Vai al contenuto

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

juve.forever

Utenti
  • Numero contenuti

    575
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Comunità

583 Eccellente

2 follower

Su juve.forever

  • Titolo utente
    stragobbo dalla nascita

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo

Visite recenti

4.145 visite nel profilo
  1. prossimo Napoli Juventus, considerata l'eventuale apertura settore ospiti al San Paolo, si prevede l'intervento dell'esercito, con scorta armata anche per il pullman dei nostri giocatori. un vero schifo.. Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
  2. juve.forever

    Dybala: un enigma tattico che sta diventando insostenibile?

    le opzioni sono due : 1)Il Crotone, ieri aveva valori equiparabili a un Atletico Madrid vers. Italia 2)Dybala non c'è più con la testa per questa società ma ce l'ha già altrove 3) opzione, fuori concorso : Dybala è una meteora e ha già dato il massimo delle sue potenzialità, vale a dire, non vale una cicca.. Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
  3. azz, cominciano presto quest'anno a spararle grosse.. manco è finito il campionato.. Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
  4. comunque si era già capito allora nella sfida contro il Bayern, Allegri lo aveva già messo nella lista della spesa a Marotta.. "Ho mi comprate uno tra Douglas Costa e Isco oppure me ne vado.." Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
  5. girano voci di corridoio, sul fatto che Gigi, nel pre partita di Madrid, abbia letto i commenti su di lui nel forum di Vecchiasignora.. ecco la causa scatenante delle imprecazioni all'arbitro.. e nel post partita : "Adesso la finiranno in quel forum, a darmi del buonista.." Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
  6. giocatore immenso, strafelice di averlo a Torino, praticamente completo in tutto, solo in fase conclusiva sbaglia spesso la mira.. Se riesce a perfezionarsi anche in questo abbiamo un altro vero top player in squadra, in ogni modo assolutamente da riscattare a fine stagione Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
  7. qua si fa presto a dimenticare.. bel coraggio a scrivere certe cose la stagione di PJANIC è da incorniciare. e pensare che l'abbiamo pagato spiccioli.. Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
  8. qualcuno pensava che Gigi si sarebbe pentito? grande capitano, siamo tutti con te! Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
  9. MADRID - "È una vergogna che si parli di furto. Sono molto deluso per quello che si dice. Non mi riferisco al rigore, è una questione di interpretazione, per me lo era e l'arbitro lo ha fischiato, ma basta parlare di furto" Zinedine Zidane alza la voce. Il tecnico francese del Real Madrid, alla vigilia della gara col Malaga, torna sull'infuocato finale della sfida di mercoledì contro la Juventus e soprattutto sulle polemiche che ne sono seguite. "Ognuno può dire quello che vuole sul rigore ma quando si parla di furto, la cosa mi indigna. Quello che stiamo facendo dà fastidio a molta gente. Ma difenderò i miei ragazzi, hanno fatto una partita enorme e abbiamo senza dubbio meritato di passare il turno" Real-Juventus, Zidane è una furia: «È una vergogna che si parli di furto» Il tecnico francese: «Sono molto deluso per quello che si dice. Non mi riferisco al rigore, è una questione di interpretazione, per me lo era e l'arbitro lo ha fischiato» MADRID - "È una vergogna che si parli di furto. Sono molto deluso per quello che si dice. Non mi riferisco al rigore, è una questione di interpretazione, per me lo era e l'arbitro lo ha fischiato, ma basta parlare di furto". Zinedine Zidane alza la voce. Il tecnico francese del Real Madrid, alla vigilia della gara col Malaga, torna sull'infuocato finale della sfida di mercoledì contro la Juventus e soprattutto sulle polemiche che ne sono seguite. "Ognuno può dire quello che vuole sul rigore ma quando si parla di furto, la cosa mi indigna. Quello che stiamo facendo dà fastidio a molta gente. Ma difenderò i miei ragazzi, hanno fatto una partita enorme e abbiamo senza dubbio meritato di passare il turno". TUTTI CONTRO IL REAL Il tecnico francese è consapevole che "c'è odio verso il Real ma nessuno cambiera' le cose come nessuno cambierà la storia di questo club, il migliore al mondo. E quando sei il migliore, ci sono gelosie". "Non mi sembrano normali queste polemiche, il rigore c'era, di che parliamo? La Juve ha fatto una grande partita, era sul 3-0, ma noi abbiamo avuto le nostre occasioni e con quel gol siamo andati in semifinale, quello che c'è stato nei tre giorni a seguire è troppo. Lo sfogo di Buffon? Quello che ha detto ha detto, era a caldo ma noi abbiamo meritato di qualificarci per le semifinali".E sul fatto che gli arbitri della doppia semifinale contro il Bayern possano sentirsi sotto pressione, Zizou taglia corto: "non penso a queste cose, pensiamo ad allenarci bene e a essere positivi, non pensiamo che l'arbitro ci danneggerà. Affronteremo una squadra molto forte, siamo 50 e 50"
  10. Douglas Costa, attraverso il suo profilo ufficiale di Instagram, ha spiegato di essere orgoglioso di far parte della Juventus: "I am proud and honored to be part of Juventus family. Almost 1 year ago I decide to move to Turin and for sure was the best choice in my life. Thank you to all warriors that fight every game, thanks to all the fans who have supported us so far! Unfortunately somethings happens and we don’t understand why...But our fight still continuous now to win Calcio and the Cup! Its a dream to be here and give my best everyday! Thanks your flash #finoallafine@juventus" Traduzione: "Sono orgoglioso e onorato di far parte della famiglia Juventus. Quasi un anno fa ho deciso di trasferirmi a Torino e di sicuro è stata la scelta migliore della mia vita. Grazie a tutti i guerrieri che combattono ogni partita, grazie a tutti i fan che ci hanno sostenuto finora! Purtroppo è successo qualcosa del quale non abbiamo capito il perché ... Ma la nostra lotta continua ancora, adesso vogliamo vincere lo Scudetto e la Coppa! È un sogno essere qui e darò il mio meglio ogni giorno! Grazie il vostro flash #finoallafine[mention=1571]juventus[/mention]"
  11. "Cominciamo dal fatto, vado subito al sodo. E non mi tiro indietro, lo sapete: io non ho la certezza che quello di Benatia su Vazquez non fosse rigore. Non ho la certezza assoluta di Buffon, posso essere d’accordo con Andrea Agnelli che si è chiesto – giustamente – perché non ci sia il Var, la moviola, in Champions League. Ma ripeto quel piede e quella gamba a tanaglia, forse anche una spinta da dietro, sono comunque un gesto che può convincere l’arbitro a fischiare il rigore. Non mi sembra qualcosa del tutto inventato. Visto dalla parte della Juve quello non è rigore, visto dalla parte del Real sì. Dovessi parlare per me, che ho rivisto il fallo dieci volte alla tv, direi 65% è rigore e 35% non lo è. Ma è un sistema questo che non esiste e per fortuna non faccio l'arbitro. Ci vuole qualcuno che decida, purtroppo anche al 94' di partita. Posso credere, al massimo, che nel dubbio l’arbitro Oliver, contro cui ha tuonato Buffon - con parole esagerate, eccessive, addirittura inaccettabili e su cui andrà fatta una riflessione a parte - abbia deciso a favore del Real Madrid. Come effettivamente in campo internazionale può capitare sovente. Agnelli se l’è presa anche con la “vanità” del designatore Collina, che secondo il presidente della Juventus andrebbe cambiato ogni tre anni. Ma qui entriamo dentro, credo, un’antipatia e un’inimicizia storica, che risale addirittura alla pioggia di Perugia (14 maggio 2000). Di questa grandissima partita della Juve al Bernabeu, rimarrà alla fine solo questo rigore maledetto che ha fermato e stravolto la Juve. Dico chiaro anche questo: mi sarebbe molto piaciuto che la Juventus passasse il turno, che completasse l’impresa, che andasse in semifinale, e possibilmente oltre, a braccetto con la Roma. Sarebbe stato bellissimo per la Roma, per la Juve e per tutto il calcio italiano, già così provato dall'eliminazione mondiale e ridotto sempre più in un angolo. Sono sicuro che ci sia stato un effetto di emulazione, che il 3-0 della Roma al Barcellona sia stato la rampa di lancio del 3-0 della Juve al Bernabeu. Che i giocatori si siano convinti veramente di farcela. Mandzukic mi è sembrato straordinario come Dzeko. La mancanza di Dybala ha reso la squadra di Allegri ancora più tosta, concreta, convinta. Si sarebbe assolutamente meritata i supplementari, questo sì. Purtroppo della partita della Juve rimarrà questa storia melmosa dell’arbitraggio, e la furia bianconera non sarà mai placata. Ma aveva fatto veramente una grande partita, straordinaria, bellissima. Peccato" Fabrizio Bocca Repubblica
  12. juve.forever

    Benevento - Juventus 2-4, commenti post partita

    ok d'accordo con te per la classifica.. parlavo della prestazione se gioisci per quella.. Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
  13. juve.forever

    Benevento - Juventus 2-4, commenti post partita

    c'è qualcuno che riesce a gioire? Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
  14. Che tipo di atmosfera si respira qui a Vinovo? "Ovviamente c'era un po' di dispiacere e siamo stati delusi dal risultato, ma dal giorno dopo ci è stato detto chiaramente dal mister che bisogna andare avanti. C'è una partita di ritorno da giocare, ovviamente sarà difficile però noi adesso siamo preparati per giocare bene sabato. Poi avremo abbastanza tempo per andare a Madrid a fare un qualcosa che sarà molto difficile, cioè provare a passare il turno. Non molliamo niente perché nel calcio può succedere di tutto. Ovviamente la prima partita complica le cose". Che impressione ti ha fatto la sfida, la differenza più grande l'ha fatta Ronaldo? "Secondo me questo gol subito all'inizio ci ha fatto male, potevamo sicuramente evitarlo. Poi durante la partita mi sentivo che stavamo sempre in gara e le occasioni c'erano, stavamo spingendo e provando a far gol. Il loro portiere è stato bravo e ovviamente Ronaldo ha fatto due gol straordinari da grandissimo giocatore, ma in generale i ragazzi sanno e sappiamo tutti che in questa partita volevamo fare meglio. Ma a volte la palla non vuole entrare penso che in questa partita meritavamo di fare almeno un gol, poi abbiamo affrontato una squadra forte, una squadra preparata e ci dispiace che abbiamo perso in questa maniera. Quindi al ritorno avremo un'altra possibilità per correggere questa partita di andata". Anche la Roma ieri ha perso è davvero così grande il divario con le spagnole? "Stiamo parlando di due squadre straordinarie che hanno fatto tanti risultati importanti e sono rimasti sempre gli stessi giocatori che sono abituati a giocare queste partite. È vero che i risultati sono un po' severi sia ieri che due giorni fa per noi. Però in certe partite le piccolezze fanno le differenze come contro di noi Ronaldo era in una grande giornata e gli riusciva tutto quello che faceva. Lo dico ancora una volta: io penso che si poteva fare un po' meglio, rispettiamo molto il Real Madrid o una squadra come il Barcellona però abbiamo sempre dimostrato di poter giocare contro di loro. Poi ci sono episodi che vanno a favore loro, io lo ripeto ancora una volta: questo risultato poteva essere diverso se certi episodi in partita andavano a favore nostro. Si poteva fischiare un rigore, si poteva fare gol dove Navas ha parato bene. Poi ovviamente anche loro avevano delle occasioni ma quando il risultato era ancora aperto si poteva cambiare ancora la partita, poi sono le piccolezze che cambiano le partite". Cosa cambia nel gioco per un centrocampista, nel giocare a due o a tre in mezzo al campo? "Dipende dalle caratteristiche dei giocatori, dalla volontà di attaccare e difendere tutti insieme, tutto parte da qui. Che giochi a due o a tre non cambia molto, a volte incontri un centrocampo avversario più denso o meno denso, un uomo in più a centrocampo è sempre meglio per pareggiare, però dipende sempre dalla disponibilità dei giocatori che sono sul campo e come interpretano questo schema. Perché alla fine sono numeri, ma la Juve l'anno scorso con il 4-2-3-1 è andata in finale. Quest'anno ha spesso giocato con il 4-3-3, una squadra forte deve saper giocare con più moduli, poi per me non cambia tanto. A parte che a volte ti abitui in una certa posizione che poi cambi. Ma sono piccolezze che i giocatori di alto livello devono saper fare e interpretare sul campo". Il centrocampo del Real è più forte? "È un centrocampo fortissimo è veramente molto equilibrato con grandissimi giocatori è una squadra completa in ogni reparto, quindi è difficile da affrontare. Ma io penso che la Juve se la può giocare con loro". Allegri ha detto: "Abbiamo esaurito i bonus a Ferrara". Ti chiedo quali sono rischi della trasferta di Benevento? "Si è una squadra che ha vinto l'ultima partita. È una squadra che sarà lo stesso pericolo come contro la Spal. Lotterà fino alla fine e che proverà a prendere punti contro tutti. Noi dovremo andare li con la volontà assoluta di pensare solo ai tre punti e continuare a pensare allo scudetto perché raggiungere il settimo scudetto sarebbe straordinario. È stato molto complicato, ma è un sogno e la volontà di tutti noi è quella di andare li sabato e di vincere". Se doveste vincere il settimo scudetto e anche la Coppa Italia si potrebbe definire una grande stagione, oppure è in linea con le aspettative? "In linea con le qualità che questi giocatori hanno però noi lavoriamo tanto e lo ripeto ancora una volta è un percorso molto difficile e lungo. Quindi se riesci ad arrivare allo scudetto è perché c'è tanto lavoro dietro da parte di questi ragazzi. Quindi si con scudetto e coppa Italia sarebbe un anno molto positivo e sappiamo che qua come obiettivo abbiamo quello di provare a portare a casa la Champions che è sicuramente più difficile, ma sarà un obbiettivo adesso e nel futuro di riuscire a farlo. Ma vincere il settimo scudetto sarà una cosa straordinaria e vogliamo e dobbiamo assolutamente farlo" sky
×

Informazione Importante

Utilizziamo i cookie per migliorare questo sito web. Puoi regolare le tue impostazioni cookie o proseguire per confermare il tuo consenso.