Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

davjuve

VIDEO Allegri post derby: "Non si vince con i dati. Quest'anno tre partite emblematiche: la migliore con lo United, ma nessuno se la ricorda". Lungo dibattito con Adani

Recommended Posts

2 minuti fa, Angel&Devil ha scritto:

Compriamo un altro difensore di livello per piacere. 

cmq uno lo avevamo e lo ha silurato. 

non lo ha mai fatto giocare, e lo ha bruciato.

non era nè scarso, nè con poca esperienza.

e avrebbe fatto veramente comodo. ma tanto.

 

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, English Bulldog ha scritto:

Stavolta per me ha risposto.

ha detto che un allenatore deve essere intelligente nel capire i momenti della stagione e delle partite.

quindi si concentra quando non può dominare per vari motivi (infortuni, momenti di forma, psicologia, avversari) nel vincere attraverso altre strade.

 

questa riposta può piacere o non piacere ma è una risposta.

È una risposta, ma che non corrisponde ai fatti reali.

È vero che ci sono momenti della stagione in cui puoi giocare male, cercare di vincere con gli uomini contati, ecc.

Ma il problema è che per il 90% delle partite è così, non è una cosa episodica come lui vuole far credere.

Per la Juventus di Allegri avere infortunati e giocare senza identità è la prassi, dominare le partite e con tutti a disposizione è assoluta rarità.

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo scimmiottare gli stili altrui era una chiara frecciata a Guardiola. Riguardo al DNA fra Milan ed Juventus parlava di società non di giocatori. Bene. Mi ha ricordato i milanisti quando ti dicono noi sette gebbions e voi no, non avete la mentalità europea e blà blà..

Ma ha perfettamente ragione: infatti a Milano lo hanno cacciato a calci nel sedere.

buonaserata

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bah il "concetto" di DNA mi pare poco calzante, non stiamo mica giocando con i nipoti di sivori charles e boniperti. Passi il concetto di abitudine, ma caspita passano i decenni cambiano le sedi, gli stadi, i giocatori, le dirigenze, dovrà pur esserci il modo tecnico-sportivo di invertire una tendenza. O mi si vuole dire che ora il Milan con una squadra ben più scarsa e inesperta della nostra farebbe meglio di noi in Champions per il "DNA"? Allora non ci si schioda. Anzi è la guida tecnica (esterna al mondo Juve come curriculum) che dovrebbe metterci molto del suo per cambiare la tendenza se proprio vogliamo ragionare di DNA 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
31 minuti fa, ☆Caino☆ ha scritto:

I giocatori durante la settimana li allena lui, lui dice come stare in campo e come muoversi... Se non da schemi e pretende il caos, i giocatori producono caos... Ovvero nulla 

è impossibile produrre un calcio accettabile se devi cambiare costantemente giocatori perchè ti si rompono a turno tutti in continuazione 

l'origine del male è quello la preparazione tutto il resto è una conseguenza acuita dall'incapacità di gestire il tutto da parte dell'allenatore 

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, Bugenhagen ha scritto:

Il punto è che se vuoi ambire alla Champions (e Agnelli, a parole, sembra andare in questa direzione)  devi fare un salto di qualità.

Benissimo, il salto di qualità lo puoi fare in tanti modi. Vuoi cambiare Allegri? Cambia, però non riconoscere che è grande allenatore è avere i paraocchi, mi spiace ma non trovo altra maniera per spiegare questo livore. Sono riusciti benissimo i media a fare il lavaggio del cervello a tanti. A destabilizzare, a metterci gli uni contro gli altri. Complimentoni a chi gli va a appresso. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, English Bulldog ha scritto:

Stavolta per me ha risposto.

ha detto che un allenatore deve essere intelligente nel capire i momenti della stagione e delle partite.

quindi si concentra quando non può dominare per vari motivi (infortuni, momenti di forma, psicologia, avversari) nel vincere attraverso altre strade.

 

questa riposta può piacere o non piacere ma è una risposta.

Ma non è una risposta accettabile, per due semplici motivi:

a) Non entri nel merito della questione, confermando le critiche dell'antagonista sul fatto che, come si alza l'asticella e gli si chiede un'analisi più approfondita, non è in grado di rispondere se non con strafottenza ( sottolineando unicamente i risultati conseguiti) e/o maleducazione ( e, se vedi con attenzione l'intervista, c'erano momenti in cui Allegri avrebbe risposto nel suo modo "goliardico", mordendosi la lingua su probabile richiesta della società); 

b) Trovi delle giustificazione esterne a sé stessi, non ammettendo mai che buona parte dell'uscita sono frutto di sue molteplici inadempienze e scelte sbagliate. E invece no, sempre a minimizzare le sconfitte attribuendone la colpa agli infortuni ( e la parte sulla "fortuna" dell'Ajax di incontrarci in un momento in cui alla Juventus mancavano diversi giocatori è ipocrisia pura, visto che anche abbiamo affrontato Atletico e Real al ritorno quando ad essi mancavano giocatori chiave ( Costa e Thomas Atletico; l'intera difesa centrale del Real, Varane e Ramos, l'anno scorso)) o alle giocate dei singoli. 

 

La domanda, al proposito, che ti rigiro è la seguente: un allenatore del genere, che non ammette mai le sue colpe, anche al punto di sminuire alcuni suoi giocatori ( di cui probabilmente chiederà la cessione), è in grado di migliorare e restare sulla nostra panchina?.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Mr. Bluff ha scritto:

 

Lo scimmiottare gli stili altrui era una chiara frecciata a Guardiola

 

L’ha praticamente detto parlando del Bayern Monaco, si è fermato appena in tempo prima di fare nomi e cognomi 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, sempresoloforzajuventus ha scritto:

Perchè invece non rispondi alla domanda?

Quali sono i segnali dell'intervista di questa sera che indicano al 100% che Allegri andrà via?

 

Quando dice che il Barcellona gestisce perfettamente le partite , soffre con il Liverpool che gioca bene e crea occasioni ma poi sono i catalani a portare a casa la partita , noi invece soffriamo con l'ajax e perdiamo  ,in pratica ha voluto dire che in squadra ci sono giocatori non abituati a queste partite e che se la fanno sotto , è sicuramente vero per alcuni , scarica le colpe su di loro e sulla società che li ha presi , quindi un Allegri che forse si toglie sassolini sulle scarpe usando queste interviste , è un pò che nelle ultime lancia qualche frecciatina ,poi vabbè con Adani potrebbe contenersi , per me questo opinionista è un c,oglione e provoca sempre , però Allegri si diverte a replicare , l'ha fatto l'altra volta e questa sera verso la fine qualche frecciatina velata uguale , l l'allenatore della Juve deve contenersi sempre , quindi vedo un Allegri un pò meno sereno , poi magari mi sbaglio. Poi cmq le interviste sul contratto da parte di tutti , nessuno dice che rinnova sicuro , tutti dicono che resta per il contratto. Quindi a sensazione dico che va via e poi perchè sò che trattano altri alllenatori , di Guardiola lo sanno ormai tutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, I-Chewbacca-I ha scritto:

Mi preoccupa che in società condividano il tema del DNA.

Non lo condividono, lo espandono loro per primi.

Allegri è un aziendalista e su queste cose non parla mai a caso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Assurdo, mai visto. Il tuo stesso allenatore che ti percula dicendo che il Milan ha un DNA europeo e tu no. 

Siamo alla follia pura!

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Angel&Devil ha scritto:

Certo, la responsabilità è condivisa fra allenatore e giocatori. Ma almeno è onesto e non si rifugia dietro alibi e scuse come fanno i vari conte e mazzari e compagnia cantante. Usa sempre il NOI. NOI dobbiamo migliorare, NOI dobbiamo non perdere la testa se ci fanno gol. Non parla mai da estraneo. Siete voi che vi inventate le cose

Se sono anni che continua a dire che "dobbiamo migliorare" ma puntualmente non si migliora e si fanno gli stessi errori, su questo ha delle grosse responsabilità. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, Avvocato86 ha scritto:

Ma tu riesci sul serio a vedere una partita della Juve senza strazio fino alla fine?

 

 

Anche io vedo che soffre, che fa fatica, specialmente in quest'ultimo periodo dove siamo stati anche falcidiati da infortuni (ma non prendiamo quest'argomento che poi sembra di accampare) ma un conto è dire questo e un conto e sparare a zero sull'allenatore. Memoria corta purtroppo.  

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma una cosa che ho pensato, non so come voi la pensate.

 

Parliamo di gioco e idea, principi etc che questa squadra non ha e Max non e un allenatore do questo tip.

Se caso mai(spero di no) che restasse hanno fatto i conti in scoieta di quanti giocatori max chiedera di cambiare? E ovio che dybala, Costa, Cancelo,Sandro e probabilmente Kean(con raiola e se arriva un altro attacante) andranno via.

Poi ci sono i giocatori ci a max piace, sento Icardi. Anche qui spero di no per 2 motivi, per me sopravalutato e fuori area non fa niente e segna solo con i cross, poi la moglie che cerca polemeiche e interviste ogni minuto. Poi se dovesse arrivare lui gioca titolare e CR7 sicuramente allora max non lacia fuori Madzukic quindi che fa mario il trequartita o esterno destro?

 

Siamo olte il dicolo qui, la cosa piu economico e per il bene del club e cambaire l'allenatore e vediamo cosa fa un alto allenatore con questi giocatori. Poi pocchi aqusiti mirati e cessioni calcolati, khedira,mandz,Perin, Matuidi,Cuadrado

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, English Bulldog ha scritto:

Non lo condividono, lo espandono loro per primi.

Allegri è un aziendalista e su queste cose non parla mai a caso.

Infatti ha detto chiaramente, e cito, che un allenatore deve portare risultati all'azienda.

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, Mr. Bluff ha scritto:

Lo scimmiottare gli stili altrui era una chiara frecciata a Guardiola. Riguardo al DNA fra Milan ed Juventus parlava di società non di giocatori. Bene. Mi ha ricordato i milanisti quando ti dicono noi sette gebbions e voi no, non avete la mentalità europea e blà blà..

Ma ha perfettamente ragione: infatti a Milano lo hanno cacciato a calci nel sedere.

buonaserata

Lo hanno cacciato dopo avergli smantellato la squadra però, ad onor di cronaca, e non mi sembra che i successori abbiano fatto faville....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Abbastanza d’accordo con il Mister 

Ma,1-resta secondo me grande la sua responsabilità in fatto di forma e infortuni nel momento

clou della stagione,Chiello Cr7 e il Manzo su tutti dovevano essere gestiti meglio

2-perchè dopo la sconfitta casalinga con il Manchester siamo tornati ad un gioco speculativo?

ancora oggi non ne comprendo il motivo 

Mi piacerebbe molto fargli questa domanda...

ha comunque analizzato in maniera lucida e condivisibile,almeno per me...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
33 minuti fa, sempresoloforzajuventus ha scritto:

Ma quale caduta?

Magari se lo ascoltaste una buona volta!

Lo ascoltato, e riascoltato, bene. Confermo che siamo di fronte a un allenatore che ha perso la bussola, non riuscendo più a controllarsi al punto da non rendersi conto di ciò che dice ( continuando, ad esempio, nell'aver perso contro l'Ajax per vie di poche ripartenza causate da errori sui passaggi e scarichi palla....quando la realtà, per chi ha visto la partita e non solo il risultato finale sul televideo, è ben diversa e non è attribuire a 1/2 nostri giocatori scesi in campo). E chi invece continua a difenderle a spada tratta che consiglio due cose fondamentali: a) Iniziare ad aprire i video e vederli, non fidandosi sulla fiducia che nutrono nei confronti del Mister; 2) se aver visto il video non fosse bastato, un controllo dell'udito è altamente consigliato. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fa sempre lo stesso discorso banale sui grandi giocatori...ma lui è stato ridicolizzato pur avendo CR7, dall' Ajax
Si contraddice da solo in continuazione, veramente alla frutta.

  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, saymonTheMask ha scritto:

Lo hanno cacciato dopo avergli smantellato la squadra però, ad onor di cronaca

ed ora per vendicarsi rompe tutti giocatori della nostra? 😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, Nuccioken ha scritto:

Ed è questo l'errore più grande che noi tifosi, e peggio la dirigenza, possa commettere: limitare il tutto ai risultati conseguiti. Limitarsi solo ai numeri e ai traguardi significa non guardare in faccia la realtà. E' come se un medico, non riuscendo a trovare una cura adeguata al paziente, si accontentasse nel somministrargli dei rimedi palliativi. Altrimenti non vi meravigliate se bastano quelle poche partite della stagione in cui non si vince, anche solo pareggiato, per risvegliare tutti i malumori e critiche al gioco ( cosa che succede ormai persino in caso di vittoria, essendosi spesso salvato unicamente il risultato). Una società e una tifoseria lungimirante analizza TUTTI gli aspetti che hanno portato a un certo risultato, valutando IN PARTICOLARE il come esso è maturato. E visto che il risultato è spesso attribuito alla giocata del campione o agli episodi favorevoli, comprendi che la cosa, soprattutto con il nostro organico e il prezzo richiesto per assistere di persona alle partite, non è più ammissibile e che la stessa competizione europea dimostra come sia necessario un cambio di gioco e di mentalità nell'affrontarla. Ciò che invece l'allenatore, e spero non la società, rinnega, rimanendo fermi a una idea di calcio obsoleta e anacronistica in ogni suo aspetto ( sportivo ed economico). Una parte della domanda di Adani ( sull'analisi della partita Barcellona-Liverpool e il diverso modo con cui il Liverpool ha perso rispetto alla Juventus contro l'Ajax) serviva proprio a fargli ammettere ciò.

Ma se perdi 3 a 0 mi vuoi spiegare cosa c'è da esaltare nel liverpool? Cioè siamo al limite della follia qui. Non si può sentire "se perdi come ha giocato il liverpool". Ha perso sonoramente e giocando MALE difensivamente. Uno scempio. Esistono due fasi e il bello del calcio e vederle entrambe fatte bene. Se produci produci e poi non segni (fase di attacco fatta male) e becchi 3 pere su 3 tiri perchè difendi da cani (fase difensiva fatta male) è BELLEZZA questa? E' calcio champagne questo? Cioè boh. Che poi noi quando eravamo sicuri delle nostre forze e in forma fisica abbiamo fatto bene entrambe le fasi ed eravamo tutti contenti. Adesso si deve stravolgere la realtà che sono 5 anni che si gioca come si è fatto contro l'ajax dopo che ci hanno fatto l'1-1. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 minuti fa, Turellone78 ha scritto:

non la voglio nenache vedere ..ma mi fido delle tue sensazioni 

Ha messo la società spalle contro al muro, di fatto ammettendo che lui più di quello che ha fatto non può fare per via della mentalità insita nel nostro dna. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.