Vai al contenuto

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

fedebianconero

Utenti
  • Numero contenuti

    142
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Comunità

159 Buona

1 follower

Su fedebianconero

  • Titolo utente
    Esordiente

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Roma

Visite recenti

8.036 visite nel profilo
  1. fedebianconero

    Interpretare i sogni

    Tu sei il miglior interprete dei tuoi sogni. Un mio amico si rivolge agli allievi di Massimo Fagioli, e gli han fatto capire che l'interpretazione dei sogni freudiana è da rigettare, intesa come codifica standard dei sogni, che sono invece interpretabili attraverso il tuo vissuto. Ad esempio lessi che per Freud la porta nei sogni corrisponde alla vagina, ma magari tu da piccolo hai visto tuo padre andarsene di casa, e per te la porta indica abbandono...quindi devi chiederti cosa significa per te il cane, oppure in quale altro stato d'animo hai visto un cane con gli occhi rossi (ad esempio in un film ti può aver provocato ansia).
  2. Osservo i fatti. Quanto successo ha accelerato l'avvicendamento in capo alla società. La reputazione della Juve oggi è quasi ai massimi storici, godiamo di appeal e veniamo iscritti nel gotha del calcio europeo; la reputazione di ladri in Italia c'era già prima e c'è oggi nonostante 7 scudetti. Sul fatturato stiamo recuperando (basta vedere che abbiamo la forza di offrire 30mln annui ad un giocatore), ma non è da escludere che il sistema calcio italiano sarebbe stato comunque staccato da realtà come la Premier e noi con lui (C.Ronaldo ha detto in un'intervista Sky di aver preferito la Premier alla Serie A all'epoca), perché, a parer mio, l'anonimato del nostro calcio viene da politiche che partono ben prima di Calciopoli.
  3. Sono una persona che tende sempre a cerca il lato positivo delle questioni. Calciopoli ha accelerato il processo di turn-over nel nostro organigramma. La dirigenza stava invecchiando, così come era vecchio il modo di intendere il calcio, non riferendomi agli aspetti collaterali al campo dove probabilmente l'attuale stadio è frutto dello sguardo lungo di Giraudo, ma ad una squadra che non sembrava essersi messa al passo col tipo di gioco che si stava imponendo; non è da escludere che dopo quel periodo ci sarebbe stato un biennio di scarsa raccolta vista l'età media della rosa. Chi ha un po' di buonsenso sa che vi era un sistema calcio malato, fatto di "costumi" tipicamente italici riscontrabili anche ad altri livelli, di cui Moggi era sicuramente attore, ma non regista. A chi ha un po' di memoria di campo invece, i due scudetti nessuno potrà mai toglierli, perché ricorderà i rispettivamente 14 e 17 punti di distacco in quel biennio, tantissimi per campionati ancora livellati, le vittorie a Milano, il 2-0 schiacciante il casa con l'Inter o la sconfitta in Supercoppa con gli stessi, con gol regolare annullato a Trezeguet, per cui sa che vittorie e sconfitte erano semplici questioni di campo, e mai un addetto ai lavori dell'epoca ha detto il contrario. Oggi, poi, abbiamo ricollocato i rispettivi ruoli nella storia, noi a dominare, loro a inseguire.
  4. fedebianconero

    Ronaldo e Mandzukic tra i 30 candidati al Pallone d'Oro

    Per me lo meriterebbe Salah, il suo exploit mi ha ricordato quello di Nedved nel 2003. Chiaramente lo vincerà Modric, dopo un una discreta stagione nel club e un discreto mondiale.
  5. fedebianconero

    La Juventus è la squadra più forte d'Europa?

    Al momento anche il Liverpool è lanciatissimo, così come l'Atletico dà l'impressione di squadra molto complessa da battere. Tra un mese potrebbero esserlo City e Psg, tra due mesi Il Barça e Real...speriamo di arrivare bene tra marzo e giugno.
  6. Doppio "sombrero" del Berna con il Valencia.
  7. fedebianconero

    Anima e Corpo. Intervista a Clarence Seedorf

    http://www.rivistaundici.com/2018/09/10/seedorf-intervista/ Volevo condividere col foro questa breve intervista. Interessanti soprattutto alcuni passaggi, come quello sull'allenare la mente o altri molto cari agli utenti di Vecchiasignora come Guardiola e l'evoluzione dei difensori. Al di là del giudizio sull'olandese, che comunque sta provando a formarsi in maniera atipica come allenatore (vedasi il suo interesse per Phil Jackson), vorrei sapere cosa ne pensate di alcuni "punti" che tocca.
  8. I migliori per me sono stati Matuidi e i due centrali difensivi. In generale invece, sono dispiaciuto di vedere gli stessi difetti dello scorso anno (non parlerei di problemi, in quanto funzionalmente al risultato non sempre rilevano), cioè la risalita del campo che speravo migliorasse con Bonucci e Cancelo, una fase di pressing omogenea e non individuale ed una produzione offensiva "pulita" che rispecchi la differenza tecnica tra le squadre. Nell'ultimo lustro, c'è stata un'evoluzione tale per cui chi si schiera a 3 a centrocampo, posiziona chi pensa di più nel ruolo di mezz'ala e in mezzo ci va un equilibratore/facilitatore di manovra, così che i cosiddetti piedi buoni occupino zone di campo dove è più difficile avere una marcatura a uomo e con posizioni medie più alte. Noi, ricorrendo ai 3 in mezzo, facciamo l'inverso: quello con più fosforo a 60 metri dalla porta e due mezz'ali di corsa verticale e distribuzione orizzontale. Il bosniaco d'altronde, non ha il dinamismo per fare la mezz'ala e non è neanche rapidissimo di pensiero da gestire i palloni davanti la nostra area.
  9. Due considerazioni: il livello delle squadre meno quotate si è alzato, sia fisicamente che nel modo di stare in campo. Ho visto la maggior parte delle partite, poche squadre sono venute a fare turismo, infatti abbiamo parecchi 1-0. È veramente un bel mondiale a mio avviso. L'altra considerazione è sullo smanicato del ct della Tunisia. È emozionante.
  10. fedebianconero

    Come giudicate la stagione di Matuidi?

    Stagione positiva ma che impone delle riflessioni.
  11. fedebianconero

    La visione del calcio di Allegri

    Prima stagione e febbraio-maggio 2017 sono il manifesto allegriano. Al di là di tutte le interviste e dichiarazioni (con emotività del momento, adattamento all'interlocutore, difficoltà dialettiche) per capire il livornese si dovrebbero rivedere le partite di quel periodo lì.
  12. Giusto che dica queste cose, deve difendere il proprio lavoro e quello dei suoi giocatori. Allegri avrebbe detto le stesse cose.
  13. Ci si penserà l'anno prossimo. Ma siamo stati la seconda squadra più forte dell'ultimo quadriennio, sarebbe giusto chiudere il lustro in un certo modo.
  14. La mia impressione è che il brasiliano la stagione l'abbia preparata male dalla scorsa estate. Forse per contingenze di mercato/rinnovo. Poi in corsa diventa difficile "aggiustarla".
×

Informazione Importante

Utilizziamo i cookie per migliorare questo sito web. Puoi regolare le tue impostazioni cookie o proseguire per confermare il tuo consenso.