Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Juvecentrico

Utenti
  • Content count

    365
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Juvecentrico last won the day on February 18

Juvecentrico had the most liked content!

Community Reputation

621 Eccellente

3 Followers

About Juvecentrico

  • Rank
    Esordiente

Informazioni

  • Squadra
    Juventus

Recent Profile Visitors

6,852 profile views
  1. Bravo Maurizio. Non ci si deve fermare. Ci si adatta alle nuove situazioni prendendo ogni precauzione possibile ma fermarsi è una resa, un segnale bruttissimo. La vita deve andare avanti, nelle sue parti faticose ma anche in quelle ludiche. Non toglieteci anche il calcio, altrimenti il clima si farà ancora più plumbeo e sarà depressione collettiva. Serve speranza (non il ministro), segnali di sopravvivenza. Io nelle due ore di partita per la prima volta da 15 giorni ho sorriso, gioito. E con me mio figlio cui fare capire che tutto è cambiato d’improvviso, che non può andare a scuola, allo stadio, al cinema, agli allenamenti della sua squadra, è difficilissimo. Ci abitueremo alle porte chiuse sapendo che sarà ancora più bello riempire di nuovo gli stadi. Serve a noi, serve all’Italia. In attesa che passi la nottata, quando risorgerà l’alba
  2. Juvecentrico

    Juventus - Inter 2-0, commenti post partita

    Grazie ai ragazzi e a mister Sarri, avevamo bisogno di due ore così
  3. Cos’è un pseudo ambiente? La definizione è di Lippmann, che non è il cugino inglese del nostro Marcello, ma uno dei più grandi politologi del Novecento, lo stesso che coniò il termine guerra fredda. Ebbene costui avvertiva come, nelle società moderne in cui il consenso passa necessariamente dai media, il sistema di potere dominante è in grado di proporre alle masse delle chiavi di lettura della realtà false o più spesso eccessivamente e volutamente semplificate. La percezione della realtà viene cioè distorta e piegata attraverso la diffusione di notizie in parte vere e che sembrano oggettive, corredate di immagini, documentate, commentate da esperti, allo scopo di convincere l’opinione pubblica non sulla base dei “fatti” reali, ma sulla base dei “fatti” interpretati, cioè quelli che il sistema ha la necessità di far credere. Tecniche di condizionamento che oggi, nell’era dei social e dell’overdose di informazione, diventano ancora più insidiose e di difficile lettura. Perché questa noiosa lezioncina? Perché quello che si legge in questi giorni (anzi mesi) riguardo al rendimento della Juventus è, a mio modesto parere, esattamente l’applicazione di una di queste tecniche di manipolazione della realtà, messa in atto da un sistema mediatico che ha la necessità di creare un sentiment negativo se non ostile attorno alla squadra che da otto anni tiranneggia senza rivali e fa da “tappo” alle lobbies economiche e politiche di riferimento, come da parziale confessione del Cds di qualche giorno fa. Clima negativo od ostile che per raggiungere lo scopo finale deve però avvelenare i pozzi anche (o principalmente) all’interno dello stesso ambiente Juve, fra i suoi tifosi, allo stadio, sui social e nei forum come questo, minando la fiducia fra la squadra e il suo popolo, destabilizzando lo spogliatoio su su sino alla dirigenza. Chiediamoci, i fatti reali quali sono? Che la Juventus è prima nonostante il cambio di guida tecnica e di filosofia di gioco, che è in corsa su tutti i fronti con ottime chance di passare i turni in Champions (dove è imbattuta) e Coppa Italia e che, essendo la rivoluzione ancora in itinere, è verosimilmente anche se non certamente destinata a migliorare il proprio rendimento. I fatti interpretati (e purtroppo da tanti juventini ormai percepiti come veri) invece quali sono? Che la rivoluzione è già fallita, la squadra è in crisi, i giocatori non seguono il mister e le cose possono solo peggiorare, persino precipitare. Ciò non significa naturalmente che vada tutto bene, che Sarri non possa starci sulle balle, che non si possa criticare anche ferocemente o che la rivoluzione non finisca davvero per fallire. I fatti però al momento dicono altro, quelli oggettivi non quelli percepiti. Insomma, parafrasando Marzullo 😀 facciamoci qualche domanda e diamoci delle risposte ma che siano intelligenti. E qualunque siano queste risposte cerchiamo almeno di non dare una mano ai nostri nemici, non diventiamo armi inconsapevoli nelle loro mani. Sempre e solo forza Juve, fino alla fine
  4. Juvecentrico

    Milan - Juventus 1-1, le pagelle e il migliore in campo!!!

    Buffon 6.5 vecchio leone De Sciglio 5 impiegatizio Bonucci 5 supponente più del solito De Ligt 6 battagliero ma Alex Sandro 1 insopportabile ameba Ramsey 3 spaesatissimo Pjanic 4 incorreggibile pantofolaio Matuidi 2 improponibile marionetta Cuadrado 4 ciccio pasticcio Dybala 7 gioca a calcio Ronaldo 7 il calcio Bentancur 6.5 ventata di freschezza Higuain 4 irrimediabilmente imbolsito Rabiot 6 ordinario All Sarri 3 confuso e infelice  Il Migliore Dybala
  5. Juvecentrico

    Verona - Juventus 2-1, commenti post partita

    Siamo primi in campionato e lo resteremo anche stasera, siamo agli ottavi di Champions e in semifinale di coppa Italia con ottime prospettive. La squadra è forte, ha lacune ma è forte. Basta con queste continue crociate contro questo o quel giocatore, non ci sono pippe in squadra, neanche una. Non è il caso di fare drammi, non ancora. In prospettiva la cosa che più mi preoccupa è la mancanza di feeling fra mister e giocatori, manca quella scintilla, manca l’anima. E non è una cosa da poco, anzi
  6. Szczesny 5 inutile Cuadrado 4.5 pasticcione De Ligt 6 combattivo Bonucci 5.5 presuntuoso Alex Sandro 2 insulso Bentancur 5.5 colpevole Pjanic 4 evanescente Rabiot 5.5 scolastico Douglas Costa 5 irrealizzato Higuain 4 finito Ronaldo 8 marziano  Dybala 5.5 intristito Ramsey 3 x-file De Sciglio 5 inadeguato  All Sarri 2 ottuso  Il Migliore Cr7
  7. Juvecentrico

    Quando si alza il ritmo, la Juventus sparisce

    Un giovane lo avevamo. Giovane e sano. E lo abbiamo mandato al Borussia per i soldi di Politano
  8. Juvecentrico

    Io sono preoccupato, e voi?

    Preoccupato ma non rassegnato. Fare drammi oggi non serve. Siamo ancora in corsa su tutti i fronti (resteremo primi anche in caso di vittoria indaista nel derby) e forse oggi abbiamo toccato il fondo, quindi presumo e spero che si possa solo risalire. Di certo il mercato di gennaio non ha contribuito a rasserenarmi, si poteva fare qualcosa per aggiustare le incoerenze della rosa, soprattutto sul fronte terzini, invece si è deciso di dismettere uno come Can, giovane e sano, che poteva tornare utilissimo. Aspettiamo e vediamo. E sino a quando c’è vita sosteniamo la squadra, sempre forza Juve ragazzi. Sempre!
  9. Juvecentrico

    Verona - Juventus 2-1, commenti post partita

    Una persona presente negli spogliatoi di Riad (ha un incarico federale) mi ha detto che la cosa che più lo ha colpito prima durante e dopo la partita di Supercoppa è stata la totale freddezza e asetticità nei rapporti fra Sarri e i giocatori, che strideva enormemente col feeling che si percepiva invece fra Inzaghi e i suoi ragazzi che si motivavano e caricavano a vicenda. E d’altronde ricordo che una delle scene che più mi inquietarono questa estate fu vedere i giocatori del Chelsea festeggiare l’Europa League senza degnare mai di uno sguardo, non dico un abbraccio o un cinque, mister Sarri, il quale girava spaesato per il campo quasi fosse lì per caso o lo zio del massaggiatore.
  10. Juvecentrico

    Verona - Juventus 2-1, commenti post partita

    Già, giusta osservazione
  11. Juvecentrico

    Verona - Juventus 2-1, commenti post partita

    Provo a tenere i nervi saldi perché ancora nulla è perduto, comunque vada il derby meneghino di domani resteremo primi. C’è la Champions da giocare e in Coppa Italia forse abbiamo visto la migliore Juve della stagione (sarà un caso o perché si è giocato senza pressioni?). Però avrei voluto sentire l’allenatore dire che si fida di questa squadra, scorgere nei suoi occhi quello scintillio che ti rasserena anche nelle peggiori sconfitte perché intuisci che tutti remano dalla stessa parte, che c’è la convinzione di essere un monolite d’acciaio che resisterà alle intemperie. Invece non sento quelle parole e non vedo quello scintillio. E la cosa mi preoccupa più dell’imbarazzante prestazione di stasera.
  12. Juvecentrico

    Juventus - Fiorentina 3-0, commenti post partita

    Comunque per me Dybala è imprescindibile, ogni volta che tocca la palla hai la sensazione che possa succedere qualcosa, è luce! Per me il tridente di partenza deve essere Cr7 Dybala Costa con a centrocampo quelli di oggi (benissimo Rabiot, cinque spanne sopra il buon Matuidi) Higuain carta da usare a partita in corso o per far rifiatare Ronaldo
  13. Juvecentrico

    Napoli - Juventus 2-1, commenti post partita

    È la seconda sconfitta e siamo sempre primi per questo non faccio tragedie anche se la prestazione è stata imbarazzante. Ma per me che amo il calcio e che non sono un tecnico resta un insondabile mistero il perché uno come Matuidi sia titolare di una squadra con le nostre ambizioni di risultato e di gioco, davvero non riesco a spiegarmelo
  14. La penso esattamente come te, forse terrei ancora un po’ Pjanic al centro con ai lati Rabiot e Benta ma se Miralem non si dà una svegliata mi piacerebbe vedere spesso la prima opzione. Blaise, cui non si può non volere bene ma che in questa squadra è improponibile, in campo solo a partita quasi chiusa per fare legna.
  15. Juvecentrico

    Juventus - Parma 2-1, commenti post partita

    Tra l’altro il momento di maggior sofferenza è coinciso con l’uscita di Dybala. Capisco se togli Paulo per uno come Can per darti copertura ma con Costa non cambia proprio nulla, anzi la squadra ha forse pure meno equilibrio
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.