Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

The Italian Giants

Giudice Sportivo: Juventus-Napoli 3-0 a tavolino. Anche 1 punto di penalizzazione agli azzurri

Recommended Posts

1 minuto fa, enzobing76 ha scritto:

Non vorrei dire ve l'avevo detto ma...io ve l'avevo  detto.

Io come altri qui dentro.

Non potevano lasciare passare...magari hanno provato a vedere se potevano trovare un escamotage ma, purtroppo per loro, non avevano altra scelta.

Giustizia è fatta, almeno  per una volta.

anzi, nonostante i giornalai abbiano raccontato per giorni una realtà tutta loro, è saltato fuori nero su bianco che adl si è inventato lo stop dalla asl (sabato).

il napoli ci fa una bruttissima figura (ma lo sapevamo già), i giornalisti pure (e pure qui non è una novità), il giudice impeccabile, e qualcuno qui dentro dovrebbe imparare a non sparare sentenze prima del tempo

Share this post


Link to post
Share on other sites
34 minuti fa, Antonio79 ha scritto:

Se uno disdice l'aereo prima di avere il parere ufficiale dell'ASL, abbastanza prima, evidentemente qualcosa non torna.

Ah ok non avevo capito prima del parere ASL.

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, Wembley ha scritto:

strano che uno integro come Gattuso si sia fatto convicere, vai a sapere

gattuso fa quello che gli dicono, è pur sempre un dipendente. Può dimettersi se non gli sta bene. O farsi cacciare come fece Ancelotti in pratica.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, FDiskolo ha scritto:

fatto che prefigura un illecito sportivo, come da regolamento

Infatti. la situazione è ben più grave ma fingono di nulla. La Juve, anche oggi è andata in isolamento fiduciario per poter giocare a Crotone e  non è che le convenga molto, in questo momento. Tuttavia il regolamento è questo e la Juve lo rispetta, cosa non fatta invece dal Napoli che invece ama scrivere il contrario. Sai che bello con l'Asl di Torino, rinviare la partita per rivederci poi tutti a Kiev? Questi qui, con questo giochetto, non hanno neppure mandato i giocatori in nazionale. Si sono fatti 14 giorni di allenamenti alla faccia anche nostra che ci abbiamo rimesso Ronaldo perchè è andato a gocare con il Portogallo. 

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, codegia ha scritto:

da avvocato ti dico che il passaggio chiave e quando dice che il Napoli aveva già disdetto l'aereo, quindi aveva già rinunciato a partire prima che arrivasse il divieto della ASL ......

Da collega concordo con te, anche se sinceramente non mi piace molto il passaggio della motivazione in cui richiama la seconda comunicazione dell'ASL che, a parere del Giudice, parrebbe contenere un divieto di partire, perché a mio modo di vedere anche tale documento non contiene alcun obbligo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un punto di penalizzazione al fognapoli è poco, quando succedono queste cose dovrebbero essere almeno 6, vediamo se gli passa la voglia di fare i furbetti... 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Bianconero Sannita ha scritto:

Faranno ricorso e ribalteranno tutto. Non sottovalutate il potere dei pianti partenopei.

secondo me  non gli conviene. Se il campionato, come probabile, si organizzerà con i play off sulla base del girone di andata, tanto la "sconftta" quanto il punticino di penalizzazione è poco più di un buffetto.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, SuperBlackWhite ha scritto:

E si, loro non avevano la struttura per andare in bolla.

mah, io continuo a non capire 'sta cosa. In bolla in struttura per esempio non è andata l'Inter dopo Bastoni, lo stesso Milan non credo sia andato in bolla a Milanello. Anche perchè, da quel che sapevo, molte squadre in A e in B non hanno una struttura idonea. Quindi in pratica vanno in isolamento a casa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

con tutto il rispetto, ma si puo' invitare in un programma tv uno che sta in italia da 50 anni e parla come o ziu belu di diego abatantuono ? mi riferisco a juary..... ospite a top calcio

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, Antonio79 ha scritto:

Sono stati puniti come chi perde il treno o il volo e non si presenta. Qui la situazione è molto diversa. Fosse stata la Juve, la sentenza l'avremmo letta ancor prima dell'inizio della partita, sui giornali ed i fenomeni che stanno difendendo l'indifendibile, li avremmo sentiti tutti a chiedere una punizione ben peggiore di questa e li avrebbero anche accontentati. 

Sul fatto che tutti i media nazionali, Giovanni Muciaccia di art attaccò compreso, avrebbero voluto una pena emessa la sera stessa della partita e molto più pesante per la Juve, penso che sia scontato.

L'odio che tutti i non Juventini provano verso di noi, sta toccando vette mai raggiunte

Share this post


Link to post
Share on other sites
51 minuti fa, b1gsolid ha scritto:

Fosse davvero così stai dicendo che il giudice è un idiota. Io credo che bisogna rispettare dei tempi tecnici per organizzare una trasferta e il giudice ha fatto una valutazione su fatti empirici e oggettivi del quale noi non siamo a conoscenza, ma solo chi è nel settore può dire 

Mai detto che il giudice è un idiota. E la sentenza è anche corretta nella sostanza e nelle ricostruzioni.
Ma rimarcare il “quando” il Napoli abbia rinunciato a scendere in campo, per decidere di punirlo, è surreale.

Quel momento è uno, ed è formalmente identificabile con le 21.30 di domenica 4 ottobre. Punto. In quel momento, e non prima, il Napoli ufficializza all’esterno la sua volontà “interna” (che - sappiamo tutti - c’era fin dal lunedì) di non giocare.

Perché allora l’arbitro dovrebbe aspettare 45’? Basta che si affacci negli spogliatoi venti minuti prima, non veda nessuno e amen (nessuno può comparire all’improvviso), potrebbe dichiarare chiusa la contesa già prima e mandare tutti a casa. Ma ovviamente nessuno avallerebbe un comportamento simile (...seppure di buon senso!), perché, appunto, esiste la sostanza (se uno è a Napoli, non può materializzarsi a Torino), ma esiste anche la forma (altrimenti spiegatemi la pantomima di domenica sera 4 ottobre, con la Juve che si riscaldava mentre tutta Italia sapeva che il Napoli non era lì).

Tutto questo giro di parole finisce con la conclusione che, per il giudice sportivo, la causa di forza maggiore per non giocare (in soldoni) c’era, ma che il Napoli aveva “perso la chance” di usarla, per fatti concludenti (disdetta dell’aereo)......il che però vuol dire, neanche troppo tra le righe, che le ASL possono scavalcare i protocolli! Quindi la situazione potrebbe ripetersi pari pari “N” volte! La regolarità futura del campionato è tutta da verificare, alla luce di questa sentenza.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

ci sarà l'appello, è ancora tutta da vedere come finirà. 

Il punto fondamentale è che sta faccenda riguarda esclusivamente il calcio Napoli, la Juventus era semplicemente l'avversario di quel turno di campionato. Questa contrapposizione juve-napoli andrebbe rifiutata e respinta. La questione è tra il Napoli e l'intera lega.

Se non mantengono questa decisione in appello,  qualsiasi squadra con due giocatori costretti a stare fermi dalla "positività" al test, potrebbe non scendere in campo. La questione è tutta lì,   continuare a far rispettare il protocollo escamotage che hanno creato col governo per salvare l'industria calcio, o al contrario trattare il calcio professionistico senza alcun privilegio, trattarli  come tutti i normali cittadini e fare di conseguenza crollare tutta la baracca.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Batman&Robin ha scritto:

Sono sconvolto, l'hanno scritto veramente, non ci posso credere 

Il solito loro stile ovvero piangere e fottere, cosa ai cui tifosi piange tanto, basti pensare che mandano in ospedale i nostri tifosi con il lancio di rubinetti e maniglie di porte, per poi lamentarsi dei cori contro il Vesuvio che, fino a prova contraria, non hanno mai rotto la testa a nessuno. La cosa peggiore è che poi ci credono pure. Alla fine è il potere della Juve, quella ridicola a presentarsi in campo quella sera. Alla fine il ridicolo è chi rispetta le regole.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, FabioV ha scritto:

Da collega concordo con te, anche se sinceramente non mi piace molto il passaggio della motivazione in cui richiama la seconda comunicazione dell'ASL che, a parere del Giudice, parrebbe contenere un divieto di partire, perché a mio modo di vedere anche tale documento non contiene alcun obbligo

La seconda comunicazione, tra l'altro su richiesta del napoli stesso, è arrivata la domenica pomeriggio. Prima di quel momento non esisteva alcun divieto che non permettesse al Napoli di raggiungere Torino, cosa che avrebbe dovuto fare per regolamento. Di fatto la comunicazione dell'Asl di domenica è ininfluente in quanto quando è uscita il Napoli poteva e doveva essere già a Torino

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, stexons ha scritto:

Un punto di penalizzazione al fognapoli è poco, quando succedono queste cose dovrebbero essere almeno 6, vediamo se gli passa la voglia di fare i furbetti... 

il giudice poteva solo darne uno, giudicava la (non) partita.

sarà l indagine della federazione a dover ulteriormente sanzionare il napoli per l essersene fregato del protocollo

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, SuperEagle ha scritto:

Mai detto che il giudice è un idiota. E la sentenza è anche corretta nella sostanza e nelle ricostruzioni.
Ma rimarcare il “quando” il Napoli abbia rinunciato a scendere in campo, per decidere di punirlo, è surreale.

Quel momento è uno, ed è formalmente identificabile con le 21.30 di domenica 4 ottobre. Punto. In quel momento, e non prima, il Napoli ufficializza all’esterno la sua volontà “interna” (che - sappiamo tutti - c’era fin dal lunedì) di non giocare.

Perché allora l’arbitro dovrebbe aspettare 45’? Basta che si affacci negli spogliatoi venti minuti prima, non veda nessuno e amen (nessuno può comparire all’improvviso), potrebbe dichiarare chiusa la contesa già prima e mandare tutti a casa. Ma ovviamente nessuno avallerebbe un comportamento simile (...seppure di buon senso!), perché, appunto, esiste la sostanza (se uno è a Napoli, non può materializzarsi a Torino), ma esiste anche la forma (altrimenti spiegatemi la pantomima di domenica sera 4 ottobre, con la Juve che si riscaldava mentre tutta Italia sapeva che il Napoli non era lì).

Tutto questo giro di parole finisce con la conclusione che, per il giudice sportivo, la causa di forza maggiore per non giocare (in soldoni) c’era, ma che il Napoli aveva “perso la chance” di usarla, per fatti concludenti (disdetta dell’aereo)......il che però vuol dire, neanche troppo tra le righe, che la ASL possono scavalcare i protocolli! Quindi la situazione potrebbe ripetersi pari pari “N” volte! La regolarità futura del campionato è tutta da verificare, alla luce di questa sentenza.

 

 

Mai letto tante cretinate in così poche righe.

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, gabbo29 ha scritto:

Ah ok non avevo capito prima del parere ASL.

Peggio. Dopo il parere dell'ASL che non aveva vietato lo spostamento. Hanno annullato comunque e hanno insistito per avere altri pareri... 

Share this post


Link to post
Share on other sites

il direttore di goldelnapoli.it a top calcio :

 

il napoli si difendera', ma vedo molto difficile un ribaltamento. Ogni tanto a un napulicchio gli si accende un neurone.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, 77luca ha scritto:

mah, io continuo a non capire 'sta cosa. In bolla in struttura per esempio non è andata l'Inter dopo Bastoni, lo stesso Milan non credo sia andato in bolla a Milanello. Anche perchè, da quel che sapevo, molte squadre in A e in B non hanno una struttura idonea. Quindi in pratica vanno in isolamento a casa.

L'Inter ora è in bolla per esempio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, -Anton10- ha scritto:

Ma se non hanno rispettato il protocollo come fanno a dire che rispettano le regole?

 

Ma come fanno? 

si tenta la strategia "faccia da *"

solitamente in italia funziona

 

per dire, secondo voi adl è stato sanzionato per essersi fatto 700 km con sintomi, in attesa di tampone (poi positivo) , e non aver manco indossato la mascherina? per legge andava minimo multato, e invece...

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Dystopian ha scritto:

La questione è tra il Napoli e l'intera lega.

esatto. e di divergenze tra Napoli, qualcun altro e l'intera lega se ne preannunciano di anche più sugose, in futuro, perchè si parlerà di soldi. Insieme a Lazio, Udinese e Atalanta/Verona (ma queste due per motivi diversi) , sono le uniche che si sono astenute nella votazione di ieri sulle p equity.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, stexons ha scritto:

Un punto di penalizzazione al fognapoli è poco, quando succedono queste cose dovrebbero essere almeno 6, vediamo se gli passa la voglia di fare i furbetti... 

Ci hanno mandato in B e tolto 2 scudetti, con annesso gravissimo danno economico, in base a congetture, in base a tabellini di partite sui giornali e senza prova di partita taroccata. Qui c'è la loro chiara volontà di spostare la partita ed il messaggio ad Agnelli lo testimonia. C'è una decisione presa prima di quanto sarebbe dovuta accadere. C'è un non isolamento fiduciario ad ulteriore dimostrazione di non voler giocare questa partita quel giorno e che in sè, partita o meno, è un non rispetto del protocollo. Ci sono dunque tanti fatti chiari e comprovati ed alla fine hanno subito il minimo ovvero solo per il fatto di non essersi presentati. Di cosa si lamentano?

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.