Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Roland Deschain

L'album perfetto

Recommended Posts

Sicuramente vi sarà capitato di avere nella vostra collezione muisicale quello che io chiamo "l'album perfetto", ovvero quel cd di cui non salteresti NESSUNA traccia, ma proprio nessuna, neanche in macchina dove l'impulso ad andare avanti con le tracce è particolarmente forte .sisi

 

Non parlo degli album degli artisti famosi, ma magari di quei gruppi/artisti di secondo piano, o usciti dal giro mainstream, dei quali vi chiedete "ma come si fa a stare senza ascoltare questo cd?".

 

Di solito sono pochissimi, perchè anche nell'album in cui c'è la canzone più bella della vostra vita, c'è quella che "stona" o che saltate ben volentieri...

Io penso di poterne annoverare 3, casualmente dei 3 geni che ho in firma sefz :

 

Robert Miles / 23AM: L'intero album è di fatto un percorso musicale, a rappresentare la vita, dalla nascita al "leaving behind". Nonostante fosse stato costretto a collaborare con Kathy Sledge contro la propria volontà, ancora dopo più di 15 anni resta per me tra gli inarrivabili.

 

Robert_Miles_23am_CDCover.gif

 

Bjork / Post: Non servono parole. Magari meno maturo del successivo "Homogenic", ma più "vivo". 11 Canzoni tutte tranquillamente pubblicabili come singoli, sorte toccata infatti a gran parte dell'album. Si va dalla splendida "Hyper-ballad" , all'eterea "Isobel", alla pazza "I miss you".

 

220px-BjorkPost.jpg

 

Nitin Sawhney / Prophesy: Probabilmente il meno noto dei 3, ma penso di poter tranquillamente parlare di capolavoro. Già solo "Breathing light" vale l'intero album. Costruito su una sorta di contraddizione (è di fatto un album elettronico che muove critiche all'eccesso di tecnologia nel mondo), mixa sonorità che vanno dalla già citata elettronica al fusion, dall'r'n'b al blues, senza dimenticare canti popolari e suoni della strada.

 

51nvF9ABNoL.jpg

 

I vostri quali sono? :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

E' un concept uscito da poco ma è veramente fantastico: poetico, evasivo, riflessivo. Saltare una traccia significa perdersi una delle infinite sfaccettature con cui viene affrontato il tema del mare.

 

 

 

Irripetibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rwrockbottom.jpg

 

Disco geniale, rivoluzionario, che va oltre il concetto di musica.

Una nuotata in un oceano di pensieri e stati d'animo. Profondità e raffinatezza fatte suono.

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

2jeqrr7.jpg

 

Trovo questo album davvero perfetto, ogni canzone è un vero hit, non un singolo passo falso per tutta la durata del disco.

 

Il genere proposto dai The Birthday Massacre è un gothic rock/heavy con tastiere sognanti e voce femminile, duro ma melodico allo stesso tempo, questo album secondo me sublima la formula proposta nei dischi precedenti, forse più veraci ma meno continui nella qualità generale.

 

Da ascoltare assolutamente per chi apprezza queste sonorità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non e' una classifica

 

 

"Continuum" di John Mayer e soprattutto il suo cd live "Where the light is"( a me personalmente ha cambiato la vita) che si trova anche in Dvd....E' un concerto di Los Angeles del 2007 diviso in 3 parti ...La prima parte acustica , la seconda blues/rock dove lui suona in un trio con due musicisti fantastici come Steve Jordan e Pino Palladino (miglior bassista contemporaneo al mondo) e l'ultima parte con i suoi turnisti(il concerto si trova su Youtube se vi incuriosisce) .......2 Capolavori

 

- Dejavu di Crosby , Stills , Nash e Young il piu' grande capolavoro del genere

 

- Let it Bleed dei Rolling Stones

 

- "Turnstiles" e "The Stranger di Billy Joel

 

- "Sweet baby James" e "Hourglass" di James Taylor

 

- "Goodbye Yellow Brick Road" di Elton John

 

- "Stranger in town" di Bob Seger ...Uno degli artisti piu' sottovalutati di tutti i tempi

 

- Nevermind dei Nirvana ...Non trovo parole per descrivere questo album ...semplicemente perfetto

 

- "Rust never Sleeps " e " Harvest" di Neil Young per uno dei cantautori piu' grandi di sempre

 

(Pronounced 'Lĕh-'nérd 'Skin-'nérd) 1973 dei Lynyrd Skynyrd appunto ... album magnifico ...nella mia top five..... Band meravigliosa ..Quella originale durata troppo poco purtroppo

 

-Grace di Jeff Buckley ..Come posso non nominare questo album ....Voce angelica per un cantautore magnifico .Questo ragazzo è morto prematuramente purtroppo..Anche questo disco e' assolutamente nella mia top five .....Canzoni come "Grace" , "Last Goodbye" (la mia preferita) , Lover, You Should've Come Over ecc. lasciano il segno

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Difficile da dire, se dovessi fare una lista dovrei metterne almeno 10 :

 

 

 

 

1)

0040b74818b2008d4cc6cf08691e64619197894e.jpg

 

Watermelon in easter hay è la miglior melodia mai composta da un essere umano, già solo quella basterebbe a farlo diventare un album perfetto ma il Dio Zappa non poteva certo fermarsi e ha deciso di comporre quello che forse è il miglior album di sempre. Ripeto : Watermelon in easter hay è superiore a qualsiasi altra cosa nella storia della musica. Inarrivabile.

 

 

2)

Bob_Dylan_-_Blood_on_the_Tracks.jpg

 

 

Adoro Dylan ma questo è il Dylan che mi piace di più. Smessi i panni del folk singer e superata la fase elettrica di fine anni '60 arriviamo a questo capolavoro insuperabile. Il punto massimo toccato dal genio di Duluth. Con questo album Dylan raggiunge la maturazione sia musicale che metrica. Idiot Wind; Simple Twist of Fate; Shelter From the Storm ecc. dal primo all'ultimo pezzo sono tutti capolavori. Non c'è una sola nota o parola fuori posto. L'eccellenza.

 

 

3)

 

pink-floyd-the-wall-immersion-edition.jpg

 

 

Dei Pink Floyd avrei potuto mettere tutta la discografia ma ho scelto The Wall perché è l'album a cui sono più legato sentimentalmente. Il primo disco che ho comprato, venire folgorato a 12 anni come San Paolo sulla via di Damasco. Non credo ci sia bisogno di una descrizione, tutti conosciamo Mother, Hey You, Comfortably Numb. Anche se per me la migliore rimane One of my Turns. Uno dei pezzi più belli mai scritti.

 

4)

buena-vista-social-club-cd.jpg

 

Geni, fenomeni, alieni, straordinari, fantastici, potrei usare qualsiasi tipo di aggettivo e non basterebbe. Cuba, l'America Latina e Centrale raccontate come nessun altro ha mai saputo fare. Un gruppo composto dai più grandi musicisti jazz e non dell'epoca di tutta l'America Latina. Non poteva che venirne fuori un'opera assoluta. Quando ascolti Chan Chan capisci che vale la pena aver vissuto fino a quel momento. Irripetibile.

 

 

 

5)

sigur_ros-agaetis_byrjun-frontal1.jpg

 

 

Album che scoprii subito dopo essere uscito quasi per caso. I Sigur Ros per me non faranno mai un altro lavoro del genere, quando l'ascolti la prima volta ti chiedi "Ma sto davvero sentendo questo o è nella mia testa ?" Sonorità e musicalità si mixano alla perfezione come difficilmente ho riscontrato altre volte.

 

 

6)

 

kraftwerk450.jpg

 

 

Oh ! Finalmente arriviamo ad Autobahn. La musica elettronica si divide in due categorie : pre Kraftwerk (quasi inesistente) e post Kraftwerk. I padri dell'elettronica. Geni assoluti. Mi viene anche difficile descriverlo perché non ci sono aggettivi per farlo. Va ascoltato e goduto. Punto.

 

7)

 

 

californication.jpg

 

 

La prima parte di questo album è qualcosa di un livello talmente alto da farti venire mal di testa. L'assolo di Easily è forse uno dei più belli di sempre. Anche qui parliamo dello Zenit dei Red Hot, secondo me. Si By The Way è un altro grande lavoro ma non a questi livelli, Californication è un'altra cosa. Il miglior album degli anni '90 e uno dei miei preferiti in assoluto in generale.

 

 

8)

The_Marshall_Mathers_LP.jpg

 

Marshall is the King ! Volevo inserire nella lista un album Rap e avevo scelto altro ma poi mi sono detto : "Ma scherzi ? Come fai a non inserire LUI ?" e alla fine ho dovuto inserirlo per forza. Marshall Mathers LP è un capolavoro di scrittura e di metrica ma non solo. Anche a livello di scelta musicale ci sono delle vette assolute. Kim è un pezzo che ti distrugge psicologicamente per la sua bellezza. Catalogarlo nel genere Rap è forse troppo riduttivo. Questo è un lavoro che prevarica i generi, come fa d'altronde lo stesso Eminem. Un artista di un livello superiore. Esemplare.

 

 

 

9)

Am%C3%A9lie_soundtrack.jpg

 

 

 

Che altro c'è da aggiungere ? Yann Tiersen ha composto qui un vero e proprio capolavoro (ma tutto il suo lavoro in generale è straordinario). Non c'è molto altro da dire se non che non potrei iniziare nessuna giornata senza ascoltarlo. Una delle cose per quali vale la pena vivere.

 

 

10)

 

d204821ddd81795d142bfa71c4550ffb73e05752.jpg

 

 

Questo secondo me è uno degli album Pop più belli di sempre. Forse il migliore degli ultimi 15-20 anni. Capolavori come The Scientist, In My Place, Green Eyes, Amsterdam, Clocks messi così uno dopo l'altro è difficile da ricordare in altri album. E poi c'è lei : Rush of Blood to the Head. La più bella canzone Pop di sempre, secondo me. Testamento e portatrice della volontà e dello spirito di Six Feet Under. Inarrivabile. Peccato per la svolta commerciale degli ultimi anni, i primi lavori dei Coldplay sono qualcosa di magnifico e spesso sottovalutato.

 

 

 

 

 

 

 

Ho svariato un po' su tutti i generi. Questi sono i primi 10 che mi vengono in mente, album che dall'inizio alla fine mi danno un senso di perfezione assoluta. Ce ne sono sicuramente anche altri ma se ci mettiamo ad elencarli tutti finiamo tra un paio d'anni sefz

 

 

 

P.S. Menzione speciale per Kid A dei Radiohead .allah

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ne son tanti, ne metto due su tutti (se ricordo come si inseriscono le immagini :d)

 

[imgleft]http://pinkcadillacmusic.files.wordpress.com/2012/09/the-wild-the-innocent-the-e-street-shuffle.jpg[/imgleft]

 

The Wild, The Innocent, The E-Street Shuffle: Secondo album di Bruce Springsteen un disco di 7 tracce sensazionali, dal rock di The E-Street Shuffle e Rosalita (Come Out Tonight), ai folli 10 minuti di Kitty's Back, alla dolcezza di Sandy e della monumentale New York City Serenade (mi basta sentire entrare la chitarra, oppure "Billy, he's down by the railroad tracks" per sciogliermi). Metà Jersey Shore, metà New York. 100% Bruce Springsteen.

 

Madman-Across-the-Water-Elton-John.jpg

 

Questo qui non lo conosce nessuno qui dentro, garantito. Madman Across The Water, Elton John, 1971. Gli arrangiamenti orchestrali di Paul Buckmaster e il genio di uno che qui in Italia è troppo, troppo sottovalutato anche per colpa dell'immagine che ha dato di sé in questi anni. Ma qui si parla di un grandissimo.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ne son tanti, ne metto due su tutti (se ricordo come si inseriscono le immagini :d)

 

The Wild, The Innocent, The E-Street Shuffle: Secondo album di Bruce Springsteen un disco di 7 tracce sensazionali, dal rock di The E-Street Shuffle e Rosalita (Come Out Tonight), ai folli 10 minuti di Kitty's Back, alla dolcezza di Sandy e della monumentale New York City Serenade (mi basta sentire entrare la chitarra, oppure "Billy, he's down by the railroad tracks" per sciogliermi). Metà Jersey Shore, metà New York. 100% Bruce Springsteen.

 

 

 

Questo qui non lo conosce nessuno qui dentro, garantito. Madman Across The Water, Elton John, 1971. Gli arrangiamenti orchestrali di Paul Buckmaster e il genio di uno che qui in Italia è troppo, troppo sottovalutato anche per colpa dell'immagine che ha dato di sé in questi anni. Ma qui si parla di un grandissimo.

 

 

 

Io lo conosco :p

 

 

Bellissimo .allah

Share this post


Link to post
Share on other sites

Apprezzo certi album, ma avevo anche detto

Non parlo degli album degli artisti famosi, ma magari di quei gruppi/artisti di secondo piano, o usciti dal giro mainstream

 

vabbè, l'importante è che sia buona musica .sisi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualcuno di non famoso? Beccatevi questo capolavoro.

 

Avrei messo anche Remedy Lane e Be dei Pain Of Salvation ma volevo veramente rimanere in tema con il titolo del topic. .ghgh .ghgh

 

1657.jpg

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho provato a trattenermi, ma sotto i 15 non sono riuscito a scendere... perdonate la lunghezza del post.

Mi limito a nominare solamente Dark Side Of The Moon (Pink Floyd) [1973] e The Stone Roses (The Stone Roses) [1989] visto che sono già conosciuti

Vado in ordine alfabetico:

 

3) A Different Kind Of Fix - Bombay Bicycle Club (2011)

[imgleft]http://ecx.images-amazon.com/images/I/51n9UuSpDVL._SL500_AA300_.jpg[/imgleft]

Soft rock dalle melodie semplici ma d'effetto. Variegato, intenso, dal sound ricercato e tremendamente catchy, a partire dalla traccia d'apertura "How Can You Swallow So Much Sleep" che credo sia uno degli opener più belli di sempre. Il ritmo serrato della prima parte trasporta ed esalta, "Shuffle" e "Lights Out, Words

Gone" sono instancabilmente belle. Sarebbero tutte da citare, ma una su tutti che è da brividi è la traccia di chiusura, "Still", la ballatona al piano melodrammatica di stampo quasi radioheadiano.

 

 

 

4) Another Lonely Soul - Novastar (2004)

[imgleft]http://imgcache.qq.com/music/photo/album/19/albumpic_23219_0.jpg[/imgleft]

Tutti sicuramente avrete sentito "Never Back Down" nell'estate del 2006, ma questo disco è un concentrato di ballate pop tutto da scoprire, intimo, sentito, personale. Trovo semplicemente clamorose canzoni come "This Is A Road To Nowhere" o "Still Learning To Fly" e infine mi rivedo particolarmente nel testo di "Rome".

 

 

 

 

 

5) Conditions - The Temper Trap (2009)

[imgleft]http://www4.images.coolspotters.com/photos/118307/the-temper-trap-conditions-profile.jpg[/imgleft]

Sfido chiunque a non perdersi negli echi delle chitarre di "Sweet Disposition" o nell'ipnotico giro di chitarra di "Soldier On". Uno degli album rock più convincenti degli ultimi anni.

 

 

 

6) Jupiter One - Jupiter One (2005)

[imgleft]http://o.scdn.co/300/6191606118e0b7c9039d177b227662ac9c21beee[/imgleft]

Già solo a leggere la tracklist mi emoziono. E' stato il primo vero album indie che ho ascoltato nel 2008 e che mi ha fatto capire dove i miei gusti musicali stavano andando a parare. A partire da "Countdown" vengono messe in successione una serie di perle una dietro l'altra tecnicamente ineccepibili, passando dalle dissonanze di "Moon Won't Turn" e da tre canzoni ("Turn Up The Radio", "Unglued", "Fire Away" che sentite per radio farebbero tranquillamente). Canzone del cuore: "Platform Moon"

 

 

 

7) Loveless - My Bloody Valentine (1991)

[imgleft]http://www.slicingupeyeballs.com/wp-content/uploads/2009/11/mbv_lovless-300x300.jpg[/imgleft]

Una volta un saggio di questo forum (leggasi R.R. Raskolnikov) scrisse di questo album: "è come una scultura scolpita nella pietra, musica scolpita dal rumore". Non saprei trovare una definizione migliore di questa. Uno degli highlights del mondo dello shoegaze, un classico senza tempo.

Cosa non è "Sometimes"...

 

 

 

8) MCMXC a.D. - Enigma (1990)

[imgleft]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/1/10/MCMXC_aD_Enigma_cover.jpg[/imgleft]

Riuscireste a fare un disco di un'ora semplicemente campionando suoni già esistenti e dando loro un contesto completamente nuovo? forse sì, ma riuscireste a farlo riuscendo a combinare dance, new age, r&b, musica classica e cori gregoriani, creando un concept sul peccato e la tentazione, citano persino passi dell'apocalisse? Beh, spero di aver reso l'idea.

 

 

 

9) Nocturne - Wild Nothing (2012)

[imgleft]http://www.bigtakeover.com/images/12835.jpg[/imgleft]

Dreampop. Una parola che riassume tante cose, e questo album le riassume tutte. Per esempio gli archi "Shadow", le chitarre liquide di "Midnight Song", l'amore nel testo di "Only Heather", ma soprattutto il sound corposo e avvolgente di quel capolavoro di "Rheya" che mi commuove ogni volta.

Touch me just one last time, I don't want to remember this life.

 

 

 

 

10) Riot On An Empty Street - Kings Of Convenience (2004)

[imgleft]http://alexbennett88.files.wordpress.com/2009/02/kingsofconvenience-riotonanemptystreet.jpg[/imgleft]

Molti li hanno definiti i nuovi Simon&Garfunkel. Fatto fuori il paragone enorme e forse non propriamente calzante, questo album mi piace perchè è la definizione perfetta di come le cose semplici sono le migliori. Niente effetti elettronici, niente distorsioni elettriche, tutto rigorosamente acustico. Però perle come "Misread" e "I'd Rather Dance With You" si commentano da sole.

 

 

 

 

11) The English Riviera - Metronomy (2011)

[imgleft]http://www.monthlymusic.it/BeTa/wp-content/uploads/2012/01/Metronomy-The-English-Riviera.jpg[/imgleft]

Uno dei dischi new wave più eclettici che abbia mai ascoltato. Il basso è qualcosa di meraviglioso per tutta la durata dell'album. Mi ha conquistato con quel suo respiro da fine anni '70-inizio '80 che però è tremendamente attuale. "The Look", "The Bay", "Everything Goes My Way", "Loving Arm", tutte canzoni che acchiappano e restano in testa.

 

 

 

 

12) The Suburbs - Arcade Fire (2010)

[imgleft]http://assets-s3.rollingstone.com/assets/images/album_review/5e0f7f868ac05f8512f4e29b0f425f256cb30368.jpg[/imgleft]

Non è un semplice album, è un'esperienza di vita. E' il disco della nostalgia, dei ricordi, dei bei tempi andati, di quel mondo in cui si scrivevano ancora le lettere, dell'adolescenza perduta, dell'agrodolce progredire degli anni che vanno inesorabilmente avanti. Forse l'unico disco capace che mi lascia gli occhi lucidi ogni santa volta che lo ascolto, infatti lo conservo per i momenti speciali.

 

 

 

 

13) Under The Iron Sea - Keane (2006)

[imgleft]http://ecx.images-amazon.com/images/I/51M5IV707GL._SY300_.jpg[/imgleft]

Lo considero l'ultimo baluardo del britrock... quando avevo 13-14 anni lo consumavo. Lo ricordo soprattutto per i testi e per la scelta azzeccatissima di usare il piano come fosse una chitarra elettrica, dandogli una nuova vita, un nuovo modo di essere. "Is It Any Wonder?" è la canzone alternative rock degli anni '00, "A Bad Dream" e "Crystal Ball" hit clamorose, le atmosfere quasi shoegaze/post-rock di "The Iron Sea" vanno oltre il concetto di pop per cui questo gruppo è diventato famoso.

 

 

 

14) Voices - Vangelis (1995)

[imgleft]http://pixhst.com/avaxhome/33/fe/0019fe33_medium.jpeg[/imgleft]

Il mago dell'ambient, delle colonne sonore e dell'elettronica d'atmosfera meritava almeno una citazione. Ho scelto questo album perchè contiene canzoni con cui sono cresciuto, tipo "Messages" o "Ask The Mountains" (la conoscete tutti, provate a cercarla), ma soprattutto perchè c'è una delle canzoni più belle di tutti i tempi, ovvero "Come To Me".

 

 

 

 

15) Voyager - Mike Oldfield (1996)

[imgleft]http://dreamers.com/indices/imagenes/discos.10.IMAGEN1.jpg[/imgleft]

Avrei potuto mettere anche Platinum o Discovery, ma scelgo questo perchè è secondo me una delle più belle raccolte di musica celtica, rivisitate con il tocco del maestro (perchè definirlo chitarrista è troppo poco) Mike. Quindi cornamuse, assoli d'autore e verdi scogliere d'Irlanda. Meglio di così....

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vangelis e Mike Oldfiled .allah

Però non sono secondari, dai uhuh

sicuramente, però non conosco tantissima gente che conosca la loro discografia :d

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se vogliamo andare sull'ultraclassico e anche un po' scontato cito The dark side of the moon dei Pink Floyd (non ha bisogno di presentazioni), se vogliamo spostarci di sonorità (ma sullo stesso livello di popolarità) dico Disintegration dei The Cure, se invece vogliamo andare sul poco conosciuto nomino Misplaced childhood dei Marillion, un concept album semplicemente stupendo dedicato alla crescita di un individuo, con una citazione particolare anche per Fire of unknown origin dei Blue Oyster Cult, un disco che io trovo tra i più belli di sempre in ambito hard rock: sono affezionato ad ogni singola traccia, e ascoltate tutte insieme acquistano ancora più valore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Apprezzo certi album, ma avevo anche detto

 

 

vabbè, l'importante è che sia buona musica .sisi

 

E allora ascoltatevi Lost In The Dream dei War On Drugs uscito quest'anno... fantastico

Share this post


Link to post
Share on other sites

In rigoroso ordine alfabetico:

"Hatful Of Hollow" degli Smiths;

"Is This It?" degli Strokes;

"Nevermind" dei Nirvana";

"The Mellon Collie And The Infinite Sadness" degli Smashing Pumpkins;

"The Stone Roses" degli Stone Roses.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Voyager lo metto anche io :d

 

poi:

"we are blind..."

Slaughter_of_the_Soul.jpg

 

"oh vienaaaaaaa" Ultravox .sisi

hqdefault.jpg

 

"cuccurucucu..." .ghgh

 

battiato_916.jpg

 

"Uaaaaaa" .ghgh

 

052.jpg

 

nelle fiamme

 

In-Flames-The-Jester-Race.jpg

 

oscuri presagi .ehm

 

6143Wq-zo6L._SL500_AA300_.jpg

 

"i sintetizzatori sono la morte del metal" .ehm

 

normal_IronMaiden_Somewhere_1600.jpg

 

256078-emp.jpg

"Questa colonna sonora l'ho già sentita..."

 

TSFH-Legend-Steven-R-Gilmore.jpg

 

O piacciono o non piacciono

 

Faith_no_more_angel_dust.jpg

 

Immancabile

 

220px-TheClashLondonCallingalbumcover.jpg

 

e tanti, tanti, tanti altri.... .sisi

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

circobiro.gif

 

Circobirò dei Ratti della Sabina .sisi

 

Peccato che si sono sciolti..... :( sono venuti pure nel mio paese a cantare .allah

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.