Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Dale_Cooper

Andrea Agnelli e Luca Stefanini a Sky Sport: "Protocolli molto chiari. Si sa esattamente cosa si deve fare"

Recommended Posts

2 minuti fa, antman64 ha scritto:

Quello che c’è scritto nella circolare. Se non lo fa, se ne assume la responsabilità.

 

E secondo te, nella circolare c'è scritto cosa deve fare l'autorità sanitaria nel momento in cui individua un potenziale cluster? 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, JollyRoger1986 ha scritto:

Ma perseguibile cosa? :)

Ascolta, le ASL hanno competenza e responsabilità territoriali. 

Questo vuol dire che elaborano una valutazione ed eventualmente emettono dei provvedimenti. 

Cosa vuol dire che è perseguibile l'asl di. Salerno?

Allora la regione Campania è perseguibile per non aver introdotto l'uso della mascherina, a differenza della regione Lazio? 

Scusa ma forse il problema è che manca un po' di chiarezza a monte. 

La ASL avrebbe dovuto rivolgersi al ministero competente e dire che per loro il protocollo stilato in questo caso andava disatteso.. poi il ministero si rivolgeva a quello dello sport che avrebbe dovuto chiamare la Figc ribadendo il tutto.. e poi la Figc chiamava la lega e imponeva il rinvio per motivi di salute pubblica.. questo in un paese normale

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, GobboNelMidollo ha scritto:

Se, e dico SE, il Napoli ha ricevuto un chiaro stop dalle autorità pubbliche partire lo stesso avrebbe significato, al di là del rischio sanitario, rischiare una denuncia penale. 

 

Qua dentro leggo molti utenti convinti della connivenza tra autorità sanitarie e regionali con il Napoli...un'accusa molto grave che dovrebbe avere dei fondamenti, altrimenti si fa solo retorica.

prove tangibili non te ne posso portare però ammetterai pure tu che la successione degli eventi è quantomeno sospetta.

 

ti riassumo prima in punti alcune mie esperienze:

 

1) vivo a napoli da 40 anni e so bene per esperienza che quando si parla di calcio anche menti con 10 lauree si spengono. non parliamo quando poi c'è la juve di mezzo.

2) tra le tante esperienze che ti potrei raccontare, e una l'ho scritta ieri, ti posso dire che non è raro in un ufficio pubblico entrare e trovare altarini e poster del napoli. 

3) sulla base di questo se mi chiedi se mai sia possibile che un professionista possa scavalcare la propria professionalità per aiutare il napoli io non ho dubbi e ti dico di si.

4) e sai il motivo? perchè i napoletani si sentono discriminati dalla storia, depauperati delle loro ricchezze dal nord cattivo. e il loro spirito di rivalsa si riversa sul calcio e sul napoli. il napoli è una fede. vincere nel calcio significa un rivincita sulla storia. qualunque fratello gobbo che vive a napoli te lo confermerà

5) vuoi un'altra conferma? ti cito un episodio di 10 anni fa che esula dalla pubblica amministrazione. nel condominio dove abitavo 10 anni fa la moglie ha cacciato il marito di casa per motivi che non sto qui a spiegare. poi la cosa si è ricomposta. dopo qualche settimana però è successa la stessa cosa. il marito bussava alla porta e la moglie gli gridava di andarsene . sai lui come se ne è uscito ad un certo punto? " mia moglie è scema, ma poi fa queste cose sempre quando gioca il napoli". hai capito cosa gli dispiaceva di più?

 

questa è la realtà in cui vivo e che mi porta a dire certe cose.

 

Allora ti dico: lezioni di civiltà io da loro non me ne prendo.

 

farli passare per quelli che tengono alla salute non mi sta bene. il presidente se ne è andato in giro con i sintomi addosso quindi che adesso parli di salute pubblica è una buffonata.

 

ora veniamo alla catena degli eventi:

1) il genoa gioca a napoli con due assenze per covid, nel pieno rispetto del protocollo. l'ASL non ha nulla in contrario da dire.

2) il lunedì si scoprono altre 10 positività quindi il genoa è un cluster. i giocatori del napoli  fanno i tamponi ma continuano a muoversi tra casa, centro sportivo e dove vogliono nel tempo libero. ASL muta e non dovrebbe essere così proprio perchè il napoli è venuto in contato con il cluster

3) positività di zielinsky. nessun isolamento fiduciario in barba tutte le regole

4) messaggio di de laurentis ad agnelli di rinviare la partita, no del nostro.

5) intervento dell'ASL.

 

ora, alla luce di quanto ho scritto, ho il sacrosanto diritto di avere qualche sospetto, oppure  no?

 

 

 

 

 

  • Mi Piace 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, JollyRoger1986 ha scritto:

Ma la Juve non ha ricevuto alcuna comunicazione da parte di ASL. 

Ragazzi, cerchiamo di non perdere però il nocciolo del discorso. Se ci giochiamo pure quelle poche cose chiare della storia non ci capiamo più niente. 

Non stavo parlando con te ne rispondendo a te. Mi sembra che eri impegnato con altri 10 persone, come scritto poco fa, quindi rispondi pure a loro, grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, rocveCR7 ha scritto:

Ma lo capite che tutte le squadre hanno il rischio di un potenziale cluster? Ne basta 1. La cosa è stata accettata e si è deciso di andare avanti nel rispetto dei protocolli. Fine

Non l'hanno capito come non hanno ascoltato le parole di Agnelli di ieri quando ha fatto riferimento al Gentlemen's agreement.....chissà a chi si riferiva?? uum

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, GobboNelMidollo ha scritto:

Eh, ma la Lega (che scrive protocolli dal giorno alla notte per sanare situazioni di fatto) optando per il rinvio della partita avrebbe finito per sconfessare gli stessi protocolli di giugno.

 

Non è che li sto giustificando...ma ne capisco il motivo. Con una decisione del genere il carrozzone-calcio sotto covid, che già si regge con scotch e sputo, sarebbe imploso.

Ma sì, è chiaro che l'interesse della Lega (Juve e Napoli compresi) è quello di salvare il baraccone. 

È questo che mi fa una certa rabbia. 

L'autorità sanitaria no, fortunatamente ha (o dovrebbe avere) ben altri interessi. 

Che come cittadino mi interessano un po' di più. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Dale_Cooper ha scritto:

Sul primo e secondo paragrafo concordo.

Ma ti dirò, stranamente il protocollo, letto nel weekend, è più chiaro di quello che pensavo. 

 

Ho capito ma se ragioniamo con i se e con i ma la situazione si risolve nel 2045. 

Il protocollo è stato scritto. È stato accettato da tutti i club di Serie A? Sì. Punto. Per me la questione finisce lì. Tutti applicano le norme e si va avanti. Altrimenti davvero ricominciamo il campionato nel 2023. 

sì ma proiettiamoci un attimo nel futuro...

 

quanta probabilità c'è  che si ripeti un caso-Genoa? per me dal mediamente possibile ad altamente probabile.

 

Questo significa che ogni volta o si andrà in campo con rischi sanitari altissimi, in barba alle normali regole di contenimento del COVID che tutti noi comuni cittadini osserviamo, oppure sarà un campionato con numerosi 3 a 0 a tavolino.

 

Per te una roba del genere è credibile/accettabile?

 

Insomma al momento c'è la classica foglia di fico, che al primo soffio di vento volerà via.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
36 minuti fa, JollyRoger1986 ha scritto:

E ok su questo siamo d'accordo, diciamo. 

Quello che ancora non riesco a capire è come avrebbe potuto il Napoli prendere parte al match essendo stato raggiunto da una comunicazione dell'autorità sanitaria in cui si richiede espressamente di non partecipare alla trasferta, in quanto sospetto cluster. 

È questo che mi sfugge. 

E ti ripeto, lo dico in primis da cittadino. 

Proprio perché so bene quanto tempo impiega un poveraccio qualsiasi per fare un tampone. 

E sinceramente mi farebbe un po' inalberare che una squadra di calcio contravvenga a quanto disposto dall'ASL mettendo a repentaglio la salute collettiva. 

Molto semplicemente. 

Ok, siete un sospetto cluster, quindi non vi allenerete per i prossimi 14 giorni giusto?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, JollyRoger1986 ha scritto:

E secondo te, nella circolare c'è scritto cosa deve fare l'autorità sanitaria nel momento in cui individua un potenziale cluster? 

 

Forse non ti é chiaro, ma quella circolare é stato scritto per disciplinare proprio quello.

di cosa pensi si parli in quella circolare?

si parla di casi sospetti o confermati di infezione Covid 19, mica di pizza e fichi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, pattanga ha scritto:

La ASL avrebbe dovuto rivolgersi al ministero competente e dire che per loro il protocollo stilato in questo caso andava disatteso.. poi il ministero si rivolgeva a quello dello sport che avrebbe dovuto chiamare la Figc ribadendo il tutto.. e poi la Figc chiamava la lega e imponeva il rinvio per motivi di salute pubblica.. questo in un paese normale

Ma guarda che quello che viene chiamato protocollo è sottoscritto da tutte le autorita competenti, sanitaria compresa. Non è che la ASL ha detto "il protocollo non è più valido". La ASL ha semplicemente valutato un caso come quello del Napoli un potenziale cluster, anche alla luce del fatto che sai com'è, ci sono migliaia di contagiati al giorno. 

Quello che non riesco a spiegare è che sono due piani diversi. 

Ripeto, a me della vittoria a tavolino interessa meno di zero, in questo caso. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minuti fa, JollyRoger1986 ha scritto:

Ma cosa vuoi dire con questo? 

Che un'autorita sanitaria (che ha anche una responsabilità) una volta riscontrato il rischio di potenziale cluster avrebbe dovuto ugualmente lasciare partire la squadra? Ma in base a cosa? Al diritto inalienabile di far vedere la partita in TV la domenica sera? 

Io non lo so, veramente uno stravolgimento totale delle gerarchie di priorità. 

Guarda che un'autorita sanitaria regionale ha una responsabilità anche giuridica. E no, non per la vittoria a tavolino. Ma per ben altro. 

Non è che esiste solo il calcio. 

ma lo vuoi capire o no che giocatori del napoli hanno fatto 4 tamponi negativi questa settimana?

lo vuoi capire che questo si è fatto per poter andare avanti?

e che è accordo che in varie forme ma con moltissime cose comuni è valido in tutta europa?

l'asl non ha protetto la salute pubblica, ha protetto il napoli

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, JollyRoger1986 ha scritto:

Forse quello che non è chiaro è che ame interessa molto poco del punto di vista sportivo. Per me possono pure penalizzare il Napoli di dieci punti. 

Quello che mi interessa da cittadino è che vengano rispettate le decisioni dell'autorità sanitaria e che un gruppo di 30 cristiani ritenuto un potenziale cluster dall'autorità sanitaria non si metta in viaggio contravvenendo a quanto dichiarato da questa autorità sanitaria. 

ma senti la necessità di esprimere le tue perplessità su un forum di calcio, su un forum juventino...chiarissimo!:statbuon:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, GobboNelMidollo ha scritto:

sì ma proiettiamoci un attimo nel futuro...

 

quanta probabilità c'è  che si ripeti un caso-Genoa? per me dal mediamente possibile ad altamente probabile.

 

Questo significa che ogni volta o si andrà in campo con rischi sanitari altissimi, in barba alle normali regole di contenimento del COVID che tutti noi comuni cittadini osserviamo, oppure sarà un campionato con numerosi 3 a 0 a tavolino.

 

Per te una roba del genere è credibile/accettabile?

 

Insomma al momento c'è la classica foglia di fico, che al primo soffio di vento volerà via.

Sulle probabilità di un altro caso Genoa non mi esprimo perché non saprei come rispondere. Ma per il resto la continuazione è accetabilissima se tutti sono d'accordo. Io non mi metto alla pari di giocatori di Serie A. Non perché loro siano diversi o migliori di me. Ma perché se dovessimo mettere i puntini sulle i ad ogni interpretazione delle regole di sicurezza non ne uscirebbe viva mezza azienda sul territorio nazionale per anche mezzo non-adempimento.

Io da cittadino mi sento più "uguale" a loro se dovessero rispettare le regole. Tutto qui. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, JollyRoger1986 ha scritto:

Ma sì, è chiaro che l'interesse della Lega (Juve e Napoli compresi) è quello di salvare il baraccone. 

È questo che mi fa una certa rabbia. 

L'autorità sanitaria no, fortunatamente ha (o dovrebbe avere) ben altri interessi. 

Che come cittadino mi interessano un po' di più. 

Ma infatti le autorità sanitarie continueranno a fare il loro lavoro, e il Ministro ha detto chiaramente ieri che il calcio non è la priorità.

 

Quindi quando ci saranno casi gravi come quello del Genoa - e ce ne saranno altri - se ne sbatteranno altamente dei protocolli sportivi e valuteranno il rischio reale.

 

Il risultato sarà o un campionato che andrà ostinatamente avanti nonostante rischi sanitari gravissimi, o un campionato con numerosi 3 a 0 a tavolino che ne minerà la validità sportiva.

 

Felice di sbagliarmi nel caso, eh...

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, actarus ha scritto:

ora, alla luce di quanto ho scritto, ho il sacrosanto diritto di avere qualche sospetto, oppure  no?

A pensar male si fa peccato ma.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, actarus ha scritto:

prove tangibili non te ne posso portare però ammetterai pure tu che la successione degli eventi è quantomeno sospetta.

 

ti riassumo prima in punti alcune mie esperienze:

 

1) vivo a napoli da 40 anni e so bene per esperienza che quando si parla di calcio anche menti con 10 lauree si spengono. non parliamo quando poi c'è la juve di mezzo.

2) tra le tante esperienze che ti potrei raccontare, e una l'ho scritta ieri, ti posso dire che non è raro in un ufficio pubblico entrare e trovare altarini e poster del napoli. 

3) sulla base di questo se mi chiedi se mai sia possibile che un professionista possa scavalcare la propria professionalità per aiutare il napoli io non ho dubbi e ti dico di si.

4) e sai il motivo? perchè i napoletani si sentono discriminati dalla storia, depauperati delle loro ricchezze dal nord cattivo. e il loro spirito di rivalsa si riversa sul calcio e sul napoli. il napoli è una fede. vincere nel calcio significa un rivincita sulla storia. qualunque fratello gobbo che vive a napoli te lo confermerà

5) vuoi un'altra conferma? ti cito un episodio di 10 anni fa che esula dalla pubblica amministrazione. nel condominio dove abitavo 10 anni fa la moglie ha cacciato il marito di casa per motivi che non sto qui a spiegare. poi la cosa si è ricomposta. dopo qualche settimana però è successa la stessa cosa. il marito bussava alla porta e la moglie gli gridava di andarsene . sai lui come se ne è uscito ad un certo punto? " mia moglie è scema, ma poi fa queste cose sempre quando gioca il napoli". hai capito cosa gli dispiaceva di più?

 

questa è la realtà in cui vivo e che mi porta a dire certe cose.

 

Allora ti dico: lezioni di civiltà io da loro non me ne prendo.

 

farli passare per quelli che tengono alla salute non mi sta bene. il presidente se ne è andato in giro con i sintomi addosso quindi che adesso parli di salute pubblica è una buffonata.

 

ora veniamo alla catena degli eventi:

1) il genoa gioca a napoli con due assenze per covid, nel pieno rispetto del protocollo. l'ASL non ha nulla in contrario da dire.

2) il lunedì si scoprono altre 10 positività quindi il genoa è un cluster. i giocatori del napoli  fanno i tamponi ma continuano a muoversi tra casa, centro sportivo e dove vogliono nel tempo libero. ASL muta e non dovrebbe essere così proprio perchè il napoli è venuto in contato con il cluster

3) positività di zielinsky. nessun isolamento fiduciario in barba tutte le regole

4) messaggio di de laurentis ad agnelli di rinviare la partita, no del nostro.

5) intervento dell'ASL.

 

ora, alla luce di quanto ho scritto, ho il sacrosanto diritto di avere qualche sospetto, oppure  no?

 

 

 

 

 

Quindi l'autorità sanitaria, siccome "sono tutti del Napoli" si assume una responsabilità del genere ben sapendo che è responsabilita anche giuridica? 

E tutto questo per non far giocare il Napoli contro la Juve perché ha due indisponibili, alla terza di campionato, con inoltre il disagio di dover poi recuperare il match? 

Ragazzi, non scherziamo dai. 

Io non capisco come si possa ragionare da tifosi su una roba così. 

Ma a te come cittadino non ti fa rabbia che secondo la Lega una squadra ritenuta cluster potenziale avrebbe dovuto mettersi in viaggio e contravventore a quanto stabilito dall'autorità sanitaria. 

A me sinceramente sì, perché le tasse le pago anche e soprattutto per evitare questo. 

Poi anche chi se ne frega delle penalizzazione e le partite vinte a tavolino. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, gilor ha scritto:

A pensar male si fa peccato ma.....

ma non si tratta di pensar male, è che se ti immergi nella loro realtà non hai dubbi.

ma l'hai vista l'esultanza volgare e meschina di mertens?

ti ricordi come si sono arrabbiati quando gli abbiamo cantato o purato nammuratu?

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, antman64 ha scritto:

Forse non ti é chiaro, ma quella circolare é stato scritto per disciplinare proprio quello.

di cosa pensi si parli in quella circolare?

si parla di casi sospetti o confermati di infezione Covid 19, mica di pizza e fichi.

Non hai capito, in questo caso non si parla di caso di Covid. I positivi erano solo due, tante squadre hanno giocato anche con numeri più alti di positivi. 

In questo caso una ASL ha individuato una squadra intera come potenziale cluster, avendo giocato pochi giorni primi contro un'altra squadra che ne aveva dieci in campo e quattro fuori. 

Lo capite che so o ordini di discorso differente? 

Non c'entra la circolare di giugno. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, actarus ha scritto:

ma non si tratta di pensar male, è che se ti immergi nella loro realtà non hai dubbi.

ma l'hai vista l'esultanza volgare e meschina di mertens?

ti ricordi come si sono arrabbiati quando gli abbiamo cantato o purato nammuratu?

La loro realtà fortunatamente non è la mia. La cosa che più mi fa incazzare è che ne escono sempre impuniti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, Dale_Cooper ha scritto:

Sulle probabilità di un altro caso Genoa non mi esprimo perché non saprei come rispondere. Ma per il resto la continuazione è accetabilissima se tutti sono d'accordo. Io non mi metto alla pari di giocatori di Serie A. Non perché loro siano diversi o migliori di me. Ma perché se dovessimo mettere i puntini sulle i ad ogni interpretazione delle regole di sicurezza non ne uscirebbe viva mezza azienda sul territorio nazionale per anche mezzo non-adempimento.

Io da cittadino mi sento più "uguale" a loro se dovessero rispettare le regole. Tutto qui. 

Eh ma proprio perché come giustamente dici tu "non sappiamo rispondere" esistono le autorità, in questo caso quella sanitaria. 

Altrimenti ognuno deciderebbe per sé. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, JollyRoger1986 ha scritto:

Non hai capito, in questo caso non si parla di caso di Covid. I positivi erano solo due, tante squadre hanno giocato anche con numeri più alti di positivi. 

In questo caso una ASL ha individuato una squadra intera come potenziale cluster, avendo giocato pochi giorni primi contro un'altra squadra che ne aveva dieci in campo e quattro fuori. 

Lo capite che so o ordini di discorso differente? 

Non c'entra la circolare di giugno. 

Non hanno rispettato il protocollo PUNTO

Share this post


Link to post
Share on other sites
44 minuti fa, JollyRoger1986 ha scritto:

Anche perché tu parli solo con me. Io oltre te ne ho altri dieci. 

 

Ma il fatto che siano almeno in dieci a dirti le stesse cose e dall'altra parte ci sei solo tu, non ti fa venire qualche sospetto?

Chiedo per un amico... :d

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, Dale_Cooper ha scritto:

Sulle probabilità di un altro caso Genoa non mi esprimo perché non saprei come rispondere. Ma per il resto la continuazione è accetabilissima se tutti sono d'accordo. Io non mi metto alla pari di giocatori di Serie A. Non perché loro siano diversi o migliori di me. Ma perché se dovessimo mettere i puntini sulle i ad ogni interpretazione delle regole di sicurezza non ne uscirebbe viva mezza azienda sul territorio nazionale per anche mezzo non-adempimento.

Io da cittadino mi sento più "uguale" a loro se dovessero rispettare le regole. Tutto qui. 

Dale ammetterai che ci sono cose per cui vale la pena rischiare e altre per cui no.

 

Il calcio è uno sport che tutti noi amiamo e del quale si è sentita la mancanza quando non si è giocato, ma non può essere il territorio delle eccezioni normative in una situazione difficile come quella che attraversiamo. 

 

A mio giudizio dovrebbe andare avanti in maniera molto più flessibile e agile, senza invocare un rigidità delle regole che nei fatti è stata già superata dalla realtà.

 

Visto che hanno fatto una regola apposita per rinviare Torino-Genoa, a mio parere sarebbe stato giusto e saggio rinviare anche Juventus-Napoli.

Share this post


Link to post
Share on other sites
44 minuti fa, rocveCR7 ha scritto:

A quanto pare non lo vuoi capire. 

Esatto. Non c'è altra spiegazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, JollyRoger1986 ha scritto:

Forse quello che non è chiaro è che ame interessa molto poco del punto di vista sportivo. Per me possono pure penalizzare il Napoli di dieci punti. 

Quello che mi interessa da cittadino è che vengano rispettate le decisioni dell'autorità sanitaria e che un gruppo di 30 cristiani ritenuto un potenziale cluster dall'autorità sanitaria non si metta in viaggio contravvenendo a quanto dichiarato da questa autorità sanitaria. 

Ti risulta che ci sia stato un provvedimento che abbia dichiarato il lockdown di Castelvolturno? I calciatori sono stati isolati in un luogo protetto perché portatori di carica virale (sono tutti negativi tranne due) per una particolare ragione che ovviamente non deve essere tra quelle già previste del protocollo?

 

E’ necessario che tutti i provvedimenti siano motivato ... non è che lo puoi fare ad catzum ... per motivi che non espliciti.
 

Se un vigile ti ferma e Ti multa senza verbalizzare il perché... che diresti ... non lo può fare.


Se la Tua preoccupazione è genericamente per la salute a prescindere da leggi e regolamenti (che si occupano proprio di questo però) ... Ti dovresti a questo punto preoccupare se il medesimo provvedimento sia stato adottato per tutti i cittadini napoletani che siano venuti a contatto con positivi e che non hanno neppure avuto il privilegio di fare tre tamponi in sei giorni.

In realtà.... Il fatto è che  quando si capisce che La vincenda è una grande presa per il cul.lo ... si cerca di buttare il discorso sul piano del facile populismo.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.