Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

I-Chewbacca-I

Utenti
  • Content count

    7,209
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    5

I-Chewbacca-I last won the day on July 28 2017

I-Chewbacca-I had the most liked content!

Community Reputation

5,233 Guru

About I-Chewbacca-I

  • Rank
    #siamoacasa

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Milano

Recent Profile Visitors

8,397 profile views
  1. Buongiorno. Provo a dire la mia. Per permettere l'accesso, è necessario che venga anche riorganizzata completamente la gestione dell'afflusso e del deflusso. Partiamo da una premessa: le cose funzionano se gli spettatori, per primi, hanno comportamenti corretti. Iniziamo da qui: puoi fare tutte le regole che vuoi, ma se non le rispetti, campa cavallo. Un esempio? Divieto di fumo: dalla coda di accesso ad almeno 50mt fuori dallo stadio non si può fumare. Pensate che tutti gli spettatori la rispettino il divieto? Per chi conosce come funzionava sino a quando si poteva andare sa bene di cosa parlo. Parliamo del nostro stadio. Ipotizziamo 4.000 spettatori. 6 accessi (escluso ospiti). Parliamo di ca. 700 spettatori per ingresso. Oggi le modalità di accesso prevedono: 1) Controllo identità + tagliando 2) Controllo di sicurezza 3) Tornello verifica biglietto Ipotizziamo che ci voglia mediamente 1 minuto per passare i 3 controlli (per 1 minuto si intende il tempo necessario per passare i controlli quando è il tuo turno, dopo aver fatto la coda) e che ci siano batterie di 4 accessi per ingresso (oggi ce ne sono di più per i primi 2 ma solo 2 per il terzo e il distanziamento impone probabilmente una diminuzione). Parliamo di 700 minuti = 11,7 h / 4 accessi = 2,9 h per far entrare allo stadio tutti gli spettatori (per metterci poco meno di 2 h ci vogliono 6 accessi per ingresso). Questo solo da un punto di vista di tempistica. Poi c'è il tema delle code: devi necessariamente creare un flusso di fila indiana stile aeroporto/check in dove lo spettatore si reca al primo degli accessi liberi per evitare assembramenti (avrebbero sempre potuto farlo, vabbè...). Per come è strutturato l'allianz oggi si potrebbe pensare di fare controllo identità/biglietto/sicurezza al primo accesso. Il controllo di sicurezza (p.to 2) lo puoi migliorare ma non togliere (devi necessariamente fare delle verifiche), puoi pensare di velocizzare i p.ti 1 e 3 garantendo il riconoscimento dell'avente titolo e della sua identità con sistemi più veloci. Provocazione: sareste disposti a concedere la registrazione delle vostre impronte digitali? Ve lo dico perché già anni fa a una fiera sulla sicurezza avevo visto dei sistemi di "tornelli" che si aprivano passando con la mano in mezzo ad uno scanner (anche molto velocemente). Ma penso basti anche uno scanner che funzioni bene e che legga i biglietti elettronici sul telefono (ogni tanto capitava che gli steward dovevano passarsi tra di loro lo scanner perché non funzionava). Tutto questo per dire che l'organizzazione dell'afflusso e del deflusso non è così semplice come lo si dipinge soprattutto per colpa degli spettatori che dovrebbero avere molta pazienza ed essere stra-rispettosi del distanziamento e delle regole di accesso imposte (ma quelli che non ci sono mai stati, sono consapevoli di cosa vuol dire in termini di assembramento l'acceso all'allianz o in qualsiasi stadio?). Per non parlare del fatto che un protocollo di accesso dovrebbe essere fatto in tutti gli stati prima di poter permettere il rientro degli spettatori. Io non conosco tutti gli stadi di Italia della Serie A, ma ve lo immaginate in certi posti. Magari sono i migliori spettatori del mondo, ma c'è anche un tema di spazi. Penso allo stadio di Bergamo in mezzo alla città: non c'è fisicamente spazio per gestire un afflusso con distanziamento. Figuriamoci se non ci saranno polemiche: perché a Torino la Juve si (ho la presunzione che noi abbiamo l'organizzazione per farlo) e il Crotone (non me ne vogliano) no! Gli strumenti ci sono, manca la volontà. Poi non so se in termini di priorità adesso sia il momento giusto. Ma è doveroso che inizino a pensarci adesso e non quando l'RT sarà a 0
  2. La rosa è completa... Tra 1 mese c’è il Porto... ...abbiamo 2 attaccanti, 2 che non ha ancora fatto nulla quest’anno è 1 adattata (ma dovrebbero crederci)... Speriamo di non arrivare spompati
  3. Francamente guardo il bicchiere mezzo pieno: oltre a perdere per strada quelli che hai giustamente citato, quelli che rimangono si adegueranno al livello degli altri. In alto. Ergo anche i confronti con Inter e Milan dovrebbero necessariamente spostarsi su un livello prettamente sportivo e non penoso come quello attuale.
  4. Faccio notare che alle Olimpiadi non erano ammessi i professionisti dell'NBA... ...qualcuno mi ricorda come è andata a finire?
  5. I-Chewbacca-I

    New Zealander to be left back for the U23 team?

    Exchange with Incarcerato Frabotta?
  6. Mi chiedo però una cosa: perché non crederci e tenerlo con noi? Io vorrei un centrocampo titolare (McKennie Arthur Bentancour per dire) e poi rincalzi anche giovani di fianco ai campioni che possano crescere, respirare il clima di partite importanti, ecc...
  7. La cara UEFA si preoccupasse di obbligare le leghe nazionali di far partecipare solo le squadre con i conti a posto. Napoli che partecipa sempre con la delega che l’UEFA concede per quella cloaca di stadio. O altri che non pagano gli stipendi in tempo e devono sempre essere richiamati. Mi fanno ridere.
  8. Non ve lo meritate...
  9. Chiellini: "siamo stati bravi a non farci puntare negli spazi aperti dai centrocampisti loro e da Mertens. Merito di quelli davanti che hanno fatto passare le briciole".... ....speriamo.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.