Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Low

Bisogna essere onesti: ora si capisce l'importanza di Massimiliano Allegri

Recommended Posts

27 minuti fa, maur ha scritto:

 

Nell'analizzare quella partita commettiamo sempre un errore, secondo me, quello di essere autoreferenti.

In campo c'era anche il Bayern e c'era anche Guardiola sulla loro panchina.

Io credo che la mossa decisiva non sia stata il cambio Morata-Mandzukic, bensì il cambio Xabi Alonso-Coman, avvenuto 10' prima: lo schieramento del Bayern cambiò in modo sostanziale, Vidal, molto più mobile dello spagnolo, si piazzò davanti alla difesa e non fece passare più niente, la Juve non riuscì più a ripartire e la partita divenne un assedio, anche per questo Allegri cambiò il centravanti. A quel punto il Bayern giocava in una sola metà campo, e sappiamo quanto Guardiola ami questa situazione, in più aveva in campo 3 specialisti dell'1 contro 1 (Coman, Costa e Ribery) che ci mettevano continuamente in crisi; si trattava solo di resistere, e ce l'avevamo quasi fatta.

D'accordissimo, infatti quando vidi oltre all'insolita coppia Benatia-Alaba pure Xabi Alonso titolare a 34 anni suonati in quel ruolo avevo già immaginato che la Juve avrebbe fatto bene nonostante le assenze.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 ore fa, wmontero ha scritto:

Trap viene e vince
Lippi viene e vince
Conte viene e vince
Max viene e......va in finale vincere era tropo poco ....emoji16.pngemoji16.pngemoji16.png
Buona notte

Strano, hai dimenticato "Sarri viene e vince".

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, mk5 ha scritto:

Intanto penso che per dire quello che sostieni non occorreva tutto ciò che hai scritto in maniera ridondante e coreografica, potresti essere piu' sintetico e bastava meno ma insomma.... Poi : vincere praticamente il campionato ( da li in poi ci  sarebbe bastato un punto che lo facevi anche senza volere prima o poi e con le riserve in campo ) il 28 di Aprile anziche' il 21 di Maggio una qualche differenza a livello di dispendio di energie fisiche e mentali , e preservare gli uomini decisivi da infortuni, la fa per forza.

E' vero il Real ha chiuso il 21 maggio come noi,( con 12 e non 15 giorni per prepararla) ma se già il gap con loro era consistente ,  avere piu' tempo e traquillità di loro per la preparazione mirata e portare meno giocatori infortunati ( che si sono acciaccati nelle restanti giornate) sarebbe servito a poter reggere il confronto in maniera migliore sul piano della corsa e fisico e giocarsi tutte le carte a nostra disposizione. A Cardiff siamo durati un tempo nel secondo eravamo sulle ginocchia e ci hanno massacrato sull' intensità. Ricordo che Dybala  Pjanic Higuain erano in condizione pessima.

20 giorni in piu'  di riposo fisico e mentale e gestione della condizione sarebbero stati oro. Con la Coppa Italia utile a non staccare la spina.

Questi sono ragionamenti che lasciano il tempo che trovano. Magari chiudevi il campionato due mesi prima, poi perdevi e dicevi che avevamo staccato la spina chiudendo il campionato troppo presto. In realtà quel Real era più forte sia tecnicamente, sia mentalmente. La Juve di Cardiff a mio avviso era troppo farcita di gente senza attributi (vedi Higuain, pjanic, Dybala, Bonucci, tutta gente che nelle partite che contano veramente mancano di quella ferocia necessaria per vincere. Li vedi negli occhi da micetti). Ovviamente la mia è un'opinione che non vale nulla, però credo sia inutile fare valutazioni postume spacciandole per verità assolute, perché tanto non c'è controprova.

Share this post


Link to post
Share on other sites
34 minuti fa, GiuseppeA81 ha scritto:

Questi sono ragionamenti che lasciano il tempo che trovano. Magari chiudevi il campionato due mesi prima, poi perdevi e dicevi che avevamo staccato la spina chiudendo il campionato troppo presto. In realtà quel Real era più forte sia tecnicamente, sia mentalmente. La Juve di Cardiff a mio avviso era troppo farcita di gente senza attributi (vedi Higuain, pjanic, Dybala, Bonucci, tutta gente che nelle partite che contano veramente mancano di quella ferocia necessaria per vincere. Li vedi negli occhi da micetti). Ovviamente la mia è un'opinione che non vale nulla, però credo sia inutile fare valutazioni postume spacciandole per verità assolute, perché tanto non c'è controprova.

Ovviamente , possiamo dire che non vale niente quello che dici tu e quello che ho detto io e quello che dicono tutti gli altri oppure proviamo a ragionare, secondo me non abbiamo fatto tutto quello che si poteva per arrivare a giocarsi tutte le carte disponibili in finale. Poi se per te forma fisica e atletismo non possono sopperire ad un gap tecnico , prendo atto, o se perlomeno arrivare in forma fisica non ti dia migliori chances di vittoria .... Perche' questo e' inngabile ci siamo arrivati a pezzi a quella finale, e la differenza l'ha fatta l'intensità non solo la tecnica.Il discorso sugli attributi pero' lo posso anche condividere ma fa parte anche di quello che ti fa chiudere il discorso a Bergamo quando sei 2-1 all 83 esimo. Certo se dalla panchina il segnale coi cambi tutti difensivi e' di paura...non aiuti.Questa squadra da un po' di anni manca di killer istinct e appare piuttosto impatturniata psicologicamente .  Discorso di individualità in rosa ma anche di gestione dello spogliatoio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, mk5 ha scritto:

Ovviamente , possiamo dire che non vale niente quello che dici tu e quello che ho detto io e quello che dicono tutti gli altri oppure proviamo a ragionare, secondo me non abbiamo fatto tutto quello che si poteva per arrivare a giocarsi tutte le carte disponibili in finale. Poi se per te forma fisica e atletismo non possono sopperire ad un gap tecnico , prendo atto, o se perlomeno arrivare in forma fisica non ti dia migliori chances di vittoria .... Perche' questo e' inngabile ci siamo arrivati a pezzi a quella finale, e la differenza l'ha fatta l'intensità non solo la tecnica.

Possiamo fare tutti i ragionamenti che vogliamo, non esiste controprova che chiudere il campionato un mese o due mesi prima non avrebbe portato allo stesso risultato. Allo stesso modo non è detto che una preparazione differente avrebbe potuto portare ad un calo in un altro momento della stagione e avrebbe magari procurato l'uscita agli ottavi. Ogni considerazione o ragionamento in merito è alquanto effimero. Possiamo dare la colpa a chiunque a seconda delle nostre inclinazioni e delle sfumature che si vogliono dipingere. Forse sarebbe più sensato ammettere che quel Real era superiore e che se la giocavi 10 volte quella partita magari la perdevi 8 volte.

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Strano, hai dimenticato "Sarri viene e vince".
Sarri?
Sarri chi?
Non conosco nessun sarri.


Inviato dal campanile di pellicce utilizzando piccioni

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minuti fa, GiuseppeA81 ha scritto:

Possiamo fare tutti i ragionamenti che vogliamo, non esiste controprova che chiudere il campionato un mese o due mesi prima non avrebbe portato allo stesso risultato. Allo stesso modo non è detto che una preparazione differente avrebbe potuto portare ad un calo in un altro momento della stagione e avrebbe magari procurato l'uscita agli ottavi. Ogni considerazione o ragionamento in merito è alquanto effimero. Possiamo dare la colpa a chiunque a seconda delle nostre inclinazioni e delle sfumature che si vogliono dipingere. Forse sarebbe più sensato ammettere che quel Real era superiore e che se la giocavi 10 volte quella partita magari la perdevi 8 volte.

Anche no. Scusami ma non e' vero anche perche' le energie di cui parlo sono anche mentali. Dire che niente vuol dire niente perche' poteva succedere la qualunque non e' argomentare. Non e' questione di controprove, ma di probabilità , che arrivare ad una finale piu' riposati dia migliori chances di vittoria non mi pare un ragionamento ne aleatorio ne campato in aria.Avremmo perso 8 su 10? Magari piu in forma  era 6 su 10. Soprattutto se ti accorgi dopo averla giocata che sei durato un tempo e il secondo eri sulle ginocchia. Se ragionassimo sempre cosi' che le ipotesi teoriche non hanno senso come esseri umani non potremmo mandare sonde su Marte e molte altre cose fantastiche che facciamo.Se poi comoda perche' certe cose non si hanno da dire e quindi la finale l'avremmo persa comunque potevamo non andarla a giocare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, mk5 ha scritto:

Anche no. Scusami ma non e' vero anche perche' le energie di cui parlo sono anche mentali. Dire che niente vuol dire niente perche' poteva succedere la qualunque non e' argomentare. Non e' questione di controprove, ma di probabilità , che arrivare ad una finale piu' riposati dia migliori chances di vittoria non mi pare un ragionamento ne aleatorio ne campato in aria.Avremmo perso 8 su 10? Magari piu in forma  era 6 su 10. Soprattutto se ti accorgi dopo averla giocata che sei durato un tempo e il secondo eri sulle ginocchia. Se ragionassimo sempre cosi' che le ipotesi teoriche non hanno senso come esseri umani non potremmo mandare sonde su Marte e molte altre cose fantastiche che facciamo.Se poi comoda perche' certe cose non si hanno da dire e quindi la finale l'avremmo persa comunque potevamo non andarla a giocare.

Le ipotesi teoriche su quello che poteva succedere e non è successo non hanno nulla a che vedere con l'immaginario qualcosa, progettarlo e realizzarlo. Non è scientifico ed oggettivo il fatto che arrivare riposati due mesi alla finale avrebbe condotto ad un risultato diverso rispetto ad arrivarci riposati 20 giorni, anzi è successo alcune volte l'esatto contrario per mancanza di ritmo partita. Il ragionamento a risultato acquisito è sempre più semplice e spesso serve a deviare su una motivazione di comodo non dimostrabile, anche se plausibile. Sta di fatto che non sapremo mai cosa sarebbe accaduto e quindi, seppur valido, ogni ragionamento resta fine a sé stesso e non può essere spacciato per verità.

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 minuti fa, GiuseppeA81 ha scritto:

Le ipotesi teoriche su quello che poteva succedere e non è successo non hanno nulla a che vedere con l'immaginario qualcosa, progettarlo e realizzarlo. Non è scientifico ed oggettivo il fatto che arrivare riposati due mesi alla finale avrebbe condotto ad un risultato diverso rispetto ad arrivarci riposati 20 giorni, anzi è successo alcune volte l'esatto contrario per mancanza di ritmo partita. Il ragionamento a risultato acquisito è sempre più semplice e spesso serve a deviare su una motivazione di comodo non dimostrabile, anche se plausibile. Sta di fatto che non sapremo mai cosa sarebbe accaduto e quindi, seppur valido, ogni ragionamento resta fine a sé stesso e non può essere spacciato per verità.

Troppo comodo. Mero relativismo generico. Io per dire mi incazzai molto già allora subito dopo la partita per questo. Qui nessuno pretende di fare scienza perché la palla rimane rotonda (e infatti non ho parlato di vincere sicuro ma di giocarsi il massimo delle chances) anche se su forma fisica e mentale si può ragionare scientificamente altro che, ma che avere chiuso un impegno su tre venti giorni prima per dedicarsi agli altri due(e quindi il pericolo di staccare la spina non c 'era) sarebbe stato meglio mi pare tutt' altro che campato in aria se poi valuti che ci siamo arrivati in forma pessima in finale  sarà pure per qualche motivo. Poi per carità facciamo come dite voi, con fatalismo:la dovevamo perdere,per forza  era destino. Solo che non mi pare tanto vincente come mentalità. E mi sembra un ragionamento ancora più improbabile, quasi magico, e ancora meno scientifico  del mio. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 5/11/2020 Alle 07:46, Al Galoppo ha scritto:

Non concordo col punto di partenza, sono i risultati a restituire il "reale valore" di una squadra, non il contrario. Il Real Madrid tra Ancelotti e Zidane ha vinto 4 Champions in 5 anni, gli unici a riuscire a eliminarli siamo stati noi, con una squadra che trapiantata nel Real sarebbe stata di 11 riserve ai loro 11 titolari praticamente (e qualcuno anche riserva della riserva, soprattutto a centrocampo e attacco). E' una dimensione praticamente unica nella storia di questo sport, la fortuna non centra nulla perchè non è sistemica (ne è il contrario semmai).

 

Il biennio dopo Cardiff non abbiamo espresso un calcio "penoso".

Nel 17/18 c'è stata la Juventus più offensiva della storia con 112 gol stagionali e 86 in serie A, capace di vincere il settimo consecutivo con una seconda che ha fatto 91 punti. In CL ci ha eliminati il Real, sempre quella squadra leggendaria che ci vede col binocolo, e per un pelo non sfioravamo l'impresa al Bernabeu (dove cmq abbiamo vinto 3-1, evento raro per chiunque).

Nel 18/19 abbiamo vinto il campionato a metà strada con un parziale senza precedenti di 17 vittorie e 2 pari su 19 gare nel girone d'andata.

Il vero calo è accaduto nella seconda parte di questa stagione dove, a campionato ormai acquisito, la squadra ha perso intensità e continuità e ne ha risentito anche in Coppa Italia e Champions, dove per la prima volta in 5 anni la Juventus di Allegri ha "floppato", facendosi eliminare da squadre sulla carta inferiori (Ajax e Atalanta).

 

Una cosa che certamente racconta il biennio post Cardiff è l'inconsistenza della serie A, perchè un torneo dove il Napoli può fare 91 punti o dove fai 53 punti su 57 nelle prime 19 partite è un torneo composto da squadre talmente scarse che devi riconsiderare le tue valutazioni sulla tua rosa, perchè nel calcio esiste un principio di valutazione solo se questo è aderente al concetto di "CONTESTO" e la serie A è un contesto modesto se paragonato già a Liga e Premier (anni luce più competitive), figuriamoci alla Champions. Basta vedere la partita di ieri col Ferencvaros, una squadra che sembrava di dilettanti, eppure domina il campionato ungherese. Contesto...

Non ho detto che il Real era una squadra scarsa, dico che non era una squadra così dominante da dire "vince 4 CL in 5 anni". La juve del triennio 96-98 era una squadra dominante che purtroppo ha sbagliato 2 partite in 3 anni (le finali), il Barca di Guardiola era una squadra dominante che in 3 anni ha sbagliato solo la semifinale d'andata con l'Inter. Quel Real era una squadra molto forte che ha vinto 4 CL con una serie di episodi molto fortunati :

- 2014: Ramos pareggia al 94' una finale persa e poi vincono a supplementari

- 2016: vincono ai rigori una finale giocata addirittura meglio dall'Atletico

-2017: ai quarti passano vs Bayern con 2 gol in fuorigioco

-2018: rigore al 94' con noi, Bayern che fa harakiri regalando un gol all'andata e uno al ritorno dopo aver dominato ... della finale meglio non parlare perché io non ho mai visto un portiere farsi due gol e il terzo un eurogol che capita una volta su 1000.

 

Detto questo, nei due anni post cardiff abbiamo giocato molto male a calcio. Abbiamo vinto, ma abbiamo giocato molto male con rare eccezioni. A maggior ragione se la Serie A è stata un campionato modesto, la juve avrebbe dovuto dominare le partite e invece così non accadeva. Abbiamo vinto grazie alle giocate di grandi campioni, soprattutto nell'anno di Ronaldo. Poi ognuno è libero di avere la sua opinione e, ripeto, l'anno di Sarri ci fa capire che forse non era tutta colpa di Allegri.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

posso anche accettare l'im portanza di allegri,pero' se Pirlo riesce a dare la svolta che tutti aspettiamo  allora bisogna anche accettare il fatto che allegri non ci ha mai fatto fare lo step che cerchiamo da anni

per adesso appreziamo lo sfrorzo che l squadra sta facendo per arrivare a giocare in un modo piu' moderno e aggressivo senza speculare sull' 1-0 e poi tutti dietro tanto amato da conte prima e da allegri poi

alla fine valutremo i fatti

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, mk5 ha scritto:

Troppo comodo. Mero relativismo generico. Io per dire mi incazzai molto già allora subito dopo la partita per questo. Qui nessuno pretende di fare scienza perché la palla rimane rotonda (e infatti non ho parlato di vincere sicuro ma di giocarsi il massimo delle chances) anche se su forma fisica e mentale si può ragionare scientificamente altro che, ma che avere chiuso un impegno su tre venti giorni prima per dedicarsi agli altri due(e quindi il pericolo di staccare la spina non c 'era) sarebbe stato meglio mi pare tutt' altro che campato in aria se poi valuti che ci siamo arrivati in forma pessima in finale  sarà pure per qualche motivo. Poi per carità facciamo come dite voi, con fatalismo:la dovevamo perdere,per forza  era destino. Solo che non mi pare tanto vincente come mentalità. E mi sembra un ragionamento ancora più improbabile, quasi magico, e ancora meno scientifico  del mio. 

Evidentemente sei indirizzato verso una linea di ragionamento che ormai ritieni il solo corretto e plausibile, pertanto è inutile continuare qualsiasi tipo di contraddittorio. Mi rendo conto che è così dalla distorsione di alcuni concetti. Infatti se è vero che su forma fisica e mentale si può ragionare scientificamente, è anche vero che non lo si può fare senza nessun dato numerico, senza conoscenza (almeno di base) della materia, figuriamoci poi su un forum. Poi nessuno parla di fatalismo, anzi forse c'è un minimo di fondamento scientifico, anche statistico, se si asserisce che in altre condizioni magari la partita di Cardiff si sarebbe persa comunque visto che stiamo parlando di una gara contro una squadra che vinse 4 Cl in 5 anni.

Chiudo dicendo che i ragionamenti da forum, specie in materia scientifica senza averne le competenze, non si distanziano poi tanto da quello che fanno i terrapiattisti, senza competenza di base ogni ragionamento, anche il più bizzarro, se accompagnato da ipotesi di base sbagliate può sembrare plausibile e fa a finire che due ignoranti che vanno d'accordo tirino fuori dal cilindro una teoria che sembra perfetta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Muzio ha scritto:

Non ho detto che il Real era una squadra scarsa, dico che non era una squadra così dominante da dire "vince 4 CL in 5 anni". La juve del triennio 96-98 era una squadra dominante che purtroppo ha sbagliato 2 partite in 3 anni (le finali), il Barca di Guardiola era una squadra dominante che in 3 anni ha sbagliato solo la semifinale d'andata con l'Inter. Quel Real era una squadra molto forte che ha vinto 4 CL con una serie di episodi molto fortunati :

- 2014: Ramos pareggia al 94' una finale persa e poi vincono a supplementari

- 2016: vincono ai rigori una finale giocata addirittura meglio dall'Atletico

-2017: ai quarti passano vs Bayern con 2 gol in fuorigioco

-2018: rigore al 94' con noi, Bayern che fa harakiri regalando un gol all'andata e uno al ritorno dopo aver dominato ... della finale meglio non parlare perché io non ho mai visto un portiere farsi due gol e il terzo un eurogol che capita una volta su 1000.

 

Detto questo, nei due anni post cardiff abbiamo giocato molto male a calcio. Abbiamo vinto, ma abbiamo giocato molto male con rare eccezioni. A maggior ragione se la Serie A è stata un campionato modesto, la juve avrebbe dovuto dominare le partite e invece così non accadeva. Abbiamo vinto grazie alle giocate di grandi campioni, soprattutto nell'anno di Ronaldo. Poi ognuno è libero di avere la sua opinione e, ripeto, l'anno di Sarri ci fa capire che forse non era tutta colpa di Allegri.

Avevamo una squadra bollita, specie a centrocampo. E infatti Sarri che è un allenatore di livello inferiore rispetto ad Allegri ha fatto peggio di Allegri. Non bisogna fare ragionamenti complicati secondo me.

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, mk5 ha scritto:

Ovviamente , possiamo dire che non vale niente quello che dici tu e quello che ho detto io e quello che dicono tutti gli altri oppure proviamo a ragionare, secondo me non abbiamo fatto tutto quello che si poteva per arrivare a giocarsi tutte le carte disponibili in finale. Poi se per te forma fisica e atletismo non possono sopperire ad un gap tecnico , prendo atto, o se perlomeno arrivare in forma fisica non ti dia migliori chances di vittoria .... Perche' questo e' inngabile ci siamo arrivati a pezzi a quella finale, e la differenza l'ha fatta l'intensità non solo la tecnica.Il discorso sugli attributi pero' lo posso anche condividere ma fa parte anche di quello che ti fa chiudere il discorso a Bergamo quando sei 2-1 all 83 esimo. Certo se dalla panchina il segnale coi cambi tutti difensivi e' di paura...non aiuti.Questa squadra da un po' di anni manca di killer istinct e appare piuttosto impatturniata psicologicamente .  Discorso di individualità in rosa ma anche di gestione dello spogliatoio.

Pardon ma quale atletismo vai cercando con gente come dybala che manco riesce a fare mezza progressione, higuain che si portava appresso 3 kg di panza e pjanic che giocava in pantofole?

Giocatori inadeguati per giocare la champions in termini di intensità. È stata questa la differenza fra noi e loro, non certo la preparazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, GiuseppeA81 ha scritto:

Evidentemente sei indirizzato verso una linea di ragionamento che ormai ritieni il solo corretto e plausibile, pertanto è inutile continuare qualsiasi tipo di contraddittorio. Mi rendo conto che è così dalla distorsione di alcuni concetti. Infatti se è vero che su forma fisica e mentale si può ragionare scientificamente, è anche vero che non lo si può fare senza nessun dato numerico, senza conoscenza (almeno di base) della materia, figuriamoci poi su un forum. Poi nessuno parla di fatalismo, anzi forse c'è un minimo di fondamento scientifico, anche statistico, se si asserisce che in altre condizioni magari la partita di Cardiff si sarebbe persa comunque visto che stiamo parlando di una gara contro una squadra che vinse 4 Cl in 5 anni.

Chiudo dicendo che i ragionamenti da forum, specie in materia scientifica senza averne le competenze, non si distanziano poi tanto da quello che fanno i terrapiattisti, senza competenza di base ogni ragionamento, anche il più bizzarro, se accompagnato da ipotesi di base sbagliate può sembrare plausibile e fa a finire che due ignoranti che vanno d'accordo tirino fuori dal cilindro una teoria che sembra perfetta.

No guarda io non sono Allegri. Per vedere che una squadra e' meno in forma di un altra basta ed avanza spesso guardare le partite, le gambe pesanti le vedi cosi' come vedi quando si arriva sempre dopo sul pallone,( come noi in finale di Champions quella volta ) cosi come vedi le stats dopo il match se corri un tempo solo e il secondo balli la rumba  vuol dire che il secondo non ne hai. Non servono dati per dire questo. I dati servono per lavorarci semmai ma non e' questo il caso.Tantopiu' se il Real era forte sarebbe servita una forma fisica migliore, per avere migliori chances. Perche' se e' vero che io non ho la controprova che si sarebbe vinto con una forma fisica migliore  tu non hai la controprova che non si sarebbe potuto vincere , quello che sappiamo entrambi per certo da osservazione e  robusto ragionamento  è che con quella forma fisica abbiamo perso male la finale giocando in pratica un tempo solo( sotto gli occhi di tutti), e che per logica con una forma migliore avremmo avuto non la certezza ma migliori possibilità di vittoria( e questo non e' discutibile per quanto e' ovvio).

Chiudo dicendo A: che tu non sai quali tipo di competenze io abbia magari le stesse tue.

B: che smontare qualsiasi discorso dicendo nessuno puo' sapere e tutto e' relativo e' pseudologica. Infatti uno dei grossi problemi di questi tempi con il relativismo e' che non si definisce ne rispetta mai il campo di discussione e i suoi confini, e un minimo di regole ciò e' molto proficuo per quelli a cui comoda che si possa dire tutto e il contrario di tutto in modo che non si possa dire niente. E infatti assistiamo da ormai molti anni in tv per esempio ma anche fra gente comune a contradditori in cui l'obiettivo e' solo smontare con ogni mezzo ciò che dice l'altro come stai cercando di fare tu  invece che portare il proprio contributo ed argomentazioni. Se hai argomenti non hai bisogno di smontare quelli degli altri basta portare i tuoi.

2 ore fa, Angel&Devil ha scritto:

Pardon ma quale atletismo vai cercando con gente come dybala che manco riesce a fare mezza progressione, higuain che si portava appresso 3 kg di panza e pjanic che giocava in pantofole?

Giocatori inadeguati per giocare la champions in termini di intensità. È stata questa la differenza fra noi e loro, non certo la preparazione.

Anche Dybala con tutti i suoi limiti o Higuain di tre anni fa o Pjanic possono avere momenti di forma piu' alta o meno alta.Per giocarsi una finale mi pare scontato che e' meglio se sono al loro massimo quale che sia il loro massimo. Dybala era morto in pratica Higuain anche , Pjanic zoppo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Premesso che mi sembra inutile parlare di Cardiff, una cosa è scontata e cioè che la prima causa della sconfitta è stata arrivare in pessime condizioni fisiche alla finale. L'Atletico se l'era giocata fino ai rigori, anzi rischiando più volte di vincere, perché era arrivato in finale in buone condizioni fisiche. Ma di chiunque sia la colpa la Juve di allegri, tranne il primo anno, è sempre arrivata con la lingua a terra nel finale di stagione. E Cardiff non è stata una eccezione 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, saxon ha scritto:

Premesso che mi sembra inutile parlare di Cardiff, una cosa è scontata e cioè che la prima causa della sconfitta è stata arrivare in pessime condizioni fisiche alla finale. L'Atletico se l'era giocata fino ai rigori, anzi rischiando più volte di vincere, perché era arrivato in finale in buone condizioni fisiche. Ma di chiunque sia la colpa la Juve di allegri, tranne il primo anno, è sempre arrivata con la lingua a terra nel finale di stagione. E Cardiff non è stata una eccezione 

La rosa dell'anno di Cardiff a livello numerico è stata la meno numerosa di tutto il ciclo allegriano. Riserve quasi inesistenti o veramente inadeguate (compreso QUEL Marchisio) a centrocampo, con l'infortunio di Pjaca e un Kean veramente troppo giovane figuriamoci l'attacco. E nessuno ricorda che Khedira stesso tornò a Cardiff dopo l'unico vero mese di infortunio della sua stagione. La precaria condizione fisica e la scelta di cercare di giocarsela comunque alla pari e non con le proprie armi per me hanno inciso mille volte più del Barzagli terzino che viene ripetuto come un mantra. Poi vabbé se certi giocatori fanno sempre mentalmente fatica in quella competizione (vedi Higuain) ancora peggio. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, mk5 ha scritto:

No guarda io non sono Allegri. Per vedere che una squadra e' meno in forma di un altra basta ed avanza spesso guardare le partite, le gambe pesanti le vedi cosi' come vedi quando si arriva sempre dopo sul pallone,( come noi in finale di Champions quella volta ) cosi come vedi le stats dopo il match se corri un tempo solo e il secondo balli la rumba  vuol dire che il secondo non ne hai. Non servono dati per dire questo. I dati servono per lavorarci semmai ma non e' questo il caso.Tantopiu' se il Real era forte sarebbe servita una forma fisica migliore, per avere migliori chances. Perche' se e' vero che io non ho la controprova che si sarebbe vinto con una forma fisica migliore  tu non hai la controprova che non si sarebbe potuto vincere , quello che sappiamo entrambi per certo da osservazione e  robusto ragionamento  è che con quella forma fisica abbiamo perso male la finale giocando in pratica un tempo solo( sotto gli occhi di tutti), e che per logica con una forma migliore avremmo avuto non la certezza ma migliori possibilità di vittoria( e questo non e' discutibile per quanto e' ovvio).

Chiudo dicendo A: che tu non sai quali tipo di competenze io abbia magari le stesse tue.

B: che smontare qualsiasi discorso dicendo nessuno puo' sapere e tutto e' relativo e' pseudologica. Infatti uno dei grossi problemi di questi tempi con il relativismo e' che non si definisce ne rispetta mai il campo di discussione e i suoi confini, e un minimo di regole ciò e' molto proficuo per quelli a cui comoda che si possa dire tutto e il contrario di tutto in modo che non si possa dire niente. E infatti assistiamo da ormai molti anni in tv per esempio ma anche fra gente comune a contradditori in cui l'obiettivo e' solo smontare con ogni mezzo ciò che dice l'altro come stai cercando di fare tu  invece che portare il proprio contributo ed argomentazioni. Se hai argomenti non hai bisogno di smontare quelli degli altri basta portare i tuoi.

Anche Dybala con tutti i suoi limiti o Higuain di tre anni fa o Pjanic possono avere momenti di forma piu' alta o meno alta.Per giocarsi una finale mi pare scontato che e' meglio se sono al loro massimo quale che sia il loro massimo. Dybala era morto in pratica Higuain anche , Pjanic zoppo.

Siccome parliamo di campo osservazionale io posso semplicemente asserire che il gol preso a fine primo tempo e quello a inizio secondo tempo (tra l'altro su tiri deviati) hanno avuto un impatto psicologico negativo, specie su giocatori fragili mentalmente, quali Bonucci, Higuain e Dybala che hanno trascinato nel baratro il resto della squadra. Quindi la forma fisica e come sia arrivati a quella partita per me c'entrano poco. Ma resta una teoria di tifoso che osserva le partite, non certo di un professionista che le vive. Ti piace come argomentazione? Non dico che nessuno può sapere per smontare un discorso, dico che su un forum di tifosi nessuno può sapere, probabilmente gli unici che potrebbero avere le competenze per avanzare ipotesi risponderebbero "so di non sapere" (cit.)

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 10/29/2020 at 4:16 PM, -Anton10- said:

Per me l’arrivo di quell’allenatore è stato in incubo in più il suo bel giuocuo se visto

 

Lo scudetto è stato vinto grazie ai GIOCATORI... non a quello

 

quindi io non scendo da un bel niente, certe cose non dovevano succedere

 

ma purtroppo si è fatto di tutto per farle capitare e ci ritroviamo con una squadra rifatta alla * di cane e un allenatore che vuol fare un gioco d’attacco, sbilanciando la squadra e far fare ai difensori gli attaccanti

 

altro che platone

 

 

Il concetto era semplice: anche se allenatore sbagliato abbiamo vinto e se hai vinto per i giocatori significa che i giocatori scelti da Paratici allora andavano bene.

La Champions dipende da troppi fattori con Allegri gli ultimi anni eravamo inguardabili, Dybala svalutato e giocavano i cocchi anche se morti.

Pirlo e Tudor sono ottima scelta, i conti si fanno alla fine. Oggi manca un mese e mezzo di allenamenti insieme che avrebbe consentito più certezze.

Danilo (Demiral) DeLigt Chiellini Sandro
          Bentancur Arthur

Cuadrado Dybala Kulusevski 

                  Ronaldo

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, GiuseppeA81 ha scritto:

Siccome parliamo di campo osservazionale io posso semplicemente asserire che il gol preso a fine primo tempo e quello a inizio secondo tempo (tra l'altro su tiri deviati) hanno avuto un impatto psicologico negativo, specie su giocatori fragili mentalmente, quali Bonucci, Higuain e Dybala che hanno trascinato nel baratro il resto della squadra. Quindi la forma fisica e come sia arrivati a quella partita per me c'entrano poco. Ma resta una teoria di tifoso che osserva le partite, non certo di un professionista che le vive. Ti piace come argomentazione? Non dico che nessuno può sapere per smontare un discorso, dico che su un forum di tifosi nessuno può sapere, probabilmente gli unici che potrebbero avere le competenze per avanzare ipotesi risponderebbero "so di non sapere" (cit.)

Ma infatti il problema di certi approcci come il tuo e' che si può dire la qualunque...la tua teoria non ha nessun appoggio logico però.Comunque forse e' il caso di finirla qua...

Share this post


Link to post
Share on other sites



Il concetto era semplice: anche se allenatore sbagliato abbiamo vinto e se hai vinto per i giocatori significa che i giocatori scelti da Paratici allora andavano bene.
La Champions dipende da troppi fattori con Allegri gli ultimi anni eravamo inguardabili, Dybala svalutato e giocavano i cocchi anche se morti.
Pirlo e Tudor sono ottima scelta, i conti si fanno alla fine. Oggi manca un mese e mezzo di allenamenti insieme che avrebbe consentito più certezze.
Danilo (Demiral) DeLigt Chiellini Sandro
          Bentancur Arthur
Cuadrado Dybala Kulusevski 
                  Ronaldo


Che i conti si facciano alla fine è scontato e tutti speriamo che i conti siano positivi ma sentire che pirlo e tudor siano una ottima scelta significa aderire a qualsiasi scelta della società. Cioè avresti scritto la stessa cosa su qualsiasi scelta fosse stata fatta. Da cosa deduci che pirlo e tudor siano un ottima scelta?
Non hai nessun valore tecnico che ti possa aiutare ad avere questa convinzione . Anzi tudor senza infierire lievemente negativa
Se poi si parla di fede allora mi arrendo.
Questo a prescindere dai risultati che tutti ci auguriamo positivi .

Inviato dal campanile di pellicce utilizzando piccioni

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.