Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Mormegil

Guerra di Siria e situazione mediorientale: news e commenti

Recommended Posts

58 minuti fa, Fox88 ha scritto:

La Cina non è fessa... sta prendendo parte del mondo economicamente... fortificando le proprie difese militari

un mio carissimo amico , è scaut,   ma dedica 15 giorni ogni estate ad aiutare un piccolo gruppo in etiopia , lui parte e ogni anno si reca in quella zona , anche se siamo distanti anni luce come pensiero , ammiro la sua determinazione e il suo impegno, gli ho anche procurato dei manuali sulla sistemazione idraulica con materiali poveri , da alcuni anni mi racconta della presenza dei cinesi in quei luoghi stavano costruendo una mega diga , la scorsa estate nel periodo in cui era solito essere in quei luoghi passa a trovarmi, io basito gli chiedo, ma non eri giù , no mi hanno sconsigliato di partire , siamo persone non gradite . qui mi fermo puoi immaginare

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, Verba volant ha scritto:

Del resto la Slovenia lascia passare tutti, nemmeno i doganieri piazzano al confine.

Assurdo.

ovvio , ci sono i fessi di turno

almeno una volta quando ho fatto il militare , in 6-7 ore blindavi il confine dal brennero a trieste ora la vedo molto ma molto dura , vogliamo parlare dell'austria , ho fatto le ferie in alto adige questa estate sui confini , speriamo che nevichi presto e aggiungo tanto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, walter .p ha scritto:

ovvio , ci sono i fessi di turno

almeno una volta quando ho fatto il militare , in 6-7 ore blindavi il confine dal brennero a trieste ora la vedo molto ma molto dura , vogliamo parlare dell'austria , ho fatto le ferie in alto adige questa estate sui confini , speriamo che nevichi presto e aggiungo tanto. 

Anche con la neve ce li rimandano indietro.

Quando non conti un * in Europa finisce così, diventi l'hotspot europeo..con la differenza che almeno Erdogan si becca dei bei soldi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Verba volant ha scritto:

Anche con la neve ce li rimandano indietro.

Quando non conti un * in Europa finisce così, diventi l'hotspot europeo..con la differenza che almeno Erdogan si becca dei bei soldi.

ti vorrei rispondere con una cit che va da ieri

ma non possouhuh

Share this post


Link to post
Share on other sites

in tutto questo la politica estera USA è totalmente senza senso. ora sono fuori anche dalla Siria. 

 

Trump è veramente inadeguato. non bastano 2 numeri positivi sull'occupazione a ritenerlo degno di questo ruolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, bonve ha scritto:

io mi sento di dire una cosa.

siamo nel 2019, quasi 2020.

e parlo di Hevrin Khalaf, le guerre esistono, inutile mettere la testa sotto la sabbia, ma pensare che ancora oggi, si possa uccidere una persona (che fra l'altro non c'entra niente col conflitto), e fin qui è triste; tragico; ma si sa… è successo e succederà putroppo ancora…   ma poi umiliarne il cadavere da morta è da bestie.

da bestie, da animali incivili. e siamo quasi nel 2020.

io non riesco a tacere, violentata, lapidata, deturpato il cadavere.

andate tutti a quel paese, le bestie devono stare in un recinto al chiuso.

 

Non si tratta di uccidere civili...quello purtroppo nelle guerre è un effetto collaterale quasi normale.
Questa è una pulizia etnica con base religiosa...peggio pure dei nazisti.
Le bestie bisognerebbe impiccarle, altrimenti prima o poi se la svignano, come stà succedendo ai prigionieri dell'isis.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, francesco_86 ha scritto:

in tutto questo la politica estera USA è totalmente senza senso. ora sono fuori anche dalla Siria. 

 

Trump è veramente inadeguato. non bastano 2 numeri positivi sull'occupazione a ritenerlo degno di questo ruolo.

Internamente da quel che so stà facendo bene....in politica estera invece un disastro totale, a meno che non ci sia un piano a lungo termine che mi sfugge.

Share this post


Link to post
Share on other sites

per chi non sta capendo le mosse di trump in politica estera, fidatevi di uno stupido...il nemico numero uno per gli usa in questo momento si chiama iran...sta cercando di mettersi in una "posizione comoda" per questo fronte...

Share this post


Link to post
Share on other sites
34 minuti fa, luca1989 ha scritto:

per chi non sta capendo le mosse di trump in politica estera, fidatevi di uno stupido...il nemico numero uno per gli usa in questo momento si chiama iran...sta cercando di mettersi in una "posizione comoda" per questo fronte...

trump ha abbandonato i curdi.

trump se fosse normale non potrebbe neanche dormire la notte.

ed i turchi subito ne hanno approfittato.

erdogan è una opportunista senza ritegno, prima quando voleva entrare in europa si proclamava laico e democratico, poi quando ha capito che non c'erano possibilità si è alleato con i russi e con i fratelli musulmani.

è uno schifo

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, OaOx ha scritto:

Non si tratta di uccidere civili...quello purtroppo nelle guerre è un effetto collaterale quasi normale.
Questa è una pulizia etnica con base religiosa...peggio pure dei nazisti.
Le bestie bisognerebbe impiccarle, altrimenti prima o poi se la svignano, come stà succedendo ai prigionieri dell'isis.

questa cosa sto giro mi ha indignato proprio.

ho letto spesso anche qui in questi thread sul medioriente accuse ad israele in passato di comportarsi male con i palestinesi ecc... ecc.. ma israele arriva a liberare  i terroristi arabi in cambio dei feretri dei propri soldati morti uccisi da loro...  per farli riavere alle famiglie di appartenenza.. da  notare la differenza assoluta con questa gente qui... 

qui siamo veramente a livelli di barbaria da bestie.

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
51 minuti fa, bonve ha scritto:

trump ha abbandonato i curdi.

trump se fosse normale non potrebbe neanche dormire la notte.

ed i turchi subito ne hanno approfittato.

erdogan è una opportunista senza ritegno, prima quando voleva entrare in europa si proclamava laico e democratico, poi quando ha capito che non c'erano possibilità si è alleato con i russi e con i fratelli musulmani.

è uno schifo

ma pensi veramente che trump prima di fare questa mossa non ha preso accordi con putin?? praticamente appena i turchi hanno iniziato ad andare oltre il limite il giorno dopo i siriani si sono mossi al fianco dei curdi...la siria e' appoggiata dai russi...mi pare evidente che putin stia "guidando" assad su come muoversi...

in uno stato protetto dalla russia mi piacerebbe tanto sapere a cosa serviva tenere li truppe usa...

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, luca1989 ha scritto:

in uno stato protetto dalla russia mi piacerebbe tanto sapere a cosa serviva tenere li truppe usa...

Il piano originale era spodestare Assad, o comunque creargli problemi, i curdi sono ribelli alla fine.
Comunque a sud ci sono ancora delle basi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, bonve ha scritto:

questa cosa sto giro mi ha indignato proprio.

ho letto spesso anche qui in questi thread sul medioriente accuse ad israele in passato di comportarsi male con i palestinesi ecc... ecc.. ma israele arriva a liberare  i terroristi arabi in cambio dei feretri dei propri soldati morti uccisi da loro...  per farli riavere alle famiglie di appartenenza.. da  notare la differenza assoluta con questa gente qui... 

qui siamo veramente a livelli di barbaria da bestie.

 

Io non capisco come possano esserci persone che simpatizzano per la turchia...questi combattono a fianco dei veri terroristi contro l unico popolo che ha sempre combattuto contro i fondamentalisti islamici...

Sono davvero sconcertato, se ripenso a chi come lorenzo orsetti è morto per combattere l isis, mentre ora l europa dorme....

 

Però al primo attentato sul suolo europeo tutti a piangere e postare # del *

  • Mi Piace 4
  • Confuso 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, Olof Mellberg ha scritto:

Io non capisco come possa esserci qualcuno di filo-turco...questi combattono a fianco dei veri terroristi contro l unico popolo che ha sempre combattuto contro i fondamentalisti islamici...

Sono davvero sconcertato, se ripenso a chi come lorenzo orsetti è morto per combattere l isis, mentre ora l europa dorme....

 

Però al primo attentato sul suolo europeo tutti a gracchiare e postare # del *

I filo turchi, che sono anche il grosso dell'esercito che stà conducendo l'offensiva, sono per buona parte ex al-Qaida, quindi terroristi al 100%.
La Turchia ha sempre avuto rapporti dubbi con l'ISIS, sempre.


L'europa comunque è solo finanza, il resto vale zero...questo corto circuito con la Turchia è l'emblema della sua debolezza sia politica che militare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La Turchia non è entrerà mai in Europa.....per fortuna.

 

Quanto ai calciatori che fanno il saluto militare sono solo un branco di marionette obbligate dal regime, o se non sono obbligate è il frutto del lavaggio del cervello che ti fanno se vivi e nasci lì.

 

Sarà un'affermazione razzista ma reputatevi fortunati ad essere nati nella parte giusta del mondo.

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, J_Hook ha scritto:

Quanto ai calciatori che fanno il saluto militare sono solo un branco di marionette obbligate dal regime, o se non sono obbligate è il frutto del lavaggio del cervello che ti fanno se vivi e nasci lì.

Mi sa che nel caso dei calciatori sia stato fatto il lavaggio del cervello...inoltre la loro è una classe privilegiata, sai quanto se ne fregano dei poracci che muoiono in guerra o di quelli sfruttati con diritti e libertà sotto i piedi. Avrebbero potuto giocare ed esultare normalmente, non penso sarebbero finiti al gabbio per questo.

Sicuramente è un danno d'immagine per i club, sopratutto la Roma, visto che uno di questi geni ha postato una foto con la maglia del club mentre mandava messaggi al dittatore. Vomitevole.

Intanto spero che la finale di CL venga spostata, anche per questioni di sicurezza.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso che tra poco alcuni nodi verranno al pettine; mi sembra improbabile infatti che i turchi, dopo l'accordo curdi-Assad benedetto e favorito dai russi, possano impelagarsi in una guerra contro il governo siriano appoggiato, armato e sostenuto da Putin. Vedrete che lo zio Vladimir a breve imporrà ad Erdogan una pax russa con conseguente cessione del nord della Siria ai turchi in cambio della promessa di continuare a ricattare l'Europa con la questione migranti....

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 ore fa, OaOx ha scritto:

Internamente da quel che so stà facendo bene....in politica estera invece un disastro totale, a meno che non ci sia un piano a lungo termine che mi sfugge.

insomma, i numeri gli danno parzialmente ragione ma tutte le sue politiche sono a discapito delle fasce più povere della popolazione. 

welfare inesistente, sanità sempre più cara (una puntura di insulina costa 300 $, qui è gratis per i diabetici, in canada 30 $), dazi che hanno fatto aumentare il costo del paniere per la povera gente.

Insomma... dopo la crisi del 2008 ha beneficiato degli anni della ripresa, vediamo quando la situazione si stabilizzerà cosa succede.  

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Granpasso ha scritto:

Penso che tra poco alcuni nodi verranno al pettine; mi sembra improbabile infatti che i turchi, dopo l'accordo curdi-Assad benedetto e favorito dai russi, possano impelagarsi in una guerra contro il governo siriano appoggiato, armato e sostenuto da Putin. Vedrete che lo zio Vladimir a breve imporrà ad Erdogan una pax russa con conseguente cessione del nord della Siria ai turchi in cambio della promessa di continuare a ricattare l'Europa con la questione migranti....

io condivido l'analisi di Sebastiano Caputo (giornalista di guerra e molto esperto sulla questione medio orentale): 

 

È ufficiale, l’Esercito Arabo Siriano è andato in soccorso dello YPG nelle città di Hassake, Ain al Arab, Qamishli e Manbij. Si ripete lo stesso scenario della battaglia di Afrin ma su larga scala, con una differenza fondamentale: i soldati curdi cominciano a ritirarsi dai check point di queste province, dove ora sventola il tricolore rosso-bianconero con le stelle verdi al centro. Proprio l’anno scorso in quell'occasione, erano cominciati i primi negoziati tra le autorità curde e il governo di Damasco. Poi queste trattative sono state portate ad un livello più alto, sui tavoli diplomatici internazionali, dalla Federazione Russa, che nel frattempo negoziava per conto della Siria insieme a Iran e Turchia nei colloqui di Astana. L’aggressione turca ai confini ha ridimensionato le aspirazioni dei curdi costringendo gli americani a scaricarli (la Turchia è membro della Nato), e in un secondo momento, costringendo i curdi a scaricare gli americani a cui hanno concesso basi miliari sul territorio. Dopo l’avanzata dell’Esercito Arabo Siriano non dovrebbe esserci escalation militare: stiamo assistendo ad un vero e proprio capolavoro diplomatico russo-siriano che metterà tutti d’accordo. La Turchia avrà la sua cintura (temporanea?) di sicurezza al confine nord orientale dove ricollocherà tutti i rifugiati siriani e come controparte ritirerà le torri di osservazione nella provincia di Idlib, che significa mollare i gruppi jihadisti appoggiati in tutti questi anni, la Siria si riprenderà la regione a maggioranza curda, la Russia si garantirà una Siria senza gli americani. Tempo al tempo.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Granpasso ha scritto:

Penso che tra poco alcuni nodi verranno al pettine; mi sembra improbabile infatti che i turchi, dopo l'accordo curdi-Assad benedetto e favorito dai russi, possano impelagarsi in una guerra contro il governo siriano appoggiato, armato e sostenuto da Putin. Vedrete che lo zio Vladimir a breve imporrà ad Erdogan una pax russa con conseguente cessione del nord della Siria ai turchi in cambio della promessa di continuare a ricattare l'Europa con la questione migranti....

Purtroppo condivido molte se non tutte le cose che dici. E dico "purtroppo" perché questa faccenda è una autentica catastrofe politica e strategica: e parlo (come sempre) dalla prospettiva dell'Occidente, inteso come "idea", come "ideale", come convergenza di interessi strategici, come comunità militare e politica (la NATO), come visione transatlantica. E sai bene quanto mi costi affermare tutto ciò.

 

Ciò che sta succedendo in Siria dalla settimana scorsa è l'ultimo, definitivo chiodo sulla bara della settantennale partnership tra le due sponde dell'Atlantico ed il suo funerale si sta celebrando in queste ore sui campi di battaglia del Curdistan siriano. L'Occidente ha abdicato al suo ruolo: e lo ha fatto in termini politici attraverso la passività della sponda europea (ma su questo non mi stupisco più di tanto) ma anche e soprattutto in termini strategici attraverso il tradimento di Trump, che così conferma (rispetto a quanto da lui affermato in campagna elettorale) la sua dissennata, schizofrenica visione della partnership transatlantica.

Ora come ora l'Occidente è morto: l'Europa ha chinato la testa, e Trump ha voltato le spalle. E nel vuoto si è ovviamente (e abilmente) infilato il mugiko botulinizzato di Mosca, che non ha esitato un attimo a cogliere la meravigliosa occasione servitagli su un piatto d'argento. 

Quindi verrà definitivamente imposta la pax russa in Siria.

 

A Erdogan verrà riconosciuta la sua zona cuscinetto perché il mugiko sa bene quanto Erdogan possa essergli utile nel demolire ciò che resta della NATO e non può non dargli il bocconcino.

 

Assad continuerà ad essere ciò che è sempre stato fin dai tempi del suo (non rimpianto) padre: il cane da guardia di Mosca nel Vicino Oriente. E continuerà a pagare cambiali ai suoi tutori russi e iraniani.

 

L'Iran manterrà le sue posizioni, anche se dovrà stare molto attento a non esagerare perché Israele ha mano libera e alla Russia questo non dispiace, visto che Teheran è ingombrante anche per Mosca.

 

Israele continuerà a fare ciò che doverosamente e giustamente ha sempre fatto: badare esclusivamente ai propri interessi, colpendo quando e chi ritiene di dover colpire e trattando con chi gli pare, con la consapevolezza di non potere fare serio affidamento su questa assurda amministrazione USA.

 

Mosca è il dominus della situazione. Si è ripresa la Siria e grazie alla connivenza di Erdogan (il quale gioca su molti tavoli) prosegue nella sua (storica) opera di demolizione di tutte le strutture occidentali: Nato, Unione Europea...

 

L'Europa intesa come UE... ma che * ne parliamo a fare...

 

Gli USA:  i militari e i politici di buon senso di Washington, che fino a qualche tempo fa erano riusciti più o meno a controllarlo, sono stati semplicemente esautorati dai demenziali coupes de theatre dell'impostore biondo che siede nella stanza ovale ed ora non possono fare altro che osservare le macerie da lui provocate.

L'anno prossimo si terranno le elezioni negli USA, ma se non salta fuori qualche candidato credibile non  cambierà nulla. Quindi, nella peggiore delle ipotesi dovremo tenerci l'impostore per altri 5 anni. Poi forse si potrà tentare di rimettere insieme i cocci dei disastri che ha provocato e che provocherà in futuro.

Sempreché rimanga qualche coccio da incollare: cinque anni sono lunghi ed il mugiko ha tutto il tempo di ridurre i cocci in briciole e poi spazzarle via con l'aspirapolvere.

 

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, sol invictus ha scritto:

.............................

 

Gli USA:  i militari e i politici di buon senso di Washington, che fino a qualche tempo fa erano riusciti più o meno a controllarlo, sono stati semplicemente esautorati dai demenziali coupes de theatre dell'impostore biondo che siede nella stanza ovale ed ora non possono fare altro che osservare le macerie da lui provocate.

L'anno prossimo si terranno le elezioni negli USA, ma se non salta fuori qualche candidato credibile non  cambierà nulla. Quindi, nella peggiore delle ipotesi dovremo tenerci l'impostore per altri 5 anni. Poi forse si potrà tentare di rimettere insieme i cocci dei disastri che ha provocato e che provocherà in futuro.

Sempreché rimanga qualche coccio da incollare: cinque anni sono lunghi ed il mugiko ha tutto il tempo di ridurre i cocci in briciole e poi spazzarle via con l'aspirapolvere.

 

La tua analisi è come sempre perfetta e descrive uno scenario verso cui si andrà inesorabilmente. Con riferimento agli USA, c'è soltanto da sperare in qualche miracolo per le elezioni del prossimo anno; Biden non vincerebbe manco se truccasse le elezioni, per cui la speranza è che emerga un nome nuovo tra i democratici ma, aiutami se sbaglio, non si vedono all'orizzonte candidature forti o comunque plausibili. Se non ricordo male, il nome di Obama per le elezioni 2008 circolava con forza già da un pò e lui comunque si era fatto già un buon nome per la sua attività di senatore. Non sono informatissimo sulla situazione politica americana attuale ma mi pare che non ci siano in giro personaggi così carismatici e credibili per contrastare il cialtrone biondo.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Granpasso ha scritto:

La tua analisi è come sempre perfetta e descrive uno scenario verso cui si andrà inesorabilmente. Con riferimento agli USA, c'è soltanto da sperare in qualche miracolo per le elezioni del prossimo anno; Biden non vincerebbe manco se truccasse le elezioni, per cui la speranza è che emerga un nome nuovo tra i democratici ma, aiutami se sbaglio, non si vedono all'orizzonte candidature forti o comunque plausibili. Se non ricordo male, il nome di Obama per le elezioni 2008 circolava con forza già da un pò e lui comunque si era fatto già un buon nome per la sua attività di senatore. Non sono informatissimo sulla situazione politica americana attuale ma mi pare che non ci siano in giro personaggi così carismatici e credibili per contrastare il cialtrone biondo.

 

Esattamente amico mio, esattamente. Ora come ora non mi pare di vedere nessuno che possa spiccare il volo. Quindi l'impostore vincerà per mancanza di avversari. E non credo si possa neanche sperare in un impeachment perché nessun repubblicano si azzarderebbe ad appoggiarlo nell'anno elettorale. Quindi, l'ultimo anno di presidenza prima delle elezioni che di solito trasforma il presidente in un'anatra zoppa, si è trasformato in una specie di scudo protettivo per Trump. 

Hai citato Obama: ma più di lui vedo lei, Michelle. Tanto che io, da buon tifoso storico repubblicano, sto pregando in ginocchio di vedere Michelle alla Casa Bianca: e pur non essendo stato un fan sfegatato di Barack (i suoi errori in MO gli ha commessi pure lui) dissi questa cosa già subito dopo la sconfitta di Hillary in uno di questi topic parlando, mi pare, con l'amico JuventusOnly. Non credo tuttavia che sarà nel 2020 a meno di  una sorpresa clamorosa nei prossimi tre mesi, ma piuttosto nel 2024.

Temo quindi che dovremo mandare giù ancora molto pane amaro, purtroppo...

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'Europa un giorno si chiamerà Eurabia. 

I musulmani saranno la maggioranza poiché gli sceicchi portano soldi, tanti soldi, e a chi sta al potere interessa solo questo. 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.