Vai al contenuto

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

  • Annunci

    • VS Info

      Nuova versione VecchiaSignora.com: nuovo login e nuove funzioni   10/01/2018

      Benvenuti nella nuova versione di VecchiaSignora.com. L'aggiornamento all'ultima versione disponibile vi permetterà un'esperienza d'uso moderna e velocizzata dei contenuti del forum. Abbiamo così deciso di raccogliere alcune delle nuove funzioni a vostra disposizione.   Nuovo login In questa nuova versione del forum non esistono più gli username ma soltanto i nomi visualizzati. Questo significa che per effettuare l'accesso al forum il nome utente che dovete utilizzare è quello che vedete accanto ai vostri post! Ovviamente resta invariata la vostra password d'accesso           Nuova modalità provvedimenti Modalità provvedimenti completamente rivoluzionata. È presente una lista di infrazioni standard alla quale corrisponderà un punteggio di provvedimento. Raggiunti i 10 punti di provvedimento il ban è automatico e irreversibile. Ogni punto di provvedimento può avere una sua scadenza. Indipendentemente dall'entità del provvedimento, l'utente sanzionato sarà obbligato ad accettare il provvedimento ricevuto prima di poter di nuovo interagire nel forum     Per uniformare le vecchie sanzioni alle nuove abbiamo deciso di resettare tutte le barre dei provvedimenti. Si riparte tutti da zero qui, ferme restando le sospensioni e i ban già assegnati.     Citazioni parziali Tra le nuove funzioni di questa versione del forum una della più utili sarà sicuramente quella che permette di citare soltanto una parte selezionata di un post. Basta soltanto selezionare il testo al quale si vuole rispondere e poi cliccare su "cita questa parte"         Menzioni dirette Altra utilissima funzione del nuovo forum sarà sicuramente la menzione diretta; all'interno di un post è sufficiente digitare la @ e poi il nome dell'utente, scegliendo dal menu a cascata, per far apparire una menzione diretta. L'utente menzionato riceverà una notifica.       Emoticon istantanee L'istantaneità di utilizzo di questa nuova versione del forum è palese anche nell'inserimento delle emoticon nei messaggi: basta digitare il codice relativo e verrà immediatamente visualizzata la relativa emoticon durante la composizione del messaggio
          Inserimento media   L'inserimento di un media non è mai stato così istantaneo. Basterà solo incollare il relativo link nell'editor per veder comparire immediatamente il contenuto che si vuole inserire nel post. Questa funzione permette così la visualizzazione istantanea di foto, video, tweet, post di Facebook, altri topic del forum e molto altro!
            Queste e molte altre sono le nuove funzioni del forum. Non vi resta che provarle e iniziare a postare! Usate questa discussione per commentare la nuova versione del forum!

perfX

Utenti
  • Numero contenuti

    1.035
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Comunità

2.010 Guru

5 follower

Su perfX

  • Titolo utente
    Titolare

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Riccione
  1. Occhio allo schermo!

    Quali?
  2. Occhio allo schermo!

    Ho rivisto, ma al cinema e restaurato, L'atalante di Vigo. Nulla da aggiungere sulla bellezza, la magia e l'incanto della pellicola che racconta una bellissima storia d'amore. Sul grande schermo viene però esaltato un aspetto forse trascurato del film: la bellissima regia. Ci sono delle scelte, di messa in scena, meravigliose anche oggi. Delle inquadrature che ti stupisci per quanto sono semplici e al contempo geniali. Film da vedere e rivedere. Intanto ho finito la terza stagione di Twin Peaks. Non amo particolarmente le serie tv: anche per il solo fatto che prendono molto tempo e sono un po' troppo alla moda. Comunque Twin Peaks, come tutto ciò che è frutto della mente di David, lo adoro. Probabili spoiler. Lynch non usa le serie tv come luogo per promuoversi o prendersi una pausa, bensì nei diciotto episodi ha lo spazio per esprimere le sue mille idee senza barriere. Questa terza stagione è quasi un simbolo, per come riesce a sintetizzare, dell'intera opera artistica di Lynch. Si trovano non solo riferimenti alle prime due stagioni, come ovvio, ma a praticamente qualsiasi altro lavoro dell'autore. A dimostrazione di come Lynch creda profondamente in ciò che fa. Non è il citazionismo à la Tarantino che sì funziona ma sembra sempre o un omaggio o un ammiccamento al proprio pubblico, in Lynch i riferimenti testimoniano un'unità nelle idee che l'autore intende infondere nei suoi lavori. Sono tutti collegati perché unico è il genio da cui provengono. Sulla terza stagione che dire: aspettare sedici puntate per poi ritrovare l'agente speciale, Bowie, la nona puntata che quasi sconfina nella video arte se non si conoscesse David, lo stesso David nel suo ruolo, Badalamenti, i finali in musica al Road House... tutti motivi per cui me la sono proprio goduta.
  3. Occhio allo schermo!

    In qualcosa, anche per certe ambientazioni, può ricordarlo. Ma nei Coen la tragedia è sempre "finta", come in Tarantino lo sono i morti. E' moto più tragica, e allo stesso tempo comica, la sceneggiatura. Che se non si fosse capito da quanto detto prima, è ottima sopratutto nei dialoghi e nei personaggi. No, forse rimedierò. Comunque ho letto che ha lavorato anche molto per il teatro, e per me le cose migliori le si debbono a questo.
  4. Occhio allo schermo!

    Tre manifesti a Ebbing, Missouri, di Martin McDonagh. Film strapremiato ai Globe e lanciatissimo verso gli Academy... La storia parte da una madre che ha ormai superato la mezza età e ha perso tragicamente una figlia, uccisa e stuprata nel mentre. Sul caso nessuno sviluppo dalle indagini, ed ecco che la madre affitta tre manifesti, quelli del titolo, per denunciare le presunte negligenze della polizia. Da qui parte un film, basato sopratutto sulle felici capacità di sceneggiatore del regista, che funziona per accumolo. Ovvero le storie, i fatti, aumentano sempre più in questa cittadina che, a forza di sfighe e avvenimenti, diviene un po' una Twin Peaks del midwest. Questo è un po' la forza e la debolezza del film. C'è una buonissima costruzione dei personaggi, a parte la figlia viva della madre che sembra messa lì solo per una battuta, che però sono ad uso dello spaccato sociale americano contemporaneo. Quindi è sì efficace, ma parla molto, forse troppo e potrebbe pagarlo negli anni, all'oggi. Il film è poi pieno di uscite che, volutamente scorrette, funzionano ma sommate al susseguirsi dei fatti tragici lasciano il film un po' sospeso tra il realismo della cronaca della provincia e la messa in scena di una forte storia piena di possibili svolte. Riesce ad emozionare, sia verso la risata che il pianto, ma poi un po' rimani spiazzato... Buona la prova del cast, facce giuste. La regia non si fa notare, è un film più sulla sceneggiatura come detto, ma non stona e dà un paio di buone scene. Un buonissimo film, da vedere. Per me non rimarrà nella mia memoria e in quella del cinema. Nei film del 2017 rimane dietro Dunkirk.
  5. Occhio allo schermo!

    Non penso dipenda solo dalle proposte in sala, alla fine quello che ha reso eccezionale l'anno prima furono Zalone e Siani... Che poi ai multisala convenga tenere occupate più sale e per diverse settimane con unico blockbuster ho molti dubbi. P.S. da me è uscito e lo vado a vedere oggi e non perdetevi, se lo trovate, L'atalante di Vigo con il cinema ritrovato.
  6. Meritato per chi ha dato tutto fino alla fine.
  7. Buona nottata se la fai. Io leggero domattina. Comunque simpatizzo per Dunkirk e Kyle come te. Più qualcos'altro come Lewis etc. p.s. ho dimenticato di citare.
  8. Cagliari - Juventus 0-1, commenti post partita

    Che goduria vincere così! E ci si ricorderà sempre e solo di noi, che goduria.
  9. Il vostro 2017 al cinema

    Io ne ho un sacco di kammerspiel che adoro. Non è questione di genere. E' una presa in giro nei confronti dello spettatore, a solo vantaggio di chi ha scritto e fatto il film. Ma l'ho già detto. So che è tratto da una serie tv, ma il fatto che questa funzioni non vuol dire che il film sia bello. P.S. aspetto, di kammerspiel, The party. DIcono sia molto bello.
  10. Il vostro 2017 al cinema

    Il mio commento in Occhio allo schermo: Davanti al nostro uomo si siede mezza Cinecittà: al primo sei curioso, al secondo gli dai un'altra chance, al terzo inizi a capire l'andazzo, al quarto non ne puoi ormai più. Quando il primo ritorna per il secondo giro inizi quasi ad innervosirti, quando i giri diventano tre o quattro sei tu che pensi a fare un patto col diavolo per far finire il film. Siamo davanti a un grandissimo esercizio di stile, dove l'ego dello sceneggiatore e la sua voglia di spiegarci la natura umana appesantiscono un'opera troppo debole e pretenziosa per star sù coi mezzi che ha. La sceneggiatura non è mai brillante e non arriva mai al punto di svolta per cui ti cattura. Gli attori si limitano a recitare loro stessi, la parte della Ferilli è quasi imbarazzante. Un lavoro del genere su carta o a teatro può funzionare, al cinema funziona solo se si ha a che fare con dei geni. E qui non se ne trovano. Nota di demerito per le musiche che sembrano quelle di commento ad un reality show e per la regia che quando inquadra il bar da fuori sembra omaggiare Edicola Fiore. P.S. la cosa veramente assurda del film è che nel 2017, all'interno di un bar, vi sia il posacenere. Ma quando mai?!
  11. Occhio allo schermo!

    Morto Stalin se ne fa un altro, Armando Iannucci, 2017. Il titolo svela già tutta la trama: Stalin muore e il comitato deve sostituirlo. La morte e la sostituzione sono il motore per mettere in scena un teatro di marionette machiavelliche fatto da ministri e alti funzionari di stato, tutti reali, uno più affamato di potere dell'altro. Il regista, scozzese con malcelate origine italiche, riesce a raccontare una straordinaria commedia storica. Fatta di uno humor mai volgare, decisamente british, e spesso nascosto per quanto sottile in molti passaggi. Esempio banale: alla stessa battuta, in sala, c'era chi si scompiscava e chi stava quasi in silenzio, e non è questione di sensibilità. Ottimo il cast, su tutti Buscemi nei panni di Kruscev, e ottime scenografie e costumi. Vera la storia e le risate, il tempo vola. Più che consigliato.
  12. Juventus - Torino 2-0, commenti post partita

    Partita dominata. Risultato stretto, bravi i ragazzi e il mister.
×