Vai al contenuto

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

  • Annunci

    • VS Info

      Nuova versione VecchiaSignora.com: nuovo login e nuove funzioni   10/01/2018

      Benvenuti nella nuova versione di VecchiaSignora.com. L'aggiornamento all'ultima versione disponibile vi permetterà un'esperienza d'uso moderna e velocizzata dei contenuti del forum. Abbiamo così deciso di raccogliere alcune delle nuove funzioni a vostra disposizione.   Nuovo login In questa nuova versione del forum non esistono più gli username ma soltanto i nomi visualizzati. Questo significa che per effettuare l'accesso al forum il nome utente che dovete utilizzare è quello che vedete accanto ai vostri post! Ovviamente resta invariata la vostra password d'accesso           Nuova modalità provvedimenti Modalità provvedimenti completamente rivoluzionata. È presente una lista di infrazioni standard alla quale corrisponderà un punteggio di provvedimento. Raggiunti i 10 punti di provvedimento il ban è automatico e irreversibile. Ogni punto di provvedimento può avere una sua scadenza. Indipendentemente dall'entità del provvedimento, l'utente sanzionato sarà obbligato ad accettare il provvedimento ricevuto prima di poter di nuovo interagire nel forum     Per uniformare le vecchie sanzioni alle nuove abbiamo deciso di resettare tutte le barre dei provvedimenti. Si riparte tutti da zero qui, ferme restando le sospensioni e i ban già assegnati.     Citazioni parziali Tra le nuove funzioni di questa versione del forum una della più utili sarà sicuramente quella che permette di citare soltanto una parte selezionata di un post. Basta soltanto selezionare il testo al quale si vuole rispondere e poi cliccare su "cita questa parte"         Menzioni dirette Altra utilissima funzione del nuovo forum sarà sicuramente la menzione diretta; all'interno di un post è sufficiente digitare la @ e poi il nome dell'utente, scegliendo dal menu a cascata, per far apparire una menzione diretta. L'utente menzionato riceverà una notifica.       Emoticon istantanee L'istantaneità di utilizzo di questa nuova versione del forum è palese anche nell'inserimento delle emoticon nei messaggi: basta digitare il codice relativo e verrà immediatamente visualizzata la relativa emoticon durante la composizione del messaggio
          Inserimento media   L'inserimento di un media non è mai stato così istantaneo. Basterà solo incollare il relativo link nell'editor per veder comparire immediatamente il contenuto che si vuole inserire nel post. Questa funzione permette così la visualizzazione istantanea di foto, video, tweet, post di Facebook, altri topic del forum e molto altro!
            Queste e molte altre sono le nuove funzioni del forum. Non vi resta che provarle e iniziare a postare! Usate questa discussione per commentare la nuova versione del forum!

Leevancleef

Coordinatori
  • Numero contenuti

    4.189
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni con più "mi piace"

    87

L'ultima giornata che Leevancleef ha vinto risale al 22 Gennaio

Leevancleef ha ottenuto più mi piace in un giorno nei suoi contenuti!

Reputazione Comunità

15.289 Guru

Su Leevancleef

  • Titolo utente
    Titolare

Contatti

  • Twitter
    La Maglia Bianconera (@La_Bianconera)

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Biglietti
    Nessuno

Visite recenti

16.479 visite nel profilo
  1. E io che pensavo che la contestazione riguardasse la parte "anche di women e basta"!
  2. Avere ospite Simone Pepe... che taglio! Praticamente da ogni sua risposta sarebbero nate altre 10 domande, peccato che ci siamo dovuti tenere. Interessante il parallelo Conte-Allegri, dovrebbero sentirlo gli estremisti delle due fazioni. E poi il ricordo del 1° scudetto, gli aneddoti... spettacolo! DA RIASCOLTARE!!! Un grande onore anche avere Mino Favini, se non il più grande uno dei più grandi talent scout della storia del nostro calcio. Stasera c'ha insegnato il rispetto della pazienza. Basterebbe girare alcune sue considerazioni a tutto ciò che ruota al mondo pallonaro, soprattutto ai troppi personaggi che lo frequentano, per ricominciare a risalire la china del calcio italiano. Molto importante quanto detto sulle seconde squadre e sul concetto di "talento". Da lì siamo partiti discutere su diversi temi. Grazie anche a @rk73 per il suo intervento telefonico!
  3. Quella è stata la farsopoli dei quiz di VS, un episodio davvero deprecabile. Ci sono intercettazioni che lo provano, ma mi sono dovuto prendere io la briga di ascoltarle tutte, gli inquirenti preferirono seguire un non meglio precisato metodo di baffi rossi e baffi verdi... Adesso comunque abbiamo un'altra dirigenza, non potrebbe più ricapitare. E prenderei quel 4° posto con più serenità.
  4. Buonasera Raffaella, il piacere è nostro nell'averti qui! La condivisione del tuo post è il minimo che potessimo fare perchè il tuo impegno è meritorio sotto ogni punto di vista. Non solo nel suo provare a rasserenare gli animi, il che già è da apprezzare, ma soprattutto in quanto rende (finalmente!) merito alla categoria dei giornalisti, le restituisce un po' di quel senso civico che in tanti... troppi casi è ormai andato perso per correre dietro ai "like" facili. E' inoltre, dal mio punto di vista, una ventata di "vera" napoletanità. Perchè, come ho avuto già modo di dire ad un tifoso azzurro che frequenta (in modo del tutto apprezzabile) il nostro forum, c'è un' "inspiegabilità" di fondo nell'odio di cui gli juventini sono oggetto a Napoli, odio che travalica qualsiasi antipatia sportiva. Parlo da amante di tantissimi aspetti della cultura napoletana, in tanti campi, molti dei quali anche poco conosciuti. Ma che una città che è vittima di luoghi comuni, che contro quei luoghi comuni lotta da sempre, che li combatte con le armi in cui è maestra... poi... non solo si abbandoni proprio ai luoghi comuni più assurdi sulla Juve, ma addirittura li nutra, li faccia crescere, ne crei di nuovi... in nome di non meglio precisate teorie con le quali, tra l'altro, la Juve c'entra zero... mi sembra una delle più grandi contraddizioni del modo di vivere napoletano (su cui cascano persino personaggi di un certo spessore, da intellettuali a professori universitari). Chi si fa portatore di un certo odio, quotidianamente, che sia in radio, in tv o sui giornali, sta semplicemente insultando prima di tutto i napoletani stessi, trattandoli come provinciali. Proprio in virtù di questo, il tuo impegno è anche un atto d'amore verso la tua città e la tua cultura. D'altronde buon sangue non mente. Sappi che qui sei sempre la benvenuta!
  5. Stavo per postarlo anch'io perchè testimone di quanto quotidianamente le spetti difendersi sui social da certi attacchi di chi ha i neuroni nel freezer. Non ha alcun timore di dire come la pensa a proposito dei luoghi comuni sulla Juve di cui si nutrono a Napoli (quindi non solo sul discorso della "rivalità"). Tieni duro, Raffaella! Dispiace per te e per tutti quei napoletani che non sono caduti in assurde trappole basate su logiche tanto insulse quanto ridicole. alimentate quotidianamente da molti media sportivi locali che purtroppo, da questo punto di vista, costituiscono un problema. Anzi, IL problema.
  6. La seconda. Diciamo tra modernità, tradizione e sperimentazione. Ma ho il latente sospetto che per l'anno prossimo si possa andare un po' troppo in là. Perchè, per esempio, un retro completamente bianco sarebbe francamente assurdo. Così come il non ricorso ad alcun abbinamento storico quantomeno in una delle due maglie di riserva. Ma aspettiamo.
  7. Preferisco "LO" stile. Il bello è che quasi... non c'è nemmeno uno stile "classico". Esistono delle direttive storiche che ci dicono che una maglia è fatta (sempre) in un modo e può concedersi alcune libertà, altre sono fatte in un altro e se ne possono concedere meno. Ci sono anche quelle che non possono concedersene affatto. All'interno di questo panorama se si sa intervenire con maestria si possono fondere anche aspetti moderni nella tradizione, o comunque produrre della varianti che, per quanto possano far discutere qualcuno, rimangono ottimi esempi di sperimentazione. Di certo se mi portano una maglia home del Boca con la striscia trasversale, una della Samp non più cerchiata o una dell'Ajax "con qualche accenno di rosso qua e là", e me le spacciano per "moderne", tanto vale costruire un condominio all'interno del Colosseo, sarebbe "moderno" anche quello. Poi se ti riferivi alla bellezza delle maglie di un tempo... sì, senza dubbio erano fantastiche.
  8. Per carità, rispetto la tua opinione, ci mancherebbe. Ma l'esperienza mi dice che non c'è mai stata una risposta felice da parte dei tifosi difronte a certe soluzioni, figuriamoci se poi si paventasse l'idea di una maglia bianca con qualche richiamo nero o cose del genere. Il Bayern proprio perchè storicamente non ha un template fisso (come il Borussia o come altre squadre) "DEVE" sperimentare ogni anno qualcosa di diverso. Ma chi ha maglie strutturate in un certo modo (il palo dell'Ajax, bipartizioni, quadripartizioni, o maglie a strisce, con quest'ultime che paradossalmente garantiscono almeno la libertà di modificarne la larghezza) deve muoversi all'interno di certi limiti. Perchè lo dice la storia, e il calcio E' storia. Senò iniziamo a fare campagne di moda autunno-inverno per sfilare nuovi capi che con "la maglia" non c'entrano nulla. Non ci vedo e non vorrei mai vedere questo futuro per l'Ajax, per il Feyenord, per la Sampdoria, per il Genoa, per il River Plate e per, ovviamente, la Juventus (che almeno può "giocare" sulla larghezza della palatura). Al di là delle opinioni personali, ovvio.
  9. Grazie a te Sì certo, sarà fatto dopo ogni partita e, si spera, con sempre maggiori integrazioni. Per il momento è stata aggiunta una tabella riassuntiva con alcuni numeri dell'incontro, perchè non tutti erano presenti all'interno del file. Grazie per gli spunti
  10. Non c'è "giusto compromesso" se "sempre più raramente si vedranno le righe tradizionali". Così come non c'è risposta commerciale, prova ne sono i tanti obbrobri partoriti per le milanesi che si sono rivelati buchi nell'acqua, al punto che i milanisti quest'anno sono tutti felici di aver potuto, quantomeno, esser ritornati a comprare "la maglia" della propria squadra. Il compromesso è qualcosa di molto più sottile, complicato, poco immediato o "facilmente" ottenibile.
  11. Matuidi infatti ha se non la migliore una tra le migliori % di precisione nei passaggi in Serie A. Con lo stesso "passo" forse sì, con lo stesso dinamismo, capacità di tagliare il campo e portare il pressing... pochi, quantomeno in Italia.
  12. Diciamo che con Matuidi accanto rende meglio tutta la squadra.
  13. Torino - Juventus 0-1, commenti post partita

    E niente, il derby è nostro, è ancora nostro, è SEMPRE NOSTRO!!! La settimana prima della partita: “Torino resuscitato da Mazzarri, ancora imbattuto dopo 5 partite, con la porta inviolata in casa”, e col il solito modo di caricare la gara durante la settimana. Juve un po’ “ferita” dopo la Champions e alla terza partita molto delicata in 7 giorni. Pochi minuti prima della partita: Glik fa il giro di campo caricando i tifosi. E già lì un po’ capisci che potrebbe mettersi bene. Dopo 15 minuti della partita: Higuain si fa male ed esce. E in quel momento abbiamo fuori i nostri tre attaccanti col miglior score di reti stagionale (Higuain, Dybala e Mandzukic), più Cuadrado. Ma Allegri, che già aveva avuto l’idea di mettere Alex Sandro alto a sinistra, mette Douglas Costa centravanti. E così, dopo gli unici cinque minuti in cui veramente sembriamo un po’ in confusione, forse proprio per l’infortunio di Higuain (il migliore dei nostri in questo periodo) e per doverci riorganizzare tatticamente… iniziamo a giocare una partita di una lucidità estrema. Razionale, ordinata. Quasi scolastica. Facendo tutto ciò che di giusto andava fatto. E il gol caccia via un po’ di paure che s’erano venute a creare per il semplice fatto di doversi chiedere “e oggi chi segna?”, visto che anche un pareggio, in questa corsa col Napoli, sarebbe stato amarissimo. Succede che Bernardeschi, autore dell’ennesima partita più che buona, dopo aver ecuperato palla su Ansaldi, si allarga nella sua solita posizione, e da lì effettua una giocata “matura”, di chi si sta migliorando giorno dopo giorno. Ovvero: non cerca la facilità del suo sinistro, ma va sul fondo e mette una palla dentro col destro. In area arriva l’uomo-derby, Alex Sandro (autore già di un gol all’andata) che sotto misura la butta dentro spegnendo un po’ dei timori dei tifosi per all’ennesimo infortunio subìto. Il brasiliano alla fine risulterà il migliore in campo, e che sta crescendo partita dopo partita come era anche naturale che fosse, nonostante c’era chi ne chiedeva la cessione a gennaio (dannata pazienza che non insegna mai nulla!). Da lì in poi è più che altro una partita scolastica, che la Juve mantiene sempre sotto controllo. Difronte alla sagra delle cartelle cliniche di questo periodo, quantomeno è da segnalare, nel secondo tempo, il rientro di Dybala, a cui basteranno 5 minuti per avere 3 palle gol: una attaccando la profondità, l’altra facendosi trovare smarcato in area, ma ciccando l’assist di Alex Sandro, e la terza a conclusione di un’azione personale delle sue, smorzata nel tiro in porta. Chiaramente ancora non è al meglio, ma deve far riflettere il fatto che un giocatore entri e “si procuri” quelle palle gol con facilità, perché sicuramente insieme ad Higuain è quello che meglio sa com’è fatto un gol. Cercando di preservare le gambe (solo due ammonizioni in un derby non le ricordavo, ma c’è da dire che il dato è falsato da un Orsato in versione buonista, che nel 1°T risparmia un rosso o un quasi rosso ad Ansaldi senza nemmeno dargli il giallo), arriviamo alla fine gestendo ordinatamente una partita per la quale sono serviti cuore (e al di là della retorica noi storicamente ne abbiamo sempre avuto più di loro), testa (per non andare in crisi dopo l’infortunio del Pipita e riuscire a gestire tatticamente la gara con un assetto totalmente inedito) e gambe, che ci vogliono sempre. Ma in fondo c’è venuto persino naturale, difronte ad un Toro che quando si presenta al nostro cospetto assume perlopiù le sembianze di un vitellino. Una due giorni di derby in cui facciamo en plein e prendiamo tre punti fondamentali (lo saranno tutti, ma le “trasferte” Fiorentina e Torino sono sempre insidiose). Dispiace per chi a Napoli, forse, sperava nel passo falso. Ora speriamo in buone notizie per Higuain e Bernardeschi. Nel frattempo, Torino era e resta bianconera.
  14. Torino - Juventus 0-1, le pagelle e il migliore in campo

    Szczesny 6 De Sciglio 6,5 Rugani 7 Chiellini 6,5 Asamoah 6,5 Khedira 5,5 Pjanic 6,5 Sturaro 6,5 Douglas Costa 6 Alex Sandro 7,5 Higuain s.v Bernardeschi 7 Dybala 6 Lichtsteiner s.v All Allegri 7 Il migliore Alex Sandro
×