Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Lau65

Conferenza Sarri pre Milan-Juventus: "Cena con Agnelli già programmata, siamo in linea con gli obiettivi iniziali. Col Milan partita dura, dalla squadra disponibilità totale"

Recommended Posts

 

 

 

13.00 - Benvenuti alla diretta scritta della conferenza stampa di Maurizio Sarri che alle 13.45 presenterà la sfida tra Milan e Juventus in programma domani a San Siro e valida per la gara di andata della semifinale di Coppa Italia. Segui in tempo reale le parole del tecnico bianconero con TuttoJuve.com. 

13.45 - A momenti inizierà la conferenza stampa di Maurizio Sarri che non è ancora arrivato in sala. 

13,57 - Sarri è arrivato in sala stampa. Ha inizio la conferenza.

 

Sulla cena con Agnelli?
"Questa cena si doveva fare dopo la Fiorentina, poi io ero a Coverciano, ho fatto tardi, il presidente aveva degli impegni e si è rimandato di una settimana. E' una programmazione normale, il presidente lo vedo spesso e ogni tanto ci fermiamo a cena, lui dice che mi vuole far conoscere i migliori ristoranti di Torino e poi è chiaro che il presidente non parla mai di una singola partita o in singolo periodo ma della totalità, ma era qualcosa di già programmato". 

 

Si sente sotto esame? E' giusto convivere con i fantasmi di Allegri e Guardiola?
"Se non volevo essere sotto esame facevo domanda alle poste. Questo è un lavoro fatto così, soprattutto alla Juventus. Mi sembra tutto ampiamente nella normalità, è venuto fuori un risultato negativo e ci sono delle ripercussioni esterne. All'interno la valutazione è che siamo in linea con quello che ci siamo detti, siamo arrivati a febbraio in piena competizione in tutte le manifestazioni in cui siamo dentro. Siamo in questa semifinale in Coppa Italia,agli ottavi di Champions, in piena lotta per il campionato: se si parla in linea generale, siamo in linea con gli obiettivi iniziali. Poi veniamo da una brutta partita e ci sono ripercussioni esterne molto più grandi di quelle che ci sono all'interne della società". 

 

Come risolvere il problema della testa?
"Questo è un problema che dipende dalle situazioni. In certe situazioni ci perdiamo un attimino. Questo è un qualcosa di cui stiamo parlando e stiamo cercando di risolvere, non è di facile risoluzione perché l'individuazione del problema è estremamente difficile e stiamo cercando di metterci un rimedio perché ci sta venendo fuori soprattutto quando andiamo in vantaggio. Sulla partita... il Milan mi sembra che siamo migliorato molto sia in termine di rendimento che in termine di risultati. Viene da un derby perso in modo discutibile, nel senso che ha giocato bene per lunghi tratti, quindi la gara sarà complicata, giocheremo in uno stadio pieno, e giocare contro la Juventus una semifinale di Coppa Italia è sempre stimolante per tutti. E' una partita complicata, è evidente". 

 

A Verona hai detto: "Spero che qualcuno mi aiuti". A cosa ti riferivi?
"Mi riferivo alla domanda. Se uno mi chiede se ci sono dei leader che mi possono aiutare, io rispondo spero che mi aiutino. E' l'inciso di una frase molto più ampia che era una risposta ad una domanda ben precisa. I leader li abbiamo, spero che in campo qualcuno ci metta una pezza. E' chiaro che io debba essere bravo a farlo ma io in campo sono lontano e spero che qualcuno mi aiuti a risolvere queste situazioni che vengono fuori in questo periodo ma era l'inciso di una risposta più ampia ad una domanda ben precisa". 

 

Hai chiesto qualcosa ai giocatori più importanti? Loro ti hanno dato qualcosa?
"Loro lo stanno dando sempre il sostegno. Ho detto che questa squadra si allena bene, lascia sempre sensazioni positive, si allena con intensità, con applicazione. Quindi di fronte alla prestazione negativa rimani sorpreso perché non te l'aspettavi in base allenamento. Quando si parla di problemi mentali, si parla essenzialmente di questo ovvero che a volte non facciamo prestazione in relazione allo standard dei nostri allenamenti, che è elevatissimo e la disponibilità da parte loro a livello di partecipazione a tutto quello che facciamo in tutta la settimana è totale, ora dobbiamo risolvere questi problemi che ci stanno venendo fuori, perché la gestione nostra del vantaggio non è quella ottimale ma viene fuori dai numeri". 

 

Un giudizio sull'ambiente Juve: squadra, società e tifosi. E' cambiata da quando lo vedeva da fuori ad adesso?
Qui si lavora bene, per strutture, organizzazioni societarie e rapporti interpersonali con la dirigenza e i giocatori, a livello di pubblico è un pubblico  diverso da altri pubblici per interritorialità perché non lo vivi molto a Torino ma nel complesso nazionale e internazionale ma è un ambiente che ti lascia lavorare bene e su questo non ho alcun tipo di dubbio e anche livello di rapporti interpersonalità è un ambiente in cui c'è facilità di rapporti perché la catena della Juve è snella, quindi è facile avere rapporti con tutti". 

 

Con l'infortunio di Douglas Costa si torna al trequartista? Lei ha detto che questa squadra non ha un doppione per continuare sempre con lo stesso modulo...
"Questo vediamo, io ho solo fatto un'analisi delle caratteristiche della rosa, una rosa ampia che in questo momento è meno ampia a causa degli infortuni. Una rosa che ha sempre portato gli allenatori della Juventus ad utilizzare più di un modulo nel corso di una stagione proprio perché ha queste caratteristiche, quindi anche noi siamo pronti a fare un paio di moduli e li alterneremo in base al livello singolo. Quindi come in tutte le settimane c'è anche la possibilità di tornare al trequartista". 

 

Il rendimento di Pjanic è legato alla condizione? Ha mai voluto provarlo come mezz'ala o trequartista?
"No, per me il meglio può darlo in questo ruolo. Ha buone qualità da trequartista. Ha cominciato la stagione con una buona forma, adesso è calato e fatica a tornare sui suoi livelli ma lo collego a una situazione normale durante la stagione".

 

E' dalla sconfitta in Supercoppa che si è perso sicurezza?
"E' la macchia che ci portiamo nella nostra stagione. La partita con la Lazio in campionato non ci poteva togliere certezze perché avevamo fatto per sessanta minuti".

 

Negli ultimi allenamenti che squadra ha visto e che reazioni si aspetta?
"A livello di allenamenti ho visto al stessa squadra, con buoni livelli. Poi però c'è da dividere, perché a volte andiamo troppo sicuri ma in partita andiamo in difficoltà dopo il vantaggio".

 

Ci sarà una rotazione per Ronaldo prima di Lione?
"Vediamo, ho parlato con lui e mi ha detto che si sente bene. Valutiamo partita per partita se c'è bisogno di riposo".

 

A un esteta del calcio come Sarri, piacerebbe vedere Messi insieme a Ronaldo?
"Non mi piace parlare di giocatori di altre squadre, lui in questo momento gioca col Barcellona e non mi sembrerebbe giusto rispondere a questa domanda".

Chiellini?
"Ha fatto un po' di allenamenti, il percorso sembra buono".

 

In cosa deve migliorare Ramsey?
"Il calcio inglese è diverso, loro vanno più a briglie sciolte. Arrivava da un infortunio grave, in questo momento la sensazione è che sia in crescita sia a livello fisico che di convinzione. E' sicuramente un giocatore da tenere in considerazione".

 

A livello fisico come sta la squadra in vista della Champions?
"Abbiamo fatto un buon lavoro. Anche a Verona non c'era questa differenza sul piano fisico, a livello di aggressività la percezione era di una differenza. Ecco perché abbiamo parlato di questo in settimana".

 

C'è stato un confronto con Bentancur? Può costargli qualcosa nel suo percorso di crescita?
"No, quando si parla di un errore si parla solo di quello. A volte ne fai cinque e a volte uno che ti costa tanto. Gli è stato detto perché abbiamo perso una palla al limite dell'area, forse perché la percezione è che vi era una partita di facile gestione. Ne abbiamo parlato ma è un errore che deve rimanere circoscritto".

 

 

tuttojuve

  • Mi Piace 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Conferenza insolitamente lunga per Sarri, con molti temi toccati, risposte ovvie che non dicono molto, deve parlare solo il campo ormai

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Al presidente ha fatto presente di avere una squadra cotta e non adatta al suo calcio?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come ha detto Sarri, la vera macchia è la Supercoppa. Le finali si devono vincere, specialmente quando si parte da favoriti. Invece siamo stati asfaltati.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, harry rex ha scritto:

 

ma sono io che ho visto allora un'altra partita?

Si riferiva ai km percorsi sottolineando che invece è stata l'intensità ad essere molto diversa. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, bianconero92 ha scritto:

Come ha detto Sarri, la vera macchia è la Supercoppa. Le finali si devono vincere, specialmente quando si parte da favoriti. Invece siamo stati asfaltati.

Ma chissenefrega, su, è un trofeo che abbiamo sempre snobbato, a maggior ragione negli ultimi anni quando è diventata una fastidiosa appendice della stagione prima o dopo le vacanze invernali. Se la abolissero non importerebbe a nessuno.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stagione fino ad ora pari alla prima di Allegri, stessi punti in campionato, agli ottavi di Champions, in semifinale di C.Italia, Supercoppa persa

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, siralexita ha scritto:

Ma vi riprendete? .asd 

Hai ragione tu 

Oramai fa parte del panorama 

Continuare a criticarlo per i suoi modi è stupido 

Lui è la juve è la nostra immagine 

Se sta bene al presidente che ha molto a cuore il brand a noi non rimane altro che accettarlo 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
34 minuti fa, incompetente10 ha scritto:

 

Perché antipatico ? E' semplicemente un modo di dire e poi onestamente non mi pare di aver mai visto in vita mia un dipendente delle poste stressato e teso al raggiungimento degli obbiettivi aziendali prefissati. 

 

Sarri è un ottimo allenatore, diamogli tempo e vedremo se è un allenatore con un lungo futuro in bianconero o solo una meteora vagante. 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minuti fa, incompetente10 ha scritto:

 e quindi?Io condanno entrambi.

e quindi sono cose che a volte scappano, e comunque il riferimento era allo stress, ovviamente sarà un po’ più stressante fare l’allenatore della Juve rispetto all’impiegato delle poste, non credo sia una cosa così grave.

Share this post


Link to post
Share on other sites
32 minuti fa, Roby76MJ ha scritto:

Ma perché deve sempre dire una parolaccia? È un obbligo contrattuale?

A me piace Sarri che dice un po' di * e po' di vaffa vari .. lo trovo più vero. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, wmontero ha scritto:

Hai ragione tu 

Oramai fa parte del panorama 

Continuare a criticarlo per i suoi modi è stupido 

Lui è la juve è la nostra immagine 

Se sta bene al presidente che ha molto a cuore il brand a noi non rimane altro che accettarlo 

ma per favore ...io ho all'abbonamento alla Scala e non intendo quella del calcio ....quando qualche tenore o soprano stecca o non è in serata....volano fischi e di più..

Io pago ho l'abbonamento e vado allo stadio a vedere la mia squadra del cuore...se in panchina il mister non la prepara bene lo fischio e lo critico quanto mi pare e piace....se durante le conferenze assume contenuti non consoni io lo critico e lo bastono...non l'insulto ma lo critico ferocemente....

La battuta delle poste se la poteva risparmiare e anzichè rispondere per battute cominciasse a rispondere con partite decenti.

  • Mi Piace 1
  • Haha 1
  • Confuso 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sostanzialmente, va tutto bene, semplice incidente di percorso, come effettivamente é

Share this post


Link to post
Share on other sites
38 minuti fa, RogerWaters ha scritto:

Se non ci mette un "*" in mezzo non è contento... 

 

Mai Pjanic mezz'ala

Ho letto e non sentito, ha ancora usato linguaggio colorito?

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Zebra69 ha scritto:

ma per favore ...io ho all'abbonamento alla Scala e non intendo quella del calcio ....quando qualche tenore o soprano stecca o non è in serata....volano fischi e di più..

Io pago ho l'abbonamento e vado allo stadio a vedere la mia squadra del cuore...se in panchina il mister non la prepara bene lo fischio e lo critico quanto mi pare e piace....se durante le conferenze assume contenuti non consoni io lo critico e lo bastono...non l'insulto ma lo critico ferocemente....

La battuta delle poste se la poteva risparmiare e anzichè rispondere per battute cominciasse a rispondere con partite decenti.

Io non contesto questo 

Io parlavo che se in una bella insenatura costruiscono un brutto condominio 

Alla fine fa parte del panorama e se agli amministratori del comune piace ......pace 😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
39 minuti fa, harry rex ha scritto:

 

ma sono io che ho visto allora un'altra partita?

Si

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

"In linea con gli obiettivi inziale" è il motivo per cui al 100% fino a maggio nun accadrà nulla. Se poi ci mettiamo che stiamo già pagando pure Allegri, figuriamoci se gli viene in mente di mandar via Sarri e pagare un altro allenatore ancora.

Ergo, anima in pace da qui a 2 anni almeno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutto bello tutto perfetto ma poi in campo si vede tutt'altro. Sono al punto di aspettare le prossime partite per vedere dove si andrà a parare. La squadra sta attraversando lo stesso periodo involutivo del suo Chelsea (qui più amplificato).

La risposta su Pjanic si aggiunge alle glorificazioni di Matuidi e Khedira, nulla da eccepire.

Se Ronaldo sta bene è giusto che giochi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.