Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

sol invictus

Utenti
  • Content count

    5,100
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

sol invictus last won the day on October 11

sol invictus had the most liked content!

Community Reputation

5,160 Guru

About sol invictus

  • Rank
    Bannato per avere osato

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Biglietti
    Nessuno
  • Interessi
    Storia militare; psicologia sociale, sociologia e scienze umane in generale; cinema

Recent Profile Visitors

9,088 profile views
  1. Ok. Allora si dia bando alle ipocrisie. Come ho già detto, lasciate che corrano i cani della guerra. E' un ambiente che in fondo mi piace.
  2. Bè è tuo diritto: mica lo contesto. Quanto alle scuse, non sono scuse semplicemente perchè non ho nulla di cui scusarmi con nessuno. Trattasi di approccio differente.
  3. Certo. E' loro diritto/dovere intervenire e sanzionare chi ritengono meritevole di essere sanzionato. Così come è mio diritto replicare qualora il mio metro di valutazione mi "imponga" di farlo, con i toni appropriati al contesto ed in base all'idea che mi sono fatto dell'utente in questione: che di solito è sempre il primo, rispetto al sottoscritto, a dissotterrare l'ascia di guerra. E se nel mio replicare qualche maestrina dalla penna rossa avrà urtata la propria sensibilità... ebbene, la invito a farsene una sacrosanta sacrosanta ragione.
  4. Se qualcuno per attaccare Allegri si riduce a sminuire e ridimensionare i traguardi, le vittorie e i trofei raccolti in questi anni, allora si, lo chiamo e lo chiamerò demente: perchè di deliri si tratta. Se qualcun altro flamma e provoca e dileggia, a maggior ragione adesso che non ci sono più motivi per flammare nè per provocare o dileggiare, allora non potrò che considerarli come attacchi gratuiti e malafede: e personalmente disprezzo la malafede almeno quanto l'ignoranza. Se viceversa qualcun altro ancora critica Allegri a ragion veduta sul gioco, sulla filosofia, sugli schemi, sui suoi errori e valutazioni, allora non troverà in me alcun avversario, in quanto sono in grado di riconoscere tra meriti e demeriti. Coloro che criticano, con me non hanno alcun problema. Coloro che invece si nascondono dietro il diritto di critica per fare altro, troveranno sempre la mia ostilità.
  5. E mi sa che anche tu non abbia capito nulla del sottoscritto, nè tantomeno del mio modo di pormi. Perchè quelli che tu chiami epiteti (Quali? Cosa? Fammi qualche esempio di ciò che avrei detto di così sanguinosamente offensivo) in realtà non lo sono, in quanto trattasi di risposte, talvolta sicuramente aspre ma mai insultanti, a quegli utenti che offendono ed epiteteggiano - loro si - a spada tratta. Ecco cosa ho risposto oggi ad un utente che, al pari tuo, non aveva capito nulla del mio modo di scrivere e di replicare.
  6. sol invictus

    Guerra di Siria e situazione mediorientale: news e commenti

    I rapporti tra i curdi siriani ed Assad non sono mai stati particolarmente negativi. Diciamo che Assad si relazionava con i curdi in modo da riequilibrare a suo favore il peso minoritario degli alawiti (di cui lui è parte), rispetto alla maggioranza arabo-sunnita: allo stesso modo in cui a suo tempo Saddam si relazionava con la minoranza cristiana per riequilibrare a favore dei sunniti il peso della maggioranza sciita. In questi termini, un avvicinamento tra Assad e i curdi avrebbe un senso diciamo "storico" e converrebbe a tutti e due. Viceversa mi suona improbabile la possibilità di una copertura aerea russa del Rojave perchè se fosse attuata nell'ottica di prevenire azioni turche, rischierebbe di fare scattare i meccanismi automatici di difesa della NATO, con gravi rischi per tutti. Non so... la mia ipotesi è che Erdogan abbia portato all'incasso una cambiale a suo tempo firmatagli da Assad nel suo momento più basso della guerra civile siriana e che questa cosa venga fatta con il tacito assenso di Mosca, che con l'eventuale ridimensionamento dei curdi vedrebbe Washington definitivamente estromessa dal quadrante siriano (fatta eccezione per la zona sud ai confini con la Giordania).
  7. La tua non è ironia, bensì provocazione bella e buona: come fai sempre, forse per qualche bizzarro senso di rivalsa personale nei confronti di chi non la pensa come te. Ed in questo sei tra i peggiori qui dentro, ritagliandoti l'aura ipocrita da santerellino da due cent al quintale. Ed a questo punto sono sicuramente più onesti e diretti quelli che tu chiami epiteti che peraltro rivolgo solo ed esclusivamente a coloro che offendono, rispetto alle tue continue provocazioni da finto furbetto.
  8. E a te cosa/chi ti dà l'autorità per intervenire a cazzum su un post di un utente che ha semplicemente espresso un giudizio personale senza offendere nessuno? Ti rendi conto vero che questo è flame gratuito, oltretutto senza neppure essere stato tirato in ballo personalmente? Eppoi sarei io a rivolgermi ineducatamente agli altri utenti... Tu sei il primo di quelli che appiccano gli incendi.
  9. sol invictus

    Guerra di Siria e situazione mediorientale: news e commenti

    Si indubbiamente. Erdogan sfrutta la sua posizione con spregiudicata abilità, facendo il doppio, triplo, quadruplo... gioco: in questo aiutato dall'assenza di una politica comune europea (ma non è una novità purtroppo) e dalla demenziale antipolitica trumpiana nel MO (e questa è una novità ri-purtroppo). In sintesi: situazione incredibilmente incasinata e area di crisi potenziale che si sta allargando come i cerchi di un terremoto, oramai dal Bosforo allo stretto di Hormutz. Il vero problema è che qualunque cosa si faccia o si pensi di fare in quell'area, rischia di mettere in moto delle conseguenze peggiori del male iniziale, troppe che sono le variabili in gioco.
  10. sol invictus

    Guerra di Siria e situazione mediorientale: news e commenti

    Va detta una cosa: l'adesione della Turchia alla NATO non è di ieri, ma risale al 1955 in piena Guerra fredda ed è stata contemporanea all'ingresso nella stessa NATO della Grecia: questo perchè occorreva poter controllare fisicamente gli accessi al Mediterraneo da parte della flotta sovietica del mar Nero, ovvero in caso di crisi avere la possibilità di bloccarne il transito. In altre parole i due paesi (seppure ferocemente ostili l'uno all'altro) hanno operato come guardian gate del fianco sud dell'Alleanza in stretta collaborazione con la 6a Flotta americana. Oltre a ciò la presenza nella NATO di un esercito numeroso (anche se non esattamente moderno) come è sempre stato quello turco, consentiva di stornare verso il fronte del Caucaso massicce forze sovietiche che altrimenti sarebbero state potenzialmente utilizzabili contro l'Europa centrale, peggiorando ulteriormente a loro favore il rapporto di forze generale. Terza cosa, la Turchia è stata per qualche anno (fino alla Crisi di Cuba) base dei missili a medio raggio Jupiter (gli stessi che erano stati dislocati in Puglia): cosa che dava il vantaggio di poter colpire il territorio sovietico con brevissimo preavviso. Questo il quadro generale, per spiegare a grandi linee le ragioni strategiche dell'ingresso della Turchia nella NATO. In termini politici si consideri invece come quella Turchia sia stata molto diversa da questa di oggi. Si trattava, allora, di un paese laico, fortemente occidentalizzato dalla politica rinnovatrice di Ataturk (si pensi solo al divieto di indossare il velo islamico), con una magistratura indipendente (militari permettendo), nessuna traccia di islamismo e nessuna velleità imperial-revanscista, fatta salva la secolare (ma ben controllata) ostilità nei confronti della Grecia; in altre parole, si trattava di un paese assolutamente affidabile secondo i parametri occidentali e che non costituiva alcuna fonte di destabilizzazione regionale: semmai, rappresentava un pilastro di stabilità in un'area - il vicino oriente - intrinsecamente instabile; una prova fra tutte, la vicinanza che per decenni ha avuto la Turchia con Israele, in termini economici e militari. Questo per dire come non si possa assolutamente paragonare quella Turchia a questa di oggi, modellata sulle schizofreniche ambizioni di Erdogan, che rappresentano un punto di rottura molto recente nella sessantennale presenza della Turchia nella NATO.
  11. Amico mio, la stima è reciproca. E concordo sul fatto che Allegri (e Conte prima di lui) fossero giunti alla fine del loro percorso alla Juve. In un recente post ho in qualche modo riassunto il mio modo di vedere su ambedue i ns ex allenatori. Sono quindi convinto che sia stato meglio cambiare piuttosto che non farlo: anche perchè con il clima che si era creato, iniziare la stagione con Allegri in scadenza sarebbe stato come piazzare una bomba ad orologeria negli spogliatoi: al primo mezzo passo falso (come ad es una eventuale rimonta subita a Madrid) si sarebbe scatenata l'apocalisse, con il serio rischio di problemi molto seri alla squadra. Quindi ben venga Sarri che apprezzo per l'ottimo lavoro svolto finora Ciò che non sopporto, a maggior ragione adesso che sarebbe utile voltare pagina, sono questi continui, ossessivi attacchi, anche personali (incapace... indegno... letti molto di recente) ad Allegri, che oramai non servono a nulla se non a qualche strana forma di soddisfazione personale: ma soprattutto non posso non considerare questi attacchi come un modo per sminuire e schifare i successi ed i traguardi ottenuti in questi anni, che non sono solo di Allegri, ma anche della Juve; che non sono solo della Juve, ma anche di Allegri. Ecco perchè mi inacidisco.
  12. Ma tu mi hai mai letto? Sinceramente? Sei davvero in grado di dire come ed in quali termini e toni mi rivolgo a determinati, particolari, utenti, o anche solo dove pongo il limite tra una risposta aspra (talvolta necessaria) ed una ineducata? E distingui, nei miei post, nel caso tu ne abbia letto qualcuno, la differenza tra polemica (che non disdegno) ed insulto/offesa? Le percepisci le sfumature tra sarcasmo ed iperbole (che uso frequentemente) ed attacchi personali cui non ricorro praticamente mai se non come risposta a toni ed attacchi a me rivolti? Mi hai apertamente dato del maleducato: ergo ti invito a dimostrarlo in concreto, con cognizione di causa. Viceversa a tacere. PS: l'inferno da febbraio ad agosto è dilagato su questo forum ed il "merito" non è stato certo del sottoscritto, che dopo vani tentativi di richiedere ragionevolezza (e per i quali sono anche stato brevemente bannato) si è goduto lo spettacolo dei "cani della guerra" come Shakespeare comanda (Cry, Havoc!, and let slip the dogs of war!)
  13. È solo perché sono tutt'altro che pacifista. Quindi per combattere gli incendi non uso l'acqua ma il metodo del controfuoco.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.