Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

stramazzone77

Decisi i criteri per l'ammissione delle seconde squadre al campionato di serie C 2018-19. Juve seconda, dopo l'Inter, per i criteri

Recommended Posts

8 minuti fa, sheere kan ha scritto:

Certo, ma allora che utilità pratica possono avere le seconde squadre? In pratica saranno le Primavera inserite nei campionati di serie C.

Mi dite a che cosa serve?

Far crescere i giocatori.

Il campionato di serie c ( e un domani potrebbe essere di serie b) è senza dombra di dubbio più formativo di un campionato primavera.

Non devi far sbattere i tuoi ragazzi in duemila prestiti con il rischio che pii facciano panchina perché le società magari fanno scelta di prediligere i giocatori di proprietà.

Quindi programmare con le tue idee la crescita dei giocatori, senza subire le decisioni di terzi.

Maggiore probabilità di avere un domani giocatori formati da te, con beneficio sulla lista champions, perché con prestiti o altri sistemi perdi gli anni di formazione.

Diminuire il rischio di perdere giocatori per strada.

 

Non capisco come si riesca a dubitare dell'utilità delle seconde squadre.

 

 

Edit: Per gli altri che sono già più formati e di livello si faranno scelte per farli crescere in campionati di livello superiore

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, marcelo danubio ha scritto:

Far crescere i giocatori.

Il campionato di serie c ( e un domani potrebbe essere di serie b) è senza dombra di dubbio più formativo di un campionato primavera.

Non devi far sbattere i tuoi ragazzi in duemila prestiti con il rischio che pii facciano panchina perché le società magari fanno scelta di prediligere i giocatori di proprietà.

Quindi programmare con le tue idee la crescita dei giocatori, senza subire le decisioni di terzi.

Maggiore probabilità di avere un domani giocatori formati da te, con beneficio sulla lista champions, perché con prestiti o altri sistemi perdi gli anni di formazione.

Diminuire il rischio di perdere giocatori per strada.

 

Non capisco come si riesca a dubitare dell'utilità delle seconde squadre.

Spiegazione perfetta, credo che confonda l'idea che nella squadra B ci vadano i Mandragora e gli Orsolini che invece sono già un passo avanti essendosi ritagliati un posto in A. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, marcelo danubio ha scritto:

 

Quoto .vittoria

+ o meno ad oggi le societá hanno:

Pulcini---Esordienti---Giovanissimi Provinciali----Giovanissimi Regionali----Under 15---Under 16---Under 17---Primavera (U19)---Prima Squadra

Ora si avrá la possibilitá, NON OBBLIGATORIA, di poter aggiungere una tappa in + per la crescita dei propri giovani e + possibilitá di creare giocatori per le liste.

Io preferiró sempre avere una cosa in +, o la possibilitá di averla, che nn avercela proprio. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, marcelo danubio ha scritto:

Far crescere i giocatori.

Il campionato di serie c ( e un domani potrebbe essere di serie b) è senza dombra di dubbio più formativo di un campionato primavera.

Non devi far sbattere i tuoi ragazzi in duemila prestiti con il rischio che pii facciano panchina perché le società magari fanno scelta di prediligere i giocatori di proprietà.

Quindi programmare con le tue idee la crescita dei giocatori, senza subire le decisioni di terzi.

Maggiore probabilità di avere un domani giocatori formati da te, con beneficio sulla lista champions, perché con prestiti o altri sistemi perdi gli anni di formazione.

Diminuire il rischio di perdere giocatori per strada.

 

Non capisco come si riesca a dubitare dell'utilità delle seconde squadre.

 

 

Edit: Per gli altri che sono già più formati e di livello si faranno scelte per farli crescere in campionati di livello superiore

Capisco il tuo punto di vista, ma continuo a non essere convinto che la partecipazione a un campionato di B sia così formativa come si può pensare. E per quelli più formati e livello non cambia nulla...

Share this post


Link to post
Share on other sites

La seconda squadra se gestita bene può diventare davvero tanta roba.

Prendiamo anche solo l'aspetto economico: Come è risaputo la Juve oltre la rosa della prima squadra è detentrice del cartellino di un gran numero di giocatori. Tutti quei giocatori sono parcheggiati/prestati/girati a destra e a manca, nella speranza che aumentino di valore per generare plusvalenze.

Poter gestire quel patrimonio in modo diretto, con una squadra appositamente controllata e pianificata allo scopo, garantirebbe un bacino di una trentina di giovani giocatori professionisti a stagione (compresi i fuori quota), da poter valorizzare in casa propria e poi vendere (o promuovere in prima squadra o confermare in seconda squadra). Anche perché se le cose dovessero andare molto bene, in caso di promozione in B, quel patrimonio sarebbe ancor più efficacemente valorizzato.

 

E questo è solo l'aspetto economico.

 

SCUSATE SE È POCO ...

 

Cmq è ovvio che la cosa (la seconda squadra) va gestita con assoluta capacità e attenzione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, marcelo danubio ha scritto:

Far crescere i giocatori.

Il campionato di serie c ( e un domani potrebbe essere di serie b) è senza dombra di dubbio più formativo di un campionato primavera.

Non devi far sbattere i tuoi ragazzi in duemila prestiti con il rischio che pii facciano panchina perché le società magari fanno scelta di prediligere i giocatori di proprietà.

Quindi programmare con le tue idee la crescita dei giocatori, senza subire le decisioni di terzi.

Maggiore probabilità di avere un domani giocatori formati da te, con beneficio sulla lista champions, perché con prestiti o altri sistemi perdi gli anni di formazione.

Diminuire il rischio di perdere giocatori per strada.

 

Non capisco come si riesca a dubitare dell'utilità delle seconde squadre.

 

 

Edit: Per gli altri che sono già più formati e di livello si faranno scelte per farli crescere in campionati di livello superiore

Tutto giusto ma se fosse solo questo non sarebbe poi così utile. Non hai scritto la cosa più importante e utile, ossia che un giocatore della squadra B può passare in qualsiasi momento della stagione alla squadra A. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
43 minuti fa, th3 fool ha scritto:

Tutto giusto ma se fosse solo questo non sarebbe poi così utile. Non hai scritto la cosa più importante e utile, ossia che un giocatore della squadra B può passare in qualsiasi momento della stagione alla squadra A. 

Non ritengo sia l'aspetto più significativo ma è un argomento in più

Share this post


Link to post
Share on other sites
57 minuti fa, th3 fool ha scritto:

Tutto giusto ma se fosse solo questo non sarebbe poi così utile. Non hai scritto la cosa più importante e utile, ossia che un giocatore della squadra B può passare in qualsiasi momento della stagione alla squadra A. 

Non sarebbe corretto.

La seconda squadra è quel che indica il nome: un'altra squadra, non un estensione della prima. 

Altra squadra, altro campionato, altri giocatori.

Al limite si potrebbe studiare la possibilità di aprire la migrazione diretta di giocatori tra prime e seconde squadre durante la sessione invernale di mercato. Ma questa era una mia proposta sin da quando si è cominciato a parlare di seconde squadre.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Capisco il tuo punto di vista, ma continuo a non essere convinto che la partecipazione a un campionato di B sia così formativa come si può pensare. E per quelli più formati e livello non cambia nulla...
Quelli forti vanno in prestito all Atalanta di turno.
Gli altri per evitare che a 19 anni continuino a giocare fra bambini è meglio che giochino con i grandi.
E sia serie C che soprattutto B è molto più utile.
A 22 anni invece se non hai fatto vedere nulla vai a cercarti una squadra o a lavorare.

Mi sembra cristallino.

La primavera accoglierà anche qualche ragazzo più giovane.

In altri sport si fa già.
Mia figlia di 16 anni a volley non vale ancora una serie D .
Ma farà non solo il campionato di categoria ma la prima divisione Con i grandi.

Se serve sarà convocabile e avrà più esperienza.

Nel suo piccolo è lo stesso principio .
Fanno tutti così è funziona.

Inviato dal mio LG-D405 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
La seconda squadra se gestita bene può diventare davvero tanta roba.
Prendiamo anche solo l'aspetto economico: Come è risaputo la Juve oltre la rosa della prima squadra è detentrice del cartellino di un gran numero di giocatori. Tutti quei giocatori sono parcheggiati/prestati/girati a destra e a manca, nella speranza che aumentino di valore per generare plusvalenze.
Poter gestire quel patrimonio in modo diretto, con una squadra appositamente controllata e pianificata allo scopo, garantirebbe un bacino di una trentina di giovani giocatori professionisti a stagione (compresi i fuori quota), da poter valorizzare in casa propria e poi vendere (o promuovere in prima squadra o confermare in seconda squadra). Anche perché se le cose dovessero andare molto bene, in caso di promozione in B, quel patrimonio sarebbe ancor più efficacemente valorizzato.
 
E questo è solo l'aspetto economico.
 
SCUSATE SE È POCO ...
 
Cmq è ovvio che la cosa (la seconda squadra) va gestita con assoluta capacità e attenzione.
Inoltre potresti mettere un mostra giocatori meno bravi ma adatti alla categoria C o B direttamente alle squadre che poi potrebbero volerli pagandoli.



Inviato dal mio LG-D405 utilizzando Tapatalk

La seconda squadra se gestita bene può diventare davvero tanta roba.
Prendiamo anche solo l'aspetto economico: Come è risaputo la Juve oltre la rosa della prima squadra è detentrice del cartellino di un gran numero di giocatori. Tutti quei giocatori sono parcheggiati/prestati/girati a destra e a manca, nella speranza che aumentino di valore per generare plusvalenze.
Poter gestire quel patrimonio in modo diretto, con una squadra appositamente controllata e pianificata allo scopo, garantirebbe un bacino di una trentina di giovani giocatori professionisti a stagione (compresi i fuori quota), da poter valorizzare in casa propria e poi vendere (o promuovere in prima squadra o confermare in seconda squadra). Anche perché se le cose dovessero andare molto bene, in caso di promozione in B, quel patrimonio sarebbe ancor più efficacemente valorizzato.
 
E questo è solo l'aspetto economico.
 
SCUSATE SE È POCO ...
 
Cmq è ovvio che la cosa (la seconda squadra) va gestita con assoluta capacità e attenzione.
Inoltre potresti mettere un mostra giocatori meno bravi ma adatti alla categoria C o B direttamente alle squadre che poi potrebbero volerli pagandoli.



Inviato dal mio LG-D405 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarà importantissima la scelta dell'allenatore .. Servirà un maestro di calcio non uno che debba fornire solamente risultati.. Come dovrebbe essere nel campionato primavera in teoria e non in pratica ..

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 minuti fa, CHICCO68 ha scritto:

Sarà importantissima la scelta dell'allenatore .. Servirà un maestro di calcio non uno che debba fornire solamente risultati.. Come dovrebbe essere nel campionato primavera in teoria e non in pratica ..

Sarri o Zeman, quindi. @@

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Fuorionda ha scritto:

Non sarebbe corretto.

La seconda squadra è quel che indica il nome: un'altra squadra, non un estensione della prima. 

Altra squadra, altro campionato, altri giocatori.

Al limite si potrebbe studiare la possibilità di aprire la migrazione diretta di giocatori tra prime e seconde squadre durante la sessione invernale di mercato. Ma questa era una mia proposta sin da quando si è cominciato a parlare di seconde squadre.

Invece è la stessa squadra non è un'altra. Ora non attingi alla squadra primavera? Ecco, poi potrai attingere anche dalla squadra B, nè più e nè meno

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, Chemical Brother ha scritto:

GRADUATORIA FINALE

Si terrà conto del quoziente ottenuto con arrotondamento aritmetico alla prima cifra decimale.
Al criterio di cui alla lettera A) verrà attribuito un valore pari al 40%;
Al criterio di cui alla lettera B) verrà attribuito un valore pari al 30%;
Al criterio di cui alla lettera C) verrà attribuito un valore pari al 30%.

Pertanto la classifica finale si otterrà utilizzando la seguente formula: punteggio convocazioni Nazionali x 0,4 + punteggio classifica finale x 0,30 + punteggio numero medio spettatori x 0,30.

 

Graduatoria: Inter 18.7, Juventus 18.2, Milan 17.4, Roma 16.9, Atalanta 14.9, Fiorentina 14.4, Napoli 12.5, Torino 12.2, Lazio 11.4, Genoa 10.8, Sassuolo 9.2, Sampdoria 8.8, Udinese 8.5, Chievo 7.1, Empoli 7, Bologna 6.6, Cagliari 6.3, Spal 4.6, Parma 3.5

 

(www.gazzetta.it)

 

11 ore fa, Fuorionda ha scritto:

La Gazzetta ha ricopiato pari pari il testo di violanews :d

 

9 ore fa, Bea1998 ha scritto:

Questo è il "giornalismo", copiare un articolo di un sito di tifosi senza neanche citare la fonte, neanche la briga di fare loro i conti si prendono

 

8 ore fa, stramazzone77 ha scritto:

Quelli di violanews potrebbero chiedere i diritti d'autore .asd

Violanews e Gazzetta.it è la stessa cosa. Ha sbagliato Chemical Brothers

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Fuorionda ha scritto:

Non sarebbe corretto.

La seconda squadra è quel che indica il nome: un'altra squadra, non un estensione della prima. 

Altra squadra, altro campionato, altri giocatori.

Al limite si potrebbe studiare la possibilità di aprire la migrazione diretta di giocatori tra prime e seconde squadre durante la sessione invernale di mercato. Ma questa era una mia proposta sin da quando si è cominciato a parlare di seconde squadre.

Oddio che mi tocca leggere... Quindi fammi capire, se Allegri vuole convocare uno della primavera deve aspettare la finestra invernale? ahah 

 

Le incredibili proposte di Fuorionda.

 

Stessa società = stessi giocatori = migrazione libera durante tutto l'arco dell'anno. Unico vincolo l'impossibilità di tornare in squadra B dopo 5 presenze nella massima serie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, sheere kan ha scritto:

Continuo a non capire l'utilità di questa formula... Noi abbiamo diversi giocatori interessanti da far giocare con continuità, ma pensate davvero che un Mandragora o un Orsolini accettino di scendere in serie C? Mandragora è in nazionale...

Serve per smaltire i contratti dei giovani del settore giovanile che sai già che non andranno mai al di là della Serie B o della C - ossia la gran parte.

Si può sapere perché vi siete fissati con Mandragora e Orsolini? Quando la Juve li ha presi già si sapeva che erano giovani destinati minimo a giocare in A. E non erano prodotto del vivaio Juve.

E' così difficile capire che le squadre B serviranno per smaltire gli scarti e fare plusvalenze?

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, jurgen kohler ha scritto:

Oddio che mi tocca leggere... Quindi fammi capire, se Allegri vuole convocare uno della primavera deve aspettare la finestra invernale? ahah 

 

Le incredibili proposte di Fuorionda.

 

Stessa società = stessi giocatori = migrazione libera durante tutto l'arco dell'anno. Unico vincolo l'impossibilità di tornare in squadra B dopo 5 presenze nella massima serie.

Quello era ciò che IO ritenevo eticamente corretto.

La seconda squadra, contrariamente alla primavera, verrebbe iscritta in un altro campionato professionistico (serie C o B).

 

Questo è un forum, puoi leggere le mie e le altre opinioni, mica è il sito della federazione.

 

Con simpatia.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minuti fa, jurgen kohler ha scritto:

Oddio che mi tocca leggere... Quindi fammi capire, se Allegri vuole convocare uno della primavera deve aspettare la finestra invernale? ahah 

 

Le incredibili proposte di Fuorionda.

 

Stessa società = stessi giocatori = migrazione libera durante tutto l'arco dell'anno. Unico vincolo l'impossibilità di tornare in squadra B dopo 5 presenze nella massima serie.

Non è proprio l’unico vincolo.

Nel regolamento c’è scritto che chi è nella lista dei 25 della serie A non può giocare nella squadra B

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, Fuorionda ha scritto:

Quello era ciò che IO ritenevo eticamente corretto.

La seconda squadra, contrariamente alla primavera, verrebbe iscritta in un altro campionato professionistico (serie C o B).

 

Questo è un forum, puoi leggere le mie e le altre opinioni, mica è il sito della federazione.

 

Con simpatia.

 

Le seconde squadre esistono in tutta Europa, l'etica non c'entra nulla. Anzi magari si ripuliscono le leghe minori da tutto quel giro di scommesse, camorristi, faccendieri, fallimenti.

 

2 minuti fa, Juventus1977 ha scritto:

Non è proprio l’unico vincolo.

Nel regolamento c’è scritto che chi è nella lista dei 25 della serie A non può giocare nella squadra B

E vorrei pure vedere... mica si possono sdoppiare i calciatori. Non sono delle angurie...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io penserei a Marco Baroni come allenatore, ha esperienza di giovanili, ha esperienza di serie B e di serie C, conosce bene la società...

 

Oppure Pirlo sefz

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per capire l'utilità della squadra b ; vi ricordate l'anno scorso Barcellona Juve 3-0? Lichtsteiner fuori dalla lista uefa per mancanza di un numero sufficiente di ctp. Poi gli infortuni vari che hanno portato sturaro a giocare terzino destro. Poi caligara, anni 17  in campo. Con la squadra b non succederanno piu' queste cose. Avremo la lista di 25 giocatori e in caso di emergenza giochera' un 22 enne della squadra b . Non un 17 enne della primavera.

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 minuti fa, Sugarleonard ha scritto:

Per capire l'utilità della squadra b ; vi ricordate l'anno scorso Barcellona Juve 3-0? Lichtsteiner fuori dalla lista uefa per mancanza di un numero sufficiente di ctp. Poi gli infortuni vari che hanno portato sturaro a giocare terzino destro. Poi caligara, anni 17  in campo. Con la squadra b non succederanno piu' queste cose. Avremo la lista di 25 giocatori e in caso di emergenza giochera' un 22 enne della squadra b . Non un 17 enne della primavera.

No.

La lista UEFA ha dei limiti numerici e gli over 21 devi metterli in lista.

Caligara ha potuto giocare proprio perché aveva 17 anni, un 22enne non potrebbe comunque

Share this post


Link to post
Share on other sites

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.