Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Wonderwall84

Non è tempo per noi

Recommended Posts

1 ora fa, Gion Gis Kann ha scritto:

soprattutto se la società non tutela mai i propri tifosi.

 

Ma infatti. Come hai detto tu prima è l' unico modo che abbiamo per esprimere dissenso. C' è gente che spende tutto nella Juve , si fa trasferte, sacrifici , ecc. I fischi per uno spettacolo che spesso è stato pessimo ci stanno tutti

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 ore fa, badboy ha scritto:

Ma perché il calcio dovrebbe essere l'unica forma di spettacolo, dove non si può far sentire il proprio dissenso? Lo si esercita a teatro, nei loggioni all'opera, al cinema e così via. Solo il calcio deve vivere questa stupida bolla di ipocrisia, e mettere la testa sotto la sabbia. E io appartengo ad una generazione di tifosi anziana. 

Non confondiamo il calcio con la religione o con il "credere ed obbedire". 

Una risposta potrebbe essere che del calcio - a differenza del teatro o del cinema - si è fruitori (teoricamente) in quanto tifosi, e non come semplici spettatori. 

 

Peraltro anche concettualmente parliamo di cose non accostabile: uno spettacolo teatrale o un film vengono forniti al pubblico già collaudati, mentre una partita è soggetta a variabili indipendenti dalla volontà degli interpreti (avversario, infortuni, episodi). 

 

Posto che ognuno è libero di fare ciò che vuole, a mio avviso la risposta a quello che dovrebbe essere il comportamento consono è insito nella parola "tifoso". 

 

Dato che spesso si è detto che i tifosi sono il 12° uomo in campo, direi che i risultati degli ultimi anni sono perfettamente in linea con quanto si vede sul rettangolo verde e sugli spalti. 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

La Coppa Italia è pur sempre un trofeo da aggiungere in bacheca. Voglio vincere sempre

Fischi, stramazzi notturni e tanto altro fanno parte del gioco. Pago il biglietto, protesto quanto mi pare purché sia in modo civile

Tuttavia augurarsi di perdere una partita o addirittura di non passare il turno di coppa fa pensare che sei tutto ma non un vero tifoso

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, Morglum ha scritto:

Da juventino spero che il tuo messaggio venga cancellato

 

9 ore fa, Morglum ha scritto:

Da juventino spero che il tuo messaggio venga cancellato

Chi visse sperando mori c.......? anche questo lo disse un altro.     😁

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me i fischi hanno senso a fine partita o all'intervallo ma rivolti all'intera squadra dopo una prestazione indegna. Non capisco i fischi al singolo giocatore 

Share this post


Link to post
Share on other sites

per me il tifoso non deve essere talebano, e tanto meno troglodita (ogni riferimento a settori dello stadio è puramente casuale)

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, Omar Bianconero ha scritto:

Putroppo la situazione Allegri  Alex Sandro e ' stata gestita male soprattutto per colpa del mister che si è intestardito a schierare sempre il brasiliano nonostante siano almeno 3 anni che è l ombra di se stesso.. Ora i tifosi sono stanchi e hanno il diritto di protestare in maniera civile. 

Quest anno si è toccato il fondo su tutti gli aspetti ahimè.. 

viene messo a 5 minuti dalla fine solo per fargli superare il record...ma é normale una cosa del genere?

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, Michael Laudrup ha scritto:

Vero tutto quello che dici tranne le ultime 2 frasi,nel senso che quale utilità ha fischiare ? Quale risultato tangibile ottieni ? 

 

onestamente spero gli stessi risultati del real Madrid...che non esitano a fischiare la squadra più vincente del mondo non appena questa non esprime un buon calcio.

 

l'unico problema semmai è che a Madrid qualcuno li ascolta...a Torino ne dubito fortemente. Ecco su questo mi sa che hai ragione.

 

  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 ore fa, Malakay ha scritto:

Finche' Allegri si presentera' davanti alle telecamere a sfottere l' inter e a difendere la juve il tifo organizzato sara' sempre dalla sua parte a prescindere dai risultati e dal nulla che si vede in campo.

E anche qui la solita allegrizzazione di ogni cosa.

NON ESISTE SOLO ALLEGRI!
SI PARLAVA DI SOSTENERE O FISCHIARE LA JUVE, NON ALLEGRI!
SE LE COSE NON VANNO BENE, EVIDENTEMENTE OLTRE UN ALLENATORE CHE DELUDE CI SONO GIOCATORI CHE NON RENDONO E UNA SOCIETA' CHE NON HA OPERATO PER IL MEGLIO!

scusa per il maiuscolo, non volevo "gridare" ma solo evidenziare certi concetti che per me sono basilari.

Sono abbastanza stanco di leggere sempre e solo il nome dell'allenatore, anche quando si sta parlando di problematiche generali.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, alex65viareggio ha scritto:

La Coppa Italia è pur sempre un trofeo da aggiungere in bacheca. Voglio vincere sempre

Fischi, stramazzi notturni e tanto altro fanno parte del gioco. Pago il biglietto, protesto quanto mi pare purché sia in modo civile

Tuttavia augurarsi di perdere una partita o addirittura di non passare il turno di coppa fa pensare che sei tutto ma non un vero tifoso

Il tuo messaggio è da incorniciare e mi ci ritrovo al 100%.

Chi paga e va allo stadio ha egual diritto di fischiare se non apprezza o applaudire se gradisce.

Certo, esistendo concetti quale "fattore campo", "tifosi dodicesimo uomo in campo", facendo una breve analisi psicologica, se vedi una squadra in crisi di risultati, insicura, nervosa, e tu la fischi, non è che trasmetti serenità e fiducia, quindi, in sostanza, non la aiuti molto.

Ma anche questa riflessione non cancella il diritto di protestare e fischiare.

Il problema principale è quando uno che si definisce tifoso, si augura che la propria squadra perda.

Oltre ad andare contro i più elementari principi-cardine del concetto di "tifo", questo auspicio autolesionista non porta assolutamente alcun vantaggio.

Dopo 3/4 di stagione, la società ha in mano tutti gli elementi per fare le valutazioni più opportune sull'operato di dirigenti, calciatori, allenatore.

Non sarà un 2-0 o uno 0-2 con la Lazio a cambiare radicalmente le basi del giudizio.

Ricordiamoci che prima del secondo ciclo di Allegri, abbiamo cacciato, nell'ordine:
1) un allenatore che aveva vinto scudetto e Supercoppa
2) un allenatore che aveva vinto il nono e ultimo scudetto di fila (Sarri)
3) un allenatore esordiente che aveva vinto 2 coppe nazionali.

Quindi augurarsi sconfitte in serie della propria squadra serve solo a complicare il mercato ai dirigenti, il lavoro dei contabili e il lavoro futuro dell'allenatore, sia nel caso si continui con quello attuale, sia soprattutto se si decide di cambiare strada.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Giobstreet ha scritto:

Una risposta potrebbe essere che del calcio - a differenza del teatro o del cinema - si è fruitori (teoricamente) in quanto tifosi, e non come semplici spettatori. 

 

Peraltro anche concettualmente parliamo di cose non accostabile: uno spettacolo teatrale o un film vengono forniti al pubblico già collaudati, mentre una partita è soggetta a variabili indipendenti dalla volontà degli interpreti (avversario, infortuni, episodi). 

 

Posto che ognuno è libero di fare ciò che vuole, a mio avviso la risposta a quello che dovrebbe essere il comportamento consono è insito nella parola "tifoso". 

 

Dato che spesso si è detto che i tifosi sono il 12° uomo in campo, direi che i risultati degli ultimi anni sono perfettamente in linea con quanto si vede sul rettangolo verde e sugli spalti. 

Io sono un tifoso che segue la squadra in trasferta in Europa dai tempi della finale di Atene, e sono anche possessore di azioni(grande gesto di amore), e quindi mi ritengo in diritto di esternare il mio dissenso in ogni modo civile,dato che il mio amore mi sembra fuori discussione. Io lo considero uno sprone a società e giocatori, se poi sono labili psicologicamente mica è colpa mia. Detto ciò ognuno si comporti come meglio crede.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' molto brutto fischiare ...( posso comprendere  che a volte è difficile trattenersi ) , MA NON SI DEVE FARE...

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, primavera ha scritto:

E' molto brutto fischiare ...( posso comprendere  che a volte è difficile trattenersi ) , MA NON SI DEVE FARE...

 Non si dovrebbe fare, dovresti scrivere in italiano corretto. Altrimenti è una tua imposizione, e senza maiuscole👍

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sono un supporter.

Io supporto la Juventus, ma dopo i primi 45 minuti di martedì mi stavo trasformando in un "sopporter", cioè tolleravo quello "spettacolo" per motivi di dovere.

Non c'è qualità tecnica ? ok.

Non c'è qualità tattica? ok.

Ma il sudore e lo spirito di sacrificio devono esserci, sempre, a prescindere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sono abbonato da 10 anni ormai ed abito ad appena 40 minuti dallo stadio, ho vissuto in pieno l'epopea dei 9 scudetti consecutivi ed in cuor mio sapevo che prima o poi il periodo negativo sarebbe arrivato. Sono uno di quelli che allo stadio ci va per vedere la partita per amore di questi colori e sono parecchio avvezzo ad insultare e/o denigrare chi scende in campo.

Detto questo, capisco anche i fischi di chi fa i salti mortali per andare a vedere anche solo un paio di partite all'anno, magari facendo delle rinunce pur di soddisfare un proprio piacere e/o quello di un amico o un figlio:

 

- VIAGGIO (vedo parecchie persone arrivare da Sicilia, Puglia, Calabria, Campania)

- PERNOTTAMENTO

- PASTI

- BIGLIETTO STADIO

- MEZZI PUBBLICI

- CONSUMAZIONE ALLO STADIO

- GADGET VARI

 

E' vero, uno non va al circo e se va allo stadio a vedere un partita deve mettere in conto che questa possa anche andare male, ma non ci chiamiamo (con tutto il rispetto) Salernitana, Empoli, Verona, ci chiamiamo Juventus e la storia del club, unita ai costi stratosferici che la società ha imposto proprio per il nome che porta impongono alla stessa di mostrare in campo un atteggiamento quantomeno dignitoso: per rispetto di se stessa ma soprattutto per rispetto di chi la segue.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema per quanto mi riguarda è che ormai la mia testa è divisa. Da una parte vorrei vincere quel poco che ci resta, ma dall’altra ho il terrore che se le cose vanno bene confermino quell’individuo anche per l’anno prossimo e questo pensiero, purtroppo, mi porta talvolta a sperare che la mia squadra perda. Questo sono i danni incommensurabili provocati dal ludopatico livornese nelle nostre menti di innamorati della juve. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allo stadio ho fischiato raramente la squadra e mai il singolo giocatore; nemmeno Khedira quando giocava come un pensionato andato a vivere in Portogallo per non pagare le tasse sulla pensione, nemmeno Bernardeschi quando qui faceva pena e poi dichiarava che solo in Nazionale gli lasciavano "tentare la giocata".

 

Però suvvia, lo stadio non è il mondo e i social tanto meno. Un calciatore professionista in serie A fa questo mestiere seriamente da quando aveva 10-11 anni e totalmente da quando ne aveva 13-14. Se si turba per i fischi del pubblico è come un chirurgo che si sente male alla vista del sangue.

  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, todienomore ha scritto:

Allo stadio ho fischiato raramente la squadra e mai il singolo giocatore; nemmeno Khedira quando giocava come un pensionato andato a vivere in Portogallo per non pagare le tasse sulla pensione, nemmeno Bernardeschi quando qui faceva pena e poi dichiarava che solo in Nazionale gli lasciavano "tentare la giocata".

 

Però suvvia, lo stadio non è il mondo e i social tanto meno. Un calciatore professionista in serie A fa questo mestiere seriamente da quando aveva 10-11 anni e totalmente da quando ne aveva 13-14. Se si turba per i fischi del pubblico è come un chirurgo che si sente male alla vista del sangue.

.salveperfetto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 ore fa, badboy ha scritto:

Ma perché il calcio dovrebbe essere l'unica forma di spettacolo, dove non si può far sentire il proprio dissenso? Lo si esercita a teatro, nei loggioni all'opera, al cinema e così via. Solo il calcio deve vivere questa stupida bolla di ipocrisia, e mettere la testa sotto la sabbia. E io appartengo ad una generazione di tifosi anziana. 

Non confondiamo il calcio con la religione o con il "credere ed obbedire". 

Il senso di questo topic sta tutto lì, nella prima riga del tuo intervento. Nel fatto che ormai per molti il calcio sia considerata esclusivamente "forma di spettacolo".
Per la maggior parte dei tifosi non era asolutamente così. Oggi invece il rapporto Juventus-tifoso è quello di fornitore cliente, nell'ambito del business dell'intrattenimento. Molti tifosi sono i primi a considerarsi clienti e al posto di rivendicare "diritti" da tifosi rivendicano diritti da cliente.
Forse perchè ormai il vissuto di stadio, inteso come passione, presenza e "militanza" ad oltranza per amore dei colori è stato ormai quasi del tutto scalzato da un vissuto da consumatore occasionale, saltuario, tutto selfie e djset.

Ha ragione il "tifoso" o il "consumatore"? Ovviamente ognuno a seconda di come si schiera avrà le sue ragioni. Non una più giusta dell'altra.
Di sicuro per chi è cresciuto in una certa maniera tutto questo sembra realmente svilente. Personalmente penco che chi intende il calcio e lo stadio come 90' di intrattenimento stia solo sprecando il suo tempo dietro a 22 bambocci milionari che corrono dietro un pallone. Perdendosi, allo stesso tempo, il meglio... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Gion Gis Kann ha scritto:

onestamente spero gli stessi risultati del real Madrid...che non esitano a fischiare la squadra più vincente del mondo non appena questa non esprime un buon calcio.

 

l'unico problema semmai è che a Madrid qualcuno li ascolta...a Torino ne dubito fortemente. Ecco su questo mi sa che hai ragione.

 

In realtà mi riferivo al fatto che i fischi siano controproducenti,il giocatore o i giocatori fischiati vanno del tutto in tilt

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah,qui e' un problema di memoria corta.

Io sono diversi anni che non vado allo stadio ma sono stato abbonato dal 91 al 98.

Ricordo diversi episodi di fischi similari a martedi alla fine del primo tempo.

In particolare ricordo Trapattoni stizzito per i fischi assordanti all'intervallo

di un Juve -Parma.

Personalmente non ho mai fischiato ma non vedo cosa ci sia di male ad esternare 

il proprio dissenso.

Anzi ora li trovo piu' giustificati perche' il rapporto qualita'/prezzo proposto

e' prossimo allo zero.

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

I dogmi lasciamoli ai culti religiosi. La possibilità di esercitate dissenso é alla base della nostra tanto vituperata civiltà occidentale 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minuti fa, Michael Laudrup ha scritto:

In realtà mi riferivo al fatto che i fischi siano controproducenti,il giocatore o i giocatori fischiati vanno del tutto in tilt

Veramente pensi che giocatori con decine di partite in nazionale, nelle coppe europee e centinaia in serie A subiscano contraccolpi da una contestazione? Io spero di no ma per loro. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma di cosa parliamo? 

Siamo una tifoseria che a un certo punto ha smesso di festeggiare gli scudetti perché pensava non valessero nulla.

Io a una simile tifoseria non darei nessun peso, figuriamoci poi quando fischia.

Se quello che hanno fatto a noi lo scorso anno l'avessero fatto all'Inter, alla Roma, al Napoli o anche solo alla Fiorentina ci sarebbero state sommosse popolari. 

Noi invece al massimo abbiamo disdetto qualche abbonamento a Sky e a DAZN, ma giusto per qualche mesetto.

 

 

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.