Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Search the Community

Showing results for tags 'scudetto'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Sport
    • Juventus forum
    • Calciomercato Juventus & Angolo del Guru
    • Biglietti Juventus, Allianz Stadium e J-Museum
    • Scommesse sportive
    • Calciopoli & questione ultrà
    • Ju-Vision
    • Ju&Me
    • Video Juventus, PuntoJ: la zona erogena del tifoso juventino
    • Altri Sport
    • Archivio discussioni Vecchiasignora.com
  • Divertimento
    • Fantacalcio 2020-2021
    • Il diario bianconero
    • Off topic
    • Mercatino & Collezionismo
  • Supporto
    • Assistenza tecnica
    • Cestino

Calendars

  • VS Community
  • Partite Juventus
  • Il romanzo bianconero

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Twitter


Facebook


MSN


Yahoo


Skype


Sito web


Provenienza


Interessi

Found 10 results

  1. Anche quest'anno riapre il topic delle proiezioni, con il consueto titolo che Lord Ludwig scelse all'inizio dell'incredibile rimonta della stagione 2015-16 che portò la Juventus ad aggiudicarsi il quinto scudetto consecutivo. L'intento è sempre quello di misurare la 'velocità' con cui la Juventus, o una squadra in generale, si avvicina ai vari obiettivi, la vittoria del campionato, la qualificazione alla Champions o all'Europa League, la retrocessione, e di misurare queste performance con lo storico. Per i confronti con i precedenti campionati prenderò in esame tutti i campionati dell'era dei tre punti e delle 20 squadre, ovvero quelli che si sono svolti dal 2004-05 fino alla scorsa stagione, non tenendo conto delle eventuali penalizzazioni ma solo dei risultati sportivi. Per i confronti tra le performance della Juventus prenderò in esame i campionati a partire dal 2011/12 alla stessa giornata attuale. Per quanto riguarda il primo posto, nel campione scelto: 1 sola volta la vincitrice dello scudetto ha terminato il campionato sopra i 100 punti (Juventus 2013-14, 102) 2 volte la vincitrice ha ottenuto un punteggio tra 95 e 99 (Inter 2006-07, 97 e Juventus 2017-18, 95) 7 volte tra 86 e 94 punti (Juventus 2004-05 con 86 punti; Juventus 2014-15 e 2012-13, con 87 punti; Juventus 2018-19, con 90 punti; Juventus 2005-06, 2015-16 e 2016-17, con 91 punti) 5 volte un punteggio uguale o inferiore a 85 punti (Inter 2007-08 con 85; Inter 2008-09 e Juventus 2011-12 con 84 punti; Inter 2009-10 e Milan 2010- 11 con 82 punti). I record positivi e negativi sono 102 e 82 punti. Quindi possiamo distinguere tre fasce di punteggi campionato a punteggio basso (5 casi): quando si vince con 85 punti o meno, corrisponde a una media uguale o inferiore a 2,25 punti a partita; campionato a punteggio medio (7 casi): quando si vince con un punteggio tra 86 e 94 punti; campionato a punteggio alto (3 casi): quando si vince con 95 punti o più, corrisponde a una media uguale o superiore a 2,5 punti a partita; Analogamente possiamo confrontare i campionati per quanto riguarda la quota di qualificazione alla Champions League. A questo proposito va ricordato che fino al campionato 2010-11 l'Italia portava 4 squadre in champions league, successivamente si qualificavano solo le prime 3, ma nelle ultime stagioni sono tornate a qualificarsi 4 squadre (tra l'altro senza spareggi). Per questo motivo per il confronto con le classifiche storiche si prenderà in esame solo il punteggio della quarta classificata senza preoccuparci del fatto che il quarto posto portasse la qualificazione oppure no, ben consapevoli dell'approssimazione che questo confronto comporta. Anche qui possiamo distinguere tre fasce di punteggi: campionato a punteggio basso (4 casi): quando si arriva quarti con 65 punti o meno; campionato a punteggio medio (7 casi): quando si arriva quarti con un punteggio tra 66 e 69; campionato a punteggio alto (4 casi): quando si arriva quarti con 70 punti o più; Il record positivo è stato nel 2005-06 con la quarta a 74 punti. La quota più bassa è stata nel 2011-12 e nel 2004-05 con la quarta a 62 punti. Per la qualificazione all'Europa League la questione è ancor più indeterminata, visto che il regolamento è cambiato molte volte in questi 12 anni, dall'Intertoto alla vincitrice o finalista di Coppa Italia. Attualmente il regolamento prevede che la quinta classificata in campionato e la squadra vincitrice della Coppa Italia si qualifichino direttamente alla fase a gironi dell'Europa League, la sesta classificata si qualifica al terzo turno di qualificazione. Qualora la vincitrice della Coppa Italia sia già qualificata ad una competizione europea, sarà il settimo posto in campionato a qualificare la terza squadra italiana all'Europa League, sempre ovviamente dai turni preliminari. Non potendo prevedere attualmente se la Coppa Italia contribuirà o meno a qualificare una formazione, ho scelto come riferimento il massimo punteggio della sesta classificata in campionato. Eventualmente in seconda battuta si potrà aggiornare il dato prendendo in considerazione anche il settimo posto in campionato. Anche qui possiamo distinguere tre fasce di punteggi: campionato a punteggio basso quando si arriva sesti con 60 punti o meno (7 casi); campionato a punteggio alto quando si arriva settimi con oltre 60 punti (8 casi); Il record positivo è stato nel 2018-19 con la sesta a 66 punti. La quota più bassa è stata nel 2004-05 con la sesta a 53 punti.
  2. giacheto99

    Scudetto a tavolino: sì o no?

    In questi giorni se ne é parlati molto... Premetto che la situazione sembra permettere il proseguo e la conclusione del campionato di Serie A, anche se con modalità differenti. Aggiungo che all'inizio mi sembrava assurdo che non ci sia una regola per queste situazioni. Domanda secca: se lo assegnassero senza giocare altre partite lo accettereste? Da un lato credo che il campionato 2019/2020 sia stato giocato fino a quando era possibile, e la Juve ha dimostrato di essere la più forte (almeno nei risultati). Inoltre abbiamo dimostrato di saper reggere anche quando ci hanno messo pressione (scontro diretto con l'Inter a porte chiuse). Da un'altra prospettiva qualcuno potrebbe affermare che in una situazione d'emergenza come quella che stiamo vivendo sia giusto, nel rispetto di chi ha sofferto, non assegnare il titolo. Provocazione finale: i giornali parlano di nobiltà, di stile Juve, ma se in testa ci fosse l'Inter se ne parlerebbe così? Ovviamente tutta Italia aspetta il momento in cui questa serie di vittorie bianconere finisce, ma allora non si parla più in generale e si entra nella situazione attuale. A voi...
  3. Come anticipato in un post, mostro le probabilità di vittoria dello scudetto delle squadre. Dati aggiornati sulla base delle quote di Bet365 al 25 Dicembre 2019. Ho volontariamente escluso dal calcolo le squadre meno "quotate" non solo per risparmiare tempo ma perché essendo una giocata in antepost i bookmakers tendono ad avere un margine di guadagno sulla giocata molto più ampio, riducendo di conseguenza il payout al giocatore. In altre parole, esiste ovviamente una possibilità che il Verona vinca lo scudetto, ma la quota (3500) non rispetta le reali probabilità, includendo il verona nella computazione si rende di conseguenza meno "affidabile", matematicamente parlando, la probabilità di vittoria di una squadra più quotata. La prima osservazione che va fatta è che il payout reale è leggermente minore di 89.37%, come le probabilità reali di ogni squadra che elencherò qui di sotto. Parliamo di oscillazioni minime, che riflettono ovviamente la probabilità che la squadra che vincerà lo scudetto sia una esclusa tra queste sei. (Milanisti perdonatemi) Stiamo parlando di una deviazione standard veramente minima, praticamente ininfluente. La seconda osservazione è che le quote sono prese da bet365, per quanto tutti i bookmakers abbiano più o meno le stesse quote va da sé che prendendo quote da un diverso concessionario avremo risultati leggermente diversi. Per bypassare il problema basterebbe fare una media pesata della quote prese da diversi bookmakers ma onestamente non mi andava di perderci troppo tempo. Juventus: 62,06% Inter: 26,28% Lazio: 5,95% Rometta: 2,18% Atalanta: 2,18% Napoli: 1,33% I risultati dovrebbero essere statisticamente robusti. Voi siete d'accordo con gli analisti? Che percentuale dareste? Io nel dubbio tifo Lazio.
  4. Oggi pomeriggio, ho avuto il piacere di intervistare Doris Bačić. Naturalmente, abbiamo parlato anche di Juventus Women. Vi lascio, di seguito, i vari collegamenti dove poterla leggere, se vi fa piacere!
  5. Anche quest'anno riapre il topic delle proiezioni, con il consueto titolo che Lord Ludwig scelse all'inizio dell'incredibile rimonta della stagione 2015-16 che portò la Juventus ad aggiudicarsi il quinto scudetto consecutivo. L'intento è sempre quello di misurare la 'velocità' con cui la Juventus, o una squadra in generale, si avvicina ai vari obiettivi, la vittoria del campionato, la qualificazione alla Champions o all'Europa League, la retrocessione, e di misurare queste performance con lo storico. Per i confronti con i precedenti campionati prenderò in esame tutti i campionati dell'era dei tre punti e delle 20 squadre, ovvero quelli che si sono svolti dal 2004-05 fino alla scorsa stagione, non tenendo conto delle eventuali penalizzazioni ma solo dei risultati sportivi. Per quanto riguarda il primo posto, nel campione scelto 1 sola volta la vincitrice dello scudetto ha terminato il campionato sopra i 100 punti (Juventus 2013-14, 102) 1 sola volta la vincitrice ha ottenuto un punteggio tra 95 e 99 (Inter 2006-07, 97) 3 volte tra 90 e 94 (Juventus 2005-06, Juventus 2015-16, Juventus 2016-17, tutte e tre le volte a 91) 4 volte tra 85 e 89 (Juventus 2014-15 e Juventus 2012-13, con 87 punti; Juventus 2004-05 con 86; Inter 2007-08 con 85) 4 volte un punteggio inferiore a 85 punti (Inter 2008-09 e Juventus 2011-12, con 84 punti; Inter 2009-10 e Milan 2010-11, con 82 punti). Quindi possiamo distinguere tre fasce di punteggi: campionato a punteggio basso quando si vince con meno di 85 punti (4 casi); campionato a punteggio medio quando si vince con un punteggio tra 85 e 89 punti (4 casi); campionato a punteggio alto quando si vince con 90 punti o più (5 casi). I record positivi e negativi sono 102 e 82 punti. Analogamente possiamo confrontare i campionati per quanto riguarda la quota di qualificazione alla Champions League. A questo proposito va ricordato che fino al campionato 2010-11 l'Italia portava 4 squadre in champions league, successivamente si qualificavano solo le prime 3, ma da questa stagione torneranno a qualificarsi 4 squadre (tra l'altro senza spareggi). Per questo motivo per il confronto con le classifiche storiche si prenderà in esame solo il punteggio della quarta classificata senza preoccuparci del fatto che il quarto posto portasse la qualificazione oppure no, ben consapevoli dell'approssimazione che questo confronto comporta. Anche qui possiamo distinguere tre fasce di punteggi: campionato a punteggio basso quando si arriva quarti con 65 punti o meno (4 casi); campionato a punteggio medio quando si arriva quarti con un punteggio tra 66 e 69 (6 casi); campionato a punteggio alto quando si arriva quarti con 70 punti o più (3 casi). Il record positivo è stato nel 2005-06 con la quarta a 74 punti. La quota più bassa è stata nel 2011-12 e nel 2004-05 con la quarta a 62 punti. Per la qualificazione all'Europa League la questione è ancor più indeterminata, visto che il regolamento è cambiato molte volte in questi 12 anni, dall'Intertoto alla vincitrice o finalista di TIM Cup. Attualmente il regolamento prevede che la quinta classificata in campionato si qualifichi direttamente alla fase a gironi dell'Europa League, la sesta classificata si qualifica al secondo turno di qualificazione, mentre la vincitrice della Coppa Italia si qualifica sempre alla fase a gironi. Qualora la vincitrice sia già qualificata ad una competizione europea, sarà il settimo posto in campionato a qualificare la terza squadra italiana all'Europa League, sempre ovviamente dai turni preliminari. Non potendo prevedere attualmente se la TIM Cup contribuirà o meno a qualificare una formazione, ho scelto come riferimento il massimo punteggio della sesta classificata in campionato, anche perché statisticamente solo in tre casi il risultato della Coppa Italia è stato decisivo alla qualificazione all'Europa League (Lazio 2012-13, Palermo 2010-11, Lazio 2008-09). Eventualmente in seconda battuta si potrà aggiornare il dato prendendo in considerazione anche il settimo posto in campionato. Anche qui possiamo distinguere tre fasce di punteggi: campionato a punteggio basso quando si arriva sesti con 55 punti o meno (1 caso); campionato a punteggio medio quando si arriva sesti con un punteggio tra 56 e 60 (6 casi); campionato a punteggio alto quando si arriva sesti con oltre 60 punti (6 casi). Il record positivo è stato nel 2016-17, nel 2010-11 e nel 2008-09 con la sesta a 63 punti. La quota più bassa è stata nel 2004-05 con la sesta a 53 punti.
  6. Per capire cosa significhino 7 anni di vittorie ininterrotte del campionato (e non solo) bisognerebbe fare esercizi di memoria specifici. Facili, brevi, ma specifici, ricordando "com'eravamo" (perchè è possibile usare questa locuzione dopo 7 anni) e com'era il mondo intorno a noi (anch'esso cambiato in tante piccole cose). Probabilmente qui dentro c'è chi 7 anni fa doveva iniziare l'università e nel frattempo, in 5 anni, si è laureato (secchioni! ), o comunque ha ultimato un percorso triennale di studi (ma anche no eh ). Oppure chi doveva iniziare le scuole superiori e ora si trova all'università. Chi era all'università e oggi lavora. Chi si è sposato/a, magari con prole al seguito, e così via. Purtroppo in 7 anni avvengono anche cose spiacevoli, ma quelle lasciamole da parte. Insomma, parliamo di un lasso di tempo incredibile! E talvolta, nel corso della stagione, questa cosa giocoforza si dimentica, presi come siamo dalle dinamiche del "momento". Così come, partita dopo partita, maciniamo emozioni senza soluzione di continuità, fermandoci raramente a ripensare alle tante gare che ci hanno regalato sensazioni bellissime. E allora, sperando di continuare a viaggiare con questa velocità, ecco in un video riassuntivo una carrellata di gol delle partite indimenticabili vissute in questo Settennato bianconero, in Italia e in Europa, con telecronaca originale. Un modo per tirare il fiato e godere delle gioie che la Juve ci ha regalato in questo ciclo che speriamo sia ancora lungo e proficuo. Siccome ne manca qualcuna (almeno di quelle che avrei aggiunto io), se ne avete altre da segnalare ditelo (magari aggiungendo un video nel vostro post), sia tra quelle italiane che europee. Oppure dite semplicemente quella/e che ricordate con più piacere, con più emozione. Buona goduria! (nello spoiler la lista delle partite che trovate nel video) Video edit by JHTV Productions
  7. Sport Mediaset + Prima Parte intervista Nedved http://moevideo.net/video/68765.6f4b6b5c5f46c4bfa0c0fb41926a Seconda Parte intervista Nedved (Sky Sport) http://moevideo.net/video/84967.84e9e255ee7a69586d5371132d24
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.