Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Lord Ludwig

Perché Maradona è fra i più grandi di sempre, ma non il più grande in assoluto

Recommended Posts

Secondo me come talento calcistico Messi gli è superiore.

 

La differenza era in quello che rappresentava Maradona per la sua squadra e per il mondo intero.

Il contributo che dava al di là della giocata con il pallone.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, AntonioL ha scritto:

Secondo me come talento calcistico Messi gli è superiore.

 

La differenza era in quello che rappresentava Maradona per la sua squadra e per il mondo intero.

Il contributo che dava al di là della giocata con il pallone.

messi non ha mai combinato nulla in nazionale...pure ronaldo ha vinto con un portogallo ridicolo

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, Jjilmioelettrocardiogramma ha scritto:

messi non ha mai combinato nulla in nazionale...pure ronaldo ha vinto con un portogallo ridicolo 

Beh insomma.

Si è giocato parecchie finali.

Il problema è che non hai mai trascinato la squadra come ha fatto a Barcellona. Ha sempre faticato ad adattarsi a contesti diversi da quello bluagrana.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Mr. Bluff said:

Quando chiesero a Boniperti chi fosse stato secondo lui il giocatore più forte di tutti rispose Valentino Mazzola. In effetti non è che ci siano molte immagini. Lui lo ha visto dal vivo.

 

Intendevo che lui fu forse l’unico italiAno che vide la famosa finale di Berna del 54 tra Germania ed Ungheria 

e cosa disse di Puskas, purtroppo azzoppato qualche gara prima

10 hours ago, Dio Zigo said:

Mai sopportato Marisa...quindi non ci parlo...

 

 

Non capisco la battuta...

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minutes ago, Pisogiallorosso said:

Intendevo che lui fu forse l’unico italiAno che vide la famosa finale di Berna del 54 tra Germania ed Ungheria 

e cosa disse di Puskas, purtroppo azzoppato qualche gara prima

Non capisco la battuta...

Semplicemente volevo dire che non lo reputo una figura positiva per me...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Premesso che quando le vedevo, le sue giocate,  anche contro la mia amata juve, mi strappavano sempre un moto di ammirazione per la facilità con la quale le eseguiva, come se fossero parte di lui non provate o studiate,  mi permetto di fare questa riflessione:

I miti, non solo nello sport sono figli proprio di un periodo, passato, in cui le gesta più che viste venivano raccontate, ammantate di quella poesia dall'abilitá di chi le descriveva. E passando di bocca in bocca assumevano i contorni del mito, appunto.  Di fatto , in quegli anni per vedere giocare la tua squadra o andavi allo stadio o ti dovevi accontentare del servizio sui gol o delle poche partite in europa trasmesse , aspettavi le gesta di quello che gli altri ti avevano descritto e ogni sua giocata sembrava magica. Oggi con la sovraesposizione e saturazione anche i più forti vengono analizzati, vivisezionati e di fatto smontati   li ammiri, li adori ma non li mitizzi, ti inducono a cercarne subito un altro. Noi abbiamo ronaldo ma già sognamo haland o Mbappé . Ai nostri giorni non esistono più miti o eroi, in senso lato. Siamo troppo consumisti per questo. 

Maradona è  stato un grande, forse il più grande,  figlio dei suoi tempi. Oggi sarebbe diverso...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'essere più forte e oggettivo e personale così

Ad esempio se chiedi ad un brasiliano chi e stato il migliore ti dicono Pelé 

In Argentina Maradona

In spagna Di Stefano 

In Olanda Crujiff 

In Francia platini 

In Portogallo se dici chi e il più forte di sempre ti nominano CR7

Sono poche le nazioni che possono vantarsi di avere avuto tanta rarità perché poi quella di cui si parla essere rari in un contesto normale così nella vita e nel calcio 

E Maradona duettava con platini negli anni 80 pari passo con la loro rarità in mezzo ad un contesto minore o normale 

Da 15 anni a questa parte la rarità la trovi in Ronaldo o messi ma anche in Buffon Xavi iniesta fin quando questi hanno giocato 

Ad esempio del Piero raul scholes Zidane Carlos maldini pirlo   Ronaldo da Lima sono giocatori rari anche loro che poco hanno a che fare con altri della loro generazione o calcio dell'epoca 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho 45 anni.

Vedo il calcio dall'82... mai visto un calciatore più forte di Maradona.

Chi ha scritto un post del genere non ha mai visto giocare Maradona.

Al massimo qualche YouTube

Se no non si spiega.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
52 minuti fa, Padre Mapple ha scritto:

Ho 45 anni.

Vedo il calcio dall'82... mai visto un calciatore più forte di Maradona.

Chi ha scritto un post del genere non ha mai visto giocare Maradona.

Al massimo qualche YouTube

Se no non si spiega.

 

Quante certezze...

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 ore fa, SuperEagle ha scritto:

Aggiungo che, avendo qualche annetto, ricordo distintamente che a metà degli anni ‘80 era assolutamente apertissimo il confronto Platini-Maradona.

In questo senso, per la carriera di Diego, aver vinto uno scudetto con Platini ancora in campo è stato, a mio parere, ancor più prezioso dello stesso Mondiale del 1986.

Ha vinto uno scudetto nella stagione del ritiro.

Contro il Platini competitivo e determinato ha vinto zero.

8 ore fa, Juvemassi ha scritto:

Quante certezze...

Fan più bella figura che scrivere che Maradona se la gioca alla pari con gente che può chiedergli l'autografo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non bastano le statistiche per descrivere un calciatore.

Zidane è stato indubbiamente il più decisivo ed elegante della storia pur avendo segnato pochi gol. Pochissimi sono stati i calciatori capaci di essere determinanti come lui in tutte le competizioni più importanti, e non sono nella lista che hai pubblicato. Mi vengono in mente anche Sergio Ramos e Iniesta. Poi possiamo anche dire che il concetto di forza è più ampio e tiene conto anche di gol e assists, ci sta, ma “anche” non “solo”.

Maradona può essere considerato il più forte per tanti fattori. Per altri meno, ma sicuramente è tra i primi tre.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, Padre Mapple ha scritto:

Ho 45 anni.

Vedo il calcio dall'82... mai visto un calciatore più forte di Maradona.

Chi ha scritto un post del genere non ha mai visto giocare Maradona.

Al massimo qualche YouTube

Se no non si spiega.

 

Ma un post di quale genere, scusami? Ho forse scritto che era un giocatore normale? Ho scritto che è INDISCUTIBILMENTE fra i più grandi di sempre, ma che vi sono altri, pochissimi, con i quali dire chi sia il migliore di tutti è questione soggettiva, che è legittimo dire "per me Maradona è il più grande di sempre", ma è legittimo pure dire "per me è Pelè". "per me è Platini", "per me è CR7". Inoltre ho detto che se lo dicono i vari tifosi va benissimo, ma i tg nazionali dovrebbero informare in modo più obiettivo e non riportare solo populisticamente l'opinione corrente. Se domani morisse Federer o Hamilton non credo nei servizi si direbbe "il più grande" come se fosse una verità matematica ma più razionalmente "uno dei più grandi" o "da molti considerato il più grande". Tutto qui.

 

Inoltre ho quasi dieci anni in più di te, seguo il calcio dagli anni settanta e come detto, tranne Puskas e Di Stefano questi dieci li ho visti giocare tutti. Certe volte, scusami lo sfogo, ma sospetto proprio che si commenti senza leggere non dico tutto il thread, ma neppure il post iniziale fermandosi invece al titolo.

  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
56 minuti fa, ico83 ha scritto:

Non bastano le statistiche per descrivere un calciatore.

Zidane è stato indubbiamente il più decisivo ed elegante della storia pur avendo segnato pochi gol. Pochissimi sono stati i calciatori capaci di essere determinanti come lui in tutte le competizioni più importanti, e non sono nella lista che hai pubblicato. Mi vengono in mente anche Sergio Ramos e Iniesta. Poi possiamo anche dire che il concetto di forza è più ampio e tiene conto anche di gol e assists, ci sta, ma “anche” non “solo”.

Maradona può essere considerato il più forte per tanti fattori. Per altri meno, ma sicuramente è tra i primi tre.

Infatti ho scritto che mi limitavo a giocatori che in campo occupavano posizioni simili a Maradona, per i difensori riportare la media gol non avrebbe senso. Su Zidane più decisivo... mah. Con la Francia. Col Real. Con noi due finali da comparsa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Padre Mapple ha scritto:

Ha vinto uno scudetto nella stagione del ritiro.

Contro il Platini competitivo e determinato ha vinto zero.

Fan più bella figura che scrivere che Maradona se la gioca alla pari con gente che può chiedergli l'autografo.

Il paragone non ci sta.

Platini fu inserito in uno squadrone che vantava 6 campioni del mondo, piu' Bettega, piu' Boniek; Maradona in una squadra che l'anno prima si era salvata per un punto. Cosa volevi che vincesse?

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, Aho ha scritto:

Il paragone non ci sta.

Platini fu inserito in uno squadrone che vantava 6 campioni del mondo, piu' Bettega, piu' Boniek; Maradona in una squadra che l'anno prima si era salvata per un punto. Cosa volevi che vincesse?

Ho solo detto la verità.

Maradona non ha mai sconfitto Platini col Napoli.

HA vinto il primo trofeo nell'anno in cui Platini fece la sua passerella d'addio.

 

Detto questo MAradona è il piu grande giocatore mai visto da me in 40 anni. Incluso Platini, che è il numero 2.

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, Mr. Bluff ha scritto:

Per me il più forte di tutti rimane Pelè, ha vinto tre mondiali con il Brasile ed era tecnicamente uno spettacolo ma anche completo. Fortissimo in acrobazia e anche di testa nonostante non fosse un gigante.

 

assolutamente vero:ma sai pele' appartiene ad un passato sconosciuto alla maggioranza del forum sono giovani e quindi sono vissuti quando e' cominciata l'era dei mass media equindi maradona e' stato sotto gli occhi di tutto il mondo sempre mentre per assistere ad una partita' di Pele' bisognava aspettare i mondiali quindi ogni 4 anni,mentre il volto e le gesta del pibe impazzavano in tv facendolo diventare un mito

pele' calcisticamente parlano non aveva nulla da invidiare a maradona,anzi

fisicamente invece il brasiliano era 10 spanne superiore ,per non parlare della sua vita extracalcistica.........

anche carismaticamente pele' a 16 anni vinse un mondiale da protagonista col brasile.....a 16 anni dico !!!!!

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Iscrittodal2008 ha scritto:

assolutamente vero:ma sai pele' appartiene ad un passato sconosciuto alla maggioranza del forum sono giovani e quindi sono vissuti quando e' cominciata l'era dei mass media equindi maradona e' stato sotto gli occhi di tutto il mondo sempre mentre per assistere ad una partita' di Pele' bisognava aspettare i mondiali quindi ogni 4 anni,mentre il volto e le gesta del pibe impazzavano in tv facendolo diventare un mito

pele' calcisticamente parlano non aveva nulla da invidiare a maradona,anzi

fisicamente invece il brasiliano era 10 spanne superiore ,per non parlare della sua vita extracalcistica.........

anche carismaticamente pele' a 16 anni vinse un mondiale da protagonista col brasile.....a 16 anni dico !!!!!

17, ma per il resto concordo. Anche se 10 spanne è una iperbole.

Share this post


Link to post
Share on other sites
48 minuti fa, Lord Ludwig ha scritto:

Ma un post di quale genere, scusami? Ho forse scritto che era un giocatore normale? Ho scritto che è INDISCUTIBILMENTE fra i più grandi di sempre, ma che vi sono altri, pochissimi, con i quali dire chi sia il migliore di tutti è questione soggettiva, che è legittimo dire "per me Maradona è il più grande di sempre", ma è legittimo pure dire "per me è Pelè". "per me è Platini", "per me è CR7". Inoltre ho detto che se lo dicono i vari tifosi va benissimo, ma i tg nazionali dovrebbero informare in modo più obiettivo e non riportare solo populisticamente l'opinione corrente. Se domani morisse Federer o Hamilton non credo nei servizi si direbbe "il più grande" come se fosse una verità matematica ma più razionalmente "uno dei più grandi" o "da molti considerato il più grande". Tutto qui.

 

Inoltre ho quasi dieci anni in più di te, seguo il calcio dagli anni settanta e come detto, tranne Puskas e Di Stefano questi dieci li ho visti giocare tutti. Certe volte, scusami lo sfogo, ma sospetto proprio che si commenti senza leggere non dico tutto il thread, ma neppure il post iniziale fermandosi invece al titolo.

Tutto si puo dire nella vita, concordo.

Anche che Del Piero o Totti sono i più grandi di ogni tempo e c'è gente che lo dice.

Ma Maradona era una categoria a parte e faceva cose che tutti gli altri che hai citato e che ho visto non riuscivano neanche a pensare.

i numeri valgono zero, se contassero i numeri Baggio non avrebbe vinto palloni d'oro e Van Basten sarebbe uno che ha fatto 4 stagioni .

Ho letto eccome il thread.

Maradona era un alieno mai più visto dopo. Gli altri erano umani molto molto bravi. Lui veniva da un pianeta a parte.

 

Tutti possono avere la loro opinione? ok, la mia è che il thread sembra scritto da un ragazzino che non sa neanche cosa fosse Maradona.

è accettabile no?

è la mia opinione.

Se apri un argomento del genere devi accettare commenti e critiche perchè ti assicuro che se fai un sondaggio ti accorgerai da solo che la pensate cosi in molto pochi persino in un forum della Juventus.

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 ore fa, SuperEagle ha scritto:

Su Zidane come talento c’è poco da dire, ma la “sliding door” del 2006, a livello di immaginario collettivo, è pesantissima.

Poteva decidere la finale con quel colpo di testa deviato magistralmente da Buffon (forse, l’unica volta che il portiere è stato realmente amato da tutti gli italiani sefz), invece ne è uscito con un gesto “negativo” divenuto anch’esso iconico della storia di questo sport

Verissimo, in quei pochi minuti che sono passati tra la parata di Buffon e l'espulsione è cambiata la storia, sia di quel mondiale che della carriera di Zidane, ma anche della considerazione generale che abbiamo di quel periodo calcistico.

Più o meno quello che accadde in un altra Italia-Francia, la finale di Rotterdam 2000 con Del Piero che sbaglia 2 gol facili e la Francia che alla fine riesce a pareggiare.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, Lord Ludwig ha scritto:

17, ma per il resto concordo. Anche se 10 spanne è una iperbole.

 

9 minuti fa, Lord Ludwig ha scritto:

17, ma per il resto concordo. Anche se 10 spanne è una iperbole.

io direi che sia una parabola o anche un ellisse,,ma o'rey quando colpiva di testa rimaneva sospeso in aria come il nostro goat .maradona (tra l'altro negli ultimi anni era piuttosto grassoccio )

9 minuti fa, Lord Ludwig ha scritto:

17, ma per il resto concordo. Anche se 10 spanne è una iperbole.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 minuti fa, ronny80 ha scritto:

Verissimo, in quei pochi minuti che sono passati tra la parata di Buffon e l'espulsione è cambiata la storia, sia di quel mondiale che della carriera di Zidane, ma anche della considerazione generale che abbiamo di quel periodo calcistico.

Più o meno quello che accadde in un altra Italia-Francia, la finale di Rotterdam 2000 con Del Piero che sbaglia 2 gol facili e la Francia che alla fine riesce a pareggiare.

Infatti. Oltretutto, aggiungo, il vero grande mondiale di Zidane è stato proprio quello del 2006 macchiato poi dalla testata. Li a 34 anni ha sciorinato prestazioni di un livello mai raggiunto nei tornei con la nazionale (gli si avvicina solo l'Europeo del 2000),  con l'apice di Francia-Brasile dove è stato un marziano e dove ha dato lezioni di calcio a Ronaldo, Rivaldo, Ronaldinho e Kakà: ma il sombrero a Ronaldo??? 

 

La testata però ha appunto cancellato nella memoria popolare l'eccezionale rendimento in quel mondiale,  mentre al contrario la stessa memoria popolare lo esalta e lo ricorda per quello del 1998, dimenticando che in realtà in quel mondiale è stato una comparsa fino alla finale: espulso nel girone, salta due partite e torna nei quarti con l'Italia dove è presenza impalpabile, poca roba anche contro la Croazia in cui l'eroe è Thuram. Poi l'exploit dei due gol di testa da calcio d'angolo, anomalia per lui, consegnano il mondiale ai francesi e lui alla storia e al pallone d'oro in una stagione in cui è andato male nel girone di ritorno con la Juve (smise di giocare in pratica verso marzo), è stato un fantasma nella finale con il Real e di nuovo un'ombra nella prima parte del campionato successivo, quando dopo il grave infortunio di Del Piero, con la Juve in testa alla classifica, non ha saputo prendersi la squadra sulle spalle, anzi l'ha guardata naufragare (non solo per causa sua sia chiaro). 

 

Detto questo, rimane il più grande calciatore a cavallo tra gli anni '90 e gli anni ' 00, ma la riflessione è sulla discrepanza che c'è spesso tra mito e realtà. 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.