e Delneri. Poi fu panchinato (a 37 anni) da Conte. Allegri tatticamente è superiore di tanto a Ferrara, Zaccheroni e Delneri, ma nella gestione dei senatori dovrebbe imparare da Conte.
  4. Provo a dire la mia su Buffon. Da una parte ci sono le legittime ambizioni di quello che è sicuramente il portiere più forte degli ultimi 30 anni, forse il più forte di sempre, che a 40 anni sente di avere ancora traguardi da raggiungere e le risorse fisiche e mentali per perseguirli. Dall'altra, ci sono le altrettanto legittime esigenze della società, a cui lui ha dato tanto, ma di cui comunque resta un dipendente ben pagato. La prima domanda è dunque: oggi come oggi, hai più garanzie schierando Buffon o schierando Szczesny? Credo che anche Allegri e Marotta sappiano che - a maggior ragione a partire dalla prossima estate - il polacco assicura maggiore continuità di prestazioni, al di là del miracoloso salvataggio sporadico di cui Buffon ancora è certamente capace. La seconda domanda è : Buffon è ancora un ottimo portiere, anche se non più fra i migliori in assoluto? La terza è: Buffon vuole giocare titolare? A quel punto vi sono due soluzioni. La prima: Buffon accetta di spalmarsi l'ingaggio e di invertire le gerarchie con Szscesny. Da riserva, giocando la coppa Italia e qualche partita in cui il polacco è infortunato o necessita da riposo, per me può fare non una, non due, ma benissimo anche altre quattro stagioni. Altri quattro assalti alla CL, record personali di presenze alla portata, e se nel 2022 si va in Qatar penso che nessun CT negherebbe a una leggenda simile di partecipare al suo sesto mondiale come terzo portiere. La seconda: se Buffon invece non capisce che il titolare alla Juve da quarantenne non lo può fare e antepone il suo ruolo da titolare a tutto il resto, allora cerchi una squadra che ancora può darglielo, quel ruolo. Genoa e Parma (se riuscisse a centrare la promozione) immagino sarebbero liete di schierarlo permettendogli di superare il record di Maldini.
  5. Grande risposta di Barzagli agli ingrati che lo insultano. Detto questo, ribadita la stima per l'uomo che è e per il calciatore che fu, d'ora in avanti Rugani titolare e Barzagli quarta scelta, in campo giusto gli ultimi 10 minuti per blindare il risultato.
  6. Lord Ludwig

    Riccardo Orsolini è Golden Boot ai Mondiali Under 20

    Eviterei per par condicio pure quelli tipo "Pjaca/Berardi meglio di CR7/Messi alla stessa età".
  7. Senti, io sul forum ci entro - molto meno di una volta, dato che sembra diventare sempre più difficile - per scambiare opinioni in modo moderato e civile. Ho persino scritto che Del Piero fin lì stava facendo una stagione da pallone d'oro, ma se per te dire che nelle finali di CL, di cui ne ha disputato 4, ha inciso solo in quella col Dortmund dove entrò a partita in corso è lesa maestà, e che dunque FORSE dovremmo aspettare che anche Dybala abbia fatto qualche anno di carriera in più per censurarlo.,, Anche con Del Piero in campo tre finali su quattro le abbiamo perse, non è blasfemia, è un dato di fatto. Se vuoi accostare Dybala ad uno che davvero è decisivo praticamente sempre in finale fai il paragone con CR7. Ma pure lui la prima l'ha vinta a 24 anni, la seconda a 30. Anch'io sono rimasto delusissimo da Dybala ieri sera, ma non cominciamo a distruggere tutto pensando che il passato era sempre meglio. Nove mesi fa si parlava di Pogba come di un pacco rifilato al Man U, oggi come di uno che lui si che decide le finali. Se adesso dovessimo cedere Dybala per me lo rimpiangeremmo amaramente fra qualche anno. Poi che abbia giocato da far pena OK, ma sarà mica stato il solo? Vogliamo parlare della BBC uccellata? Di Buffon, che anch'io considero il miglior portiere di sempre, che però vede il carneade Navas fare un paratone su Pjanic mentre lui, certo, le deviazioni fortuite, ma miracoli stavolta non ne fa? Di Higuain che di anni non ne ha 23 e non è alla prima finale anonima della carriera? Di Dani Alves, tanto immenso col Barca quanto sovrastato da Marcelo?
  8. Ricordati che anche altri hanno giocato con problemi fisici. I grandi del passato sembrano sempre più grandi, a posteriori, ma abbiamo perso un bel po' di finali pure con Del Piero. In quanto alle "boiate". evita di offendere e chiudiamola qui.
  9. 23 anni Dybala, 23 anni Del Piero quando nel 1998 giocò in finale contro un Real Madrid assai inferiore a questo. Veniva da una stagione mostruosa, fin lì da pallone d'oro, ma te lo ricordi come giocò la finale? Aveva le pile scariche, come molti di quelli in campo ieri. Capita. E capiterà ancora se, oggi come allora, devono essere sempre gli stessi a tirare la carretta da agosto a giugno.
  10. Lord Ludwig

    Classifica per trofei vinti: Allegri sale al terzo posto

    Platini aveva 27 anni quando arrivò, non era ancora numero uno al mondo, ma era considerato tra i 4-5 più forti. Già due mondiali alle spalle, un terzo posto al pallone d'oro... Boniek, 26 anni, veniva da un mondiale da protagonista, tripletta al Belgio... Baggio non ne parliamo. Bettega, Causio, Zoff, Cuccureddu, Benetti, Furino, Boninsegna erano ampiamente affermati prima del 1976. Solo per Laudrup, fra gli stranieri, va bene la definizione di "giovane speranza" (e infatti da noi quello rimase). Cabrini, Gentile, Scirea, Tardelli certamente maturarono con Trap allenatore, ma se loro diventarono campioni e Marocchino, Fanna, Tavola e altri no credo dipese dalle loro qualità più che dall'allenatore. Sul resto nulla da obiettare. Anzi, si. Non ho paventato nessuno come imbattibile. Solo detto che quella squadra, come questa, avrebbe dovuto vincere 5, 6, chissà quanti scudetti di fila, invece ne lasciò per strada qualcuno di troppo.
  11. Lord Ludwig

    Classifica per trofei vinti: Allegri sale al terzo posto

    In realtà il trap non è che non osasse mettere gli attaccanti, anche con Platini giocavano Rossi, Boniek, Bettega... è che curava poco l'organizzazione del gioco dalla metà campo in avanti. E si trovava meglio con squadre toste e "operaie". I "suoi" scudetti sono quelli dal '76 al'82. Lì ebbe meriti enormi. Quelli successivi, con una squadra di fenomeni, fece forse più danni che bene. Leggenda bianconera a prescindere, comunque.
  12. Lord Ludwig

    Classifica per trofei vinti: Allegri sale al terzo posto

    Ovviamente i trofei oltre che contati andrebbero pesati. E bisognerebbe considerare che la supercoppa italiana, oltre a valere un centesimo di una coppa dei campioni, negli anni settanta e buona parte degli ottanta non c'era. Aggiungerei alla lista Capello che è a 1,5 e Zoff, i cui due trofei in due anni, con una squadra modesta e avversari formidabili ricordo con molto affetto. Edit: errore mio. Pensavo Capello avesse vinto una supercoppa italiana, invece è a 1,0 pure lui.
  13. Lord Ludwig

    Classifica per trofei vinti: Allegri sale al terzo posto

    In 13 anni, però, e avendo a disposizione 9/11 della nazionale di Argentina '78, 6/11 di quella mondiale 1982, Platini, Boniek, Laudrup, Brady e poi nel secondo ciclo Baggio, Moeller... A volte mi chiedo se abbia vinto tutto quel che si poteva vincere o perso tutto quel che si poteva perdere. La UEFA del '77 ad esempio, unica squadra italiana a vincere in Europa senza stranieri, è un'impresa colossale. La sconfitta di Atene altrettanto, ma in negativo.
×

Informazione Importante

Utilizziamo i cookie per migliorare questo sito web. Puoi regolare le tue impostazioni cookie o proseguire per confermare il tuo consenso.