Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

The Italian Giants

Juventus, approvato il bilancio 2019-2020: perdita per 71,4 milioni. Effetto-Covid sui conti

Recommended Posts

 La Juventus ha chiuso il bilancio 2020 in rosso per 71,4 milioni, con ricavi a 573 milioni (-8%) e costi per 414 milioni (-10%). Lo ha annunciato il club bianconero dopo il CdA odierno.

 

 Consiglio di Amministrazione di Juventus Football Club S.p.A. (la “Società” o “Juventus”), riunitosi oggi, con collegamento digitale, sotto la Presidenza di Andrea Agnelli, ha approvato il progetto di bilancio per l’esercizio chiuso al 30 giugno 2020, che sarà sottoposto all’approvazione dell’Assemblea degli Azionisti, convocata per il 15 ottobre 2020, ore 10:00, in unica convocazione.

La diffusione su scala mondiale, avvenuta nei primi mesi del 2020, della pandemia da Covid-19 (c.d. coronavirus) ha causato una crisi globale, senza precedenti, con gravi conseguenze dal punto di vista sanitario, sociale, economico e finanziario, che hanno avuto ripercussioni anche nel settore sportivo. L’esercizio 2019/2020 chiude con una perdita di € 71,4 milioni, che evidenzia una variazione negativa di € 31,5 milioni rispetto alla perdita di € 39,9 milioni dell’esercizio precedente.

Alcune componenti economiche sono state influenzate dalla diffusione della pandemia da Covid-19 e dalle conseguenti misure restrittive per il suo contenimento, imposte da parte delle Autorità amministrative, sanitarie e sportive dei diversi Paesi, che, in particolare, hanno comportato la sospensione delle competizioni calcistiche a cui Juventus ha partecipato nella stagione sportiva 2019/2020, il cui termine è stato posticipato dal 30 giugno al 31 agosto 2020.

 

L’incremento della perdita dell’esercizio deriva da minori ricavi operativi per € 62,8 milioni, maggiori oneri da gestione diritti calciatori per € 15,6 milioni, maggiori ammortamenti e svalutazioni sui diritti pluriennali alle prestazioni di calciatori per € 25,8 milioni, maggiori altri ammortamenti per € 5,7 milioni, principalmente legati alla prima applicazione del principio contabile IFRS16, e maggiori oneri finanziari netti per € 2,4 milioni. Tali variazioni sono parzialmente compensate da minori costi per il personale tesserato per € 42,1 milioni e non tesserato per € 1,4 milioni, maggiori proventi da gestione dei diritti di calciatori per € 14,8 milioni, minori costi per servizi esterni per € 10,1 milioni, minori imposte per € 5 milioni, minori acquisti per prodotti destinati alla vendita per € 5,4 milioni, minori accantonamenti netti per € 1,7 milioni e altre variazioni nette positive per € 0,3 milioni.

Il patrimonio netto al 30 giugno 2020 è pari a € 257,5 milioni, in aumento rispetto al saldo di € 31,2 milioni del 30 giugno 2019, a seguito dell’aumento di capitale concluso a gennaio 2020 (€ + 298 milioni) al netto dei relativi costi, per effetto della perdita dell’esercizio (€ – 71,4 milioni) e della movimentazione della riserva da fair value su attività finanziarie (€ – 0,3 milioni).

Al 30 giugno 2020 l’indebitamento finanziario netto ammonta a € 385,2 milioni (€ 463,5 milioni al 30 giugno 2019). Il miglioramento di € 78,3 milioni è stato determinato principalmente dall’incasso dell’aumento di capitale (€ 298 milioni), parzialmente compensato dai flussi negativi della gestione operativa (€ -58,7 milioni), dagli esborsi legati alle Campagne Trasferimenti (€ -129,8 milioni netti), dagli investimenti in altre immobilizzazioni e partecipazioni (€ -5,6 milioni netti) e dai flussi delle attività finanziarie (€ -12,8 milioni). Inoltre, a seguito dell‘applicazione del principio contabile IFRS 16 sono stati contabilizzati debiti finanziari per € 12,8 milioni.

 

Al 30 giugno 2020 la Società dispone di linee di credito bancarie per € 538 milioni, di cui € 195,5 milioni revocabili, utilizzate per complessivi € 254,9 milioni, di cui € 71,8 milioni per fideiussioni rilasciate a favore di terzi, € 32,8 milioni per scoperti di cassa, € 67,5 milioni per finanziamenti e € 82,8 milioni per anticipazioni su contratti commerciali. A fronte di tali utilizzi, la Società al 30 giugno 2020 dispone di liquidità per € 5,9 milioni depositata su vari conti correnti bancari.

 

 

Calcio e Finanza.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

ahia..

non promette bene per il futuro..

 

Detto questo io non diro MAI che il colpo Ronaldo è stato un errore

 

l'unico errore è stato buttare anni di contratto per persone palesemente finite alla Juve,

è parlo sia dei Khedira è Higuain che dello stesso Allegri.

 

meglio 100 plusvalenze per un Ronaldo che 1 contratto milionario per un Khedira

  • Mi Piace 6
  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non prendiamoci in giro e non mettiamo i prosciutti davanti agli occhi, c'è qualcosa di sbagliato nella gestione degli ultimi anni. 

A partire da allenatori pagati lautamente per non allenare. 

Stipendi per giocatori che non rendono il guadagnato. 

Poi Ronaldo è un caso a parte. Per diventare marchio globale si è fatta una spesa che non potevamo permetterci. 

Sperando renda in futuro. 

Per ora dobbiamo stringere la cinghia. 

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Siamo tutti sulla stessa barca. Il covid sta mettendo a dura prova tutti i settori e tutte le professioni. Forse solo l'agro alimentare ed Amazon hanno guadagnato in questo periodo

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
44 minuti fa, Nyo82 ha scritto:

Non prendiamoci in giro e non mettiamo i prosciutti davanti agli occhi, c'è qualcosa di sbagliato nella gestione degli ultimi anni. 

A partire da allenatori pagati lautamente per non allenare. 

Stipendi per giocatori che non rendono il guadagnato. 

Poi Ronaldo è un caso a parte. Per diventare marchio globale si è fatta una spesa che non potevamo permetterci. 

Sperando renda in futuro. 

Per ora dobbiamo stringere la cinghia.  

Sono cose di cui AA dovrà rendere conto a JE e al CDA di Exor, prima che a noi tifosi.

Il covid ha colpito i nostri conti nel momento peggiore, facendo emergere in modo imbarazzante la malagestio di paratici & co.

Detto questo non è che gli altri stiano molto meglio, anzi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non la vedo cosi grave,  se rimaniamo nel recinto del fair play finanziario, x non incorrere in sanzioni piccole o grosse che siano, non c'è molto problema,  la società (cioè la Famiglia Agnelli) non si preoccupa certo, ha già molte attività "sportive/ricreative" in perdita,  vedi Ferrari e non fa una piega...

 

L'importante è che non venga chiesto alla Juventus FC di ripianare i debiti con vendite di giocatori o altro, come fecero l'ultima inter e milan di moratti e berlusconi, ma negli ultimi 100+ anni gli Agnelli non lo hanno mai fatto, nè Andrea nè Elkhann, quindi, sono tranquillo per la gestione sportiva...

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, J-motion ha scritto:

Sono cose di cui AA dovrà rendere conto a JE e al CDA di Exor, prima che a noi tifosi.

Il covid ha colpito i nostri conti nel momento peggiore, facendo emergere in modo imbarazzante la lamegestio di paratici & co.

Detto questo non è che gli altri stiano molto meglio, anzi...

Ma siamo sicuri che sia solo colpa del covid? Non dimentichiamo che abbiamo fatto un accordo coi calciatori per diminuire gli stipendi, altrimenti la situazione sarebbe ancora più negativa. 

Gli altri in proporzione hanno comunque perdite inferiori a noi per cui possono avvicinarsi a noi approfittando di questa situazione. 

Speriamo bene, alla fine io credo che la gestione economica sia l'anticamera dei buoni risultati sportivi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, Nyo82 ha scritto:

Non prendiamoci in giro e non mettiamo i prosciutti davanti agli occhi, c'è qualcosa di sbagliato nella gestione degli ultimi anni. 

A partire da allenatori pagati lautamente per non allenare. 

Stipendi per giocatori che non rendono il guadagnato. 

Poi Ronaldo è un caso a parte. Per diventare marchio globale si è fatta una spesa che non potevamo permetterci. 

Sperando renda in futuro. 

Per ora dobbiamo stringere la cinghia. 

Vabbè, mica potevano prevedere una pandemia globale che avrebbe costretto a chiudere gli stadi per chissà quanto ancora e che avrebbe anche avuto un effetto sulla vendita della merce marca Juventus. La spesa per Ronaldo non sarebbe stata discussa minimamente se non ci fosse stato il covid ma ora non è che hanno sbagliato a prenderlo perché ora pesa più gravemente sulla possibilità di fare mercato a causa di un evento globale inaspettato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
29 minuti fa, Broke. ha scritto:

8% di ricavi in meno con la pausa a Marzo. Non oso immaginare il bilancio 2020/21

Problema di tutti. Purtroppo la Juve, in Italia, è chi paga di più perchè stava crescendo molto con il brand e chiudendo tutto,  oltre a bloccare la crescita, è stato generando anche danno. Ad esempio se non riaprono gli Stadi, la Juve perde oltre 70 mln che lo stesso le genera più la parte commerciale connessa e non solo allo Stadio. 

Il Napoli perde tutti i 20-25 mln ed i 10 euro di commerciale annesso. 

23 minuti fa, California ha scritto:

ahia..

non promette bene per il futuro..

 

Detto questo io non diro MAI che il colpo Ronaldo è stato un errore

l'unico errore è stato buttare anni di contratto per persone palesemente finite alla Juve,

è parlo sia dei Khedira è Higuain che dello stesso Allegri.

 

meglio 100 plusvalenze per un Ronaldo che 1 contratto milionario per un Khedira

La sfortuna è stato il Covid, capitato nel momento di forti investimenti della Juve e dunque rischio ma sapendo di poterlo supportare. Quando il virus ti taglia le gambe a Marzo, questi sono i risultati. Quest'anno sarà durissima ma superato, le cose cominceranno ad andare meglio. Ci vorrà qualche anno, ovviamente, per tornare alla normalità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le altre big europee sono più o meno incasinate come noi.

Il covix ha dato una bella martellata a conti già difficili.

 

Prendere CR7 è stata una scelta fantastica. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, DarthNoldor ha scritto:

Io non la vedo cosi grave,  se rimaniamo nel recinto del fair play finanziario, x non incorrere in sanzioni piccole o grosse che siano, non c'è molto problema,  la società (cioè la Famiglia Agnelli) non si preoccupa certo, ha già molte attività "sportive/ricreative" in perdita,  vedi Ferrari e non fa una piega...

 

L'importante è che non venga chiesto alla Juventus FC di ripianare i debiti con vendite di giocatori o altro, come fecero l'ultima inter e milan di moratti e berlusconi, ma negli ultimi 100+ anni gli Agnelli non lo hanno mai fatto, nè Andrea nè Elkhann, quindi, sono tranquillo per la gestione sportiva...

Sono d’accordo 

in un momento come questo poi credo che sia normale avere questi problemi 

Ma vedo che sono già partiti i deliri sull’acquisto di Ronaldo,paratici incapace,società non all’altezza eccc...

🤦🏻‍♂️

Share this post


Link to post
Share on other sites
25 minuti fa, Dark76 ha scritto:

interisti esperti di questioni fallimentari ....qui in 3..2..1... (merdeka)

Aspettassero il loro bilancio che supererà i 100 mln di perdita con fatturato ben inferiore rispetto al nostro.

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Tarmako78 ha scritto:

Sono d’accordo 

in un momento come questo poi credo che sia normale avere questi problemi 

Ma vedo che sono già partiti i deliri sull’acquisto di Ronaldo,paratici incapace,società non all’altezza eccc...

🤦🏻‍♂️

Infatti ... 🙄 (non ho piu like oggi, ovviamente 😅)

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 minuti fa, Nyo82 ha scritto:

Poi Ronaldo è un caso a parte. Per diventare marchio globale si è fatta una spesa che non potevamo permetterci. 

Si e' cercata la scorciatoia; poi che non abbia fatto fare il salto di qualita' alla squadra e' palese; per due ordini di motivi : il primo e' che non s'era capito che la squadra andava comunque rinnovata avendo elementi a fine ciclo ed il rinnovamento non s'e' potuto fare mancando i soldi; la seconda e' che non e' stato un valore aggiunto tout court : ti ha dato molto davanti creandoti pero' al contempo problemi tattici; per fare un esempio nel campo della politica e' come quando due partiti si fondono in uno solo , non avranno mai la somma dei voti dei singoli partiti

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo fosse una situazione prevedibile, almeno in parte. 71 milioni sono davvero tanti e l'unico modo per rientrarci è una cessione eccellente.

Tuttavia una parte di quel problema è legato a 5/6 stipendi francamente fuori portata.

Vero che se nella rosa 2019/2020 non avessero giocato Higuain, Matuidi, Khedira, Rabiot, Ramsey o Costa sarebbero occorsi altri giocatori al loro posto, tuttavia rinunciare ai loro stipendi significava in maniera molto banale, a sanare quasi tutta la perdita. 

E parliamo di 4 riserve, di un giocatore indisponibile il 90% delle gare degli ultimi 24 mesi e di un giocatore (Rabiot) che è migliorato ma che oggettivamente non vale i soldi che percepisce.

 

Insomma, pesa la scelta di Cristiano Ronaldo, coraggiosa e ambiziosa, ma difficile da far rientrare. Ma questo gli azionisti della Juventus lo sapevano.

Pesano però anche delle scelte discutibili in fase di mercato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non mi intendo di economia e finanza, ma considerando quanto scritto QUI l'anno scorso (13 febbraio 2019), piu' o meno era una situazione attesa (leggermente peggio del previsto se non ho capito male).

 

Magari qualcuno che se ne intende potrebbe spiegare un po'.

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, Serena96 ha scritto:

Vabbè, mica potevano prevedere una pandemia globale che avrebbe costretto a chiudere gli stadi per chissà quanto ancora e che avrebbe anche avuto un effetto sulla vendita della merce marca Juventus. La spesa per Ronaldo non sarebbe stata discussa minimamente se non ci fosse stato il covid ma ora non è che hanno sbagliato a prenderlo perché ora pesa più gravemente sulla possibilità di fare mercato a causa di un evento globale inaspettato.

Ma io non penso che Ronaldo sia stato un errore prenderlo. 

Ma nello stesso tempo credo che il covid abbia inciso ma non quanto si vuol far credere visto che c'è anche l'accordo sugli stipendi di cui tener conto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.