Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

The Italian Giants

Scudetto 2006: il Collegio di Garanzia del Coni dichiara inammissibile il ricorso della Juventus - VIDEO: Il giudice Porceddu asserì: "Un errore gravissimo lo scudetto all'Inter"

Recommended Posts

Il Collegio di garanzia del Coni, presieduto da Franco Frattini, ha dichiarato inammissibile il ricorso della Juventus sullo scudetto 2005/2006 assegnato dopo Calciopoli all'Inter dall'allora commissario straordinario della Figc, Guido Rossi.

 

Sky Sport

Quoto

Comunicato del CONI

 

"Il Collegio di Garanzia dello Sport, all’esito della sessione di udienze a Sezioni Unite, tenutasi in data odierna e presieduta da Franco Frattini, HA DICHIARATO INAMMISSIIBLE il ricorso iscritto al R.G. ricorsi n. 3/2019, presentato, in data 11 gennaio 2019, dalla società Juventus Football Club S.p.A. contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), la società F.C. Internazionale Milano S.p.A. e il Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) per l’impugnazione e la riforma del lodo definitivo pronunciato dal Collegio Arbitrale del Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport del CONI (TNAS), nel procedimento R.G. n. 1930/2011 TNAS, tra la Juventus Football Club S.p.A., la Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) e la società F.C. Internazionale Milano S.p.A., sottoscritto e depositato in data 15 novembre 2011, prot. n. 2621, con istanza di arbitrato presentata in data 10 agosto 2011, in cui il TNAS si era dichiarato incompetente a decidere in merito al provvedimento di revoca - assunto in data 26 luglio 2006 dal Commissario Straordinario FIGC Guido Rossi per motivi disciplinari - del titolo di Campione d'Italia alla Juventus per il Campionato di calcio di Serie A, s.s. 2005-2006, con corredata assegnazione alla società Internazionale di Milano.

 

HA, altresì, ESTROMESSO IL CONI dal presente giudizio.

 

Infine, ha condannato la società Juventus Football Club S.p.A. al pagamento delle spese in favore del CONI, liquidate nella misura di € 1.500,00, oltre accessori di legge, e ha disposto l'integrale compensazione delle spese nei confronti delle altre parti".

 

 

9 minuti fa, Leevancleef ha scritto:

Per non dimenticare...

 

VIDEO - Porceddu, ex Proc. Fed. e dirigente benemerito Figc:

«Noi non revocammo lo scudetto alla Juve perché non c'erano elementi sufficienti.

I tribunali sportivi non l'avevano assegnato all'Inter.

Poi Guido Rossi chiamò amici suoi e fece tutto da solo. Un errore gravissimo»

 

 

 

Sì, di "inammissibile" c'è proprio il rimbalzo di "incompetenze" buono giusto per fomentare le solite amenità di chi ci sguazza.

Giusto perchè dopo anni e anni in cui annaspano in acque poco profumate, bisogna pur sforzarsi di sguazzare da altre parti.

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Era ovvio, non capisco perché si continua a sperare che un sistema contraddica se stesso. Contribuiamo a farci ridere dietro.

  • Mi Piace 12
  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

D’Onofrio a RBN: «Anche Facchetti all’Inter aveva rapporti con gli arbitri»

6 Maggio 2019
296x166xscudetto-juve-2006.jpg.pagespeed © foto Mg Bari 14/05/2006 - campionato di calcio serie A / Reggina-Juventus / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Juventus
0

L’Avvocato Paco D’Onofrio ha rilasciato un’intervista parlando della revoca dello Scudetto del 2006 alla Juve e l’assegnazione all’Inter

 

L’Avvocato Paco D’Onofrio, ai microfoni di Radio Bianconera, ha analizzato la situazione riguardante il ricorso presentato dalla Juve per la revoca dello Scudetto del 2006. Di seguito riportate le sue parole.

LA REVOCA DEGLI SCUDETTI – «È cambiato parecchio dopo la sentenza della Corte di Cassazione di qualche mese fa perché ha detto che occorre che qualcuno si pronunci sull’attribuzione dello Scudetto all’Inter. Le sentenze del 2006 tolsero due Scudetti alla Juve, poi fu un atto amministrativo della Federazione, presieduta da Guido Rossi, che riassegnò uno dei due titoli all’Inter. Questo fu fatto in modo un po’ frettoloso, perché molte prove dimostravano che anche l’Inter, con il suo massimo dirigente all’epoca Facchetti, aveva avuto dei rapporti di vicinanza con il mondo arbitrale, forse talvolta anche più diretti di quelli di Moggi».

COSA FECE LA JUVE – «La Juve fece due iniziative: prima si rivolse alla stessa Federazione, presieduta da Abete, che si dichiarò incompetente. Successivamente al Coni che analogamente si dichiarò incompetente. A quel punto la Juve si rivolse alla Giustizia Statale, arrivando fino alla Corte di Cassazione, il massimo organo, che disse che a dare una risposta alla Juventus dovesse essere l’ordinamento sportivo. Positiva o negativa non lo sappiamo: però vige l’obbligo di dare una risposta. La Cassazione però non aveva spiegato se questa risposta la doveva dare il Coni o la Federazione, quindi la Juve ha inoltrato due richieste una alla Federazione ancora latente e una al Coni».

LA DECISIONE DEL CONI – «Il Coni oggi dovrà dire due cose: la prima se il ricorso presentato dalla Juve sia ammissibile, cioè se sia giusto che il club pretenda una risposta dal sistema sportivo. Poi se effettivamente è giusto, quale sia questa risposta. La vicenda non è l’ennesima di Calciopoli, è nuova soprattutto perché si basa su un precedente importante».

LE PAROLE DI CHIAPPERO – «L’Avvocato Chiappero, oltre che dotato di acume, è un ottimo avvocato quindi ha fuso due concetti, ossia una difesa processuale da un’analisi oggettiva dei fatti. È una tesi che sia la Juve sia noi difensori di Moggi avevamo sempre portato avanti. Il problema era che si accusò Moggi di comportamenti che in realtà erano diffusi, con episodi ancor più incidenti. La sintesi dell’Avvocato Chiappero è condivisibile. Inoltre ci tengo a dire che non c’è stata alcuna alterazione di risultati».

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dovete sucare tutti lo stesso.

Dovrete sputare sangue a vita e sempre dietro starete.

Il tempo è galantuomo, chi doveva tornare nella fogna c'è tornato.

  • Mi Piace 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

Veramente... mi pare di combattere una battaglia che non contempla la possibilità di vincere manco se passano 100 anni.

L'esito è sempre lo stesso. Giustizia ordinaria, giustizia sportiva. Sempre lo stesso schifo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, The Italian Giants ha scritto:

Però continuate a schifare gli "scudettini" .sisi

 

Oggi il 37 si festeggia due volte.

Non concordo che la vittoria di cento scudetti vada a sanare l'ingiustizia del 2006..

Affatto..

Ingiustizia è ed ingiustizia rimane..

  • Mi Piace 14

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non mi aspettavo nulla di diverso.

Ma come può essere che il CONI giudichi su un ricorso in cui è parte in causa??? Vi è un clamoroso difetto di terzietà!

Purtroppo viviamo in un Paese fatto di contraddizioni, altro che "culla del diritto"!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Daimon ha scritto:

Era ovvio, non capisco perché si continua a sperare che un sistema contraddica se stesso. Contribuiamo a farci ridere dietro.

Ma era ovvio finisse cosi...lasciamo perdere il passato, ci stiamo ampiamente vendicando sul campo

  • Confuso 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Intanto la gazzetta fa subito disinformazione scrivendo che lo scudetto fu assegnato all'Inda da Guido Rossi:
 

Quoto

che aveva utilizzato il “parere” dei tre saggi Gerhard Aigner, Roberto Pardolesi e Massimo Coccia.

Peccato che i saggi scrissero il contrario, citando cioè l'unico precedente storico, ovvero lo scudetto revocato al Torino e non assegnato al Bologna secondo in classifica, tracciando quindi una strada che Guido Rossi, di sua iniziativa, ignorò, andando contro agli stessi precedenti federali.

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Boh basta. Accettiamolo e guardiamo avanti. Sarà uno stimolo a vincere sempre due scudetti in più.

 

Tra l'altro se iniziamo tutti a battercene le balle di questa storia siamo immuni alle prese in giro sul numero degli scudetti ecc.

 

Pace

  • Confuso 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindici fila voglio vincerne e festeggiarli ogni volta come non ci fosse un domani 

Edited by cgs77
Errore d'ortografia
  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Schmalzlerfranzl ha scritto:

Ma era ovvio finisse cosi...lasciamo perdere il passato, ci stiamo ampiamente vendicando sul campo

Vediamo perchè è inamissibile..aspettiamo i motivi..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarà, ma a me di Calciopoli non frega più nulla. Ci ho messo una pietra su tempo fa. È impossibile che il sistema torni sui suoi passi: solo tempo sprecato da parte di avvocati e da noi tifosi nello sperare che il ricorso venga accolto.

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.