Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

davjuve

Conte post Napoli-Juve 1-1: «Eravamo venuti qui per vincere. Condizionamenti per far spostare le designazioni, con Mazzarri non ci siamo salutati»

Recommended Posts

Antonio Conte sta rispondendo alle domande dei cronisti nella sala stampa dello stadio San Paolo. Tuttojuve.com sta riportando integralmente ed in tempo reale le sue dichiarazioni:

 

"Noi siamo venuti qui a Napoli per cercare di vincere la partita e penso che l'atteggiamento della squadra sia stato molto propositivo, come facciamo sempre. Penso che nel primo tempo avremmo dovuto chiudere la gara, da squadra cattiva, cinica. Abbiamo avuto delle occasioni importanti, ma non ci siamo riusciti. Questo è l'unico rammarico. Poi a un minuto dalla fine del primo tempo, c'è stato questo gol di Inler, con deviazione di Bonucci sotto l'incrocio. Dal chiudere la partita in maniera definitiva - perchè sarebbe stata dura poi per i calciatori del Napoli e per tutto l'ambiente risollevarsi sul 2-0 dal punto di vista psicologico -, ci si è ritrovati con un ambiente che alla fine del primo tempo aveva l'entusiasmo di chi sa di averla scampata bella e la convinzione di avere ancora 45 minuti da giocare. Nel secondo tempo, anche non volendo, è subentrato nella testa di tutti qualche calcolo. Questa non è una cosa negativa, secondo me è una cosa positiva perchè dimostra anche maturità nei calciatori. Non dimentichiamoci che sono calciatori che hanno iniziato da poco a vincere, quindi non hanno grandi esperienze di vittorie. io lo considero sicuramente un passo avanti questo di Napoli, perchè non era facile, un ambiente molto caldo: c'erano tutte le condizioni per rischiare grosso a livello di risultato, invece siamo stati molto bravi a fare la nostra partita con personalità, con autorità, contro un ottimo avversario".

 

La gomitata di Cavani?

"Io oggi preferisco non commentare, perferisco che siate voi a commentare anche perchè è giusto cercare ogni tanto di star zitti. Oggi preferisco non commentare decisioni particolari. Mi spiace solamente che si é arrivati anche a fare delle questioni per la designazione arbitriale, questo mi dispiace molto. C'è stato dell'ostracismo nei confronti di Rizzoli, un arbitro internazionale, che dovrebbe essere il miglior arbitro d'Italia. E ci sono stati dei condizionamenti per far spostare le designazioni. Questo è molto brutto, questo è molto brutto, questo è molto brutto".

 

lei ha detto che il pareggio ha portato tanto entusiasmo...

"Non ho avuto entusiasmo. Quando pareggio non ho entusiasmo. Mi entusiasmo solo quando vinco".

 

Nel secondo tempo la Juve non è pervenuta al San Paolo, ha giocato solo il Napoli...

"Sono delle vedute queste qua, ognuno la vede come vuole vederla, a volte. Io dico che ho visto solo delle mischie in area della Juventus. Azioni su rimpallo fortuito, non è che ci sono state azioni costruite, qualcosa che ci ha messo in difficoltà, anzi. Io nel secondo tempo ho visto per due volte Vucinic che non è arrivato per un centimetro sui cross di Lichtsteiner: se lì tocca la palla, fa gol. Poi io rispetto quello che lei vede, è giusto che lei dica che il Napoli ha dominato, io dico non sono d'accordo. Penso che oggi usciamo rammaricati dal San Paolo per il pareggio".

 

Però lei in altre occasioni ha attaccato gli arbitri...

"L'ho pagata, l'ho pagata, io l'ho pagata. Io quando sbaglio pago e me ne assumo sempre le responsabilità. E dico 'ho sbagliato'. Altri invece non sbagliano mai e le responsabilità le hanno sempre gli altri. A buon intenditor poche parole".

 

Lei ritiene che il risultato sia giusto? Poi durante la gara lei e Mazzarri avete avuto qualcosa da ridire...

"Mai parlato con Mazzarri. Mai, mai, mai. Non ci siamo neanche salutati con Mazzarri. Le posso assicurare che non ci siamo neanche incrociati con lo sguardo, non ci siamo neanche salutati. Ognuno nella sua panchina, bene così. Il risultato, ripeto, noi torniamo a Torino con rammarico".

Nel secondo tempo è sembrata una Juve quasi calcolatrice, da provinciale.

"Allora diciamo che nel primo tempo c'è stata una grandissima squadra in campo, nel secondo tempo c'è stata una squadra provinciale e ha gestito il pareggio. Io penso che sia stata una prova di grande maturità perchè non è facile addormentare la partita. Io ho sempre sperato di vincerla anche nel secondo tempo. Però oggi ero molto sereno e tranquillo perchè non ho mai avuto la sensazione o la paura di perdere questa partita".

Prima ha parlato di ostracismo da parte di Rizzoli. A chi si riferisce?

"Al clima".

 

Chi l'ha creato?

"Non si chi l'ha creato questo clima".

 

Sembra che l'abbia creato il Napoli...

"No, la Juve l'ha creato. La Juve ha creato questo clima... adesso siamo anche così forti a cambiare l'arbitro".

 

Allora è stato il Napoli?

"Non lo so chi è stato, sta di fatto che Braschi è andato in grossa difficoltà per la designazione. C'è stato anche un giornale che tutta la settimana ha fatto la campagna contro la designazione di Rizzoli. Non è che sto dicendo una cosa astrusa o me la sono inventata. Se siamo arrivati a questo punto, a condizionare le scelte di Braschi... Braschi deve fare il suo lavoro, gli arbitri sono tutti bravi, sbagliano, cerchiamo di farcene una ragione. Quando sbagliano, io a volte mi arrabbio e pago, denari e squalifiche".

 

Ci può dire chi non paga?

"Non lo so, io pago sempre, hanno preso parecchi soldi da me. Ma un po' della Juve? Ho capito, questa è zona Napoli, zona neutra e zona Juve. Alterniamoci...Io ho sentito solamente zona Napoli, qua zona Juve... una domanda in mezzo (ride, ndr).

 

Dal punto di vista tattico, avevi pensato di cambiare qualcosa prima, nel secondo tempo, inserendo Pogba e togliendo una punta? O eri contento del lavoro delle punte?

"Sì, perchè le punte danno sempre imprevedibilità, tutte e due. Poi non ho mai avuto la sensazione di poter perdere la partita nel secondo tempo, quindi non volevo togliere nemmeno la possibilità di fare male, perchè avevo comunque sempre l'acquolina in bocca di poter vincere la partita. Poi alla fine mancavano tre minuti e abbiamo optato per Pogba, anche per le palle alte, perchè poteva succedere qualche mischia e poteva succedere di tutto".

 

tuttojuve

Share this post


Link to post
Share on other sites

Altri invece non sbagliano mai e le responsabilità le hanno sempre gli altri. A buon intenditor poche parole

 

Questa frase da sola racchiude in sé tutto il malcostume del calcio italiano. Grande Antonio (e comunque io la mano a Mazzarri gliela avrei stretta, ma giusto per stritolargliela sefz)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meno male che li ha massacrati tutti. Spero che domenica prossima si ricordi della vergognosa conferenza stampa post Catania-Juventus con Alessio aggredito verbalmente da 4 scribacchini della cippa, e che dica quattro parole anche a loro, anche se a Torino di Catania non verrà nessuno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questi colerosi parassiti sono senza vergogna.Hanno creato un'aria irrespirabile culminata con l'aggressione al nostro pullman e hanno anche il coraggio di lamentarsi?Il secondo tempo si è visto solo il Napoli?Ma che partita hanno visto?

Bravo il Mister a rispondere a tono.

Share this post


Link to post
Share on other sites

i pennivendoli leoni sui giornali durante la settimana, a spalare fango a destra e manca.. poi il giorno della partita in sala stampa tutti messi rigorosamente a pecora da conte..

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

io lo saluterei così fuck

 

Io invece nel dopo partita,conoscendo Ciuccio Piangina , gli avrei regalato ,come gesto di fair-play ,un fazzoletto nel quale avevo sputato 2 secondi prima.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dal punto di vista tattico, avevi pensato di cambiare qualcosa prima, nel secondo tempo, inserendo Pogba e togliendo una punta? O eri contento del lavoro delle punte?

"Sì, perchè le punte danno sempre imprevedibilità, tutte e due. Poi non ho mai avuto la sensazione di poter perdere la partita nel secondo tempo, quindi non volevo togliere nemmeno la possibilità di fare male, perchè avevo comunque sempre l'acquolina in bocca di poter vincere la partita. Poi alla fine mancavano tre minuti e abbiamo optato per Pogba, anche per le palle alte, perchè poteva succedere qualche mischia e poteva succedere di tutto".

 

l imprevedibilità l ha vista solo lui. nel secondo tempo c è stato solo un tiro di vucinic e basta.

a parer mio,ha avuto più paura di perderla che di vincerla,e vedendo un napoli che tirava solo da fuori,nn ha avuto il coraggio di cambiare certi uomini.

cmq....siamo primi a + 7 sulla seconda. detto questo,spero che i gemelli del "gol mangiato" nn giochino + insieme. ma sarà solo una speranza

Share this post


Link to post
Share on other sites

"L'ho pagata, l'ho pagata, io l'ho pagata. Io quando sbaglio pago e me ne assumo sempre le responsabilità. E dico 'ho sbagliato'. Altri invece non sbagliano mai e le responsabilità le hanno sempre gli altri. A buon intenditor poche parole"

 

Un uomo con le palle CUBICHE, hai capito mazzarri???

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora è stato il Napoli?

"Non lo so chi è stato, sta di fatto che Braschi è andato in grossa difficoltà per la designazione. C'è stato anche un giornale che tutta la settimana ha fatto la campagna contro la designazione di Rizzoli. Non è che sto dicendo una cosa astrusa o me la sono inventata. Se siamo arrivati a questo punto, a condizionare le scelte di Braschi... Braschi deve fare il suo lavoro, gli arbitri sono tutti bravi, sbagliano, cerchiamo di farcene una ragione. Quando sbagliano, io a volte mi arrabbio e pago, denari e squalifiche".

 

 

Avrei voluto vedere la faccia di DePaola in questo istante ahah ahah ahah ahah ahah ahah

Share this post


Link to post
Share on other sites

Partendo dal presupposto che adoro angelo alessio (grande lavoratore e bravissima persona), il mister stasera ha dimostrato nella conferenza la differenza tra lo stesso alessio e lo stesso conte. Il primo dopo la partita col catania subì gli attacchi dei tifosi faziosi del catania, il secondo ha zittito e mandato a cagher i giornalisti napletani.

Conferenza perfetta in tutto, mister quanto ti adoro @@

Share this post


Link to post
Share on other sites

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.