Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Godo93

Moggi: per non dimenticare mai

Recommended Posts

3 minuti fa, Aldo59 ha scritto:

Mi ricorda mio nonno che ogni volta che lo incrociavo parlava della guerra. Basta.

No no e NO.

 

Farsopoli va raccontata, spiegata e discussa spesso affinché tutti i faciloni ( rubentus, arbitri, potere ecc.) capiscano cosa abbiamo dovuto subire e anche per informare i più giovani sull' accaduto .sisi

 

  • Mi Piace 14

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grande Direttore. 

FARSOPOLI non deve MAI essere dimenticata e deve essere ben spiegata ai giovani. 

 

Forza Juve…fino alla fine!!

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, Aldo59 ha scritto:

Mi ricorda mio nonno che ogni volta che lo incrociavo parlava della guerra. Basta.

Se i giovani si dimenticassero della guerra ne farebbero un altra

  • Mi Piace 11

Share this post


Link to post
Share on other sites
28 minuti fa, Aldo59 ha scritto:

Mi ricorda mio nonno che ogni volta che lo incrociavo parlava della guerra. 

Quando mancherà anche l'ultimo di quelli come tuo nonno sarà, quello si, un problema.

  • Mi Piace 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Già questo forum è altamente divisivo su mille questioni...aprire un topic come questo vuol ovviamente dire mettere nuovamente in circolo vicende ed accadimenti  controversi e che comunque hanno spaccato in due il popolo juventino nel passato (comunque la si pensi).     Stiamo aprendo una nuova intrigante  fase della storia della nostra amata Società e torniamo  ad alimentare insulti reciproci ed ovvie divisioni con un topic dedicato a Moggi?    Mahhh   

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, robertotn ha scritto:

Già questo forum è altamente divisivo su mille questioni...aprire un topic come questo vuol ovviamente dire mettere nuovamente in circolo vicende ed accadimenti  controversi e che comunque hanno spaccato in due il popolo juventino nel passato (comunque la si pensi).     Stiamo aprendo una nuova intrigante  fase della storia della nostra amata Società e torniamo  ad alimentare insulti reciproci ed ovvie divisioni con un topic dedicato a Moggi?    Mahhh   

E' un topic per non dimenticare cosa ci hanno fatto nel 2006 e le umiliazioni che abbiamo dovuto subire.

E' stato umiliante e voi parlate di popolo juventino che si divide... Ma che deve dividersi? Ci hanno sbattuto in serie B per loro comodità. In serie B, quando eravamo tra le squadre al top del mondo. Oggi senza calciopoli, probabilmente saremmo al livello del Barcellona/Real Madrid/United, in termini di fatturato. Invece fatturiamo la metà, perché per fortuna siamo risorti dalle ceneri.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

La più grande porcata della storia del calcio. Basta vincere "solo" gli scudetti? Altri 20 consecutivi ne dobbiamo vincere!!!

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Moggi è stato il capro espiatorio di un sistema marcio fino al midollo in cui tutti facevano il proprio interesse. Lui ha pagato il giustizialismo dell’Italia anti Juve, il complotto ordito da quelli che sappiamo per far vincere Moratti e in buona parte anche le sue spacconate. Ha commesso l’errore di sentirsi invincibile e si è circondato di personaggi orridi come Innocenzo Mazzini ed altri faccendieri che brigavano allegramente. Oggi il direttore è un po’ un pugile suonato, non ne azzecca una, ed è ancora molto affranto per quello che gli è successo 13 anni fa. Lo comprendo, è passato come l’unico mostro quando era uno dei tanti che lavoravano nell’ombra. Ho però anche l’impressione che non abbia compreso i suoi errori, che non abbia capito che quello che faceva era comunque sbagliato, anche se in buona compagnia. Le cazzzate combinate da quel rospo del figlio con la Gea poi... Secondo me se riconoscesse che era sbagliato fare certe telefonate (alcune veramente brutte da ascoltare) potrebbe metabolizzare meglio il tutto. Di questo passo non credo che ci riuscirà mai.

  • Mi Piace 1
  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Forrest Bondurant ha scritto:

Moggi è stato il capro espiatorio di un sistema marcio fino al midollo in cui tutti facevano il proprio interesse. Lui ha pagato il giustizialismo dell’Italia anti Juve, il complotto ordito da quelli che sappiamo per far vincere Moratti e in buona parte anche le sue spacconate. Ha commesso l’errore di sentirsi invincibile e si è circondato di personaggi orridi come Innocenzo Mazzini ed altri faccendieri che brigavano allegramente. Oggi il direttore è un po’ un pugile suonato, non ne azzecca una, ed è ancora molto affranto per quello che gli è successo 13 anni fa. Lo comprendo, è passato come l’unico mostro quando era uno dei tanti che lavoravano nell’ombra. Ho però anche l’impressione che non abbia compreso i suoi errori, che non abbia capito che quello che faceva era comunque sbagliato, anche se in buona compagnia. Le cazzzate combinate da quel rospo del figlio con la Gea poi... Secondo me se riconoscesse che era sbagliato fare certe telefonate (alcune veramente brutte da ascoltare) potrebbe metabolizzare meglio il tutto. Di questo passo non credo che ci riuscirà mai.

Ecco, la tua posizione è condivisibile. Chapeau.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Al Galoppo ha scritto:

Non ho mai detto nè mai dirò che Calciopoli non sia stata una porcata, ma tutte le sue nefandezze non confliggono affatto con la condotta indifendibile (da uno juventino informato) di Moggi.

Ecco messa cosi già suona diversamente.

Posso capire il tuo pensiero e come ragioni.

 

Io personalmente penso che se vivi e lavori all'interno di un sistema in cui le cose vanno in certo modo

è fin troppo facile farsi prendere dalla corrente. Con questo non voglio giustificare le azioni di Moggi ma per me sono un'attenuante.

Quel sistema non l'ha creato certo Moggi , stava li da chissà quanti decenni (magari pure da sempre chissà) e lui ha semplicemente capito 

che le cose funzionavano in certo modo e o ti adegui oppure addio sogni di gloria (di carriera ecc...).

 

Quando penso a Moggi mi viene spesso da pensare a Craxi in un parallelo azzardato ma secondo me abbastanza azzeccato.

Craxi era un santo ? certo che no.

Ma meritava di essere l'unico caprio espiatorio di un sistema non creato da lui e molto più grande di lui ?

Assolutamente no.

 

L' unico senso che può avere la giustizia è quando questa si applica uguale per tutti.

Tutto il resto non si chiama giustizia ma farsa.

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Aldo59 ha scritto:

Dai, lascia perdere.

Non lascio perdere, perché mi stai dando le classiche risposte dei farsopolari. Solo che quando gli chiedi di argomentare glissano perché non sanno che * dire. Conoscono solo gli slogan "sim svizzere" "la cupola" "arbitro rinchiuso" 

8 minuti fa, Al Galoppo ha scritto:

Tipo tutte quelle da cui si è difeso con il cavallo di battaglia "lo facevano anche gli altri"

Me le puoi elencare cortesemente? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Godo93 ha scritto:

Ecco messa cosi già suona diversamente.

Posso capire il tuo pensiero e come ragioni.

 

Io personalmente penso che se vivi e lavori all'interno di un sistema in cui le cose vanno in certo modo

è fin troppo facile farsi prendere dalla corrente. Con questo non voglio giustificare le azioni di Moggi ma per me sono un'attenuante.

Quel sistema non l'ha creato certo Moggi , stava li da chissà quanti decenni (magari pure da sempre chissà) e lui ha semplicemente capito 

che le cose funzionavano in certo modo e o ti adegui oppure addio sogni di gloria (di carriera ecc...).

 

Quando penso a Moggi mi viene spesso da pensare a Craxi in un parallelo azzardato ma secondo me abbastanza azzeccato.

Craxi era un santo ? certo che no.

Ma meritava di essere l'unico caprio espiatorio di un sistema non creato da lui e molto più grande di lui ?

Assolutamente no.

 

L' unico senso che può avere la giustizia è quando questa si applica uguale per tutti.

Tutto il resto non si chiama giustizia ma farsa.

Mi piace anche il paragone con Craxi e il ragionamento che fai ma non ne condivido le conclusioni.

Sarebbe come smettere di condannare il doping solo perchè uno su 1000 viene beccato.

 

Non è propriamente il caso di Moggi, e qui si ritorna al concetto di "farsa" che è totalmente aderente all'evento-Calciopoli: è stato di fatto un evento farsa in quasi tutte le sue declinazioni. Ma, ecco, non perchè ha disintegrato Moggi, non c'è stato alcun complotto lì, ha fatto tutto da solo e del resto la sua ridicola difesa è stata "lo facevano anche gli altri".

 

La farsa è stata appunto relativa alle sentenze sulla responsabilità oggettiva della Juve (plausibile la pensalizzazione/retrocessione, non plausibile l'esproprio di trofei vinti sul campo fino a prova contraria) e tutta l'omissione e manipolazione relativa alle altre società coinvole. Quello è un tema innegabile.

 

Ma se 5 commettono un reato (esempio) e uno lo riescono a condannare mentre gli altri si salvano corrompendo un giudice, la giustizia è guasta per i 4 che corrompono, non per quello che condannano.

 

E' il modello-Corona: le massaie sgrillettanti lo vogliono libero perchè beh tanto ci sono gli assassini a piede libero. E' in ragionamenti così guasti che germoglia il malcostume, il clientelismo e, in ultima analisi, la mafia di cui siamo sommersi.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.