Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Nate Fisher

Perché Allegri e la Juventus sono fatti l’uno per l’altra

Recommended Posts

1 minuto fa, Spinofox ha scritto:

Poi parla di DNA Juve ecc....

Sono proprio allenatori come Allegri che ci hanno bloccato nelle finali

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk
 

Lippi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
La verità è che la Juventus ci pensa non una, non dieci ma cento volte prima di cambiare una guida tecnica che vince. Lo comprova tutta la nostra storia: in oltre 120 anni dalla fondazione, la Juventus ha avuto solo poco più di 40 allenatori. L'Inda 40 ne ha avuti nei 20 anni di Moratti.
 
Quindi la Juventus è un Club refrattario al cambio, se il fantino è vincente. Allegri vince, è un dato indiscutibile. Siamo Campioni d'Italia per l'ottava volta consecutiva, la 37esima della nostra storia, la quinta con Allegri (come Carcano negli anni '30, sempre con un Agnelli alla presidenza).
 
Io comprendo benissimo le voglie, i pensieri, le proteste di chi chiede una discontinutà che riporti il concetto di gioco al centro, ma il rischio è sempre quello: se chi viene perde, poi a bilanci sportivi come la mettiamo?

Ogni presidente ci penserebbe, Agnelli (proprio perchè legato alla storia della Juve) più degli altri. Di sicuro non possiamo sbagliare mossa, qualunque decisione si prenderà. Se pero' dovessimo guardare alla storia ultracentenaria della Juventus, Allegri dovrebbe essere riconfermato.
Forse sarà per questo vizio che abbiamo perso tutte quelle finali??!!!

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Anche dopo l'addio del provinciale leccese doveva esserci moria di titoli .ghgh 
 
La Juventus, grazie a Fabio ed Andrea soprattutto, è così organizzata che continuerà a stravincere in Italia ed ad allestire rose competitive per la CL. Semplicemente il livornese non serve più, si è alzata l'asticella. 
 
Serve solo una cosa semplice

Un allenatore straniero di livello

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk

Anche gli infortuni sono colpa sua. È un circolo vizioso da cui non si può uscire, per quanto cerchino di impegnarsi. Il loro idolo ha perso, si è dimostrato inadeguato, bisogna che lo accettino: per quanto mi riguarda l'unico idolo che dovrebbero avere tutti gli juventini in questo momento storico si chiama Cristiano Ronaldo. Bisognerebbe fare di tutto per farlo rendere al meglio, e non portarlo alle reazioni di martedi
Quella reazione è stata umiliante e veritiera. E necessaria, magari AA si sveglia

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
35 minuti fa, Light Juve ha scritto:

Perché la sfortuna ti può capitare, se invece ogni anno si presentano delle problematiche simili, non si tratta di sfortuna ma di difetti. 

Quali problematiche "simili"??? Premesso che nessun allenatore é perfetto e TUTTI hanno dei difetti, specie visti col senno di poi che è l'unica scienza esatta, vedasi Guardiola che riesce costantemente a sbagliare formazione nei quarti di CL (e acquisti difensivi ad ogni stagione ...) o Klopp che si affida a Karjus malgrado circa mezzo migliaio di portieri più forti, quali sarebbero 'sti difetti che vengono fuori "ogni anno"? Che non si vince la CL? Bhé allora son quasi tutte difettose le squadre.

Cancelo e AlexSandro non sono rincoglioniti, semplicemente il calcio visto da Allegri (che a parole sue prevede il minor rischio, la gestione anche sterile del pallone e l'attesa del varco giusto) ha trasformato o sta trasformando pesantemente questi giocatori. AlexSandro il primo anno si prendeva molti più rischi anche a costo di perdere il pallone, ora fa le giravolte all'indietro stile Asamoah. Cancelo nella Juve più propositiva di inizio anno (prima di accartocciare determinate prestazioni per maggiore solidità difensivismo) era un giocatore diverso. Dopo qualche errore difensivo è stato subito messo sulla graticola e declassato. 

Semplicemente per me non é vero. Sandro ha perso un po' di spunto in velocità e non riesce più ad andare al cross come prima, per il resto é lo stesso giocatore di due anni fa. Queste fisime tattiche del calcio difensivo presunto di Allegri per me ve le sognate la notte per trovare qualcuno a cui dare la colpa.

Cancelo era un giocatore diverso all'inizio anche lui perché più brillante fisicamente, dopo l'inofrtunio si é un po' involuto e sono tornati fuori i suoi atavici limiti in fase difensiva (che c'erano anche prima mascherati dal maggior spunto). Se tutte 'ste menate sul calcio difensivo di Allegri fossero vere sarebbre inspiegabile che Cancelo indottrinato dal brutto e cattivo Allegri (nemico del calcio offensivo) anziché diventare un terzino che spazza consegni il pallone ai gioatori dell'Atanta o dell'Ajax anziché buttarlo in fallo laterale (magari saremmo ancora in Coppa italia o in CL).

Son due giocatori che stanno giocando un po' peggio ma invece di cercare la soluzione più ovvia, ossia hanno un calo di forma/brillantezza (e per Sandro anche il fatto che gli avversari lo conoscono di più) ci si inventa'ste cose che la colpa é di Allegri manco fossero soggiogati dalla cappa nera dell'allenatore che gli dice di non fare cross, perché PER FORZA se un giocatore sbaglia deve esserci un input dell'allenatore (così come invece quando fa una cosa giusta eh perché anche lì si esaltano gli allenatori in maniera insensata).

Tra l'altro basta vedere Asamoah nell'inter e si vede che gioca esattamente come nella Juve, cioé specialmente a ritroso e trattenendo il pallone, ergo mi sa che sono sue caratteristiche non richieste particolare degli allenatori.

 

35 minuti fa, Light Juve ha scritto:

Bernardeschi deve sicuramente migliorare ma se deve farsi spesso il campo in orizzontale perché magari il compagno più vicino da servire è a 20mt non è colpa sua. 

Riportando l'esempio di Khedira e Mandzukic non fai un grande favore ad Allegri dato che negli ultimi due anni Allegri li ha buttati in campo anche in condizioni indecenti. E se sei una persona intelligente non potrai non ammettere che sicuramente Allegri ha influito sui rinnovi di questi due giocatori, visto come li considera centrali per il suo progetto di Juve. 

Bernardeschi sbaglia di frequente le scelte e lì l'allenatore non c'entra niente.

Mandzukic ha giocato troppo é vero, se poi le condizioni erano così pietose. Stà di fatto che a Ronaldo il centravanti non piace farlo (come a Dybala) e l'unica alternativa, Kean, é un ragazzino coi suoi pregi ed i suoi limiti.

I problemi sono sempre gli stessi. 

Allegri è spesso stato esaltato come un allenatore dalla mentalità malleabile, ma si è dimostrato con il tempo un allenatore molto talebano. 

Un allenatore che ha sacrificato e sta sacrificando tutto sull'altare del tatticismo, del difensivismo e della battaglia contro le idee e lo studio di movimenti preparati. 

Ha ammesso candidamente che odia chi prepara movimenti senza palla con le sagome in allenamento (cioè la maggior parte del mondo calcistico) ed infatti la squadra sotto pressione fa molta fatica ad imbastire una azione degna di nota e a costruire calcio. Anche giocatori tecnicamente molto validi come Dybala Bernardeschi e Pjanic fanno delle figure da cioccolatai se non hanno delle idee, schemi movimenti (chiamali come vuoi) su cui appoggiarsi. 

L'anno scorso Douglas Costa non è riuscito a prendersi il posto su Mandzukic nonostante in modo meritocratico lo meritasse. Quest'anno la Juve più interessante di inizio anno è stata quella della prima partita e di molte altre in cui Mandzukic non c'era. 

Questo non significa che Mandzukic out e allora vinciamo tutto, io non banalizzo la discussione. 

Significa che bisognava lavorare e provare ad insistere su progetti come la doppia sfida con Manchester, o le prestazioni Vs Bologna ad andata molto incoraggianti. 

Si poteva lavorare su Bernardeschi mezzala da inizio anno anziché provarlo solo dopo mille infortuni e perché ad un passo da eliminazione. 

Tutto questo perché era facilissimo da intuire che la Juve vista nell'90% delle partite in stagione era davvero troppo povera nei contenuti per immaginare di poter andare avanti in coppa. 

Allegri non é il mediocre tecnico che dipingi. Né un nemico così ferreo del calcio "schematico" che manco esiste.

L'Ajax é un esempio lampante che il calcio schematico può dare frutti se gli interpreti son forti, come gli capita una volta ogni 15 anni e dpo un lunghissimo apprendistato, se no non raggiungono alcun risultato o al massimo sono tipo il PSV (che gioca come l'Ajax con interpreti meno forti).

Per lavorare sarebeb stato anche necessario che Costa non avesse fatto un'annata allucinante tra squalifiche, infortuni e discontinuità.

E magari avere a disposizione più di 3 centrocampisti per partita, visto che magari alcuno vanno in decottura.

 

35 minuti fa, Light Juve ha scritto:

 

La Juventus di Allegri è una squadra in chiara regressione tecnica da 2 anni, nonostante la qualità si stia alzando ad ogni campagna acquisti. 

Non è questione di sfortuna. 

È questione di alcune idee che hanno dimostrato di essere pesantemente inconsistenti e misere. 

Aggiungici che Allegri fa anche lo sborone in conferenza e ne viene fuori la rissa verbale su questo allenatore. 

 

 

La Juve non é per me in alcuna regressione.

Non é comunque vero che la qualità si stia "alzando", ci siamo riempiti di esterni e giocatori offensivi, ma abbiamo 4 mezzeali di cui 3 difensive ed una (Khedira) abile negli inserimenti ma non certo un palleggiatore (e comunque non c'é mai stato).

Dai ad Allegri Modric e Kroos, invece che Matuidi e Emre can o Bentancur (3 ottimi giocatori eh...ma non certo fini dicitori), poi parliamone.

Già con Ramsey la situazione migliorerà, ma non basta.

Allegri é una persona col suo carattere e a volte secondo me legittimamente sbotta. Specie se le critiche vengono da gente come Adani che lui si fa lo sborone, senza aver mai allenato manco i pulcini. Prova ad allenare e vedere se i tuoi conccetti di calcio sono effettivamente attuabili, poi casomai parli, se no é tutta teoria.

 

Aggiungo solo che per me Allegri può tranquillamente essere sostituito, ma l'astio che alcuni provano per lui e le colpe addebitategli restano in gran parte ridicole.

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 minuti fa, garrison ha scritto:

Bhé e che vuol dire che non é stato "il migliore". Io so che oggi se ti danno 26 milioni per Sandro, quanto l'abbiam pagato, la gente impala Paratici, visto che ne vale almeno il doppio, ergo mi vien da pensare che forse così male non é andato.

Ovvio che é vero che giocare a 2 o a 3 cambia, però non é che Dybala era una seconda punta tipica/statica ed adesso un centrocampista. E' sempre stato un giocatore particolare che il meglio lo da fuori dall'area e partendo da dietro (centro destra dell'attacco), basta guardare tutti i suoi gol.

Modric non fa il ruolo di Pjanic, nel Real davanti alla difesa ci han messo Casemiro e lui fa la mezzala con Kroos. E comunque parliamo del pallone d'oro, non di Brozovic o Cristante.

Il regsista "senza fisico" non é indispensabile ma a questo punto però dovresti anche spiegarmi chi ci mette nella Juve Allegri davanti alla difesa. Emre Can (peraltro assente per quasi mezza stagione)? Bentancur? Son giocatori così forti da giustificarsi questo straccio di vesti perché la Juve non ha vinto la CL?

Ma in generale leggo spesso di giocatori medi/mediocri ecc. alla juve. Poi però scopri che il problema é "solo" Allegri, ed é solo per colpa sua e del suo non gioco se la Juve non vince la CL.
Mah...

dico ,la mia, allegri ha mai provato che so a giocare con benta can mezz'ali interne e pjanic vertice alto anzichè basso?, ha mai provato un centroampo a rombo con 2 mediani e due ali all'esterno? ha mai provato tante soluzioni possibili con questa rosa e lui non ha mai fatto, se non cercare ruoli a casaccio ? berna centravanti, dybala centrocampista di raccordo , sandro ala Cuadrado terzino, persino sturato terzino ed anche ala l'ha messo, ma le cose sensate le ha mai fatte?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vero, secondo me in certi periodi si giocava davvero bene.Ed anche a dire il vero all'inizio di quest'anno.Poi il nulla.
Quei periodi sono coinciso guardacaso il periodo in cui i nostri erano in forma fisica buona. Allora improvvisando con quei giocatori riuscivi comunque a fare ottime partite e a vincere.

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
33 minuti fa, O' Rei David ha scritto:

Ma che è l'allegrismo? Un tifoso che sostiene il proprio allenatore è la normalità. L'anormalità è il contrario eh... Io ho sempre sostenuto tutti gli allenatori della Juventus, specialmente quelli che ci hanno fatto vincere. Se viene un altro allenatore, che ci fa giocare bene e vincere è il benvenuto. Chi se ne frega di Allegri? Allegri ci ha fatto vincere e ha tutto il mio rispetto. Quando verrà sostituito tiferò e sosterrò e difenderò il prossimo mister

L'allegrismo è il fanatismo. 

Il post che avevo quotato è semplicemente la conseguenza di un allenatore che ha convinto gran parte della tifoseria che l'unico modo di lavorare era il suo per poter vincere. 

Ha convinto moltissimi che la questione sulla prestazioni era una questione meramente estetica e non di efficacia. 

 

Il problema non è il supporto durante, che è normale. 

Il problema è la successiva negazione anche quando quel castello di valori che era stato spacciato come necessario è stato demolito dai fatti. 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
" Il grosso delle recriminazioni social di una parte della tifoseria nei confronti di Allegri può essere riassunta così: ora che hai i campioni a disposizione, vogliamo vedere il bel gioco. Vincere non basta più, vogliamo stravincere. Il nocciolo di questa affermazione va in conflitto con l’identità stessa del club: la Juventus non è, e difficilmente sarà mai, il Real Madrid, cioè una squadra che scende in campo per il gusto dello spettacolo, prima che per la vittoria. "
(Nate Fisher)
 
Hanno vinto 13 CL. Come fai ad affermare che per loro lo spettacolo viene prima della vittoria?
 
Esatto bravo

Sta cosa sul Real è una leggenda metropolitana da anni e anni

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, Light Juve ha scritto:

Infatti non è più sufficiente la cacciata di Allegri, serve proprio la damnatio memoriae di concetti come

Lo spettacolo al circo

Giocare bene = perdere, giocare male vincere

Il giocatore più forte del titolare come cambio spaccapartita 

Il continuo rimandare della forma fisica

Il minor rischio

Il terzino che difende e quello che attacca

Non dotare la squadra di nessuno movimento senza palla preparato ci rende imprevedibili

 

Questa immondizia per giustificare una mentalità e un lavoro da sempliciotti deve sparire. 

mi prostro di fronte a tanta saggezza illuminata, da oggi sei uno dei miei idoli

Share this post


Link to post
Share on other sites
Speravo che tutto questo sarebbe stato superato dall'acquisto di Cristiano Ronaldo. Mi sembrava uno spartiacque storico evidente
AA deve svoltare

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, Light Juve ha scritto:

Infatti non è più sufficiente la cacciata di Allegri, serve proprio la damnatio memoriae di concetti come

Lo spettacolo al circo

Giocare bene = perdere, giocare male vincere

Il giocatore più forte del titolare come cambio spaccapartita 

Il continuo rimandare della forma fisica

Il minor rischio

Il terzino che difende e quello che attacca

Non dotare la squadra di nessuno movimento senza palla preparato ci rende imprevedibili

 

Questa immondizia per giustificare una mentalità e un lavoro da sempliciotti deve sparire. 

Ho gli occhi a forma di cuore dopo aver letto questo commento.

 

GRAZIE ❤️ 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Light Juve ha scritto:

L'allegrismo è il fanatismo. 

Il post che avevo quotato è semplicemente la conseguenza di un allenatore che ha convinto gran parte della tifoseria che l'unico modo di lavorare era il suo per poter vincere. 

Ha convinto in modo che la questione sulla prestazioni era una questione meramente estetica e non di efficacia. 

 

Il problema non è il supporto durante, che è normale. 

Il problema è la successiva negazione anche quando quel castello di valori che era stato spacciato come necessario è stato demolito dai fatti. 

Secondo me quello che tu chiami allegrismo, o fanatismo, altro non è che la reazione di tanti juventini alle continue offese verso il tecnico livornese da parte sì, di veri fanatici ed haters professionisti, che fin dal primo giorno l'hanno massacrato senza motivo. Un tecnico che ha sempre vinto in Italia e ci ha riportato a fasti europei dopo anni di ridimensionamento ad ogni livello, anni in cui anche superare il Fulham in EL era diventato proibitivo. Non merita niente di tutto quello che ha subito in questi anni, ma solo riconoscenza. Poi se è arrivato il momento di sostituirlo lo si cambierà. La società pare intenzionata a confermarlo, non sono pazzi. L'ossessione è degli anti-allegriani, non dei tifosi juventini che lo sostengono. Da come scrivi l'ossessione è la tua. Ci stai impazzendo con Allegri, lui poverino fa il suo. Ci sono allenatori che possono fare meglio di lui? Sicuramente ci saranno. Ma tutto questo odio è insensato

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quello che dice l'articolo è innegabile, Allegri è l'allenatore aziendalista perfetto per la filosofia della società-Juve. Una società che ogni anno deve rispondere all'obiettivo di vincere e di competere in Europa, ma per farlo si basa ancora molto sul player trading a causa della distanza di fatturato ancora ampia che la separa dalle super-big.
Questo ha molteplici aspetti negativi: 
- ogni anno rivoluzioni con conseguente perdita di molto tempo per trovare un assemblaggio corretto;
- la Juve va sul mercato disinteressandosi di come un potenziale acquisto possa sposarsi con le caratteristiche tecnico-tattiche degli altri giocatori in squadra, ma si concentra più sul valore assoluto del giocatore e, se constata che le condizioni economiche per prenderlo sono convenienti, lo prende. 
È chiaro che per una società che ha bisogno di operare così, un allenatore anti-dogmatico, che ama mischiare le carte e dell'improvvisazione ne fa quasi uno stile manageriale, vale oro.
Tanto per capirci: se vuoi preparare un buon piatto di spaghetti ai frutti di mare, ti servono i frutti di mare. La Juve invece compra dei pomodori, delle uova, due zucchine, quattro melanzane, tre cavoli, della pancetta, consegna la busta della spesa al cuoco (allenatore) e gli dice: "Toh, con questi inventati un piatto". Magari ti verrà un piatto ugualmente gustoso e che ti sfamerà, perché puoi permetterti la migliore qualità di pomodori, la migliore qualità di uova, di verdure ecc, ma viene da sé che se devi vincere un importante concorso di cucina serve qualcosa di leggermente più studiato e preparato a tavolino.
Questo purtroppo è il vero più grande limite che frena la Juventus dal vincere la Champions. Le semifinaliste di quest'anno parlano chiaro: Barcellona, Liverpool di Klopp, il Tottenham di Pochettino, l'Ajax. Tutte società che hanno iniziato un progetto tecnico specifico anni fa, con lo stesso allenatore, con gli stessi calciatori, e a distanza di anni lo hanno portato avanti.
La Champions è una competizione dove viene premiata la progettualità tecnico-tattica, l'idea coltivata con calciatori (sempre di grandissimo livello) strettamente funzionali a quella idea.
Se la tua filosofia invece è prendere calciatori delle più disparate caratteristiche qua e là (attenzione, nel caso della Juve comunque campioni eh) e "raffazzonare" una squadra, perdipiù cambiando ogni anno quei 3/4/5 titolari, è chiaro che chiedere di vedere un gioco fluido, mnemonico, automatismi chiari è un'utopia. E se in campionato, dove il livello dei tuoi giocatori è dieci volte superiore alla concorrenza, questo limite viene in qualche modo oltrepassato, in Europa dove ti giochi tutto in 90/180 minuti e contro squadre quasi sempre al tuo livello, ti mancano le certezze a cui aggrapparti nelle difficoltà. 
Allegri, allenatore che come detto nel "casino organizzato" si esalta, in questo contesto ha portato in Europa risultati ben superiori a quelli che sarebbe stato lecito aspettarsi da una società con un modus operandi nel genere nel costruire le squadre. Ma non basta, e prima o poi le mancanze di una idea solida in base alla quale dovrebbe essere stata pensata la squadra, escono fuori in tutta la loro drammaticità contro squadre che invece le idee di quello cosa fare in campo ce le hanno fin troppo chiare. Allegri lo chiama "blocco psicologico", io preferisco chiamarlo "blocco tecnico".
Finché non si supererà questo limite, e non si comincerà a pensare prima di tutto sul mercato a un concetto di squadra, con calciatori adatti a quel concetto, l'allenatore sarà un sotto-problema. Anzi, oserei dire che se la mentalità della società non cambierà dovremmo tutti augurarci che Allegri resti il più a lungo possibile perché è l'unico che nella confusione progettuale qualcosa di buono sa tirare fuori ogni anno, e l'unico col quale hai speranza di vincere un giorno una Champions nonostante l'attuale filosofia gestionale (come già rischiato peraltro nel 2015 e 2017), sebbene cicli veri e propri difficilmente ne costruirai mai così. Altri allenatori, specie se meno flessibili, impazzirebbero dopo tre mesi.
Ma è un limite di cui la stessa è consapevole e non può oltrepassarlo finché non colmerà il gap economico ancora molto ampio col resto d'Europa.
No no aspetta

I giocatori che abbiamo ora sono tutti con caratteristiche che si completano e sono perfetti per fare un gioco verticale veloce e di 30 metri più avanti

Quello che manca in tutto questo discorso è l'allenatore giusto per questi giocatori e non questa specie di non allenatore

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, O' Rei David ha scritto:

Secondo me quello che tu chiami allegrismo, o fanatismo, altro non è che la reazione di tanti juventini alle continue offese verso il tecnico livornese da parte sì, di veri fanatici ed haters professionisti, che fin dal primo giorno l'hanno massacrato senza motivo. Un tecnico che ha sempre vinto in Italia e ci ha riportato a fasti europei dopo anni di ridimensionamento ad ogni livello, anni in cui anche superare il Fulham in EL era diventato proibitivo. Non merita niente di tutto quello che ha subito in questi anni, ma solo riconoscenza. Poi se è arrivato il momento di sostituirlo lo si cambierà. La società pare intenzionata a confermarlo, non sono pazzi. L'ossessione è degli anti-allegriani, non dei tifosi juventini che lo sostengono. Da come scrivi l'ossessione è la tua. Ci stai impazzendo con Allegri, lui poverino fa il suo. Ci sono allenatori che possono fare meglio di lui? Sicuramente ci saranno. Ma tutto questo odio è insensato

Esatto, questi ossessionati accusano noi "normali" di essere Allegriani, quando usiamo solo buonsenso ed abbiamo  vissuto abbastanza primavere da conoscere il calcio ed Allegri, pur non passando alla storia come un genio, non merita neppure di essere dipinto come un collione. 

 

Detto ciò è vero che ci sono alcuni fanatici pro allegri(ma sono ovunque, in ogni ideologia, nel mondo) e che un ciclo si è chiuso e sarebbe meglio rinnovare(rosa inclusa), ma a me sembra che ci siano molti più fanatici contro, che utilizzano tutti i suoi difetti nelle argomentazioni, omettendo (casualmente) i meriti.

 

Se, quindi, si prova a essere equilibrati si passa per essere allegriani, appare evidente come i fanatici siano sì da entrambe le parti, ma maggiormente da quello che "odia" Allegri più di quanto meriti oggettivamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, O' Rei David ha scritto:

 La società pare intenzionata a confermarlo, non sono pazzi. 

La società aveva confermato anche Conte l'ultimo anno. Stessa situazione, partire sottotono, rosa in gran parte depotenziata, e allenatore che si era incaponito su scelte senza senso per portare avanti le sue battaglie personali. 

Anche lì hanno insistito oltremodo senza salutarlo in modo naturale a fine anno, ed hanno dovuto attendere che l'allenatore si dimettesse. 

 

Io sono calmissimo, la settimana scorsa non mi sono arrabbiato neppure più di tanto per l'eliminazione. Non più che dopo un Torino Juve per dirti. 

Ero rassegnato da tempo e non perché io sia un genio. 

Ma perché chiunque con un po' di spirito critico poteva notare che nel 90% delle gare le prestazioni della Juve erano poverissime e non ci avrebbero portato lontano in Champions. 

Qualcun'altro e sceso dal pero e sta procedendo alla sua opera di negazionismo. 

Bene, che vadano pure avanti ma in tal caso non si accusi di ossessione chi aveva semplicemente provato ad analizzare la situazione è si era visto rispondere con populismi, frasi fatte e battute sui cavalli. 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 22/4/2019 Alle 14:38, Masula ha scritto:

chiede che gli sia cucito il vestito addosso.

finchè può permettersi di farlo, ovviamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, amolachampionsleague ha scritto:

noi abbiamo un gestore di risorse umane

questa squadra non ha un allenatore da 5 anni

neanche gestore di risorse umane, se si rompono tutti  e gli viene il fietone anche per fare una rampa di scale che cac-chio di gestione sarebbe?

equivale a chiamare il boia di mathausen crocerossina caritatevole

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, -jolly- ha scritto:

neanche gestore di risorse umane, se si rompono tutti che cac-chio di gestione sarebbe?

equivale a chiamare il boia di mathausen crocerossina caritatevole

ha commesso anche lui degli errori ma lo spogliatoio lo ha gestito discretamente. tanti galli nel pollaio e di casini se ne son visti pochissimi.

come gestore è promosso.

ma questa squadra che non sa giocare a pallone di squadra (una roba ignobile) necessita disperatamente di un allenatore che insegni schemi ed abitui i ragazzi a palleggiare ed a passarsi la palla con naturalezza

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, O' Rei David ha scritto:

Secondo me quello che tu chiami allegrismo, o fanatismo, altro non è che la reazione di tanti juventini alle continue offese verso il tecnico livornese da parte sì, di veri fanatici ed haters professionisti, che fin dal primo giorno l'hanno massacrato senza motivo. Un tecnico che ha sempre vinto in Italia e ci ha riportato a fasti europei dopo anni di ridimensionamento ad ogni livello, anni in cui anche superare il Fulham in EL era diventato proibitivo. Non merita niente di tutto quello che ha subito in questi anni, ma solo riconoscenza. Poi se è arrivato il momento di sostituirlo lo si cambierà. La società pare intenzionata a confermarlo, non sono pazzi. L'ossessione è degli anti-allegriani, non dei tifosi juventini che lo sostengono. Da come scrivi l'ossessione è la tua. Ci stai impazzendo con Allegri, lui poverino fa il suo. Ci sono allenatori che possono fare meglio di lui? Sicuramente ci saranno. Ma tutto questo odio è insensato

a parte il "poverino", che non ci sta ed è esagerato, condivido in pieno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
neanche gestore di risorse umane, se si rompono tutti che cac-chio di gestione sarebbe?
equivale a chiamare il boia di mathausen crocerossina caritatevole
Si esatto, e poi non parliamo dei giocatori che ha fatto scappare (ultimo benatia) o con quelli che ha problemi quest'anno come dybala costa cancelo e sandro

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
ha commesso anche lui degli errori ma lo spogliatoio lo ha gestito discretamente. tanti galli nel pollaio e di casini se ne son visti pochissimi.
come gestore è promosso.
ma questa squadra che non sa giocare a pallone di squadra (una roba ignobile) necessita disperatamente di un allenatore che insegni schemi ed abitui i ragazzi a palleggiare ed a passarsi la palla con naturalezza
E il casino scoppiato a Cardiff? Le situazioni bonucci benatia tevez dybala costa cancelo ecc?

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non me ne frega nulla di una disputa fra allegriani e anti-allegriani.

L'odio, legittimo, è verso la sua ideologia, non la persona.

Io non ci posso fare nulla se ha deciso di tenere alta quella bandiera.

Io voglio ritornare a vedere la Juventus giocare a calcio perché non è vero che se lo si fa non si vince più.

La guida tecnica deve cambiare per ottemperare ciò di cui sopra, perché con lui non si può fare.

Le cose sono semplici.

Come si dice: grazie di tutto, ma vattene.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.