Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

marcomazzoli87

Lettera di Andrea Agnelli agli azionisti

Recommended Posts

2 ore fa, Artemio ha scritto:

Ridimensionamento?

quando hai il terzo monte ingaggi d'Europa e solo l'undicesimo fatturato non si parla di "ridimensionamento" ma passare da un sovradimensionamento ad un qualcosa di più normale

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Atride ha scritto:

I diritti tv fino a quado non si obligano i club ad investirli interamente in società e infrastrutture,si possono anche annegare di soldi le squdrette che stiamo sempre punto e a capo!

Perche ci sono molti presidenti che lo fanno solo per guadagnarci sopra e intascarsi i capitali,tanto poi fanno le squade con i prestiti delle grandi!

Esatto, per molti club questi diritti rappresentano quasi la totalità delle entrate e se si va a vedere come vengono investiti (e da che personaggi!) c'è da mettersi le mani nei capelli.

A dire la verità ci sono degli esempi virtuosi nella nostra serie a, penso a noi all'atalanta, al sassuolo e in parte alla roma, ma non si può pensare di far trascinare tutto il sistema da una manciata di club con tutti gli altri liberi di fare il * che vogliono.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è semplice trovare una soluzione, un equilibrio... 

Premetto che io sono stato piuttosto critico nella gestione economica a partire dall'acquisto di Higuain, ma quel che vorrei evidenziare è lo sbilanciamento di forze a favore dei calciatori/procuratori a discapito dei club a cui stiamo assistendo nelle ultime stagioni. 

In questi ultimi anni, i ricavi dei club europei sono cresciuti in maniera importante... sponsor, diritti TV, premi uefa sono aumentati in maniera esponenziale, ma il problema è che ad ogni euro di ricavo in più, i calciatori si sono presi quell'euro e pure il resto, facendo andare in sofferenza quasi tutti i club. 

In generale è un sistema che fa fatica a reggersi e ogni soluzione ha i suoi pro e i suoi contro, e penso in particolare alla Lega Europea. 

L'ideale sarebbe riuscire a frenare questa crescita irreversibile del costo del personale che ha raggiunto cifre assurde, come fare non lo so... Il salary cap, Che Probabilmente non é di facile applicazione, potrebbe essere la soluzione. 

Dei parametri prestabiliti dovrebbero individuare il tetto massimo spendibile da una società, comprese anche tutte le commissioni e mazzette che vengono offerte ai procuratori. 

Ripeto non è semplice trovare una soluzione equilibrata ed efficiente, ma se a valle di tassi di crescita a doppia cifra, anno per anno, si è generato un sistema in sofferenza qualche domanda bisogna porsela. 

La juve 5 anni fa aveva conto in ordine con metà fatturato.. oggi è in disequilibrio con un fatturato notevolmente maggiore eppure la rosa mica è migliorata...l'anomalia è che prima 4 milioni li davi ai top, oggi li prendono porci e cani... Perché il problema non sono i 30 milioni per Ronaldo, ma i 3,5 per Rugani. 

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

11.png

in 5 anni si è passati da 80m di ammortamenti annuali a 226m.....

www.juventus.com/images/image/uplo...6takxvcfuvr.pdf

relazione finanziaria approfondita

Quoto


Campagna Trasferimenti 2019/2020 Acquisti e cessioni di diritti pluriennali alle prestazioni sportive di calciatori Le operazioni perfezionate nella Campagna Trasferimenti 2019/2020 hanno comportato complessivamente un aumento del capitale investito di € 280,8 milioni, derivante da acquisizioni ed incrementi per € 349,4 milioni e cessioni per € 68,6 milioni (valore contabile netto dei diritti ceduti). Le plusvalenze nette generate dalle cessioni ammontano a € 166,6 milioni, cui si sommano i proventi derivanti dalle cessioni temporanee, pari a € 0,9 milioni. L’impegno finanziario netto complessivo, ripartito in cinque esercizi, è pari a € 126,8 milioni, inclusi gli oneri accessori, nonché gli oneri e i proventi finanziari impliciti sugli incassi e pagamenti dilazionati. Per ulteriori dettagli si rinvia alle note illustrative. Rinnovi contratti prestazioni sportive di calciatori A decorrere dal 1° luglio 2019 sono divenuti efficaci i rinnovi dei contratti di prestazione sportiva di Daniele Rugani (fino al 30 giugno 2024) e Rodrigo Bentancur (fino al 30 giugno 2024). Inoltre, nel corso dell’esercizio 2019/2020, sono stati rinnovati i contratti di prestazione sportiva con i seguenti calciatori:
-Leonardo Bonucci (fino al 30 giugno 2024);
-Gianluigi Buffon (fino al 30 giugno 2021);
-Juan Bello Cuadrado (fino al 30 giugno 2022);
-Blaise Matuidi (fino al 30 giugno 2021);
-Carlo Pinsoglio (fino al 30 giugno 2021);
-Marko Pjaca (fino al 30 giugno 2023);
-Wojciech Szczęsny (fino al 30 giugno 2024).

<u>Tali prolungamenti hanno comportato minori ammortamenti per circa € 16,1 milioni nell’esercizio 2019/2020. Garanzie fideiussorie Con riferimento alla Campagna Trasferimenti 2019/2020 sono state emesse fideiussioni per complessivi € 64 milioni.</u>


Hanno fatto dei rinnovi per abbassare gli ammortamenti annuali

Quoto


<u>Campagna abbonamenti 2019/2020</u> La Campagna Abbonamenti per la stagione 2019/2020 si è chiusa con una percentuale di rinnovi del 95%, in linea con le precedenti stagioni. Gli abbonamenti venduti sono stati n. 27.700 per un ricavo netto di € 33,5 milioni (rispetto a n. 29.300 tessere e € 31,7 milioni nella stagione precedente), inclusi i Premium Seats e i servizi aggiuntivi. Juventus ha deciso di non mettere in vendita ulteriori abbonamenti aumentando così la disponibilità di biglietti per le singole partite di Campionato.

<u>Contratto di sponsorizzazione Jeep</u> In considerazione dell’eccellente performance sportiva della Prima Squadra, che ha determinato in questi anni il miglioramento del ranking UEFA, e grazie all’incremento di visibilità del brand Juventus a livello globale, il 24 ottobre 2019 Juventus e FCA Italy S.p.A. hanno raggiunto l’accordo per incrementare di € 25 milioni il corrispettivo fisso annuo della sponsorizzazione Jeep per le stagioni sportive 2019/2020 e 2020/2021, con l’inclusione di taluni diritti di sponsorizzazione aggiuntivi. Restano ferme le altre condizioni previste dal contratto in essere sottoscritto nell’aprile del 2012 ed in vigore fino al 30 giugno 2021. Contestualmente, Juventus e FCA hanno convenuto di iniziare, anticipatamente rispetto alle previsioni contrattuali, le negoziazioni per il rinnovo della sponsorizzazione. Si ricorda che Juventus e FCA sono parti correlate in quanto soggette a controllo da parte di EXOR N.V. L’operazione in oggetto, pur costituendo operazione ordinaria a condizioni equivalenti a quelle di mercato, è stata sottoposta, ai sensi della procedura per operazioni con parti correlate adottata da Juventus, all’approvazione del Consiglio di Amministrazione della Società, previo motivato parere favorevole del Comitato per le operazioni con parti correlate. Inoltre, costituendo operazione con parte correlata di maggior
Relazione finanziaria al 30 giugno 2020 - relazione sulla gestione 20rilevanza è stato pubblicato il documento informativo secondo i termini e le modalità previste dalle applicabili disposizioni normative e regolamentari.

<u>Accordi con Allianz</u> Il 12 febbraio 2020 Juventus ha raggiunto un accordo di sponsorizzazione con Allianz S.p.A. avente ad oggetto, a partire dall’esercizio 2019/2020, la visibilità sul training kit della Prima Squadra e alcuni diritti di sponsorizzazione legati al settore femminile, nonché l’estensione del naming right dello stadio per sette stagioni sportive, a partire <u>dal 1° luglio 2023 e fino al 30 giugno 2030, a fronte di un corrispettivo di € 103,1 milioni che integra quanto previsto dagli accordi già in essere.</u>


<u>Apertura J Hotel</u> Il 24 agosto 2019 è stato inaugurato e aperto al pubblico il J Hotel, la prima struttura alberghiera realizzata in Italia da un operatore del settore in collaborazione con una società di calcio, che dispone di 138 camere, un centro congressi, un ristorante e un lounge bar. Una parte del J Hotel è esclusivamente destinata alla Prima Squadra di Juventus ed al relativo staff. Il J Hotel si inserisce nel progetto di riqualificazione urbana dell’area Continassa, che comprende l’Allianz Stadium, il Training Center della Prima Squadra, la scuola internazionale WINS e la sede sociale. Hong Kong branch A partire dal 1° luglio 2019 è operativa la filiale di Hong Kong, che ha l’obiettivo di supportare lo sviluppo delle strategie internazionali di espansione e la conseguente generazione di ricavi della Società attraverso il presidio diretto del mercato asiatico.

Composizione del Fatturato pngIMG%5D

png22222.png

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, 77luca ha scritto:

Inguardabile la. CHAMPIONS? Io le serate di coppa allo stadio le rimpiango tantissimo. Sono uno spettacolo, altro che inguardabili. 

Il problema non è che sia inguardabile. E' emozionante e spettacolare. Non è questo. Il problema e' che l'unico torneo a mettere a confronto le migliori squadre sia anche quello meno attendibile dal punto di vista del reale valore sportivo. Una contraddizione sempre più stridente. Il torneo con le squadre più forti deve essere a girone all'italiana, in modo che ogni anno si confrontino tutte. E chi vincerebbe sarebbe realmente la più forte. Non quella baciata dalla sorte di incroci favorevoli, botte di chiulo e fugaci momenti di forma. 

 

La cosa inaccettabile è che tutta una stagione di un top club si risolva in 7 o 8 partite. E le altre siano sempre più un impiccio. Momenti di rodaggio e riscaldamento in attesa di quelle 7 o 8 partite. 

 

Questo sportivamente. Nel caso specifico della Juve la soddisfazione di lasciare certi pagliacci da baraccone a vedersela e a rosicare tra di loro sarebbe impagabile. Almeno per me.

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
54 minuti fa, Rico1978 ha scritto:

Non volevo essere così estremista perchè ho bisogno di credere ancora nelle piccole comunità e nel calcio dei ragazzi dove vince solo la voglia di giocare.

Però sì, pay-tv e sceicchi hanno ucciso lo sport.

Eh vabbè, ma il calcio dei ragazzini non morirà manco con la superlega eh...

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, robros ha scritto:

Il problema non è che sia inguardabile. E' emozionante e spettacolare. Non è questo. Il problema e' che l'unico torneo a mettere a confronto le migliori squadre sia anche quello meno attendibile dal punto di vista del reale valore sportivo. Una contraddizione sempre più stridente. Il torneo con le squadre più forti deve essere a girone all'italiana, in modo che ogni anno si confrontino tutte. E chi vincerebbe sarebbe realmente la più forte. Non quella baciata dalla sorte di incroci favorevoli, botte di chiulo e fugaci momenti di forma. 

 

La cosa inaccettabile è che tutta una stagione di un top club si risolva in 7 o 8 partite. E le altre siano sempre più un impiccio. Momenti di rodaggio e riscaldamento in attesa di quelle 7 o 8 partite. 

 

Questo sportivamente. Nel caso specifico della Juve la soddisfazione di lasciare certi pagliacci da baraccone a vedersela e a rosicare tra di loro sarebbe impagabile. Almeno per me.

Mah. La Juve é la 10 forza in Europa con uno stadio da 40mila posti, che adesso non contano ma in futuro, si spera, sí. Non capisco perché dovrebbe staccarsi da un campionato cui deve al 90% la sua storia nel calcio e la sua leggenda invece che puntare a sviupparlo. Per esempio, chissà se in Premier sono d'accordo a partecipare a  questa superlega. Mi lascia sinceramente un po'perplesso questa voglia di essere comprimari. In una lega europea vedo la Juve molto fuori dai giochi sincermente. Molto piú di adesso in Champions. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, OrgoglioBlack&White ha scritto:

Esatto, per molti club questi diritti rappresentano quasi la totalità delle entrate e se si va a vedere come vengono investiti (e da che personaggi!) c'è da mettersi le mani nei capelli.

A dire la verità ci sono degli esempi virtuosi nella nostra serie a, penso a noi all'atalanta, al sassuolo e in parte alla roma, ma non si può pensare di far trascinare tutto il sistema da una manciata di club con tutti gli altri liberi di fare il * che vogliono.

Non vorerei sbagliarmi,ma mi sa che nella premier league,ci sta questo vincolo!

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, 77luca ha scritto:

Mah. La Juve é la 10 forza in Europa con uno stadio da 40mila posti, che adesso non contano ma in futuro, si spera, sí. Non capisco perché dovrebbe staccarsi da un campionato cui deve al 90% la sua storia nel calcio e la sua leggenda invece che puntare a sviupparlo. Per esempio, chissà se in Premier sono d'accordo a partecipare a  questa superlega. Mi lascia sinceramente un po'perplesso questa voglia di essere comprimari. In una lega europea vedo la Juve molto fuori dai giochi sincermente. Molto piú di adesso in Champions. 

Però pensaci. Lo dico ad uno juventino che stimo, abbiamo dialogato diverse volte. Se sintetizziamo all'estremo quanto hai detto lo possiamo fare in due parole: nostalgia e timore. Esattamente quello che frena sempre le spinte a cambiare. Non solo da parte tua eh. Da parte di tutti quelli che esitano.

 

Perché credi che saremmo comprimari? Non credi nella Juve, al di là di ogni ragionevole dubbio? E se una formula da campionato invece non facesse emergere le nostre storiche qualità anche in Europa molto più di un banale schema a coppa? Almeno un po' questo dubbio non ti viene? E per quanto tempo ancora vincere scudetti basterà a consolarci dal non raggiungere mai l'obiettivo più importante? Magari per una o due singole partite toppate? Un anno? Tre? Cinque? Perché lì stiamo andando.

 

Buttarsi con fiducia nel nuovo. Non necessariamente sarà peggio. Anzi. Forse qualche è volta meglio. Per come la vedo io.

 

PS. Lo so anche io che oggi Premier e magari anche Liga hanno troppo prestigio per rinunciare alle tre o quattro migliori squadre. Ma è oggi. Diamo tempo al tempo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minutes ago, Fabio Barbiero said:

Operazione Ronaldo deve renderci orgogliosi di essere juventini.

Bayern xi VS Psg : tutti 123M quasi

Ronaldo : 115M quasi

 

Bayern Campioni d'Europa

 

Di chi dovrebbe essere più orgoglioso?  Chi ha vinto la Champions League formando una grande squadra o chi ha portato un giocatore globale come Ronaldo ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 hours ago, Sal94FinoAllaFine said:

Mi sembra che voglia comunicare, in soldoni:

 

- Gestione privata dei diritti Tv, e non di Lega (sa che noi sapremmo vendere il nostro prodotto molto meglio rispetto a come la Serie A si venda)

- SuperLega

 

Ma infatti 

Alla lunga ci conviene aprire una canale online come manU tv 

ci sono milioni di persone e molti piu soldi Da fare rispetto a quelli della lega 

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, Juventini_Q8 ha scritto:

Bayern xi VS Psg : tutti 123M quasi

Ronaldo : 115M quasi

 

Bayern Campioni d'Europa

 

Di chi dovrebbe essere più orgoglioso?  Chi ha vinto la Champions League formando una grande squadra o chi ha portato un giocatore globale come Ronaldo ?

Ovviamente il primo. Ma noi non siamo il Bayern. Ronaldo ci doveva servire a più livelli. Non è bastato? Sportivamente no. Sinora no. Ma nessuna squadra come lo era la Juve quando lui ci cercò gli avrebbe detto: grazie ma non sei cosa per noi.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 minuti fa, robros ha scritto:

Ma nessuna squadra come lo era la Juve quando lui ci cercò gli avrebbe detto: grazie ma non sei cosa per noi.

guardi...non le promettiamo nulla... le faremo sapere 😄 

ma figurarsi

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Rico1978 ha scritto:

Non volevo essere così estremista perchè ho bisogno di credere ancora nelle piccole comunità e nel calcio dei ragazzi dove vince solo la voglia di giocare.

Però sì, pay-tv e sceicchi hanno ucciso lo sport.

Quindi mi stai dicendo che la NBA (lega super professionistica per eccellenza) taglia le gambe alle piccole comunità di tutto il mondo che vogliono giocare a basket?

Da una parte c'è il professionismo e dall'altra c'è l'amatore. Non c'è motivo di mescolare le cose.

Share this post


Link to post
Share on other sites
55 minuti fa, Doctor Who ha scritto:

Io continuo ad essere convinto che non potevamo e non possiamo permetterci Ronaldo, a meno di capitalizzazioni continue.

O Ronaldo o devi essere perfetto sul mercato, non facendo errori, non prendendo giocatori che non apportano nulla e che costano tanto 

Per dire, douglas costa + kedhira + higuain + bernardeschi: sommi questi 4 costi ed hai la perdita di bilancio dell'anno scorso. Il bello è che sono stati perfettamente inutili, cioè se non ci fossero stati non c'era neanche bisogno di averne altri in sostituzione 

Se vuoi permetterti Ronaldo e in aggiunta vuoi anche permetterti di fare errori su errori, allora è dura.......

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, lucavialli ha scritto:

O Ronaldo o devi essere perfetto sul mercato, non facendo errori, non prendendo giocatori che non apportano nulla e che costano tanto 

Per dire, douglas costa + kedhira + higuain + bernardeschi: sommi questi 4 costi ed hai la perdita di bilancio dell'anno scorso. Il bello è che sono stati perfettamente inutili, cioè se non ci fossero stati non c'era neanche bisogno di averne altri in sostituzione 

Se vuoi permetterti Ronaldo e in aggiunta vuoi anche permetterti di fare errori su errori, allora è dura.......

Io sarei cauto a liquidarli come errori, ogni giocatore ha una casistica a sè.

Andando in ordine, Douglas Costa è stato frenato dagli infortuni. Tu mi dirai "Resta il fatto che alla Juve è costato molto senza che il costo sia stato compensato dalle prestazioni". Ineccepibile, ma prendendolo eravamo sicuri che sarebbe stato disponibile una partita sì e cinque no?

Khedira ha dato un contributo importante nelle prime tre stagioni, dove, nonostante la tendenza agli infortuni, ha messo anche assieme un numero ragionevole di partite.
E' nelle ultime due che risulta non pervenuto. Quindi liquidare come errore uno che ha dato un contributo importante in tre scudetti, mi sembra ingeneroso.

Per Higuain vale lo stesso discorso: impossibile negare il suo contributo agli scudetti vinti, con diversi gol decisivi. Nell'ultima stagione ha avuto i problemi che sappiamo, tra l'altro Sarri gli ha chiesto dei compiti diversi, quindi...

Bernardeschi è sicuramente un fallimento. Mi spiace per il ragazzo, ma non ha dato quanto sperato.

Quanto alla opzione "O Ronaldo o niente errori", non è che un dirigente può autoprogrammarsi dicendo "Visto che non ho comprato Ronaldo, allora non devo sbagliare nulla". L'infallibilità non è di questo mondo e sarebbe sconfortante se la soglia di attenzione sul mercato dipendesse dall'essersi aggiudicati o meno un fuoriclasse.

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, robros ha scritto:

Però pensaci. Lo dico ad uno juventino che stimo, abbiamo dialogato diverse volte. Se sintetizziamo all'estremo quanto hai detto lo possiamo fare in due parole: nostalgia e timore. Esattamente quello che frena sempre le spinte a cambiare. Non solo da parte tua eh. Da parte di tutti quelli che esitano.

 

Perché credi che saremmo comprimari? Non credi nella Juve, al di là di ogni ragionevole dubbio? E se una formula da campionato invece non facesse emergere le nostre storiche qualità anche in Europa molto più di un banale schema a coppa? Almeno un po' questo dubbio non ti viene? E per quanto tempo ancora vincere scudetti basterà a consolarci dal non raggiungere mai l'obiettivo più importante? Magari per una o due singole partite toppate? Un anno? Tre? Cinque? Perché lì stiamo andando.

 

Buttarsi con fiducia nel nuovo. Non necessariamente sarà peggio. Anzi. Forse qualche è volta meglio. Per come la vedo io.

 

PS. Lo so anche io che oggi Premier e magari anche Liga hanno troppo prestigio per rinunciare alle tre o quattro migliori squadre. Ma è oggi. Diamo tempo al tempo.

Qui  ci sono due aspetti, per me, uno di gusto personale: avrò sempre più interesse a seguire la serie A (ma mi piacciono anche la B e ho avuto -parecchi anni fa- l'abbonamento a una squadra di c1 (con SARRI allenatore ahahahahah, figurati ) che le vicende della Superlega come più o meno la si immagina.  Un ipotetico e futuro Milan Napoli decisivo per lo scudetto, mi interesserà sempre di più rispetto a un Manchester United Barcellona decisivo per lo scudetto europeo. Certo, questo è un gusto personale e, certo, sto invecchiando. Questa cosa, fatalmente con questa brutta storia della pandemia che ha toccato ogni cosa della vita di tutti, si è acuita. Non credo che farei in tempo a godermi questa novità, anzi penso che perderei interesse, difficilmente mi abbonerei ancora allo stadio per esempio. Ma questo non è certo un problema in assoluto, per me e chi la pensa come me scatterebbe il naturale turn over.

L'altro aspetto, di carattere generale, è che mi pare strano adesso pensare e proporre di creare un carrozzone simile, in un tempo in cui i grandi "circhi sportivi"  per forza di cose soffrono e son fortemente ridimensionati. Soprattutto non hanno certezze. Quanto impiegheranno, le entrate a tornare le stesse? Lo faranno mai? Quantomeno credo che si debba pensare ad un rinvio molto lontano nel tempo (per altro, prima del virus, in un'assemblea dei grandi club mi pare, il progetto aveva subito una botta di arresto, in quel caso relatore Agnelli.)

 

Inoltre, non capisco in che modo la Superlega sarebbe più meritocratica rispetto all'attuale champions :le ipotesi che ho visto io prevedevano tutte i play off (come d'altronde accade per i tornei americani). Penso sarebbe più conveniente per la società dal punto di vista economico, ma io non ricevo dividendi, anzi pago sempre di più, quindi....

Voler cambiare un torneo perchè non lo si vince mai, infine beh..... (ma non credo sia questo che spinge Agnelli)

 

In assoluto, ipotizzando un torneo con girone all'italiana secco di diciamo 18 squadre, considerate le forze economiche in campo,  penso potremmo vincere, nella migliore delle ipotesi, con la stessa frequenza con cui alziamo la coppa dei campioni adesso (e sono ottimista) solo che ti condanneresti a vivere la quasi totalità delle restanti stagioni in modo assolutamente anonimo e senza nemmeno possibilità in partenza.

Se, che ne so,  Manchester United Juve non conta niente o conta per il 5 posto, ad esempio, chissenefrega, leggo il risultato il giorno dopo sul giornale e a seconda di quello borbotto qualcosa, fine. Invece se accade lo stesso in serie A vengo qui e scrivo peste e corna dell'allenatore di turno che ci ha portato in quella situazione (eventualmente, di sicuro un belgiochista, zonista , ) ascolto ventimila interviste e mi presento allo stadium la partita dopo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, B4C ha scritto:

Quindi mi stai dicendo che la NBA (lega super professionistica per eccellenza) taglia le gambe alle piccole comunità di tutto il mondo che vogliono giocare a basket?

Da una parte c'è il professionismo e dall'altra c'è l'amatore. Non c'è motivo di mescolare le cose.

Il sistema sportivo universitario statunitense ed il suo metodo di introduzione al professionismo, purtroppo, non ha nulla da condividere col sistema giovanile italiano, in tutti gli sport.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Rico1978 ha scritto:

Il sistema sportivo universitario statunitense ed il suo metodo di introduzione al professionismo, purtroppo, non ha nulla da condividere col sistema giovanile italiano, in tutti gli sport.

Ma anche le università non hanno nulla a che vedere con la gente, con la passione, con il campetto, con l'oratorio, con le scuole calcio etc..

Io tanti anni fa iniziai a giocare a basket "nonostante" Magic Johnson e Larry Bird...; oggi moltissimi giocatori NBA nemmeno ci passano dall'università

I due migliori giocatori in questo momento sono Lebron che ha finito a malapena il liceo e Giannis che è cresciuto tra i senzatetto di Atene dopo essere scappato in clandestinità dalla Nigeria.

 

Il mondo cambia. Le distanze sono azzerate. Il prodotto calcio come tutti gli altri sta diventando globale e il mercato vuole un prodotto globale. 

Non ha senso che Kane e Ronaldo o Messi e Mbappe si incontrino 3 o 4 volte in carriera perché il format europeo prevede che invece Ronaldo incontri Pezzella almeno due volte all'anno...

E tutto questo senza intaccare di una virgola la passione della gente, i ragazzini che giocano per strada o al campetto o nelle scuole calcio, fino al calcio dilettantistico dei quarantenni

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 ore fa, pot ha scritto:

Non è semplice trovare una soluzione, un equilibrio... 

Premetto che io sono stato piuttosto critico nella gestione economica a partire dall'acquisto di Higuain, ma quel che vorrei evidenziare è lo sbilanciamento di forze a favore dei calciatori/procuratori a discapito dei club a cui stiamo assistendo nelle ultime stagioni. 

In questi ultimi anni, i ricavi dei club europei sono cresciuti in maniera importante... sponsor, diritti TV, premi uefa sono aumentati in maniera esponenziale, ma il problema è che ad ogni euro di ricavo in più, i calciatori si sono presi quell'euro e pure il resto, facendo andare in sofferenza quasi tutti i club. 

In generale è un sistema che fa fatica a reggersi e ogni soluzione ha i suoi pro e i suoi contro, e penso in particolare alla Lega Europea. 

L'ideale sarebbe riuscire a frenare questa crescita irreversibile del costo del personale che ha raggiunto cifre assurde, come fare non lo so... Il salary cap, Che Probabilmente non é di facile applicazione, potrebbe essere la soluzione. 

Dei parametri prestabiliti dovrebbero individuare il tetto massimo spendibile da una società, comprese anche tutte le commissioni e mazzette che vengono offerte ai procuratori. 

Ripeto non è semplice trovare una soluzione equilibrata ed efficiente, ma se a valle di tassi di crescita a doppia cifra, anno per anno, si è generato un sistema in sofferenza qualche domanda bisogna porsela. 

La juve 5 anni fa aveva conto in ordine con metà fatturato.. oggi è in disequilibrio con un fatturato notevolmente maggiore eppure la rosa mica è migliorata...l'anomalia è che prima 4 milioni li davi ai top, oggi li prendono porci e cani... Perché il problema non sono i 30 milioni per Ronaldo, ma i 3,5 per Rugani. 

 

Secondo me basterebbè rendere illegali i rinnovi prima dell'ultimo anno di contratto e nello stesso tempo sanzionare i procuratori le società e i calciatori che pagano commesse sia ai procuratori che gente terza come parenti o roba simile!

Share this post


Link to post
Share on other sites

La "denuncia" mi sembra chiara e circostanziata, succede quello che praticamente succedeva negli anni '60 primi '70 tra le grandi star della musica gruppi o singoli che producevano un sacco di soldi tra vendite e concerti e il 90% di questi introiti andavano ai manager i quali, aggravante, non pagavano neppure le tasse, obbligando es. gli Stones a scappare in Francia nel '71 o altri a trovarsi sul lastrico ed incriminati per evasione. Elvis ad esempio percepiva solo il 50% della miriade di $ che produceva.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.