Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Deborah J

Allegri post Atalanta: "Capitalizziamo poco quello che creiamo. Oggi bisogna solo fare i complimenti ai ragazzi, a cui non si può dire assolutamente niente di questa prestazione"

Recommended Posts

Lo definirei l'ímbecille perfetto, se non fosse che c'è quello che lo ha richiamato e fatto 4 anni di contratto senza senso che vince il titolo a mani basse.

Edited by foolchoices

Share this post


Link to post
Share on other sites
40 minuti fa, WildWeasel ha scritto:

Ma la dirigenza della Juventus non ha mai considerato l'allenatore come un elemento centrale della strategia sportiva: secondo la visione (sarebbe meglio dire "le visioni") di Agnelli & c. l'allenatore è solo un tizio al quale viene data una rosa di giocatori preconfezionata da Lorsignori, con la quale si deve arrangiare e zitto altrimenti quella è la porta.

Direi che questo riassume perfettamente la situazione.

 

Ha funzionato per 9 anni perché avevamo un budget più alto degli altri e sono state fatte buone operazioni, non appena abbiamo - fatalmente - iniziato a cannare un po’ di acquisti e la differenza di budget con le avversarie si è ridotto, i nodi sono venuti al pettine.

 

Pazienza, non si può sempre vincere, ma tra vincere e arrivare settimo o peggio ci sono comunque delle vie di mezzo più accettabili.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, foolchoices ha scritto:

Lo definirei l'ímbecille perfetto, se non fosse che c'è quello che lo ha richiamato e fatto 4 anni di contratto senza senso che vince il titolo a mani basse.

Da quotare in tutto, e se fossi con Elkann, a quello che lo ha richiamato lo caccerei a zampante in c**lo insieme all'allenatore e lo stipendio lo farei pagare a lui.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una macchietta... Giustamente viene preso per il * in ogni dove. La cosa grave é che ci tocca coccarcelo per altri 3 strafottuti anni solo perché é un leccapiedi del Presidente. Al momento per qualità-prezzo il peggior tecnico sulla faccia della terra.

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 ore fa, MasterminT ha scritto:

L'importante è essere onesti intellettualmente e ammettere che si commenta solo il risultato e che della prestazione non frega niente a nessuno, stasera l'Atalanta ha prodotto zero assoluto e si parla solo del non gioco di Allegri.

Oramai Allegri sta sul * a 3/4 di forum e anche se si è giocato bene ieri  si spala sempre * sull'allenatore. 

 

  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
43 minuti fa, ciruzzo ha scritto:

Sarri e Pirlo avevano un certo Ronaldo che faceva 30 gol a stagione...e risolveva da sole le partite ....pur giocando male.

Ronaldo? e che avrebbe fatto quest'anno spalle alla porta a 60 metri? 

in mano a Max Ronaldo ti rende cmq 1/3

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 ore fa, Bayes ha scritto:

Vorrei tanto poter spiegare un concetto ad Allegri:

 

Se perdi palla sulla tua trequarti, gli avversari devono fare 20 metri per arrivare in porta. Se perdi palla sulla trequarti avversaria, gli avversari devono fare 70 metri per arrivare in porta. Se recuperi palla sulla tua trequarti, devi fare 70 metri per arrivare in porta. Se recuperi palla sulla trequarti avversaria, devi fare 20 metri per arrivare in porta.

 

Difficile da capire?

Ma cosa ci fai nel forum?  Ma fai subito il corso a coverciano,  corri , corriiiii

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, 77luca ha scritto:

e ho capito e questi soldi li mettono in mano anche a Blanc (che non era alla P. Morris, quelli della P. Morris adesso li abbiamo noi). Blanc, non per dire , è Harvard, direttore Olimpiadi invernali, direttore organizzativo Tour, Parigi Rubaix, parigi dakar, Roland Garros,  amministratore delegato Juve e direttore generale del PSG. Non è che chiedi a lui i risultati sportivi, è una figura diversa. Ma è solo per sottolineare come la possibilità di cercare manager all'altezza probabilmente non manchi. 

Questo senza dubbio

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oramai Allegri sta sul * a 3/4 di forum e anche se si è giocato bene ieri  si spala sempre * sull'allenatore. 
 
Giocato bene non direi. È stata una prestazione sufficiente, dove il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto.
Con la Fiorentina abbiamo giocato peggio e si è vinto, con la Roma una prestazione analoga e abbiamo vinto.
Allegri è lo stesso di quando si vinceva, non è che ora sia un fesso e prima un genio.
All'epoca prese un squadra già rodata e vincente e la gestì con bravura, dando indicazioni di massima a dei campioni al massimo della loro maturità calcistica. Bastava fare questo.
Oggi c'è un lavoro diverso da fare, e non so quanto sia l'uomo adatto a farlo.

Inviato dal mio CPH1951 utilizzando Tapatalk


Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, luca1973 ha scritto:

Oramai Allegri sta sul * a 3/4 di forum e anche se si è giocato bene ieri  si spala sempre * sull'allenatore. 

 

Ah ecco, mi ero perso il fatto che si era giocato bene.

Come se lo son perso il 99% dei tifosi juventini, tutti i giornalisti sportivi che han visto la partita e più o meno tutti quelli a cui piace il calcio.

Meno male che tu e Max ve ne siete accorti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il dubbio amletico di Max

 

Potrebbe essere controproducente amare il prossimo come se stes-
si, se il proprio ego è cresciuto a dismisura. Il rischio è di rendere
l’avversario un gigante. E’ il pericolo che corre un allenatore vincente
quando si spinge oltre il proprio ruolo, credendosi il deus ex machina
di ogni successo. È questo il problema di Allegri al suo ritorno in
panchina dopo due anni di inattività? Oppure, semplicemente, il li-
vornese si trova ad allenare una squadra modesta?
Di primo acchito verrebbe da scegliere la seconda risposta, consi-
derando Allegri un uomo troppo intelligente per cadere nella trappo-
la del mito di se stesso. E del resto, un allenatore deve possedere forti
convinzioni nell’esercizio delle sue funzioni, altrimenti cade al primo
alito di vento. La domanda infatti va spostata di un grado: Allegri è
ancora convinto del calcio che propone? A vedere la Juventus sia di
Coppa che di campionato, non sembra, visto che la squadra gioca
male e perde spesso. L’impressione è quella di un gruppo indeciso
sul da farsi: andare avanti, tornare indietro, guardarsi alle spalle,
puntare al futuro. Sembra di stare in mezzo all’amletica domanda tra
essere e non essere. Un territorio desertico dove l’incertezza provoca
un vuoto, un blocco del discorso.
La Juventus di questi tempi è come un ragionamento senza un filo
logico, che si interrompe a metà e poi riprende, magari con qualche
frase a effetto, una parola bella, a cui segue una conclusione affretta-
ta. Allegri non spiega più di tanto, si limita a mantenere uno sguardo
rassicurante e questo è apprezzabile, perché non deve essere facile
mantenere il controllo dei nervi. Avrebbe bisogno di una risposta in
campo, un po’ di aiuto. Trova poco in difesa, ma solo con i grandi
vecchi, e pochissimo a centrocampo con l’unico che sembra lucido:
Locatelli. Il resto sono abbozzi di qualcosa, ma nulla di definitivo.
Rabiot è una giraffa senza collo, non serve nemmeno per il fisico, e
Bentancur la promessa di una battaglia perduta già in partenza.
Dybala è il migliore quando la palla è più vicina all’area, cosa che
non accade spesso. Morata, che a calcio sa giocare, è troppo educato
per urlare, e Chiesa non si piglia con chi un po’ gli somiglia per grinta
e sfrontatezza, lo stesso Allegri. Di fronte all’Atalanta, l’esatto oppo-
sto bianconero per chiarezza, la Juventus gioca per ritrovare la fidu-
cia che non c’è, l’identità che ancora le manca. Buttare nella mischia
un po’ più di coraggio le darebbe quanto meno un colpo di autostima.
A prescindere dal risultato, perché un’altra vittoria fatta soltanto di
difesa e contropiede magari serve a niente. O a tutto, chi può dirlo.
Basta decidere che cosa si vuole fare: tornare indietro per ricordare i
tempi belli, o guardare avanti alla ricerca di un mondo nuovo da
scoprire. [di Alessandro Bonan]

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 minuti fa, luca1973 ha scritto:

Oramai Allegri sta sul * a 3/4 di forum e anche se si è giocato bene ieri  si spala sempre * sull'allenatore. 

 

Si è giocato bene ieri .uah 

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, andreabeppeprato82 ha scritto:

Ah ecco, mi ero perso il fatto che si era giocato bene.

Come se lo son perso il 99% dei tifosi juventini, tutti i giornalisti sportivi che han visto la partita e più o meno tutti quelli a cui piace il calcio.

Meno male che tu e Max ve ne siete accorti.

A me ieri è piaciuta,  probabilmente tu e gli altro 99 % non l'avete vista

4 minuti fa, ArturoFCML93 ha scritto:

Si è giocato bene ieri .uah 

Per me si.  

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 minuti fa, luca1973 ha scritto:

Oramai Allegri sta sul * a 3/4 di forum e anche se si è giocato bene ieri  si spala sempre * sull'allenatore. 

 

E che dovremmo fargli pure i complimenti?  Fuori da qualsiasi velleità di quarto posto a novembre, tredicesimo attacco del campionato, zero gol su azione in 3 partite consecutive (sarebbero 4 senza la magata di Cuadrado al 90 con la viola) vogliamo dargli un premio per aver fatto addirittura 2 tiri in porta contro l'Atalanta? 

  • Mi Piace 1
  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, superdrake ha scritto:

E che dovremmo fargli pure i complimenti?  Fuori da qualsiasi velleità di quarto posto a novembre, tredicesimo attacco del campionato, zero gol su azione in 3 partite consecutive (sarebbero 4 senza la magata di Cuadrado al 90 con la viola) vogliamo dargli un premio per aver fatto addirittura 2 tiri in porta contro l'Atalanta? 

Se devo giudicare ieri mi sono già espresso.  Sto valutando per la partita di ieri e a mio parere non meritavamo di perdere.  Tutto qua

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, luca1973 ha scritto:

Secondo te  dato che ridi tanto,  ieri abbiamo perso meritatamente?

Vai vai va, che è domenica, mi sono rotto le balle di rispondere a chi ha le cosce di salumi sugli occhi 

Share this post


Link to post
Share on other sites
43 minuti fa, andre_juve ha scritto:

condivido tutto, per me siamo tra le peggiori squadre al momento... poi certo abbiamo qualche giocatore importante quindi ci salveremo in tranquillità ahah rido per non piangere

In quanto ad organizzazione tattica senza dubbio.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, gabestorm ha scritto:

Il dubbio amletico di Max

 

Potrebbe essere controproducente amare il prossimo come se stes-
si, se il proprio ego è cresciuto a dismisura. Il rischio è di rendere
l’avversario un gigante. E’ il pericolo che corre un allenatore vincente
quando si spinge oltre il proprio ruolo, credendosi il deus ex machina
di ogni successo. È questo il problema di Allegri al suo ritorno in
panchina dopo due anni di inattività? Oppure, semplicemente, il li-
vornese si trova ad allenare una squadra modesta?
Di primo acchito verrebbe da scegliere la seconda risposta, consi-
derando Allegri un uomo troppo intelligente per cadere nella trappo-
la del mito di se stesso. E del resto, un allenatore deve possedere forti
convinzioni nell’esercizio delle sue funzioni, altrimenti cade al primo
alito di vento. La domanda infatti va spostata di un grado: Allegri è
ancora convinto del calcio che propone? A vedere la Juventus sia di
Coppa che di campionato, non sembra, visto che la squadra gioca
male e perde spesso. L’impressione è quella di un gruppo indeciso
sul da farsi: andare avanti, tornare indietro, guardarsi alle spalle,
puntare al futuro. Sembra di stare in mezzo all’amletica domanda tra
essere e non essere. Un territorio desertico dove l’incertezza provoca
un vuoto, un blocco del discorso.
La Juventus di questi tempi è come un ragionamento senza un filo
logico, che si interrompe a metà e poi riprende, magari con qualche
frase a effetto, una parola bella, a cui segue una conclusione affretta-
ta. Allegri non spiega più di tanto, si limita a mantenere uno sguardo
rassicurante e questo è apprezzabile, perché non deve essere facile
mantenere il controllo dei nervi. Avrebbe bisogno di una risposta in
campo, un po’ di aiuto. Trova poco in difesa, ma solo con i grandi
vecchi, e pochissimo a centrocampo con l’unico che sembra lucido:
Locatelli. Il resto sono abbozzi di qualcosa, ma nulla di definitivo.
Rabiot è una giraffa senza collo, non serve nemmeno per il fisico, e
Bentancur la promessa di una battaglia perduta già in partenza.
Dybala è il migliore quando la palla è più vicina all’area, cosa che
non accade spesso. Morata, che a calcio sa giocare, è troppo educato
per urlare, e Chiesa non si piglia con chi un po’ gli somiglia per grinta
e sfrontatezza, lo stesso Allegri. Di fronte all’Atalanta, l’esatto oppo-
sto bianconero per chiarezza, la Juventus gioca per ritrovare la fidu-
cia che non c’è, l’identità che ancora le manca. Buttare nella mischia
un po’ più di coraggio le darebbe quanto meno un colpo di autostima.
A prescindere dal risultato, perché un’altra vittoria fatta soltanto di
difesa e contropiede magari serve a niente. O a tutto, chi può dirlo.
Basta decidere che cosa si vuole fare: tornare indietro per ricordare i
tempi belli, o guardare avanti alla ricerca di un mondo nuovo da
scoprire. [di Alessandro Bonan]

Che ricordiamoci è tifoso viola sfegatato

( come marani e bucciantini guarda il caso..)e farebbe bene a pensareai cxxxi suoi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, ArturoFCML93 ha scritto:

Vai vai va, che è domenica, mi sono rotto le balle di rispondere a chi ha le cosce di salumi sugli occhi 

Ecco vai via tu, non fare troppo il fenomeno,   che non sei nessuno. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, superdrake ha scritto:

E che dovremmo fargli pure i complimenti?  Fuori da qualsiasi velleità di quarto posto a novembre, tredicesimo attacco del campionato, zero gol su azione in 3 partite consecutive (sarebbero 4 senza la magata di Cuadrado al 90 con la viola) vogliamo dargli un premio per aver fatto addirittura 2 tiri in porta contro l'Atalanta? 

Allegri unico allenatore al mondo la cui squadra fa defecare ma il mister non ha colpe

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.