Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

trice.docet

Utenti
  • Content count

    577
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

671 Eccellente

3 Followers

About trice.docet

  • Rank
    Primavera
  • Birthday 09/22/1990

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo

Recent Profile Visitors

7,905 profile views
  1. Rabiot 2.0 in quanto a operazione... Se dobbiamo lavorare cosi preferirei prendessero dei giovani almeno avresti qualcosa su cui lavorare e se ti va male li puoi rivendere a differenza di questi mezzi giocatori che non ti aggiungono nulla e vengono a prendere secchiate di soldi.
  2. Fossi stato in NOW avrei fatto partire l'offerta anziché dal primo luglio da oggi. Avresti attirato un pò di persone quantomeno con i playoff NBA e gli europei... Io per esempio mi sarei abbonato, a luglio non c è nulla di particolarmente interessante specialmente per quanto riguarda il calcio, non mi sembra un ottima mossa in termini di marketing
  3. Allegri 2 anni fa prima di andare via disse che la squadre se voleva continuare a vincere andava rifondata... Dopo 2 anni torna Allegri e per la stampa italiana pure tutti i giocatori che 2 anni fa era da noi... Posso capire il ritorno del "porto sicuro" Allegri ma che gli si mettesse in mano gente nuova con cui possa lavorare e stimolare altrimenti abbiamo seriamente perso tempo.
  4. trice.docet

    Le certezze che ci regala Chelsea- Manchester City

    Questa partita è stata l'ennesima dimostrazione che in Europa bisogna essere dinamici e arrembanti per 90 minuti, sapersi difendere ma allo stesso tempo essere propositivi senza lasciare troppo spazio all'avversario per lunghi tratti di gara, tutte cose che a noi spesso mancano. Purtroppo il calcio italiano annega nel suo stesso tatticismo sterile perché dai noi conta solo il risultato e per arrivare a quello segnato il primo gol rendiamo le partite un inferno tecnico. Ieri sera ha vinto la freschezza dei ragazzi giovani e motivati, ottimamente organizzati, contro la squadra che "doveva vincere a tutti i costi", il Manchester ha giocato bloccato riuscendo a fare poco o niente di concreto. Il Chelsea ha giocato con più leggerezza e meno pensieri. Noi anche partendo da sfavoriti non abbiamo mai giocato con la mente sgombra dando il tutto per tutto, viviamo sempre il peso del "dover vincere a tutti i costi" e questo ci penalizza sempre.
  5. A mio modo di vedere non c è niente di programmato nemmeno quest anno. Diciamoci la verità, da quando è andato via Marotta niente è stato fatto con cognizione di causa. E' mancata la coesione di idee in tutto il gruppo di lavoro. La squadra andava rinvigorita quando prendemmo Cristiano Ronaldo invece dall'acquisto del portoghese con l'ingresso di Paratici al ponte di comando non abbiamo fatto altro che lavorare sulle opportunità. Si è parlato sempre di fare qualcosa di "nuovo" da quando Allegri è andato via la prima volta non perché volevamo il "calcio champagne" o il "bel gioco" termini abusati e molto spesso senza significato ma perché la squadra aveva smesso di essere dominante in campo. Siamo passati a Sarri ma nulla è stato fatto per dargli modo di esprimere le sue idee. Sono arrivati calciatori e mandati via altri al solo scopo di "fatturare" prendendo gente molto spesso in "saldo" solo per riempire i buchi e alle volte lasciandone anche in alcuni ruoli. Da Sarri siamo passati a Pirlo credendo potesse offrire anche lui un calcio moderno in continuità con le idee di Sarri ma la verità è che nemmeno Pirlo sapeva che calcio proporre essendo alla prima esperienza e non avendo idea di cosi significhi allenare. Schiavi dei risultati, sia Sarri che quel poveraccio di Pirlo si sono dovuti adeguare alle situazioni per cercare di vincere molto spesso contraddicendo anche il proprio modo di vedere le cose. Motivo per il quale torna Allegri dopo 2 anni, perché si sa adeguare e ti da quel che serve per le prime posizioni in Serie A. Personalmente non trovo Allegri ne positivo ne negativo, non so come possa portare stimoli nuovi se la rosa non viene rinnovata, cosa che dovrebbe chiedere lui stesso in primis anzichè promuovere i rinnovi di gente come Chiellini che per carità è stato fenomenale ma ormai ha 37 anni e gioca 5 partite l'anno quando il fisico gli e lo permette. E' cosi che ci si vuole rinnovare? Oltre ciò abbiamo messo al ponte di comando della società Cherubini e Manna altra gente inesperta che sarà costretta a barcamenarsi quanto più possibile sia per far quadrare i conti sia per prendere qualcosa che spero almeno questa volta sia scelta non dico dall'allenatore ma sotto sua stretta osservazione. Cerchiamo quantomeno di creare qualcosa con il quale Allegri possa esprimersi nel modo migliore possibile, che gli sia congeniale, magari puntando su giovani di qualità alla Chiesa, pieni di energia e voglia di fare, senza buttarsi sulle solite occasioni a 4 spicci solo per tappare i buchi e ripianare i bilanci, perché se cosi non fosse temo sarà un altra annata al di sotto delle aspettative.
  6. Mi sarebbe molto piaciuto vedere Pierpaolo Marino come DG, lo trovo molto competente, tremendamente preparato e una persona posata davanti alle telecamere, sarebbe stato l'ideale. Anche Carnevali credo sia una personalità molto valida, magari con meno esperienza però di alto profilo, il problema è che la società non sa guardare fuori dal proprio orticello, perchè secondo me chiacchierandoci Carnevali sarebbe venuto volentieri a Torino per fare un salto di carriera. Non credo in Serie A si possa ambire a qualcuno di migliore rispetto a questi due.
  7. Agnelli mi da l'impressione, negli ultimi anni, di essere in confusione totale. Tra il disastro Superlega programmata per anni e durata meno di uno spritz al bar, il cambio di allenatori con gente poco adatta o per attitudine o per poca esperienza. Adesso sta facendo lo stesso con lo staff dirigenziale. Passiamo da personale che ha ottenuto ottimi risultati come Marotta che avrà avuto le sue divergenze a Paratici che con meno esperienza ma comunque un minimo di conoscenza a Cherubini che svolto quel lavoro si e no in squadre di categorie ridicole in confronto al posto che gli è stato dato. Io non capisco cosa sta succedendo. Siamo diventati una barca senza timone, e cosi è difficile andare avanti.
  8. trice.docet

    Fabio Paratici lascia la Juventus

    Finchè ha lavorato con Marotta, sgravato da molte responsabilità ha lavorato egregiamente, era un duo di tutto rispetto, ognuno con i suoi compiti. Quando ha avuto responsabilità per tutto il settore, ha dimostrato la poca esperienza e lungimiranza. Il caso Suarez credo sia stato il colpo di grazia, un errore di quel tipo se la società è seria lo paghi e cosi è stato. Speriamo in bene per il sostituto, che non sia un prestanome messo li tanto per, anche perchè le sorti sia sportive che economiche della società gravano sulle spalle di un buon DS che sappia creare una rosa competitiva senza spendere un patrimonio, è forse il ruolo più importante in società specialmente in questo momento storico.
  9. trice.docet

    E ora? Topic di discussione sul futuro della squadra

    Questa estate molti allenatori si liberano o potrebbero liberare, si potrebbe avere la possibilità di cambiare in meglio con allenatori di esperienza e caratura è una chance che non va bruciata.
  10. Sinceramente non capisco come mai questa società non faccia mai nulla per tutelare la propria immagine. Io capisco che non si possa rispondere ad ogni testata che se ne esce con un titolone sensazionalistico però mi sembra ogni qual volta che si disinteressino di ciò che gli accade intorno. Dal dopo Calciopoli questa è la terza volta che ci ritroviamo su tutti i giornali presi a pesci in faccia con nessuno che dice nulla. Ci siamo fatti 5 mesi senza allenatore perchè squalificato per "omessa denuncia" mentre allenava un altro club e ne abbiamo pagato le conseguenze noi... Il caso del presunto stupro di Cristiano Ronaldo guardacaso venuto fuori proprio dopo aver lasciato il Real successo anni prima che non si capisce per quale motivo spunta proprio in quel determinato momento. Oggi stiamo dietro ad una vicenda che ci vede "protagonisti" della falsificazione di un esame per il passaporto di un giocatore che non lo ha prese e non è stato nemmeno tesserato dalla Juventus. Ogni volta veniamo trattati sui giornali come fossimo dei cospiratori che gli illuminati nemmeno ce li vediamo, questo perchè la società non si prende mai la briga di dire la propria pubblicamente e non ne capisco il motivo. Se non ti esponi tutti sono portati a pensare a maggior ragione che sei colpevole di qualcosa e su questa storia ci stanno sguazzando non poco. Magari alla fine non succederà nulla di che ma intanto hai dato modo ad altri di massacrarti per l'ennesima volta facendoti passare per qualcosa che non sei.
  11. Io non capisco perchè in società non si faccia un comunicato e non si prendano le distanze da determinate situazioni. Se si sa di aver commesso nessun tipo di scorrettezza particolare un comunicato ci starebbe, invece ci ritroveremo quel povero * di Paratici domenica sera che ne prepartita si troverà a rispondere solo a domande sulla questione Suarez alla mercè dei giornalisti che lo metteranno sotto torchio.
  12. Pirlo ha sempre dato l'impressione di essere un taciturno, un tipo riservato e chiuso, ma è tutt altro e si è visto in questa conferenza, ha risposto a tutte le domande, anche quelle che potevano risultare scomode e dal quale poteva svincolarsi facilmente come spesso si fa come nel caso della cessione di Higuain e nel finale da l'esatta dimostrazione della sua sicurezza sul fatto di poter fare un ottimo lavoro da allenatore benchè sia alla prima esperienza. Pirlo ha vinto tutto da calciatore, è sempre stato ai massimi livelli, può non conoscere ancora delle meccaniche del ruolo di allenatore, ma sa stare in uno spogliatoio, sa come funzionano le meccaniche di una squadra, sa che ci sono alti e bassi durante una stagione e sa come la stampa possa essere pressante in alcune circostanze, ha già vissuto tutto anche se da una prospettiva diversa. Sono molto curioso di vederlo all'opera.
  13. Rispetto a me e a te?? Si. Se poi tu puoi permetterti di non passare in banca o in posta, di non andare a fare la spesa per mangiare, di fare visite private in cliniche private, o addirittura andare a lavorare, complimenti beato te ti invidio. Il problema del contagio non sono i calciatori che per carità hanno il nostro stesso diritto alla salute senza discriminanti, ma al momento pensare che siano come noi in quanto a vita quotidiana è follia. Con le città bloccate ci sono comunque autisti di autobus, treni, dipendenti pubblici, baristi, comercianti vari, commessi, operai, liberi professionisti, persone che lavorano e stanno a contatto con altri non perchè vogliono ma perchè devono per lavorare e andare avanti e sono molto più esposti a rischio. Che poi tutti questi discorsi li stanno facendo solo sulla Serie A, già questo fa capire la poca sensatezza della cosa. Mentre rinviavano le partite della serie maggiore intanto in B e lega pro si continuava a giocare a porte aperte mettendo a rischio la salute di persone che si vivono una vita più normale e simile alla nostra. Se poi il calcio lo dobbiamo fermare perchè ci sono gli sconsiderati che vanno a fare i campanelli fuori da stadi, centri d'allenamento e bar, completamente indifferenti alle ordinanze emanate dalle autorità è un altro discorso, ma contro la stupidità non c è rimedio chimico mi spiace.
  14. Assolutamente d'accordo. I calciatori sono un non problema nella situazione attuale, non sono certo loro a far aumentare i numeri del contagio. Se chiudono la baracca è semplicemente perchè la gente senza calcio non sa stare, non rispetta le ordinanze e crea problemi con assembramenti nei bar o come hanno fatto quei 300 interisti * fuori i centri d allenamento. Lo stato è costretto a fare cosi perchè la gente fa come gli pare incurante della salute propria e di quella altrui
  15. Io ancora non arrivo a spiegarmi come faccia un calciatore di Serie A a prendersi il coronavirus giocando a calcio. Il virus te lo prendi se stai a contatto con altre persone, se vai in posta, o al bar, o a farti una passeggiata in luoghi affollatti, non sta nell'aria che respirano. I calciatori vivono una vita fuori dalla comune ordinarietà nostra, stanno in hotel di lusso, viaggiano con mezzi messi a disposizione della società a loro uso e consumo, sono tenuto sotto stretta osservazione medica costante per ogni genere di patologia. Stanno più a rischio a casa dove non sono medicamente sorvegliati, possono uscire e viaggiare come vogliono senza tappe fisse obbligate, magari vanno a feste e festini dove non sai con chi stanno a contatto. Ha molto più senso continuare a giocare che almeno sai quello che fanno piuttosto che lasciargli libero arbitrio per paura del coronavirus.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.