Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

ultraman

Utenti
  • Content count

    934
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1,419 Eccellente

7 Followers

About ultraman

  • Rank
    Primavera

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo

Recent Profile Visitors

6,918 profile views
  1. Queste dichiarazioni deliranti sono comunque indicative di quanto sia diventato difficile operare dal lato societario (dirigenza e allenatore) in una squadra di calcio. Perchè se è vero che da sempre i calciatori non si distinguono per uno spiccato quoziente intellettivo e godono di una retribuzione molto elevata, negli ultimi anni molti di loro si sono rivelati dei bamboccioni il cui ego viene gonfiato dai procuratori, dai social, ecc ecc invece di fare autocritica quando si offrono continuativamente delle prestazioni scadenti. Dura costruire qualcosa di positivo con persone del genere....
  2. ultraman

    Grazie Andrea Pirlo

    Grazie per tutto ciò che ci ha dato sul campo. Da allenatore è stata un'annata semidisastrosa, le colpe non sono tutte sue ma ci ha capito davvero poco. Se mai la sua carriera da allenatore avrà un futuro (da quanto visto quest'anno dubito), in bocca al lupo!
  3. Per me sarebbe un no deciso. Giocatore che scarso non è ma il cui rendimento è molto pompato dai media, ci costerebbe uno sproposito in una situazione in cui ci sono ben altre priorità da sistemare/puntellare in rosa.
  4. Sarebbe addirittura meno ridicolo di tante porcherie che già esistono, tra parentesi
  5. Al di là di tutte le menate del pensiero unico femminista e gender la natura ci ha creato diversi (un conto è la giusta battaglia per avere eguali diritti, un conto sono tutte le cialtronate come questa decisione "storica"), e ci sarà pure una ragione. Le donne ne uscirebbero annichilite, come del resto è sempre accaduto nei rari confronti misti in cui tra parentesi non c'è mai stato uno scontro tra atleti di pari livello. Un utente sopra citava un caso nel calcio femminile (anche se in realtà era quella australiana e non quella USA). All'epoca la squadra era quinta nel ranking mondiale e comunque di norma tra le favorite per i mondiali di calcio femminili, e a pochi giorni dal mondiale fece un'amichevole con la squadra under-15 di una squadra maschile australiana: livello elevatissimo proprio! Finì 7-0 con la partita sospesa per pietà dopo 40 minuti e con i ragazzini che avevano iniziato a tirare indietro la gamba. Oppure per passare a sport in cui il contatto fisico non è rilevante come dimenticare la sfida delle sorelle Williams contro un tale che all'epoca era oltre la 200esima posizione del ranking atp, infortunato da mesi, che si bevve qualche birra e si fumò qualche sigaretta nelle pause, con il campo maschile che prevedeva pure i corridoi come parte del campo (di norma solo nel doppio valgono)? Il tizio vinse un set 6-1 contro una delle due sorelle e l'altro set 6-2 contro l'altra. L'unico campo in cui si può pensare a partite miste è tra i bambini. Non a caso ogni tanto la stampa anglosassone se ne esce con qualche articolo per giustificare certe politiche tipo "La storia della bambina di 8 anni che in una partita di calcio ha fatto tre gol ai bambini di 9 anni". Peccato che poi arrivi la pubertà e lo sviluppo muscolare maschile e femminile rende impietoso ogni confronto.
  6. ultraman

    Udinese - Juventus 1-2, commenti post partita

    Una partita orrenda che abbiamo vinto non si sa bene come. Ottimo per salvare questo finale di stagione, ma spero che qualcuno in exor stia prendendo appunti sul repulisti semi-totale da effettuare dal 30 giugno in poi in ogni ambito societario (calciatori, tecnici, preparatori, dirigenza)
  7. Beh oddio, non è che tra privati si possano firmare contratti che violino le leggi generali. Inoltre in questo caso non si tratterebbe della mafiuefa che espelle dalle proprie competizioni le squadre che ne organizzano di concorrenziali, ma di una lega (manco la federazione italiana) che espelle chi non partecipa a competizioni organizzate da un ente terzo. Tanto per fare un paragone, sarebbe come se per aderire a confindustria italiana un'azienda fosse vincolata a partecipare solo agli eventi fieristici di un circuito internazionale e non ad altri.... a me pare un corto circuito legale. EDIT: Avevo letto male, pensavo fosse un'iniziativa della Lega Serie A e non della FIGC; ma il succo del discorso rimane valido
  8. Ma poi avrebbe fondamento legale inserire una clausola che per rimanere nella lega di serie A si debba partecipare alle competizioni uefa? Gravina merdone come il criminale di guerra sloveno in ogni caso
  9. Immagino che lo abbiano minacciato di nazionalizzare la squadra/espropriare i suoi beni in Inghilterra o qualcosa del genere. Magari una versione più aggressiva di una delle ultime news uscite prima dell'abbandono in massa degli inglesi.... Johnson aveva detto, o twittato (non sono sicuro dato che non possiedo nessuna cloaca social) che avrebbe smesso di inviare la polizia come servizio d'ordine negli stadi per le partite. Magari gli erano state prospettate altre attività da parte delle forze dell'ordine dello stato inglese. Concordo con te comunque sullo brutale stupore che mi ha lasciato la vicenda. L'anno scorso nelle prime fasi del covid, quando sembrava un problema solo nostro, e a dirla tutta almeno per un paio di mesi abbondanti fino a fine maggio, le uniche soluzioni trovate dalla politica comunitaria erano state alcune riunioni tra paesi membri, che sono terminate allo stesso modo più o meno con un "non abbiamo raggiunto l'accordo sul da farsi, ci riaggiorniamo tra 20 giorni". Con la gente che moriva come mosche nella lombardia orientale, ad esempio. Stavolta è bastato toccare la possibilità di.... non dico abolire il calcio, ma di spostare il controllo dell'organizzazione di una importante manifestazione continentale, e tutti i politici (come pure i media e ogni * che riteneva di dover far sentire la propria opinione) di ogni paese europeo, di ogni schieramento, si sono adoperati rapidissimamente per far naufragare il tutto. A pensarci bene è uno scenario da brividi
  10. Sono le stesse cose che ci ripetevamo prima di farsopoli, e infatti violarono ogni regola scritta inventando un nuovo tipo di illecito non esistente nel codice penale sportivo per poterci condannare. In tono minore ce lo dicevamo pure qualche ora fa quando si discuteva dell'impossibilità della uefa di far recedere in modo legale le 12 squadre dalla loro posizione. Ovviamente la si stava preparando da anni, ma nel giro di due giorni (da che è emersa alla luce del sole) è stata annichilita da uno schieramento senza precedenti. Basti guardare ai politici.... nei mesi da marzo a maggio 2020 con l'emergere del covid si faceva una riunione tra i leader europei e senza aver raggiunto un accordo "eh vabbè, ne faremo un'altra tra 20 giorni". Nel toccare il giocattolo calcio, nel giro di qualche ora tutto il continente e buona parte del resto del mondo ha reagito in modo rabbioso. I problemi della Juventus a livello economico restano, e in più ora siamo visti come gli appestati da tutti in italia e in europa. Non mi pare esattamente una situazione idilliaca
  11. Perfetto, bravo. Se effettivamente ci buttano fuori per tre anni dalle coppe come i media stanno già suggerendo (e in questi giorni abbiamo visto quanto i media abbiano pesato nel gioco al massacrdo) e per anni verremo presi a pesci in faccia da ogni squadra italiana ed europea nelle trattative, e dalle istituzioni/arbitri perfino peggio di quanto non succeda già ora, spero tu possa bullarti di non aver neanche letto fino in fondo il mio messaggio. Sarà molto gratificante, immagino.
  12. Purtroppo questo progetto di superlega ufficialmente nato e abortito nel giro di due giorni è fatale per ogni velleità di Andrea Agnelli, del calcio italiano di risollevarsi nel breve/medio/lungo termine, e ahimé credo pure della Juventus come squadra importante in Europa ed egemone in Italia. Ci aspetta probabilmente un futuro alla Nottingham Forest o qualcosa del genere, soprattutto se venerdì quella mafia legalizzata dell'unione delle federazioni europee (ho schifo a scriverne il nome) ci andrà con la mano pesante, squalificandoci per qualche anno dalle competizioni europee. Per dare una risposta oggettiva bisognerebbe capire se il mafioso sloveno e la sua congrega vedendosi offrire sul piatto d'argento la testa del nemico, Andrea Agnelli, sarebbero disposti a non infierire sulla nostra squadra. Se invece vogliamo preservare la dignità (e considerando che secondo me dopo ieri sera è stato deciso che comunque la Juventus diventerà un torino qualsiasi in futuro) Andrea Agnelli deve rimanere al suo posto. La Superlega era un modo, forse l'unico, per uscire dal pantano in cui è già bloccato il sistema calcistico internazionale e in cui si sta infilando sempre di più. Tra qualche anno, come al solito, se ne renderanno conto pure gli idioti che oggi esultano. Ad Andrea Agnelli io rimprovero due atavici difetti che da anni e anni attanagliano la nostra squadra: 1) La convinzione, maturata nel piccolo mondo antico in cui gli Agnelli erano praticamente una dinastia regale senza corona, di non sporcarsi le mani con i media, di mantenere l'atteggiamento signorile (tipo il non esonerare un allenatore, il prendere accordi con altre squadre sulla parola che poi non riscattano il ciccione argentino, ecc ecc) per essere superiori agli altri. Viviamo se non nel peggiore dei mondi possibili quantomeno in uno che gli si avvicina molto; quando si entra in certe dinamiche bisogna essere disposti ad annichilire la propria umanità per conseguire il proprio obiettivo. 2) L'aver cercato per anni di salvare e far crescere il movimento calcistico italiano, partendo dall'estensione ai 4 posti in champions per la serie A fino all'includere prescritti e zozzoneri nella Superlega. Con certa gente bisogna solo fare terra bruciata e poi spargere il sale a terra. Si tratta alla fine di una derivazione dell'errore del punto 1, ma come al solito gli unici a venire distrutti saremo noi, mentre i giuda a cui tendiamo sempre la mano ci pugnalano alle spalle.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.