Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Broke.

Coronavirus COVID-19 (topic unico)

LadyJay

È vietato parlare di politica e di religione.

Non postate fake news o cose che non hanno attinenza con l'argomento del topic.

Mettete video e articoli sotto quote. E mettete sempre la fonte di ogni notizia che riportate.

Evitate i battibecchi. Evitate di andare perennemente OT.

NOTA BENE: segnalate i post non consoni, non quotate e rispondete a tali post e, soprattutto, non pretendete che tali post vengano moderati nel giro di pochi secondi visto che lo staff non sta sul forum h24.

È VIETATO, come da regolamento generale, parlare della moderazione con post pubblici.

Message added by LadyJay

Recommended Posts

42 minuti fa, The Road to Redemption ha scritto:

Guarda lo ripeto ogni santo giorno. Anche solo ridursi a commentare un numero nel quale vengono riportati anche il dato dei guariti è francamente ridicolo. 

 

Io guardo solo le terapie intensive e il numero di decessi (che è ogni giorno dannatamente elevato). Il resto è semplicemente aria fritta, per non parlare della ridicola conferenza stampa di tutti i giorni che dura minimo 45 minuti.. (ma che * c'è da chiedere ogni giorno?!?!) 

Ma siamo sicuri che il nr dei morti conteggi solo quelli cin coronavirus e non anche altro? No perché ho dei seri dubbi a proposito 

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minuti fa, garrison ha scritto:

In pratica il 94% non solo non ha sintomi ma non ha neanche preso il virus. 

il tampone non da questo tipo di risposte eh...chi é negativo oggi potrebbe essere stato un piu´ o meno sintomatico anche in un recente passato... prendi i donatori di castiglione d´adda...a 40 su 60 dopo la donazione avis han trovato le igg... gli avessero fatto un tampone sarebbero risultati tutti negativi

 

in realtá il 6 per cento di positivitá sarebbe un dato altissimo...e non credo possa riflettere la realtá dopo tutto questo tempo di limitazioni...evidentemente stan andando piú o meno a colpo sicuro

quando a vo euganeo decisero (fine febbraio) di fare il test a tutti e 3000 gli abitanti ne trovarono una novantina positivi...era il 3 per cento e preso cosi´ sembra poco... ma per fare un esempio..quando l´influenza stagionale arriva al picco in tutta italia ci son circa 700-800 mila casi nuovi settimanali (1,2-1,3 per cento della popolazione)..considerando che difficilmente dura piu´ di 10-15 giorni significa che se si volesse fare un test generalizzato per l´influenza stagionale in un preciso momento si dovrebbe trovare circa l 1,5 per cento max il 2 per cento di positivi (si van a sovrappore i casi di quelle 2 settimane e si posson avere circa 1-1,2 milioni di casi contemporaneamente) e stiam parlando della stagionale che fa alla fine della stagione svariati milioni di contagiati...qui´ nel caso di vo eravam arrivati giá al 3 per cento di contagiati simultanei che é davvero tanto... crisanti (direttore virologia padova) l´ha definita una bomba pronta ad esplodere...e purtroppo poi credo che sia di fatto una bomba simile quella di cui non si e´ evitato lo scoppio ad alzano,nembro e val seriana in generale

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, house20 ha scritto:

Si è alzato di molto il dato delle persone che sono in isolamento a casa... mi pare si sia passati in poche settimane dal 65 al 72%. Ci sarebbe da capire il perché 

 

9 minuti fa, lucavialli ha scritto:

Visto adesso i numeri 

- 140 terapie intensive è palese che hanno trovato il modo, un mix di farmaci da prendere anche a casa, per non far aggravare i pazienti 

 

La malattia ha 3 fasi: nella prima febbre e malessere (pare influenza), nella seconda difficoltà respiratorie, in quella finale il respiro è molto faticoso e diventa quasi un rantolo, si va a sviluppare l'infiammazione in maniera aggressiva e può avvenire il collasso.

Quando l'emergenza era nel suo punto più delicato tanta gente arrivava in ospedale in fase 2 o 3 avendo solo avuto somministrato paracetamolo e difficilmente veniva salvata.

Nel tempo si è arrivati ad un trattamento che se già iniziato in fase 1 o 2 aiuta molto i pazienti che possono essere curati a casa e solo i casi più gravi hanno bisogno di ospedalizzazione, tra le cure plaquenil, eparina e ovviamente paracetamolo.

Fate anche conto che i più colpiti sono persone con patologie preesistenti e in una fascia d'età avanzata per cui non sempre l'esito è positivo, fa anche parte del ciclo naturale delle cose purtroppo.

 

Il discorso sopra vale comunque per i casi che poi diventano critici, la maggior parte di chi sviluppa sintomatologie si ferma in fase 1 con un numero imprecisato (ma molto sostanzioso) che rimane asintomatico o paucisintomatico (un po' di tosse, raffreddore, ecc).

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, lucavialli ha scritto:

Visto adesso i numeri 

- 140 terapie intensive è palese che hanno trovato il modo, un mix di farmaci da prendere anche a casa, per non far aggravare i pazienti 

 

Potrebbero essere anche tutti morti.

Come si discuteva qui ieri, probabilmente, hanno trovato “la cura” per evitare che la gente finisca in terapia intensiva

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, manuelman ha scritto:

a me sta cosa del mare fa paura 

cioè come scritto li è impossibile gestire una spiaggia pubblica , io farei semplicemente così :

chi è convinto va al mare , si mette li all aperto e via , tanto credo che assembramenti non si verificheranno naturalmente, tra chi ha paura a stare vicino ad un altro e chi ha paura proprio di andarci al mare perché teme di essere contagiato 

Ma chiudere spiagge pubbliche  è una cosa fuori dal mondo 

qui in liguria parlano di mettere una vedetta a controllo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, pattanga ha scritto:

Un lockdown parziale non poteva certo portare a risultati esaltanti in 35 gg

sarà stato anche parziale ma è stato comunque consistente...

praticamente son stati chiusi tutti i locali sia all'aperto che al chiuso nei quali ci si aggregava... dai bar ai ristoranti, dalle palestre alle scuole, dai centri commerciali ai centri anziani... già solo questo è qualcosa di non indifferente.

Inoltee treni e i autobus viaggiano al 10% delle loro capienze credo.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, pattanga ha scritto:

Ma siamo sicuri che il nr dei morti conteggi solo quelli cin coronavirus e non anche altro? No perché ho dei seri dubbi a proposito 

Che la stragrande maggioranza dei morti abbia anche altre patologie é stato chiarito più volte. Sono però patologie piuttosto comuni nelle persone di una certa età.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, POLARMAN ha scritto:

qui scoppia una guerra ahah

Sai che hanno detto che forse ci sarà turismo di prossimità? 
le spiagge più vicine alla Lombardia, sono le liguri uhuh 

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, (Y) ha scritto:

E allora tutte le pippe su percentuali eccetera non valgono nulla. Quindi 1 milione e passa di tamponi non significa 1 milione e passa di persone esaminate, ma molte meno, perché a tante persone viene fatto anche due/tre volte. A tutti i guariti (40 mila) è stato fatto almeno due volte (accertamento di infezione+accertamento di guarigione, quindi minimo 80 mila tamponi), altrimenti non potrebbero essere accertati come guariti. Non ha nessun senso guardare o studiare le percentuali.

 

vabbeh.. è normale che si usino più tamponi per verificare sia i positivi sia i guariti nel tempo.

diciamo che con i tamponi fatti abbiamo i dati poi riassunti tra positivi guariti ecc...

serve a capire quanta capacità di verifica abbiamo. e devo dire che in europa siamo tra i maggiori.

poi c'è la verifica nell'andamento tra degenti, degenti gravi negli ospedali e guariti.

e purtroppo anche quella dei deceduti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, J_Hook ha scritto:

Se guardiamo a cose "più leggere", per me sarà impossibile mantenere le distanze in spiaggia.

Ci sono mille questioni!

 

Chiudi quelle libere e lasci solo quelle attrezzate?

Ok, giusto.....ma se in strada ci sono 1000 persone e in spiaggia c'è posto per 400, le altre 600 cosa fanno, tornano a casa / hotel?

Gli hotel saranno aperti in estate?

Se sì, quelli in hotel dove mangeranno? Suppongo che lo dovranno essere anche i ristoranti........e me li vedi i ristoratori di Gallipoli far sedere nel proprio locale 50 persone invece di 150.

 

Le spiagge (così come gli impianti sciistici) sono due esempi emblematici di come non si potrà garantire il distanziamento sociale: o le apri, o le chiudi!

Fine della storia!

 

Ditemi a dicembre prossimo mentre sono in coda alla seggiovia come lo mantengo il distanziamento.............se vado a Gressoney mi metto in coda fino a Pont Saint Martin?

Non c'è soluzione............se non quella di chiudere le regioni e permettere il turismo solo agli abitanti della regione stessa.

 

Ma sarà un'estate del cavolo in ogni caso.

esatto, gia' le private saranno al 25% della capienza, chiudi le pubbliche? la gente va tutta la parco, li si che si forma assemblamento

3 ore fa, garrison ha scritto:

Ma veramente per un'estate é così dura rinunciare al rito della spiaggia ad abbrustolire al sole, che fa pure male?

Sarà che io mi ci rompo le * e quindi non capisco...

eh si vede che non vivi al mare, o sbaglio?

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, SuperT ha scritto:

Potrebbero essere anche tutti morti.

Come si discuteva qui ieri, probabilmente, hanno trovato “la cura” per evitare che la gente finisca in terapia intensiva

Va bhè, già solo quello sarebbe tantissima roba.

E diminuerebbero in scala tra qualche giorno anche i decessi, perché non posso credere che la maggior parte venga da persone addirittura non ospedalizzate.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, garrison ha scritto:

Che la stragrande maggioranza dei morti abbia anche altre patologie é stato chiarito più volte. Sono però patologie piuttosto comuni nelle persone di una certa età.

Io intendevo che nel conteggio ci finiscono pure i morti a cui manco fanno la autopsia per accertare s4 avessero contratto il virus 

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, effe1986 ha scritto:

ogni persona riceve almeno 3 tamponi. 

Uno la prima volta e almeno 2 per la negatività. 

Un mio collega ne ha ricevuti 5. Uno ad inizio infezione, uno a distanza di 20 e 25 gg dove senza sintomi è risultato sempre positivo e i due per la negatività dopo 35 e 36 gg dal primo. 

Figurati... No pensavo a tutti i calcoli % tamponi/infetti: 35000 giornalieri di media ultimamente, ed evidentemente moltissimi non sono primi tamponi, che vorrebbe dire un contagio maggiore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, pattanga ha scritto:

Ma siamo sicuri che il nr dei morti conteggi solo quelli cin coronavirus e non anche altro? No perché ho dei seri dubbi a proposito 

i dubbi sarebbe piú logico averli in senso contrario

tutti i deceduti che son stati conteggiati come tali eran positivi al test, in parecchi comuni della bergamasca togliendo quelli rimangono numeri di decessi complessivi che sono 2 o 3 volte quelli che si verificano di media

Quindi la domanda piú corretta da porsi dovrebbe essere "ma siamo sicuri che li han conteggiati tutti i morti di conoravirus ?" 

la risposta é no .. e alla fine in tutti quei comuni in questi 2 mesi risulteranno il triplo o il quadruplo delle morti che si verificano normalmente, e solo in piccola parte quest´incremento sará collegabile al virus

gli altri ? insufficienza respiratoria...polmonite... tutte cause generiche... é verosimile ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, effe1986 ha scritto:

Grazie, i runner vanno a correre, i cani * 6 volte al giorno, la gente va al supermercato solo per comprare il vino... cosa ti aspettavi? 

e quelli che impesatano le spiagge con strada privata? la galera

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, SuperT ha scritto:

Sai che hanno detto che forse ci sarà turismo di prossimità? 
le spiagge più vicine alla Lombardia, sono le liguri uhuh 

Che poi vista l’ordinanza del loro governatore di poter uscire per fare l’orto, ci affittiamo un bel pezzettino di terra tra Sanremo e Bordighera (so già io dove), ci mettiamo 2 sdraio, un paio lettini, una cassa di birre fresche e diciamo che siam lì che stiam studiando cosa piantarci... pensavo alle arachidi 😄 , poca fatica e abbiam pure le galetine per accompagnarci le bevute...

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, garrison ha scritto:

Va bhè, già solo quello sarebbe tantissima roba.

E diminuerebbero in scala tra qualche giorno anche i decessi, perché non posso credere che la maggior parte venga da persone addirittura non ospedalizzate.

Per me, Le persone decedute erano in TI da un bel po’ di tempo 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, POLARMAN ha scritto:

esatto, gia' le private saranno al 25% della capienza, chiudi le pubbliche? la gente va tutta la parco, li si che si forma assemblamento

eh si vede che non vivi al mare, o sbaglio?

Eh no, purtroppo, bassa Lombardia.

Amerei vivere al mare, peraltro avevo caso da bambino ad Alassio e poi a Sestri e ci passavo due mesi buoni. Poi sono un nuotatore abbastanza provetto.

Ma non sopporto proprio la vita da spiaggia per più di 4/5 gg. (passavo in pratica due mesi a pescare e fare passeggiate), la trovo una perdita di tempo con tutte le cose interessanti che si possono andare a vedere e fare in vacanza (al di là delle tipe in bikini che piacciono a tutti). E' stata ragione di lotta con diverse fidanzate, che invece amavano fare le lucertole in spiaggia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

provincia torino: 9.116

 

Torino città  2.715 casi

Moncalieri 264

Nichelino 176

Collegno 161

Settimo 161

Rivoli 160

Grugliasco 147

San Mauro 106

Venaria 103

Alpignano 79

Orbassano 76

Beinasco 72

Borgaro 50

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, MaxAfronsis ha scritto:

potete fare quel che volete a me cambia zero perchè mia moglie fa il medico quindi per me è solo questione di tempo, la fortuna non può essere eterna, quando sarà il momento andrò a pisciare nella piscina del vicino così la smetterà con i festini

ahah mi fate morire, amore a profusione

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, SuperT ha scritto:

Per me, Le persone decedute erano in TI da un bel po’ di tempo 

Da quanto han detto dall'ISS la degenza media in t.i. é 3 settimane, quindi il calo delle t.i. che si registra da 9 gg. avrà effetti sui decessi alla fine di aprile.

Ovviamente sono valutazioni mie e quindi "alla carlona".

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, garrison ha scritto:

Da quanto han detto dall'ISS la degenza media in t.i. é 3 settimane, quindi il calo delle t.i. che si registra da 9 gg. avrà effetti sui decessi alla fine di aprile.

Ovviamente sono valutazioni mie e quindi "alla carlona".

L’altro ieri è venuto a mancare un parente di un conoscente dei miei genitori, era in TI da circa metà marzo. anche le altre cinque persone che “sono entrate” in TI con lui sono morti.. Quindi si, sui numeri “ci siamo”..

Share this post


Link to post
Share on other sites
28 minuti fa, alex2196 ha scritto:

Scusami continuo a non capire. La faccio semplice, se giustamente inguariti sono gli ex contagiati ora negativi perché considerare un loro aumento (differenze tra ieri e oggi è quello) come un dato negativo?

infatti non è un dato negativo 

chi è che lo considera negativo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.