Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Aut Aut

Utenti
  • Content count

    5,374
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    3

Aut Aut last won the day on October 26 2020

Aut Aut had the most liked content!

Community Reputation

4,504 Guru

About Aut Aut

  • Rank
    Capitano

Informazioni

  • Squadra
    Juventus

Recent Profile Visitors

8,467 profile views
  1. Aut Aut

    Tiferai pro o contro l'Italia agli Europei?

    Simpatizzo Italia ma ho in programma di divertirmi a vedere Barella e Dimarco piangere per l'eliminazione.
  2. Aut Aut

    La strana avversione della Juventus al "talento"

    Topic interessante, che come al solito mi pare sia già stato polarizzato ai due estremi - peccato - certamente ogni giocatore ha una storia personale che non può essere assunta a universale, però è pur vero che i trend - ossia, un rapporto di correlazione - possono suggerire anche una dinamica causa/effetto. Partiamo da un presupposto: tutti gli esempi citati nel primo post del topic risalgono agli ultimi 7 anni, che credo sia pacifico definire disastrosi anche solo in termini di delta - ossia di differenza fra partenza e fine - storicamente la Juventus è stata una squadra infarcita di giocatori di talento, e non è un caso che prima delle anomalie Messi & Ronaldo fosse la prima per numero di palloni d'oro vinti indossando la propria casacca (otto e mezzo, considerando Cannavaro). Quindi secondo me già c'è una premessa da aggiustare: non si dovrebbe parlare di avversione della Juventus, ma al massimo di avversione di questa Juventus qui. E già mi sembra un primo punto importante. Focalizzandoci quindi su un periodo più breve, mi viene spontaneo estendere il quesito a tutti i giocatori, talentuosi o meno: ma in questi anni, chi è che ha fatto bene alla Juve? Attenzione, non parlo di valori assoluti, perchè un giocatore forte come Ronaldo giustamente da te citato pure se performa al di sotto del proprio livello rimane comunque un fuoriclasse; la mia domanda più precisamente è: chi è che alla Juve, negli ultimi anni, ha reso al massimo delle proprie capacità? Vi dico sinceramente: pensandoci a me vengono in mente soltanto Cambiaso, giocatore cresciuto calcisticamente altrove, Rabiot - limitandoci alle ultime due stagioni - e forse, ma forse, tirandoli proprio per i capelli, Danilo e McKennie, che però su anni di permanenza complessiva hanno giocato a certi livelli giusto qualche mese. Tutti gli altri, secondo me, hanno più o meno fatto peggio di quanto potessero fare, e anche le eccezioni che vi ho tirato in ballo sono come potete ben vedere risicate e molto discutibili. Allora mi sorge spontaneo il dubbio: ma non è che questa Juventus abbia un problema generale di resa dei propri calciatori? E per me il nodo gordiano è qui: sì, secondo me la risposta è sì. Io sono cresciuto con l'Inter di Moratti come archetipo di un ambiente marcio, dove pure i più grandi fenomeni andavano a perdersi. Ogni estate spendeva come un pazzo per non vincere nulla, perchè alla fine pure Vieri, Veron, Figo, quando arrivavano lì finivano per perdersi. Oggi ahimè le cose si sono invertite, e l'Inter è diventato un ambiente dove giocatori normalissimi come Dimarco, Darmian, Chalanoglu, Thuram, Bastoni, Dumfries, sono capaci di rendere al massimo delle proprie possibilità, mentre da noi calciatori di livello assolutamente simile - il Kostic dell'Eintracht non aveva nulla da invidiare a Dimarco, su Darmian e Dumfries soprassiedo direttamente, Chalanoglu al Milan era sicuramente meno considerato di Locatelli al Sassuolo, Thuram è stato preso a zero da una squadra di seconda fascia senza che nessuna big si interessasse a lui - paiono neppure colleghi dei primi. In definitiva quindi, per me la risposta alla domanda del topic è no; però purtroppo c'è un problema ancora più profondo, che va affrontato e risolto: oggi alla Juve i giocatori, di talento o meno, si bruciano.
  3. Da 24 mesi a questa parte il miglior centrocampista bianconero per distacco siderale - va bene, contro non avrà Kroos e Rodri, però insomma, tariamoci su quello che è il nostro livello attuale direi, no? - e, aggiungo io, uno che secondo me si è molto più legato ai colori di quanto non si creda. Il rifiuto allo UTD di un paio di stagioni fa, il rinnovo a un anno senza Champions, il post su Instagram in risposta a quel miserabile di Gagliardini, e anche tante dichiarazioni non banali sugli arbitraggi. Sta antipatico per due ragioni: - i suoi primi anni sono stati disastrosi; - ha un carattere molto particolare, decisamente schivo e riservato, e probabilmente di ciò che pensano di lui umanamente i tifosi non gliene frega nulla. Io sono molto contento che rimanga: si merita di vincere uno Scudetto da protagonista. Lui e RoboKoop a centrocampo e svoltiamo come non mai da 7 anni a questa parte.
  4. Tutti i - pochi - milanisti che conosco invece sono in estasi per l'abbandono di Pioli. A me sembra una follia, e davvero non capisco cosa volessero fare di più con la rosa pessima che si ritrovano. Quest'anno pure Maignan è stato mediocre: in pratica Theo e Leao, con tutti i loro limiti, sono gli unici giocatori realmente fuori categoria. La differenza è che noi critichiamo Locatelli, loro esaltano Bennacer Milan che ormai, anche con la scelta di Fonseca, certifica la propria nuova dimensione: squadra come Benfica, Porto e BVB costruita solo per fare player trading. Se beccano l'annata giusta possono pure fare l'exploit, ma soltanto per buttare giù tutto e ricostruire l'estate dopo.
  5. Arrangiateli come vi pare, ma una mediana con Fagioli, Rabiot e Koopmeiners - magari pure ad alternarsi, due su tre - sarebbe secondo me di altissimo livello. Oltre a essere il miglior centrocampista della Serie A, credo che l'olandese abbia quelle doti di personalità e carisma che possano renderlo un faro anche in un big team come la Juventus, pare, voglia tornare ad essere. Chiesa... faccenda complicata. Lui è forte, non si discute. Per me prima del crociato aveva tranquillamente 30 gol a stagione nelle gambe, un po' alla Salah. Oggi c'è qualche dubbio in più. L'unica cosa che mi auguro è che le scelte vengano fatte secondo un piano: basta inseguire le occasioni, basta inseguire le plusvalenze.
  6. Ma no, non stiamo esagerando, chiunque con un minimo di imparzialità e informazione sulla vicenda sa che l'Inter oggi è una società fantasma che si regge su una serie di scatole - letteralmente - cinesi. Il punto è sempre e soltanto uno: prima o poi si arriverà agli organismi italiani, e questi purtroppo è molto più probabile che decidano di cambiare le regole in corsa per salvare l'Inter che affondare il colpo. Io direi: accontentiamoci di vederli finalmente tornare lì dove meritano di stare, a cavallo fra il quarto e il quinto posto. Perchè tanto è lì che sono destinati, senza poter ogni volta rigirarsela come vogliono. Poi è chiaro che nell'ultimo quinquennio tutto o quasi sia girato a loro favore, a cominciare dalla ridicola qualificazione in Champions ottenuta grazie a De Vrij, la finale giocando contro squadre da Europa League, i parametri zero rivelatisi campioni. Prima o poi il vento gira.
  7. Bravissimo perchè hai citato un caso di cui nessuno ricorda più nulla, ma la Roma di Sensi, per arrivare a vincere uno Scudetto, si indebitò in maniera folle, e pure loro arrivarono a un passo dal patatrac non ci fossero state le solite politiche a tinte tricolori a salvarli. Non so se accade ancora, spero vivamente di no perchè metteva tanta tristezza, ma fino a qualche anno fa sul programma di Marione c'era fissa la telefonata della vedova Sensi che faceva capire che il marito si era venduto tutto pur di reggere le spese della Roma
  8. No, scusami, riformulo un attimo: sono gli arbitri che uccidono lo spettacolo, perchè pretendono di decidere loro dal campo invece di affidarsi a chi sta comodamente seduto mentre ha a disposizione schermi su schermi con 4k, slow motion e infinite inquadrature. Se invece della ridicola OFR ci fosse un overrule e basta del VAR, come è logico che sia, sta tranquillo che le cose procederebbero molto più spedite. L'unica cosa davvero da aggiustare è il fuorigioco: lì serve un software che possa elaborare in presa diretta i dati, e soprattutto uniformare il giudizio. Cose come il gol annullato a Vlahovic in finale di Coppa Italia sono troppo sporche per essere accettate.
  9. Aut Aut

    UFFICIALE | Allegri esonerato con effetto immediato

    Corretto. Avrei preferito anche io non avessero inserito quel durante, però ehi, non si può avere tutto.
  10. Aut Aut

    UFFICIALE | Allegri esonerato con effetto immediato

    Comunicato pesante come un macigno. Si sono proprio lasciati male, altro che pace fatta o tentativo di riconciliazione. Beh, quello che è successo mercoledì era troppo grave d'altronde.
  11. Aut Aut

    UFFICIALE | Allegri esonerato con effetto immediato

    Amico mio, te ne sei saltata una che forse dopo tutti questi anni rimane la mia preferita. 18 Marzo 2015, Westfalen Stadion: BVB 0, Juventus 3. Il giorno in cui presi la mia laurea triennale... bei ricordi. Ecco, ora piango
  12. Aut Aut

    UFFICIALE | Allegri esonerato con effetto immediato

    2015 e 2016 secondo me sicure. Ma proprio cento per cento. E se nel 2018 completi la rimonta col Real, voglio vedere chi ti ferma. Poi vabbè, diciamoci la verità: c'è il grande rimpianto del 2019, ma lì era già esploso, non conta. Avremmo comunque perso col Liverpool in finale secondo me.
  13. Aut Aut

    UFFICIALE | Allegri esonerato con effetto immediato

    Io dico che quest'uomo si è visto negare a 20 minuti dalla fine un rigore solare in una finale di Champions, con gol preso sul contropiede successivo, due reti su due deviazioni nell'altra finale ancora, il tutto intervallato dalla notte di Monaco di Baviera e chiuso in bellezza col robo del siglo a Madrid. Gli - ci - mancano almeno un paio di Champions in bacheca per colpa del destino, altrochè.
  14. Aut Aut

    UFFICIALE | Allegri esonerato con effetto immediato

    Scelta inevitabile, epilogo tristissimo di 7 anni che per bruttura fanno quasi da contraltare ai 7 - 6 a dire il vero - precedenti. Bisogna tornare ad accettare e ad imparare dai propri errori, e a tracciare un percorso, una direzione, senza prendere fare e disfare di continuo. Speriamo bene, non è facile. Forza Juve.
  15. L'unica cosa che mi auguro venga fatta, da questa brutta e triste storia, è che si perlomeno provi ad imparare dagli errori commessi. Quello che, per intenderci, non è stato fatto negli ultimi 7 anni circa.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.