Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Nerull

VIDEO De Cecco è Official Partner della Juventus, lo spot con CR7 è tutto da ridere

Recommended Posts

Il 14/8/2018 Alle 16:04, Nerull ha scritto:

dichiara Giorgio Ricci, Co-Chief Revenue Officer - Global Partnership and Corporate Revenues di Juventus. 

Quando chiedono al figlio che lavoro fa tuo padre si mette a piangere.

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 14/8/2018 Alle 16:10, juveprof58 ha scritto:

Ottimo... come la pasta De Cecco! Qualità italiana e l'economia gira.

quanto ci scommettete che qualche genio Napoletano inizierà una crociata contro la De Cecco???

Share this post


Link to post
Share on other sites

La De Cecco è buona ma io sono un sentimentale e preferisco questa :

 

 

lasagna-barilla1.jpg

  • Mi Piace 1
  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
57 minutes ago, El Robo said:

Ovviamente  mi riferivo al valore del marchio .  Ma ti confermo che anche la pasta fa cahare qualitativamente parlando ,   come la maggior parte di quella  della grande distribuzione.  .ghgh

Hai beccato  la persona sbagliata in quanto sono del settore e ormai mangio solo biologico .  La pasta biologica,  cosi come anche la maggior parte degli altri alimenti, sono  oggettivamente  superiori come qualità e ingredientistica per ovvie ragioni  .ghgh

Ma cosa c'entra, De Cecco e' come hai detto anche tu una marca commerciale da grande distribuzione e vende grandi quantitativi in tutto il mondo, dall'australia agli stati uniti al giappone ecc ecc.

Come tale e' una delle migliori sul mercato, se non la migliore, assai meglio di Barilla per esempio, ma e' chiaro che non ha senso paragonarne la qualita' con quello di pastifici artigianali che producendo piccole quantita' possono mantenere una qualita' piu alta, a prescindere dal biologico che spesso non e' di per se garanzia di qualita'.

 

Come azienda poi, De Cecco sta per quotarsi in borsa, quindi, per rispondere all'altro utente, nonostante fatturi "solo" 500 milioni non ci sarebbe nulla di strano se avesse deciso di investire anche 5-10 milioni l'anno per accrescere il proprio valore prima della quotazione.

  • Mi Piace 3
  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
26 minuti fa, sempresoloforzajuventus ha scritto:

Mai assaggiata. Sempre granoro.

Bisogna provarla.

Ottimo gusto "classico" di qualità e gran tenuta alla cottura

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, rainbow6siege ha scritto:

quanto ci scommettete che qualche genio Napoletano inizierà una crociata contro la De Cecco???

Scrivimi in privato, non riesco a contattarti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
58 minuti fa, PR20 ha scritto:

Ma cosa c'entra, De Cecco e' come hai detto anche tu una marca commerciale da grande distribuzione e vende grandi quantitativi in tutto il mondo, dall'australia agli stati uniti al giappone ecc ecc.

Come tale e' una delle migliori sul mercato, se non la migliore, assai meglio di Barilla per esempio, ma e' chiaro che non ha senso paragonarne la qualita' con quello di pastifici artigianali che producendo piccole quantita' possono mantenere una qualita' piu alta, a prescindere dal biologico che spesso non e' di per se garanzia di qualita'.

 

Come azienda poi, De Cecco sta per quotarsi in borsa, quindi, per rispondere all'altro utente, nonostante fatturi "solo" 500 milioni non ci sarebbe nulla di strano se avesse deciso di investire anche 5-10 milioni l'anno per accrescere il proprio valore prima della quotazione.

è universalmente riconosciuta come la migliore sul mercato della grande distribuzione.

tra l'altro è buona.

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minutes ago, anatradigomma said:

è universalmente riconosciuta come la migliore sul mercato della grande distribuzione.

tra l'altro è buona.

Pur esendo abruzzese e mangiando De Cecco da una vita devo riconoscere che anche nella GDO di paste migliori ce ne sono, ultimamente per esempio ho scoperto la Rummo.

 

Ma appunto si tratta di marche artigianali o quasi con produzioni piu limitate e senza grande prenetrazione all'estero (e quindi avrebbero anche meno da guadagnare da un'ipotetica sponsorizzazione di una squadra internazionale come la Juventus)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 14/8/2018 Alle 16:34, Pavel Christ Superstar ha scritto:

Non si può vivere senza carboidrati. Si può ma è fortemente sconsigliato.

È importante comprendere principi di nutrizione e biochimica affinché si affianchino le molecole adatte allo sforzo di uno sport particolare.

Personalmente quando svolgevo attività fortemente aerobiche(atletica o ciclismo) ero solito consumare persino monosaccaridi a profusione. Attualmente (e per un individuo standard è parimenti consigliato) consumo polisaccaridi dal basso indice glicemico(che poi è ciò che conta), come gallette di mais, cereali, riso.

Hai ragione. Ma quando torni da lavoro,tu ne sarai capace, ma come faccio a mangiare gallette o mais, anziche' un piatto(100g) di maccheroni al forno??😁

Il 14/8/2018 Alle 16:36, Difensore della Barriera ha scritto:

La Barilla è sopravvalutata

La Divella invece e' sottovalutata.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, CR Boss ha scritto:
Il 14/8/2018 Alle 16:34, Pavel Christ Superstar ha scritto:

Non si può vivere senza carboidrati. Si può ma è fortemente sconsigliato.

È importante comprendere principi di nutrizione e biochimica affinché si affianchino le molecole adatte allo sforzo di uno sport particolare.

Personalmente quando svolgevo attività fortemente aerobiche(atletica o ciclismo) ero solito consumare persino monosaccaridi a profusione. Attualmente (e per un individuo standard è parimenti consigliato) consumo polisaccaridi dal basso indice glicemico(che poi è ciò che conta), come gallette di mais, cereali, riso.

Hai ragione. Ma quando torni da lavoro,tu ne sarai capace, ma come faccio a mangiare gallette o mais, anziche' un piatto(100g) di maccheroni al forno??😁

Guarda, purtroppo non riesco a immedesimarsi. Da quando ho 5,6 anni ho incominciato a fare tutti gli sport esistenti, per decenni, senza uno stop di più di 4,5 giorni, anche dopo ricoveri/febbre(sporadica). Ed insieme allo sport ho adottato una politica gastronomica molto pragmatica: per me il cibo è solo ed unicamente finalizzato al mantenimento della vita e salute.

 

Il gusto è irrilevante.

 

Ovviamente se inizi così a sei anni non può mancarti la "gola", non l'hai mai avuta.

 

XD lo so, sono strano, in questo senso.

 

Altri peccati, non gola.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, El Robo ha scritto:

Ovviamente  mi riferivo al valore del marchio .  Ma ti confermo che anche la pasta fa cahare qualitativamente parlando ,   come la maggior parte di quella  della grande distribuzione.  .ghgh

Hai beccato  la persona sbagliata in quanto sono del settore e ormai mangio solo biologico .  La pasta biologica,  cosi come anche la maggior parte degli altri alimenti, sono  oggettivamente  superiori come qualità e ingredientistica per ovvie ragioni  .ghgh

Il biologico a livello commerciale non esiste. È solo la più grande truffa legalizzata mai partorita. 

"Bio" è un marchio, ne più ne meno di altri. 

Il 95x100 delle coltivazioni spacciate per Bio stanno a due metri di distanza dal campo X che spara pesticidi e altre robe random.. Come se l'aria e la terra non fossero dei conduttori lol

 

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, sheere kan ha scritto:

Ma sono di Napoli? Attenzione, che questi fanno il doppio gioco e ci fregano... sefz 

Abruzzo, fara san martino provincia di chieti

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, Gabriel84 ha scritto:

Il biologico a livello commerciale non esiste. È solo la più grande truffa legalizzata mai partorita. 

"Bio" è un marchio, ne più ne meno di altri. 

Il 95x100 delle coltivazioni spacciate per Bio stanno a due metri di distanza dal campo X che spara pesticidi e altre robe random.. Come se l'aria e la terra non fossero dei conduttori lol

 

 

Che il biologico sia una farsa , è assolutamente non veritiero. E te lo dico con cognizione di causa , in quanto ho visto e fatto in collaborazione parecchie analisi in prima persona. Ovviamente ci sono i truffatori , così come ci sono in tutte le categorie e in tutti i settori. Comunque non è questo il topic per discuterne. .ok 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, PR20 ha scritto:

Ma cosa c'entra, De Cecco e' come hai detto anche tu una marca commerciale da grande distribuzione e vende grandi quantitativi in tutto il mondo, dall'australia agli stati uniti al giappone ecc ecc.

Come tale e' una delle migliori sul mercato, se non la migliore, assai meglio di Barilla per esempio, ma e' chiaro che non ha senso paragonarne la qualita' con quello di pastifici artigianali che producendo piccole quantita' possono mantenere una qualita' piu alta, a prescindere dal biologico che spesso non e' di per se garanzia di qualita'.

 

Come azienda poi, De Cecco sta per quotarsi in borsa, quindi, per rispondere all'altro utente, nonostante fatturi "solo" 500 milioni non ci sarebbe nulla di strano se avesse deciso di investire anche 5-10 milioni l'anno per accrescere il proprio valore prima della quotazione.

Grandi vendite non è sinonimo di grande qualità.   Per me la qualità è altro ;  e non sono soltanto piccole aziende artigianali . 

Però pareri oh 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.