Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Giannij Stinson

VIDEO Agnelli: "Tutti devono avere il sogno di vincere la Champions: più partite europee e più qualità. Il calcio femminile importante come quello maschile”

Recommended Posts

Il presidente del club bianconero ha parlato nel corso della Leaders Week: “Serve una riforma, vogliamo vedere più partite europee con maggiore qualità”


Nuove sfide per il futuro del calcio europeo. Andrea Agnelli è stato uno dei protagonisti della Leaders Week, meeting londinese che riunisce circa 3000 direttori esecutivi legati al mondo dello sport. “Se pensiamo alla fase a gruppi di Champions League tutti possiamo immaginare le 15-16 squadre che si qualificheranno. Le prime due squadre in ogni gruppo sono probabilmente scritte. Vogliamo trovare partite più rilevanti - ha detto il presidente di Juve ed ECA -. Tutti devono avere il sogno di vincere la Champions League. Il sogno deve rimanere vivo. La sfida più grande è capire che tipo di piattaforma noi club vogliamo dare a noi stessi, nell’interesse di noi stessi, nei prossimi anni. Se troviamo un progetto che raccoglie il 70-80% del consenso, sarà un gran risultato“.

 

Agnelli: “Partite con più qualità”

 


"Vogliamo vedere più partite europee con una maggiore qualità. Se non guardiamo avanti finiremo semplicemente per proteggere un sistema che non c'è più, un sistema fatto di partite domestiche che avranno poco interesse per i nostri figli”. Alle critiche su possibili danni ai campionati nazionali, Agnelli ha replicato parlando della sua idea della nuova Champions League: "Molto è stato detto sul voler uccidere le leghe domestiche, no... ciò che è importante è che questa non sarà mai una lega chiusa perché noi leader in Europa riconosciamo il valore di mantenere il sistema aperto".

 

 

Agnelli sul calcio femminile

 


“I club si stanno rendendo conto che il calcio delle donne è importante come quello degli uomini. Apre uno scenario completamente diverso in termini di pubblico, clienti e consumatori dell'industria del calcio".

 

Tuttosport

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Va bè , intanto meno pause per la nazionale con partite inutili da pacottiglia calcistica non si potrebbe? Lasciamo l'infrasettimanale solo alle coppe, non fai 7 partite in 20 gg ecc... ecc... ecc...

Share this post


Link to post
Share on other sites

riguardo al calcio femminile non tutti la pensano così. sportitalia nella persona di criscitiello non perde occasione di screditare il calcio rosa. stamattina, prendendo spunto dallo sfogo di petrachi sul gol annullato alla roma ("il calcio è un gioco per uomini"), ha affermato che questo è un pensiero di molti ma che nessuno ha il coraggio di dirlo. ha inoltre detto che anche Dal Canto (ha tenuto a precisare ex allenatore juve primavera ora al siena), non ricordo sabato o domenica, abbia usato termini ancor più duri sulla questione. ha chiuso dicendo che il calcio è un mondo maschilista e per lui è giusto così.

Share this post


Link to post
Share on other sites

non riesco a capire cosa voglia.... non vuole eliminare i campionati domestici, ma vuole partite europee più attrattive e con più qualità.... non vuole fare una lega chiusa stile nba ma allo stesso tempo vuole dare la possibilità a tutti di vincere la champions... io vedo tantissimi controsensi e sopratutto nulla che si possa fare senza una redistribuzione equa delle risorse in stile, appunto, nba. Cosa al momento impensabile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 minuti fa, ArthurLee ha scritto:

 Io mi sono stancato di sognare. Alziamo 'sta coppa, caxxo! 

si'........soprattutto è piu' facile che vinciamo la Champions con le donne ......

 

ma piantala AA .....

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 minuti fa, maxwin ha scritto:

riguardo al calcio femminile non tutti la pensano così. sportitalia nella persona di criscitiello non perde occasione di screditare il calcio rosa. stamattina, prendendo spunto dallo sfogo di petrachi sul gol annullato alla roma ("il calcio è un gioco per uomini"), ha affermato che questo è un pensiero di molti ma che nessuno ha il coraggio di dirlo. ha inoltre detto che anche Dal Canto (ha tenuto a precisare ex allenatore juve primavera ora al siena), non ricordo sabato o domenica, abbia usato termini ancor più duri sulla questione. ha chiuso dicendo che il calcio è un mondo maschilista e per lui è giusto così.

Ma sono delle capre che hanno paura della propria ombra, il calcio è uno sport, punto. Le donne appassionate hanno tutto il diritto di giocarlo e se i grossi club vedono un potenziale futuro decidono di investire..

come qualsiasi cosa normale nel mondo in cui viviamo, concetti molto complessi per alcuni .ghgh 

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

20 minuti fa, maxwin ha scritto:

riguardo al calcio femminile non tutti la pensano così. sportitalia nella persona di criscitiello non perde occasione di screditare il calcio rosa. stamattina, prendendo spunto dallo sfogo di petrachi sul gol annullato alla roma ("il calcio è un gioco per uomini"), ha affermato che questo è un pensiero di molti ma che nessuno ha il coraggio di dirlo. ha inoltre detto che anche Dal Canto (ha tenuto a precisare ex allenatore juve primavera ora al siena), non ricordo sabato o domenica, abbia usato termini ancor più duri sulla questione. ha chiuso dicendo che il calcio è un mondo maschilista e per lui è giusto così.

Il bastian contrario capo del "si dice a microfoni spenti". 

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, Fox Vega ha scritto:

non riesco a capire cosa voglia.... non vuole eliminare i campionati domestici, ma vuole partite europee più attrattive e con più qualità.... non vuole fare una lega chiusa stile nba ma allo stesso tempo vuole dare la possibilità a tutti di vincere la champions... io vedo tantissimi controsensi e sopratutto nulla che si possa fare senza una redistribuzione equa delle risorse in stile, appunto, nba. Cosa al momento impensabile.

Beh, a parte la retorica sulla possibilità per tutti di vincere la coppa, la proposta che era stata fatta da Agnelli a una delle ultime riunioni ECA è semplice: riduzione del numero di squadre nei campionati nazionali e gironi più numerosi in CL. Come numero di partite dovresti essere in linea, ma avresti un paio di Juve-Real al posto di un paio di Juve-Spal... 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chiacchiere Andreino

Con i sogni ti fai le pugnette 

Qui urge vincerla, per milioni di giovani tifosi e non. 

Io l’ultima l’ho vista alzare...ma avevo già 25 anni. 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
25 minuti fa, maxwin ha scritto:

sportitalia nella persona di criscitiello non perde occasione di screditare il calcio rosa.

Vabbè, da uno che usa le donne in quel modo per attrarre spettatori che ti aspetti? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

...e se mettessimo dei TROFEI anche per il 2° e 3° classificato? In modo che anche le squadre meno forti abbiano la possibilità di portarsi a casa qualcosa.
Alle olimpiadi danno medaglie ai primi 3 e il terzo classificato è poi contento come il 1°...in Champions invece danno il trofeo solo al primo...o mi sbaglio io?

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, Yep ha scritto:

Ma sono delle capre che hanno paura della propria ombra, il calcio è uno sport, punto. Le donne appassionate hanno tutto il diritto di giocarlo e se i grossi club vedono un potenziale futuro decidono di investire..

come qualsiasi cosa normale nel mondo in cui viviamo, concetti molto complessi per alcuni .ghgh 

Che abbiano il diritto di praticarlo è fuori dubbio... e ci mancherebbe

Che diventi spettacolo "vendibile" ho i miei dubbi

Le partite delle donne fanno *.... lo "spettacolo" che offrono è mediocre 

Poi se dobbiamo dire il contrario, nell'epoca del politicamente corretto, ok

 

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Gidan73 ha scritto:

...e se mettessimo dei TROFEI anche per il 2° e 3° classificato? In modo che anche le squadre meno forti abbiano la possibilità di portarsi a casa qualcosa.
Alle olimpiadi danno medaglie ai primi 3 e il terzo classificato è poi contento come il 1°...in Champions invece danno il trofeo solo al primo...o mi sbaglio io?

Avremmo il maggior numero di medaglie d'argento

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, pie 36 ha scritto:

Che abbiano il diritto di praticarlo è fuori dubbio... e ci mancherebbe

Che diventi spettacolo "vendibile" ho i miei dubbi

Le partite delle donne fanno *.... lo "spettacolo" che offrono è mediocre 

Poi se dobbiamo dire il contrario, nell'epoca del politicamente corretto, ok

 

xxx

il discorso sul livello dello sport non ha senso, la commercializzazione e gli investimenti arrivano se la gente segue quel determinato sport indipendentemente da tutto.

 

Se squadre di primissimo livello stanno investendo sono sicuro non sia per gettare via soldi.. 

Il mercato si crea da solo indipendentemente dalle opinioni del singolo, quindi non vedo cosa ci sia da discutere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Minor threat ha scritto:

Credo che l'80% degli spettatori guardi per quello sefz

Il restante 20% per ammirare Pedulla’ sefz

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho mai compreso il motivo di ritenere dei misogini che picchiano le proprie fidanzate e figlie, coloro i quali esprimono un moderato dissenso nel guardare il calcio femminile, senza volerne la cancellazione. .boh 

Share this post


Link to post
Share on other sites
44 minuti fa, maxwin ha scritto:

riguardo al calcio femminile non tutti la pensano così. sportitalia nella persona di criscitiello non perde occasione di screditare il calcio rosa. stamattina, prendendo spunto dallo sfogo di petrachi sul gol annullato alla roma ("il calcio è un gioco per uomini"), ha affermato che questo è un pensiero di molti ma che nessuno ha il coraggio di dirlo. ha inoltre detto che anche Dal Canto (ha tenuto a precisare ex allenatore juve primavera ora al siena), non ricordo sabato o domenica, abbia usato termini ancor più duri sulla questione. ha chiuso dicendo che il calcio è un mondo maschilista e per lui è giusto così.

del calcio femminile non frega nulla a nessuno..parliamoci chiaro.

si guardano le partite delle donne come si guardano i bambini giocare al parco.

siamo seri.

e petrachi l'unico errore che ha fatto è scusarsi...

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, Minor threat ha scritto:

Beh, a parte la retorica sulla possibilità per tutti di vincere la coppa, la proposta che era stata fatta da Agnelli a una delle ultime riunioni ECA è semplice: riduzione del numero di squadre nei campionati nazionali e gironi più numerosi in CL. Come numero di partite dovresti essere in linea, ma avresti un paio di Juve-Real al posto di un paio di Juve-Spal... 

premesso che non mi piacerebbe come formula, ma credo che l'unica soluzione sarebbe una sorta di eurolega tipo quella del basket (che però è chiusa, con due-tre wild card per anno) con una regular season e una fase a playoff.

Inoltre ci sarebbe da parlare della questione diritti tv. Quanto pagherebbe una pay tv per un campionatino italiano da 10-12 squadre con molte meno partite da vendere?

E in una ipotetica eurolega gli enormi squilibri economici fra, ad esempio, un Real o un Barcellona e una Stella Rossa o Sparta Praga rimarrebbero enormi, tendenti all'ulteriore aumento, tali da ridurre comunque a 7-8-9 squadre il lotto delle possibili vincitrici, così come la champions di oggi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
40 minuti fa, Fox Vega ha scritto:

non riesco a capire cosa voglia.... non vuole eliminare i campionati domestici, ma vuole partite europee più attrattive e con più qualità.... non vuole fare una lega chiusa stile nba ma allo stesso tempo vuole dare la possibilità a tutti di vincere la champions... io vedo tantissimi controsensi e sopratutto nulla che si possa fare senza una redistribuzione equa delle risorse in stile, appunto, nba. Cosa al momento impensabile.

Solita politica, solita retorica, solito nulla 

 

mollasse ste ambizioni personali e si dedicasse anima e corpo alla Juve 

  • Mi Piace 1
  • Confuso 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

per quanto riguarda la champions...sappiamo tutti quale è il vero problema...ma nessuno ha il coraggio di dirlo...e cioè che la fase a gironi cosi strutturati sono soporiferi

questa tutela che hanno le big ...rende la competizione gia falsata

i sorteggi dovrebbero essere liberi senza tutele....cosi si potrebbe dare a tutti la possibilita di arrivar elontano.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Indipendentemente da come la si pensi sugli argomenti trattati...si può almeno dire che è umiliate pensare che Andrea Agnelli sia collega di gente come Ferrero De Laurentiis o Preziosi? .ghgh

  • Mi Piace 1
  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.