Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Wick

Nedved: "Ho parlato io con Demiral, il suo gesto non viola codice etico"

Recommended Posts

 

Pavel Nedved, rispondendo alla domanda di un azionista, ha parlato della questione Demiral:

"Sono stato io a parlare con Demiral. Ognuno ha la libertà di espressione, ma noi volevamo capire il gesto del ragazzo. Gesto avvenuto nella Nazionale turca e noi aspettiamo quando gli organismi competenti valuteranno e noi dovremo attenerci alla loro decisione. Comunque suo gesto per noi non integra alcuna violazione del codice etico".

  • Mi Piace 3
  • Grazie 1
  • Confuso 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah... Quasi da una parte mi auguro che i giocatori turchi abbiano subito pressioni molto forti, per fare questo tipo di gesti. Il caso Kanter è parecchio emblematico, in questo senso

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

... una questione di qualificazione giuridica della condotta di Erdogan ed a cascata del gesto dei giocatori turchi che a questa si associa, non certo risolvibile da clausole contrattuali. Scontata la risposta di Nedved ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

scontato fosse così, quando la uefa prenderà una posizione netta verso la turchia allora saremo in grado di porci contrattualmente con il giocatore in un certo modo... per ora rimane solo un'esultanza di dubbio (per me brutto) gusto

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un Paese metà in Europa  e  metà in Asia, altro non può avere che " milioni di contraddizioni " a cominciare dal fatto che, in generale, a certe " Latitudini "( in modo particolare per risolvere " problematiche " di qualsivoglia " spinoso " genere, ) il vocabolo " GUERRA " NON DOVREBBE PIU' ESISTERE  ( e che sia ben chiaro, io non nono mai stato, e mai sarò, un " Ideologo " e/o " cultore dell'assoluto ... pretestuoso ... ipocrita ... indottrinato .... ideologizzato 

" PACIFISMO " a prescindere )

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Samoa ha scritto:

Occhio però, non diamo precedenti pericolosi 

..... uum non è che per caso ciò che, tra """"" virgolette  """",  ci stai dicendo, é che tale ERDOGAN, leggendo questo topic, oltre che con i " CURDI ",

potrebbe dichiarare  " Guerra " anche alla   .brr   tifoseria Bianconera ?  (   .ghgh )

Share this post


Link to post
Share on other sites

per quanto sia io schierato contro la turchia in questa loro ultima porcheria, non condanno assolutamente demiral, se vuole fare il saluto militare lo faccia pure, a me interessa come si comporta in campo con noi, non ho visto tante prese di posizione contro under che ci ha addirittura fatto un post su twitter o l'altro turco chalanoglu... gli rompessero meno le OO al nostro merih

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse non si è capito chi è Erdogan ... chi gli si è schierato contro come Hakan Sukur ora vive negli USA e non può vedere i parenti rimasti in Turchia ... magari quei gesti sono ispirati solo da paura ... 

  • Mi Piace 13

Share this post


Link to post
Share on other sites

Insomma, fino a quando non indossa la maglia della Juventus può fare quello che vuole.

Giusto così e basta col perbenismo del pensiero unico.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Servirebbero scelte drastiche (non da parte nostra, da parte di UEFA e FIFA), tipo, "Caro Recep, ti diverti a massacrare i civili curdi, teorizzare uno scambio etnico nel nord della Siria, obbligare i "tuoi" sportivi a sostenere l'impegno bellico turco? Bene, fallo senza di noi

 

 E il giorno dopo TUTTI i club turchi e la nazionale turca IMMEDIATAMENTE sospesi da ogni competizione per club e nazionali

 

A quel punto lui può pure continuare la sua sporca guerra se proprio insiste (finché in America non si reinsedierà un presidente degno di questo nome, che invece di farsi sfilare il teatro siriano da sotto il naso a favore di Putin, minacci un intervento a difesa degli alleati curdi), ma senza lordare di propaganda bellica gli eventi sportivi di mezza europa (e al contempo, quindi, evitando spiacevoli conseguenza ai tesserati turchi, unici che io non criminalizzo per il gesto, perché se fossi nella loro situazione, pur di non recare danno a parenti o amici o anche a me stesso, mi comporterei allo stesso modo)

  • Mi Piace 2
  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Machiavelli ha scritto:

Insomma, fino a quando non indossa la maglia della Juventus può fare quello che vuole.

Giusto così e basta col perbenismo del pensiero unico.

 

Facciamo la voce grossa parlando di uomini, di valori famigliari e poi "accettiamo" atteggiamenti simili. Ipocrisia totale. Deluso di come hanno gestito il tutto. Questo e anche un danno alla nostra immagine, se non lo capiscono e grave...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, K A R I M ha scritto:

Bruttissima risposta da parte di Pavel e del club. Condotta scandalosa da parte del difensore. 

Non possiamo sapere se ha subito minacce. All'inizio ho biasimato il gesto come fai tu. Poi però mi sono chiesto " e se avessero minacciato lui e i suoi compagni di ritorsioni contro le proprie famiglie?" Diciamo che immedesimandomi nella loro situazione, forse anch'io avrei fatto il saluto militare per evitare problemi. Il punto è quanto siano compatibili i valori turchi (nel senso del loro leader, non del popolo) con i valori che lo sport incarna. E' una storia vecchia, spesso le federazioni hanno ( e continuano) a tapparsi gli occhi per il profitto. Diciamo che in un mondo ideale, ci sarebbero molte più pressioni contro le azioni di Erdogan. Ma ormai sembra che sia quasi normale voler fare sostituzione razziale in un pezzo di terra appartenente ad un altro stato...

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, K A R I M ha scritto:

Facciamo la voce grossa parlando di uomini, di valori famigliari e poi "accettiamo" atteggiamenti simili. Ipocrisia totale. Deluso di come hanno gestito il tutto. Questo e anche un danno alla nostra immagine, se non lo capiscono e grave...

Demiral si è schierato con la sua nazione in linea con il suo pensiero.

E nessuno di noi può sindacare se le sue idee siano contrarie ai "valori famigliari".

Anche io la penso diversamente ma bisogna accettare le opinioni altrui.

Non si può pretendere che la Juventus debba decidere cosa debbano pensare i proprio calciatori.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, SuperTalismano ha scritto:

Non possiamo sapere se ha subito minacce. All'inizio ho biasimato il gesto come fai tu. Poi però mi sono chiesto " e se avessero minacciato lui e i suoi compagni di ritorsioni contro le proprie famiglie?" Diciamo che immedesimandomi nella loro situazione, forse anch'io avrei fatto il saluto militare per evitare problemi. Il punto è quanto siano compatibili i valori turchi (nel senso del loro leader, non del popolo) con i valori che lo sport incarna. E' una storia vecchia, spesso le federazioni hanno ( e continuano) a tapparsi gli occhi per il profitto. Diciamo che in un mondo ideale, ci sarebbero molte più pressioni contro le azioni di Erdogan. Ma ormai sembra che sia quasi normale voler fare sostituzione razziale in un pezzo di terra appartenente ad un altro stato...

 

Su questo non ce dubbio. 

 

Adesso, Machiavelli ha scritto:

Demiral si è schierato con la sua nazione in linea con il suo pensiero.

E nessuno di noi può sindacare se le sue idee siano contrarie ai "valori famigliari".

Anche io la penso diversamente ma bisogna accettare le opinioni altrui.

Non si può pretendere che la Juventus debba decidere cosa debbano pensare i proprio calciatori.

 

Io sto parlando che la Juventus deve prendere decisioni forti. Puoi schierarti con la linea di pensiero turca (scandalosa), ma essendo un NOSTRO tesserato, tu non dimostri questi valori e questi pensieri. Non tutti gli giocatori hanno fatto il saluto. Quindi non capisco perche non si puo applicare una linea dura. Come ho già detto ne va anche della nostra immagine.

 

Per dire, e forse sarà una *, ma diversi club tedeschi hanno cacciato i giocatori turchi in rosa che hanno postato sui social o fatto saluto pro-Erdogan (ma questo e un discorso piu ampio li in Germania). Non dico di essere cosi drastici, ma qualcosina si doveva fare. Cosi sminuisci tutto e fai una figura ridicola. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Demiral appoggia la propria nazione. Non parliamo di ciò che non ci compete e di cui sappiamo molto poco. Giusto così .ok 

  • Mi Piace 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, K A R I M ha scritto:

Su questo non ce dubbio. 

 

Io sto parlando che la Juventus deve prendere decisioni forti. Puoi schierarti con la linea di pensiero turca (scandalosa), ma essendo un NOSTRO tesserato, tu non dimostri questi valori e questi pensieri. Non tutti gli giocatori hanno fatto il saluto. Quindi non capisco perche non si puo applicare una linea dura. Come ho già detto ne va anche della nostra immagine.

 

Per dire, e forse sarà una *, ma diversi club tedeschi hanno cacciato i giocatori turchi in rosa che hanno postato sui social o fatto saluto pro-Erdogan (ma questo e un discorso piu ampio li in Germania). Non dico di essere cosi drastici, ma qualcosina si doveva fare. Cosi sminuisci tutto e fai una figura ridicola. 

Sono orgoglioso del fatto che la Juventus non abbia fatto nulla.

La politica non deve entrare nello spogliatoio e la società non può/deve imporre ai giocatori, quando non sono impegnati in eventi di squadra, di non esprimersi.

 

 

 

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Machiavelli ha scritto:

Sono orgoglioso del fatto che la Juventus non abbia fatto nulla.

La politica non deve entrare nello spogliatoio e la società non può/deve imporre ai giocatori, quando non sono impegnati in eventi di squadra, di non esprimersi.

 

Nah. Se ci fosse un calciatore che esprimesse valori nazzisti o fasci sarebbe licenziato in trocco. Non diciamo * please. 

L'orgoglio e altro, fidati .ok 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minuti fa, SuperTalismano ha scritto:

Servirebbero scelte drastiche (non da parte nostra, da parte di UEFA e FIFA), tipo, "Caro Recep, ti diverti a massacrare i civili curdi, teorizzare uno scambio etnico nel nord della Siria, obbligare i "tuoi" sportivi a sostenere l'impegno bellico turco? Bene, fallo senza di noi

 

 E il giorno dopo TUTTI i club turchi e la nazionale turca IMMEDIATAMENTE sospesi da ogni competizione per club e nazionali

 

A quel punto lui può pure continuare la sua sporca guerra se proprio insiste (finché in America non si reinsedierà un presidente degno di questo nome, che invece di farsi sfilare il teatro siriano da sotto il naso a favore di Putin, minacci un intervento a difesa degli alleati curdi), ma senza lordare di propaganda bellica gli eventi sportivi di mezza europa (e al contempo, quindi, evitando spiacevoli conseguenza ai tesserati turchi, unici che io non criminalizzo per il gesto, perché se fossi nella loro situazione, pur di non recare danno a parenti o amici o anche a me stesso, mi comporterei allo stesso modo)

Quindi la FIFA dovrebbe anche cacciare gli USA ogni volta che decidono di bombardare qualcuno? 

Ah no loro sono i buoni, bombardano per la pace o per buoni motivi economici quindi i loro morti sono giustificati .the

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.