Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Deborah J

VIDEO Allegri post Inter-Juve: "Mi ha fatto divertire questa partita. Bisogna migliorare negli ultimi passaggi"

Recommended Posts

4 minuti fa, Tautotes ha scritto:

Leggo che Momblano si è rimangiato il 99% e improvvisamente dice che Allegri rinnova. È vero? se si deve proprio essere un fenomeno sto qua

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

non mi sento di dare addosso ad allegri... questo è il suo calcio... (che a me non piace) ... se è rimasto o rimarrà ancora alla juve... lo si deve alla società... 

 

inutile continuare ad insultare allegri... lui questo è... e le sue idee lo hanno portato a vincere  sei scudetti... e fare belle partite in champions.. giuste o sbagliate che siano....

 

lui ha dato il massimo... e per questo va comunque ammirato.. e rispettato

 

evidentemente alla società sta bene così...o non hanno..... secondo loro...... alternative valide 

 

e noi ci dobbiamo solo raccogliere la coda tra le gambe

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minuti fa, Romu ha scritto:

Sterling è meglio di Douglas, Sanè di Dybala. Alla fine la differenza la fa Cristiano e basta.

Sterling meglio di Douglas, se Douglas è quello di quest'anno. Dybala peggio di Sane no, ma si equivalgono. CR7 è più forte di Aguero. In ogni caso avrei accettato di uscire contro il City, anche perché hanno un allenatore mooolto superiore al nostro. Ma non con l'Ajax, e non nel modo in cui è successo

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minuti fa, Semper Fideles ha scritto:

Tenendo in considerazione oggettiva soltanto l'episodio dell'intervista ( lasciando quindi perdere antipatie e simpatie) ,c'è da dire che entrambi non hanno fatto una bella figura. Adani ha interrotto Allegri mentre stava parlando, mentre Allegri ha zittito in maniera poco elegante Adani, sbroccando e abbandonando l'intervista.

Allegri in questa intervista ha detto un mare di fesserie con le quali non concordo minimamente. Per dirne qualcuna:

1) "l'Ajax non ha dominato a Torino, ha vinto perchè ha fatto 4 contropiedi", quando siamo stati rullati male per una mezz'ora abbondante nel secondo tempo, cioè, per dirne una, c'è una azione ripostata anche dai social della UEFA, con l'Ajax che dalla sua difesa arriva nella nostra area con scambi di prima in velocità, eludendo il nostro pressing scollegato e mal fatto. 

2) " se in campo hai più calciatori di qualità è più facile passarsi la palla". Allora spiegaci perchè al ritorno hai messo Matuidi e non Bentancur. E spiegaci anche come fa una squadra come l'Atalanta a passarsi facilmente la palla quando non ha propriamente calciatori di qualità in ogni reparto. Forse perchè preparano movimenti senza palla?  

3) ancora con l'assurdo teorema che giocare bene = perdere. NO. Cribbio, qua nessuno chiede calcio champagne fine a se stesso, si chiede soltanto che la squadra giochi meglio e bene affinchè abbia più occasioni da rete e più occasioni per vincere la partita o magari vincere la partita più agevolmente o con più reti. 

4) teorici di qua, teorici di là ..

 

E qui Adani, che già aveva resistito troppo a questa sequela di idiozie, non ce la fa più e lo interrompe ( maleducatamente) per dire la sua. Allegri a questo punto coglie la palla al balzo e va sul personale, dicendogli che il teorico è lui, che  non sa nulla, perchè non ha mai allenato, ecc... il che probabilmente è anche vero, ma tutto ciò non c'entrava con la discussione che si era creata. Allegri zittisce ( maleducatamente) Adani, il quale, a sua volta ( maleducatamente) riprende il discorso sul basket ( già avvenuto in Inter-Juve dell'anno scorso, in maniera provocatoria, distorta da ciò che intendeva Allegri l'anno scorso e poco connessa all'argomento. Visti i toni, Allegri abbandona ( maleducatamente) l'intervista, con Adani che ( in maniera ipocrita e ruffiana) dice che tutto questo era un atto di rispetto nei confronti di noi tifosi, quando è evidente che lo fa per difendere i suoi interessi, dal momento che la lite dell'anno scorso se l'è legata al dito e ormai vede questa faccenda come un qualcosa di personale. 

 

 

A me di chi abbia ragione sulla lite non me ne frega niente, ma i quattro punti da te evidenziati dicono tutto.

 

Che poi se metti De Sciglio al posto di Cancelo e Pjanic davanti alla difesa che perde trenta palloni a partita sarà anche normale che i giocatori fanno più errori tecnici no?

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, RyomaNagare78 ha scritto:

Dipende anche dal modo in cui una squadra gioca. Il City ha un tipo di gioco globale per quanto riguarda l'attacco, basti pensare che la prima punta la fa Aguero. Segnano un po tutti in quella squadra. Costa nel Bayern si dedicava soprattutto a fare assist, e non a caso è stato il miglior assitman d'europa. Ecco, quando tu in squadra hai Ronaldo per segnare, uno come Costa a fare assist non è niente male direi...
Riguardo Sanè è vero, come velocità è superiore, ma come giocatore nella sua interezza mi tengo Dybala. E' la Juve tutta a non avere velocità di gioco in europa, Dybala vicino alla porta a fare un dribbling e un tiro, o un dribbling e un assist, va benissimo, se lo devi vedere partire da centrocampo allora è inutile. 
In ogni caso se arriverà Guardiola, come spero, saprà lui quali sono i giocatori funzionali al suo progetto :)

Ho capito ma vedi l'attacco del Liverpool, ora mettiamo da parte la condizione fisica, ma lo vedi quanto corrono per il campo?

E pure all'indietro eh, Manè soprattuto come un mulo fa avanti indietro, Salah di meno è lasciato più avanzato, ma mica sono a ridosso dell'area per fare dribbling e tiro alla Icardi. Questi sono gli attacchi "moderni", un Dybala che sta fisso lì davanti non ce lo possiamo permettere, tanto più che già abbiamo Ronaldo abbastanza avulso dalla fase di non possesso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minutes ago, Dino64 said:

non mi sento di dare addosso ad allegri... questo è il suo calcio... (che a me non piace) ... se è rimasto o rimarrà ancora alla juve... lo si deve alla società... 

 

inutile continuare ad insultare allegri... lui questo è... e le sue idee lo hanno portato a viceré sei scudetti... giuste o sbagliate che siano.... 

 

evidentemente alla società sta bene così...

 

e noi ci dobbiamo solo raccogliere la coda tra le gambe

Non e' che alla societa' sta bene cosi'. E' che forse non possono arrivare all'allenatore che vogliono per sostituire Allegri...

I migliori sono gia' accasati...

E allora se devono prendere un Geppetto Gasperini o un Conte, meglio stare con Allegri un'altro anno... Secondo me e' cosi' la situazione

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non credo che Allegri intendesse mortificare il ruolo della tattica. Probabilmente la reazione é stata un po' sopra le righe, ma il concetto espresso inizialmente non é complesso. 

Premessa: non faccio parte di alcuno schieramento, Allegriano o meno che sia. E non ritengo neanche producente il fatto che tali schieramenti esistano. 

A mio modesto avviso, a certi livelli la conoscenza tattica deve essere presupposta in ogni singolo giocatore. Chi pratica calcio professionistico da dieci, quindici, venti anni, non può non conoscere i vari atteggiamenti di gioco, i movimenti difensivi ed offensivi,ecc.

Il differenziale - a parità di brillantezza fisica, va da sé - non può che essere costituito dalla tecnica. L' allenatore di una grande squadra (e quindi di grandi giocatori) ha il dovere di creare le migliori condizioni affinché questi possano esprimere appieno le loro caratteristiche. In altri termini, se si preferisce, il dovere di non penalizzarli. Poi esistono i cali fisici, le serate meno fortunate, la bravura degli avversari. 

Ciò che fa sorridere - suppongo sia questo a far adirare Allegri - é lo strabismo clamoroso dell'opinione pubblica, incoraggiato dai media. 

Ogni volta che la Juventus subisce un gol  di troppo in campionato, la ragione é quasi sempre individuata nella mancanza di disciplina e/o concentrazione in certi elementi. L'avversario, inutile dirlo, é ogni domenica più o meno inferiore.

In Europa, di fronte a compagini di livello simile a quello della Juventus, agli stessi giocatori vengono chiesti coraggio ed un pizzico di incoscienza in più. 

Fatte salve le partite a senso unico, la verità é una. Muovendo dal presupposto che ogni giocatore di caratura nazionale o internazionale conosca ogni atteggiamento tattico e movimento immaginabile, le variabili che determinano la vittoria o la sconfitta  (specialmente nel complicatissimo contesto della Champions League) sono la condizione psicologica/atletica, la precisione tecnica e la fortuna. 

La Juventus che ha distrutto l'Atletico Madrid ribaltando un due a zero, non avrebbe avuto alcun problema ad eliminare l'Ajax. La Juventus eliminata dall' Ajax, sarebbe certamente uscita agli ottavi contro l'Atletico. 

La Juve anti-Atletico ha vinto con una difesa a tre solida, un Pjanic ispirato, tanta qualità e lucidità. A livello fisico, partita stratosferica dal primo al novantesimo minuto. 

La Juve anti-Ajax ha iniziato la partita con un undici simile ed intenzioni non molto diverse. Intenzioni, peraltro, messe in pratica fino al gol del vantaggio. Difesa solida, aggressività, discreto palleggio. 

Poi un gol un po' casuale, calo fisico, scomparsa della lucidità e della precisione, calo mentale. Iniziano a pesare le assenze, subiamo tre o quattro ripartenze nate da errori in uscita, perdiamo meritatamente. 

Il modo di giocare della squadra non é cambiato, lo dimostra la gara disputata fino al gol del vantaggio di Cristiano. Difendere alto, pressare, allargare il gioco, attaccare le palle inattive.

Sono saltate le altre variabili, e con esse il progetto di gara messo in pratica per buona parte del primo tempo. 

L' allenatore, tatticamente, non ha cambiato quasi niente rispetto alla gara di ritorno degli ottavi di finale. 

Una vittoria meritata, una sconfitta meritata. Alla faccia degli schemi e dei guru da scrivania; avrei piacere di chiedere loro quali geniali soluzioni avrebbero escogitato per battere l'Ajax, con metà squadra in infermeria ed una condizione psicofisica di molto inferiore a quella dell'avversario. 

Fossi stato in Allegri, di fronte all'ennesima domanda retorica, avrei salutato e chiuso il collegamento molto prima. 

 

 

 

 

 

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, SuperTalismano ha scritto:

Sterling meglio di Douglas, se Douglas è quello di quest'anno. Dybala peggio di Sane no, ma si equivalgono. CR7 è più forte di Aguero. In ogni caso avrei accettato di uscire contro il City, anche perché hanno un allenatore mooolto superiore al nostro. Ma non con l'Ajax, e non nel modo in cui è successo

Il fatto è che Cr7 non sta al posto di Aguero, non è un 9. L'attacco ideale è numero 9, Cr7, altro esterno\trequartista.

Comunque certo che siamo globalmente superiori all'Ajax, anche se in alcuni ruoli pure non tantissimo con tutti gli infortuni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Allegri ha anche ragione quando dice che in troppi parlano senza aver mai fatto gli allenatori in vita loro, però le domande e le perplessità di Adani circa il non gioco della Juventus se le mettono tutti, perché non è davvero possibile vedere una squadra con tutti quei giocatori forti esprimere un gioco così misero. Questa storia che chi gioca bene non vince, è una falsità. Il Napoli di Sarri non ha vinto perché non aveva i giocatori della Juventus, ma è arrivato vicino a vincere colmando la differenza di valori proprio con il gioco. Il Barcellona non mi sembra giochi tanto male. Il Liverpool idem. 
 
È una follia che esiste solo nella testa di Allegri e di pochi altri suoi adepti

Se giochi bene hai più possibilità di vincere, mica il contrario...

Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 minuti fa, Spinofox ha scritto:

Post imbarazzante il tuo

Intanto pjanic bentancur e can sono superiori a quelli dell'Ajax e seconda cosa non devi giocare copia e incolla come l'Ajax, come il Real non gioca uguale al barca, o il Liverpool come il Bayern o mille altri esempi.... devi avere un idea di gioco, e adattarlo ai giocatori che hai in rosa PUNTO.

Adesso mi mancava uno che dicesse che l'Ajax ha una rosa di fuoriclasse.... hahahahahaha tutto pur di difendere il vate

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk
 

Che poi ci può anche stare di non saper giocare come il Barca o come l'Ajax, ma noi non siamo neanche in grado di fare una ripartenza fatta bene

 

Neanche difesa e contropiede sappiamo fare

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ahahahahhaha il Vate quando viene smerdato mostra tutta la sua maleducazione 

 

Ma chi si crede di essere? 

Te ne andrai come sei arrivato

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Pazzo_Di_Juve ha scritto:

Non e' che alla societa' sta bene cosi'. E' che forse non possono arrivare all'allenatore che vogliono per sostituire Allegri...

I migliori sono gia' accasati...

E allora se devono prendere un Geppetto Gasperini o un Conte, meglio stare con Allegri un'altro anno... Secondo me e' cosi' la situazione

 

fino all'anno scorso aveva un senso... ma ormai anche i sassi sanno che il suo ciclo alla juve è finito.... dovevano premunirsi prima... o virare su altri obiettivi. 

 

 

come siamo messi ora...tra tifoseria e giocatori.... farebbe meglio il prossimo anno un allenatore più scarso di allegri che allegri stesso. 

 

questo dovrebbero almeno capirlo. l'aria la devono annusare prima che sia troppo tardi.... non quando i buoi sono già scappati dalla stalla. 

 

 

... e fidati... da quel poco che capisco di calcio.... allegri il prossimo anno secondo me non vince più nemmeno il campionato.... che sembra facile vincerlo ma non lo è affatto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questo succede quando questo coso buttato in panchina riceve un minimo di contraddittorio. Solitamente è abituato a vedere una marea di lecchini in conferenza stampa che ridono alle sua battute schifose sui cavalli. 

 

Un uomo che avrà la terza media e si permette di dire stai zitto, ma ripijati. 

E ringrazia la Juventus per dove sei arrivato. Miracolato della vita. 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, gba90 ha scritto:

Non credo che Allegri intendesse mortificare il ruolo della tattica. Probabilmente la reazione é stata un po' sopra le righe, ma il concetto espresso inizialmente non é complesso. 

Premessa: non faccio parte di alcuno schieramento, Allegriano o meno che sia. E non ritengo neanche producente il fatto che tali schieramenti esistano. 

A mio modesto avviso, a certi livelli la conoscenza tattica deve essere presupposta in ogni singolo giocatore. Chi pratica calcio professionistico da dieci, quindici, venti anni, non può non conoscere i vari atteggiamenti di gioco, i movimenti difensivi ed offensivi,ecc.

Il differenziale - a parità di brillantezza fisica, va da sé - non può che essere costituito dalla tecnica. L' allenatore di una grande squadra (e quindi di grandi giocatori) ha il dovere di creare le migliori condizioni affinché questi possano esprimere appieno le loro caratteristiche. In altri termini, se si preferisce, il dovere di non penalizzarli. Poi esistono i cali fisici, le serate meno fortunate, la bravura degli avversari. 

Ciò che fa sorridere - suppongo sia questo a far adirare Allegri - é lo strabismo clamoroso dell'opinione pubblica, incoraggiato dai media. 

Ogni volta che la Juventus subisce un gol  di troppo in campionato, la ragione é quasi sempre individuata nella mancanza di disciplina e/o concentrazione in certi elementi. L'avversario, inutile dirlo, é ogni domenica più o meno inferiore.

In Europa, di fronte a compagini di livello simile a quello della Juventus, agli stessi giocatori vengono chiesti coraggio ed un pizzico di incoscienza in più. 

Fatte salve le partite a senso unico, la verità é una. Muovendo dal presupposto che ogni giocatore di caratura nazionale o internazionale conosca ogni atteggiamento tattico e movimento immaginabile, le variabili che determinano la vittoria o la sconfitta  (specialmente nel complicatissimo contesto della Champions League) sono la condizione psicologica/atletica, la precisione tecnica e la fortuna. 

La Juventus che ha distrutto l'Atletico Madrid ribaltando un due a zero, non avrebbe avuto alcun problema ad eliminare l'Ajax. La Juventus eliminata dall' Ajax, sarebbe certamente uscita agli ottavi contro l'Atletico. 

La Juve anti-Atletico ha vinto con una difesa a tre solida, un Pjanic ispirato, tanta qualità e lucidità. A livello fisico, partita stratosferica dal primo al novantesimo minuto. 

La Juve anti-Ajax ha iniziato la partita con un undici simile ed intenzioni non molto diverse. Intenzioni, peraltro, messe in pratica fino al gol del vantaggio. Difesa solida, aggressività, discreto palleggio. 

Poi un gol un po' casuale, calo fisico, scomparsa della lucidità e della precisione, calo mentale. Iniziano a pesare le assenze, subiamo tre o quattro ripartenze nate da errori in uscita, perdiamo meritatamente. 

Il modo di giocare della squadra non é cambiato, lo dimostra la gara disputata fino al gol del vantaggio di Cristiano. Difendere alto, pressare, allargare il gioco, attaccare le palle inattive.

Sono saltate le altre variabili, e con esse il progetto di gara messo in pratica per buona parte del primo tempo. 

L' allenatore, tatticamente, non ha cambiato quasi niente rispetto alla gara di ritorno degli ottavi di finale. 

Una vittoria meritata, una sconfitta meritata. Alla faccia degli schemi e dei guru da scrivania; avrei piacere di chiedere loro quali geniali soluzioni avrebbero escogitato per battere l'Ajax, con metà squadra in infermeria ed una condizione psicofisica di molto inferiore a quella dell'avversario. 

Fossi stato in Allegri, di fronte all'ennesima domanda retorica, avrei salutato e chiuso il collegamento molto prima. 

 

 

 

 

 

 

1) La squadra crea troppo poco. Se contro l'Atletico Ronaldo non si inventava due gol, non avremmo mai recuperato. E anche contro l'Ajax non siamo riusciti a recuperare la botta del pareggio per un semplice motivo: affidiamo tutto a Ronaldo e non siamo in grado di creare una benché minima azione d'attacco.

2) Avevamo il campionato in cassaforte da mesi. Se la squadra arriva all'appuntamento più importante dell'anno in condizioni disastrose la colpa di chi è?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Light Juve ha scritto:

Questo succede quando questo coso buttato in panchina riceve un minimo di contraddittorio. Solitamente è abituato a vedere una marea di lecchini in conferenza stampa che ridono alle sua battute schifose sui cavalli. 

 

Un uomo che avrà la terza media e si permette di dire stai zitto, ma ripijati. 

E ringrazia la Juventus per dove sei arrivato. Miracolato della vita. 

guarda che allegri ha anche scritto un libro eh

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Dotto Raus ha scritto:

guarda che allegri ha anche scritto un libro eh

Figurati se le ha scritte lui quelle quattro boiate sul cazzeggio creativo. 

Al massimo le ha dettate. 

 

'è molto semplice' ahah

Ma vai a pescare le sogliole. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Light Juve ha scritto:

Figurati se le ha scritte lui quelle quattro boiate sul cazzeggio creativo. 

Al massimo le ha dettate. 

 

'è molto semplice' ahah

Ma vai a pescare le sogliole. 

 

chissà chi è il ghost writer...magari qualcuno che scrive in questo forum haha

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 minuti fa, Pazzo_Di_Juve ha scritto:

Non e' che alla societa' sta bene cosi'. E' che forse non possono arrivare all'allenatore che vogliono per sostituire Allegri...

I migliori sono gia' accasati...

E allora se devono prendere un Geppetto Gasperini o un Conte, meglio stare con Allegri un'altro anno... Secondo me e' cosi' la situazione

 

Conte sarebbe un upgrade, in più sarebbe ora di vedere cosa è in grado di fare con una vera Juve, non con Osvaldo e Giovinco

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Dotto Raus ha scritto:

chissà chi è il ghost writer...magari qualcuno che scrive in questo forum haha

 

Come si inalbera appena gli fanno notare quanta pena fa fare a fior fior di giocatori ahah

Ovviamente è sempre colpa di Emre o Cuadrado che sbagliano il passaggio e mai a chiedersi perché non c'è mai mezzo movimento senza palla. 

Spinazzola trattato come poppante. 

 

Il vero complimento da fare alla squadra è di non averlo mai appeso al muro. 

Forse va rivalutato Bonucci a questo punto. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io provo solo profonda tristezza nel leggere quanto viene scritto contro Allegri in un forum dove tutti si dicono juventini. 

 

Non dico che la contestazione sia vietata o da vietare....ci mancherebbe....È il modo con cui viene condotta che per me è inaccettabile. Chi denigra il lavoro di Allegri sminuendolo  ricordi solo cos'ha fatto il primo anno con la stessa rosa abbandonata  da quell'Antonio  Conte che qui sento pure rimpiangere. 

 

Come ho detto altrove si può discutere allegri, lo si può cambiare......ma insultarlo qui dentro, no. È vergognoso  

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Light Juve ha scritto:

Come si inalbera appena gli fanno notare quanta pena fa fare a fior fior di giocatori ahah

Ovviamente è sempre colpa di Emre o Cuadrado che sbagliano il passaggio e mai a chiedersi perché non c'è mai mezzo movimento senza palla. 

Spinazzola trattato come poppante. 

 

Il vero complimento da fare alla squadra è di non averlo mai appeso al muro. 

Forse va rivalutato Bonucci a questo punto. 

 

La parte su Spinazzola è veramente avvilente .doh roba che se allenasse l'Ajax noi saremmo in semifinale sefz

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Bugenhagen ha scritto:

1) La squadra crea troppo poco. Se contro l'Atletico Ronaldo non si inventava due gol, non avremmo mai recuperato. E anche contro l'Ajax non siamo riusciti a recuperare la botta del pareggio per un semplice motivo: affidiamo tutto a Ronaldo e non siamo in grado di creare una benché minima azione d'attacco.

2) Avevamo il campionato in cassaforte da mesi. Se la squadra arriva all'appuntamento più importante dell'anno in condizioni disastrose la colpa di chi è?

 

Sono abbastanza d'accordo sulla seconda questione, anche se c'é da dire che, tra uno stop e l'altro, in molti hanno tirato la carretta per un anno intero. Comunque si, probabile che da quel punto di vista ci siano stati errori (non solo a gennaio).

Nella prima parte di stagione, specialmente ad inizio Champions League, la squadra andava forte e giocava anche bene (a mio parere). 

Sulla prima, la penso diversamente. Ronaldo é un fenomeno, lo sappiamo, é stato acquistato per questo. Ma la squadra contro l'Atletico ha giocato una grandissima partita sotto tutti i punti di vista. 

Non abbiamo tirato tre volte in porta.

Quanto alla partita contro l'Ajax, ho avuto la sensazione che i nostri avessero delle palle di cemento legate alle gambe. 😊

Quello che intendo dire, molto semplicemente, é che forse le critiche andrebbero spostate sul piano della preparazione fisica. Sul piano tattico e delle geometrie, sinceramente, quando la squadra é stata bene ed al completo non mi é mai dispiaciuta. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, SuperTalismano ha scritto:

Conte sarebbe un upgrade, in più sarebbe ora di vedere cosa è in grado di fare con una vera Juve, non con Osvaldo e Giovinco

Ma quale upgrade.....Conte abbandonò una squadra per lui finita che Allegri condusse a vincere scudetto, coppa Italia ed in finale di Champions....laddove lo  stesso Conte aveva vaneggiato che per molti anni una squadra italiana non sarebbe mai arrivata.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Va bene il diritto di critica, va bene voler cacciare il proprio allenatore, ma io non mi sognerei mai di parlare male di un professionista che per giunta ha anche vinto e non poco.

Consiglio, ma vivamente, a tutti quelli che dicono che Allegri sia un incapace, di proporsi in società come suo sostituto.

Io personalmente, se mi ritenessi superiore ad un professionista, andrei senza alcuna esitazione dal suo datore di lavoro a propormi.

Meditate gente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.